CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes
Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes
di [user #36735] - pubblicato il

Ci addentriamo nello stile di uno dei batteristi più chiacchierati del momento, Gavin Harrison. Analizziamo la batteria di "Blackest Eyes" concentrandoci sull' l’intro: diciannove battute che si alternano tra misure di 4/4, 6/4, 5/4 e 7/4.
Ci addentriamo nello stile di uno dei batteristi più chiacchierati del momento: Mr. Gavin Harrison.
Il brano scelto per la nostra analisi  è "Blackest Eyes" della band inglese Porcupine Tree, tratto dall’album In Absentia.
Una delle parti più suggestive e d’impatto di questa traccia è senza dubbio l’intro: diciannove battute totali che si alternano tra misure di 4/4, 6/4, 5/4 e 7/4.
La sezione inizia con un arpeggio di chitarra clean in 4/4 che prosegue per sette battute. Nell’ottava battuta invece troviamo il primo cambio di tempo in 6/4; qui nel quinto e sesto movimento, un fill di batteria all’unisono con la chitarra distorta, caratterizza il riff del brano.
Il primo consiglio è di eseguire i sedicesimi con lo sticking trascritto, perché è l’andamento più naturale per suonare delle quartine a mani alternate.
L’altro è quello di suonare l’HI-HAT (con il piede sinistro) in tutti i quarti, garantendovi una maggiore precisione e stabilità nell’esecuzione. 

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Ed ecco che arriva il groove. La mano destra accompagna con il piatto Ride, mentre la sinistra interviene in una (fondamentale) alzata di hi-hat nel secondo movimento della prima misura.
Come potete notare il fill nel terzo e quarto movimento della seconda misura non è altro che l’evoluzione di quello usato nell’Intro, ma con uno sticking molto diverso. La mano destra suonerà tutti i sedicesimi poiché la mano sinistra suonerà dei flams nel primo tom. 

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Questo esercizio richiede una buona coordinazione, è per questo ho cercato di semplificarlo per rendere l’apprendimento meno difficoltoso.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Praticate i pattern lentamente e con l’uso del metronomo. Quando vi sentirete sicuri e rilassati nel suonarlo, aggiungete i flams nel primo tom.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Ora aggiungete i restanti colpi sul rullante e il piatto crash, all’unisono con la cassa nell’ultimo sedicesimo del quarto movimento.

Porcupine Tree - la batteria di Blackest Eyes

Fate molta attenzione a suonare piano le ghost note nel secondo sedicesimo del terzo movimento e nel primo sedicesimo del quarto movimento. Solo così otterrete l’effetto giusto.

gavin harrison lezioni porcupine tree
Mostra commenti     4
Altro da leggere
Suonare la chitarra in terrazza
Migliora i tuoi accompagnamenti: Rocketman Elton John
Chitarra ritmica metal: un riff come i Nevermore
Frank Gambale: un ottimo manuale per imparare a improvvisare
Scale a tre note per corda: da Paul Gilbert a Andy Timmons
Nili Brosh: apriamo il suono della Pentatonica
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964