CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Quotazione pedali Electro Harmonix

di [user #33241] - pubblicato il
Salve!
Io ho avuto un big muff (u.s.a. però) come suono principale per anni, venduto solo per le enormi dimensioni e per fare spazio ad un tonebone della radial, che era nei miei pensieri da mesi. Adesso però il muff comincia a mancarmi, e cercavo una buona occasione per ricomprarlo, più per sfizio che per altro.

Stamattina, girovagando come sempre in quel sito infernale che contiene un mercatino nel nome, ragionavo sul prezzo di alcuni Big Muff russi. Il prezzo più basso si aggirava sui 130\140 euro, roba che se volessi prendere uno dei muff della costalab nuovo rientrerei tranquillamente nel budget, e stiamo parlando di qualità ben diverse.
Io capisco anche il fatto che siano fuori produzione da anni e così via, ma agli albori della mia pseudo-carriera chitarristica, 7-8 anni fa, quando nella mia ignoranza il big muff sembrava l'unico distorsore di qualità in commercio (bei tempi, quando la gas non era alimentata come oggi) ricordo di qualche annuncio che portava la versione russa sui 40\50 euro, qualche volta leggermente di meno. O forse ricordo male io?

Stesso discorso vale per lo Small Stone, phaser di grandissima qualità, il mio preferito, ma indubbiamente con un sacco di difetti, che meno di un anno e mezzo fa lo si poteva prendere nuovo a circa 80\85 euro.
Complice la fine della produzione, ora, usato, sei fortunato se lo trovi a 85 euro.

Ma che hanno gli electro harmonix per lievitare così tanto nel prezzo? Quasi quasi conviene investire in loro piuttosto che in azioni se continuano ad aumentare così tanto.
Ne ho avuti\suonati qualcuno e sull'usato non spenderei più di 50 euro a pedale (per i pedali "classici" e non i nuovi modelli strani, tipo freeze, synth ecc) perchè personalmente sento che per me più di quello non valgono. 

In ogni caso temo che la mia ricerca del muff debba fermarsi o ricorrere alla versione little, per ragioni di spazio.

Scusate lo "sfogo", magari sono io che non comprendo a pieno le quotazioni di mercato, però vorrei sentire anche qualche vostro parere.

In ogni caso, viva l'Electro Harmonix!
Dello stesso autore
Prima registrazione Fast Track usb + Reaper
Consiglio fast track usb
Mooer Blue Faze e Ninety Orange
Due nuovi acquisti!
Un consiglio per un fuzz
SHG Salerno - Dubbio vendita tra privati
Loggati per commentare

In base alla mia esperienza
di sig_block [user #19952]
commento del 21/02/2013 ore 11:48:59
Ho venduto qualche mese fa un bigmuff russian ultima versione a 80€ perché avevo urgentemente bisogno di quei soldi. Secondo me è quello il prezzo onesto, per due motivi:

(-) nuovo costava 75 € 4 anni fa (ecco perché lo trovavi a 50€ quando era in produzione)
(-) la qualità dei componenti non è fantastica (non capisco nulla di elettronica, ma l'economicità dei cavi che collegano lo switch al resto del pedale si riconosce anche ad occhio profano)

(+) è anni-luce meglio delle versioni americane che ho provato (almeno, a mio gusto) ed è rinomato
(+) è fuori produzione
(+) l'avevo comprato nuovo ed era tenuto benissimo

Io ho il tuo stesso problema con il micro pog, che nuovo costa 180€ ed usato tra i 140€ e i 160€. E non è neanche fuori produzione. Io lo venderei a 100€ (se l'avessi comprato usato) o 120€ (se fossi stato l'unico proprietario).

La sopravvalutazione dei pedali è un fenomeni che si applica a tutti i pedali che vanno di moda, indipendentemente da altre considerazioni tipo "fuori produzione"/"reperibilità"/"proprietario unico" vs. "comprato usato" etc. E non riguarda solo la EH. Esempio: fino a qualche mese fa, nonostante fossa uscita da mesi la RC3, vendevano ancora la RC2 a non meno di 100€ (la media era sui 120). E la RC2 era facilissima da trovare.

E' la pratica di decidere la valutazione del proprio pedale in base a quella degli altri. Secondo me è una pratica stupida, anche perché chi vende pedali molto spesso lo fa per comprarne altri, per cui il guadagno è spesso solo relativo. Ognuno comunque fa quello che vuole.

Per non parlare di quelli che modificano i pedali (e.g. il bigmuff russian non ha la presa per l'alimentazione a 9v, ma consuma pochissimo) e li vendono ad un prezzo più alto perché ci hanno speso soldi! In qualsiasi altro mercato la cosa sarebbe assurda...

Ti consiglio di portare pazienza, prima o poi qualcuno che lo vende a meno lo trovi. Anche se secondo me è difficile sotto gli 80€...
Rispondi
Re: In base alla mia esperienza
di blackmorgan [user #33241]
commento del 21/02/2013 ore 12:14:09
Qui però parte anche un secondo discorso, parallelamente a questo.

Mi spiego, prendi il POG, o la RC2\3 che hai citato tu.
Sono prodotti specifici, anche un pò "di nicchia" se vogliamo.
Soprattutto se consideri le Loop Station. Per quel prezzo c'è poco o niente.
Quindi, sebbene ogni volta che il pensiero ricade su quei prodotti il portafoglio comincia a piangere, sai che non hai altra scelta.
Quelli sono i prodotti e se il prezzo che leggi non ti sta bene, non puoi farci niente.
L'alternativa in genere più diffusa ai pedali costosi è l'autocostruzione. Sfido chiunque a replicare a casa un pedale simile con una competenza "media" e rimanendo al di sotto del prezzo offerto dal mercato.

Contemporaneamente, prendi un fuzz face o un big muff.
Sono progetti che sono sul mercato da 50 anni, in mezzo secolo hanno avuto centinaia di imitazioni da marche più o meno blasonate.
A quel punto tra un Big muff dell'electro harmonix ad 80 euro e un altro prodotto concorrenziale come suono (vedi i mooer e simili) e spesso anche come qualità, sceglierei le copie per un'infinità di motivi. Non sarà lo stesso, ma il mio orecchio si dovrà accontentare.

Al limite, si punta all'autocostruzione. Tralasciando i progetti personali copiati da chissà che sito e gente che sui mercatini si improvvisa costruttore di effetti con costi spesso spropositati, c'è un buon numero di costruttori più o meno famosi onesti. Ma qui andiamo tanto off-topic.

Altro discorso è invece per il vintage, che può piacere o meno, ma che ha una logica di base relativamente sensata. Ovvio che anche qui ci sono le esagerazione.
La cosa più bella che abbia mai letto è stata l'annuncio di un ds2 di fine anni 80 ad un prezzo con cui si prende tranquillamente una squier classic vibe, e forse avanzava anche qualcosa.
Rispondi
In pratica si tratta ...
di E! [user #6395]
commento del 21/02/2013 ore 12:40:08
In pratica si tratta di una sorta di oligopolio: il mercato del BM russo è in mano ai pochi che ne possiedono un esemplare e ne decidono il prezzo, fanno "cartello".

La cosa ridicola è che la stessa cosa accade anche con oggetti che si trovano tranquillamente nei negozi: Fulltone Fulldrive usati venduti a 180 euro (a quel prezzo si trova nuovo), il Whammy 4 USATO è venduto anche a 200 euro (il Whammy 5 NUOVO si trova a 185 euro).
Sul mercatino c'è un Whammy wh1 venduto a 550 euro più spedizione.

Sul mercatino la Gibson 175 è venduta, usata, a prezzi che secondo me sono assurdi: più di 3000 euro, 4000 euro per esemplari dei tardi anni '80 (quindi non vintage).
Ma anche senza scomodare gli esempi estremi, spesso usata si trova anche a 2400, 2500.
Ma con 2500 o poco più prendi una 175 NUOVA!

Non si capisce perché si dovrebbe comprare da un privato (che non può dare nessuna garanzia), a quei prezzi.


Rispondi
Tralasciando le vecchie versioni ormai ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 21/02/2013 ore 12:57:48
Tralasciando le vecchie versioni ormai rare (triangle, ram's head, civil war, green...), quoto l'utente sopra: i proprietari dei pochi esemplari rimasti sul mercato fanno "cartello". Inoltre il pedale ha assunto anche un modesto valore da collezione.

Comunque su musikding.de vendono kit per costruirsi diverse versioni di big muff sia russe che americane (io ho costruito una green version per il mio bassista e suonava da paura) al prezzo di circa 25 euro (tutto compreso). Non é un progetto difficile da realizzare anche per un neofita.

In ogni caso, se ti piace il suono del big muff russo c'é la versione per basso (quella di colore verde) che gli si avvicina molto ed é poco ingombrante. Usato si trova sui 50 euro.
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive

Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964