CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes
Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes
di [user #36735] - pubblicato il

Ci addentriamo nello stile di uno dei batteristi più chiacchierati del momento, Gavin Harrison. Analizziamo la batteria di "Blackest Eyes" concentrandoci sull' l’intro: diciannove battute che si alternano tra misure di 4/4, 6/4, 5/4 e 7/4.
Ci addentriamo nello stile di uno dei batteristi più chiacchierati del momento: Mr. Gavin Harrison.
Il brano scelto per la nostra analisi  è "Blackest Eyes" della band inglese Porcupine Tree, tratto dall’album In Absentia.
Una delle parti più suggestive e d’impatto di questa traccia è senza dubbio l’intro: diciannove battute totali che si alternano tra misure di 4/4, 6/4, 5/4 e 7/4.
La sezione inizia con un arpeggio di chitarra clean in 4/4 che prosegue per sette battute. Nell’ottava battuta invece troviamo il primo cambio di tempo in 6/4; qui nel quinto e sesto movimento, un fill di batteria all’unisono con la chitarra distorta, caratterizza il riff del brano.
Il primo consiglio è di eseguire i sedicesimi con lo sticking trascritto, perché è l’andamento più naturale per suonare delle quartine a mani alternate.
L’altro è quello di suonare l’HI-HAT (con il piede sinistro) in tutti i quarti, garantendovi una maggiore precisione e stabilità nell’esecuzione. 

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Ed ecco che arriva il groove. La mano destra accompagna con il piatto Ride, mentre la sinistra interviene in una (fondamentale) alzata di hi-hat nel secondo movimento della prima misura.
Come potete notare il fill nel terzo e quarto movimento della seconda misura non è altro che l’evoluzione di quello usato nell’Intro, ma con uno sticking molto diverso. La mano destra suonerà tutti i sedicesimi poiché la mano sinistra suonerà dei flams nel primo tom. 

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Questo esercizio richiede una buona coordinazione, è per questo ho cercato di semplificarlo per rendere l’apprendimento meno difficoltoso.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Praticate i pattern lentamente e con l’uso del metronomo. Quando vi sentirete sicuri e rilassati nel suonarlo, aggiungete i flams nel primo tom.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Ora aggiungete i restanti colpi sul rullante e il piatto crash, all’unisono con la cassa nell’ultimo sedicesimo del quarto movimento.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Fate molta attenzione a suonare piano le ghost note nel secondo sedicesimo del terzo movimento e nel primo sedicesimo del quarto movimento. Solo così otterrete l’effetto giusto.

gavin harrison lezioni porcupine tree
Mostra commenti     4
Altro da leggere
Chitarra ritmica metal: corda a vuoto, tritono e modo frigio
Migliora i tuoi accompagnamenti: Mille Giorni Di Te E Di Me
Tommy Emmanuel: come scrivo una canzone
Concentrazione o non Distrazione?
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964