CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Io ci credo! Ma spero tanto che sia vero!!!!

di [user #26748] - pubblicato il
Salve Amici,

Purtroppo è anche vero che alle aziende multinazionali farmaceutiche ciò diverrebbe altamente sconveniente, boicotteranno queste iniziative come fecero con la cura Di Bella.
Abbiamo però il dovere di essere informati, in tal modo possiamo operare le nostre scelte, e se scegliamo di credere abbiamo il dovere di divulgare.

Buona giornata a tutti.







Dello stesso autore
For friends.
Gretsch - Edition Broadkaster Guitars
Buon Natale Picccc...iotti !!
Home - Loop Pearly 2
Home - Loop Pearly
DV Mark Micro 50
Loggati per commentare

E speriamo si! ...
di sepp [user #10489]
commento del 29/03/2013 ore 10:59:55
E speriamo si!
Rispondi
A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 11:26:10
A me non sembra che le fonti "ufficiali" non ne parlino, ad esempio: vai al link le-tumorali_8443588.html
Inoltre gli studi sono stati pubblicati sul British Journal of Cancer, facente a sua volta parte del gruppo Nature, ovvero la più importante rivista scientifica a livello mondiale, pertanto non direi che qualche potere occulto abbia cercato di nascondere la faccenda.
A conti fatti, i due ricercatori hanno semplicemente scoperto una famiglia di molecole promettenti, ma da qui a trovare la panacea per il cancro ce ne corre.
Quello che mi lascia perplesso invece, è che l' articolo riguardante il maltolo risale ormai al 2010, e nel frattempo i due ricercatori sembrano essersi dedicati ad altro, segno che forse la molecola era un buco nell' acqua: vai al link
Se poi si vuole fare del complottismo da due soldi contro le solite multinazionali farmaceutiche assassine, e ritirare fuori quella buffonata della cura Di Bella, è un altro paio di maniche...
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di Salvog [user #26748]
commento del 29/03/2013 ore 11:43:26
Che la notizia sia stata battuta anche dall'ansa mi fa piacere, il suo dovere l'ha fatto.

Ma verrà imbastita una sorta di studio ricerca e sperimentazione al fine di ottenere un farmaco diverso dai soliti che non tutti ed a cui non tutti possono essere soggetti?

Non vorrei entrare nel merito, anche perché non ne detengo le basi.

Ma......!!!!!

Se un soggetto che ha una disfunzione renale con una presenza di creatinina oltre il lecito, come può sottoporsi ad una somministrazione di carboplatino od altro. Risposta, non la può eseguire,
quindi che fa? Si deve rassegnare, come ha dovuto fare mio padre subito dopo essere stato operato, infatti non gli fu prescritta nessun tipo di cura, solo palliativi per il dolore, praticamente fu condannato.

Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 12:02:46
Sono molto dispiaciuto per la vicenda di tuo padre. In questo momento ho un parente molto stretto malato di tumore, che circa un anno fa ha terminato la cura con chemio, chirurgia e tutto quanto. Purtroppo adesso le metastasi sono già tornate fuori in altri organi, e si sta curando di nuovo, ma purtroppo in queste situazioni la prospettiva è tutt' altro che rosea...
Anche al giorno d' oggi ahinoi alcune malattie rimangono incurabili, ma imputare questo ad un complotto delle industrie farmaceutiche mi sembra un po' puerile. Il progresso richiede tempo, coloro che propongono scorciatoie semplicistiche, si sono sempre rivelati dei ciarlatani e dei truffatori.
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di Salvog [user #26748]
commento del 29/03/2013 ore 12:11:58
Già sono passati pochi mesi ed il ricordo di ciò che ha passato ancora è molto vivo.

E' inaudito e crudele ciò che una persona deve affrontare se entra nel tunnel, quindi ciò che tiene in forza la nostra lotta è la speranza, se viene a mancare quella è finita ancora prima del tempo.

Cure di protocollo o nuove sperimentazioni, tutto si accetta quando si è investiti da una piaga del genere, ma si debbono pur fare e che diamine!

Ti saluto e ti ringrazio per la cortese conversazione.
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/03/2013 ore 13:27:11
===Anche al giorno d' oggi ahinoi alcune malattie rimangono incurabili, ma imputare questo ad un complotto delle industrie farmaceutiche mi sembra un po' puerile===

beh... di soldi, in questo ambito, ne girano tanti.. non mi sembra per niente improbabile che l'industria viva interessi che con la salute delle persone hanno poco a che vedere
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 15:53:3
Non dico che le industrie farmaceutiche siano in odore di santità, però il fatto che grazie alla ricerca (sovvenzionata che si voglia o no, in gran parte dalle suddette), oggi si guarisca da malattie che cinquant'anni fa non lasciavano scampo, è innegabile.
E sono fiducioso che tra cinquant'anni, tanti mali orrendi saranno solo un brutto ricordo...
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/03/2013 ore 17:04:18
certo, qualcosa e' stato fatto... ma mi sembrerebbe ingenuo pensare che, perche' qualcosa e' stato fatto, siamo di fronte a gente che ha in mente il bene dell'umanita'...

ho letto da qualche parte che un malato di tumore costa, in media, all'amministrazione pubblica, mi sembra, intorno ai 300 mila euro... mi sembra ovvio che se tutto l'ambaradan di strutture e prodotti messo su dalla medicina ufficiale intorno al cancro si rivelasse inutile o controproducente in seguito alla scoperta di rimedi piu' efficaci, di poco costo e somministrabili piu' semplicemente, a questi signori mancherebbe un guadagno immane.....

Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 17:29:07
Farmaci sempre più efficienti e tollerabili stanno venendo sviluppati continuamente, e non parlo per sentito dire, visto che in questo campo sono impegnati diversi dei miei professori all'università, che ce ne parlano spesso durante le lezioni.
Nonostante ciò, le cure sono sempre gravose sia per l'organismo del paziente, che per le tasche dello stato, col simpatico contraltare delle industrie che ci fanno affari d'oro. Purtroppo questa situazione andrà avanti ancora per non so quanto tempo, non tanto perché le lobby ci marciano, quanto perché i meccanismi della malattia sono complessi e insidiosi.
Se poi uno vuole credere che il cancro si possa curare col bicarbonato o con l'acqua ossigenata, o ancora meglio con l'imposizione delle mani, liberissimo di farlo.
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/03/2013 ore 17:55:16
vedi tu.. a me sembra invece che tutto ci faccia sospettare sulla generale malafede dell'industria medica e farmaceutica...
E' colpa "loro" anche il fatto che peracottate da fattucchieri sono messe allo stesso livello di possibili ed efficaci cure alternative. Nel senso che se ci fosse un'establishment medico complessivamente onesto, competente ed incorrotto, le novita' verrebbero esaminate imparzialmente e i ciarlatani sparirebbero...
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 20:21:35
Non so bene a quali cure alternative ti riferisci, ma se queste sono generalmente disconosciute dalla medicina ufficiale, è pricipalmente perché gli esponenti della medicina alternativa, si sono sempre rifiutati di sottoporre le loro metodiche a un'analisi condotta tramite il metodo scientifico, che avrebbe permesso di appurarne l'eventuale efficacia, trincerandosi dietro alle ragioni più svariate.
Il bello è che quando la medicina ufficiale ha teso una mano a quella alternativa, questa ha rifiutato sdegnosamente: tanto per dirne una, il fenomeno dell'ormesi (it.wikipedia.org/wiki/Ormesi) potrebbe spiegare la presunta efficacia di alcuni preparati omeopatici, ma ovviamente gli omeopati non ne vogliono sapere, e continuano indefessi a raccontare la storiella della memoria dell'acqua.
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/03/2013 ore 21:18:59
grazie del bel dialogo.. ma ho l'impressione che tu abbia una concezione dell'establishment medico/scientifico un po' troppo ottimista .. ciao!
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di mr_mustache [user #15801]
commento del 29/03/2013 ore 22:00:08
Io credo nella scienza e in quello che sto imparando con immensa fatica in questi anni di studio, se un giorno troverò qualcosa che mi faccia ricredere lo farò con gioia.
Ciao e buona serata. :-)
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di Salvog [user #26748]
commento del 29/03/2013 ore 20:39:13
Hai fatto centro caro Jaso!
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di guitarlory [user #1166]
commento del 29/03/2013 ore 19:25:3
Ciao, io sono convinto che i ricercatori e i medici che ricercano nuove cure, con la sperimentazione e il metodo scientifico, lo fanno per il bene dell'umanità... sono un po' più scettico riguardo alle assolute buone intenzioni dei CDA delle industrie farmaceutice, spesso formati o ammanicati con i vertici politici delle proprie nazioni (il caso più clamoroso è quello degli USA, dove le campagne elettorali vengono finanziate al 90% dalle industrie farmaceutiche, che controllano anche la Food and Drug Administration).

Recentemente grazie ad alcuni servizi delle Iene sono stati portati a conoscenza i casi delle "cure compassionevoli", nello specifico rivolte a bambini con atrofia muscolare spinale, quindi condannati a morte: l'inutile crudeltà di negare solo a parte di questi bambini le cure compassionevoli con il metodo Stamina del dottor Vannoni, che a quanti le hanno iniziate stanno portando documentati benefici (ricordo che è una malattia terribile e incurabile, che porta alla cecità, all'assoluta immobilità e all'impossibilità di deglutire) è solo la punta dell'iceberg.
Infatti il metodo, frutto di una sperimentazione tutta italiana portata avanti presso gli Spedali Civili di Brescia, è stata bloccata con la scusa di controlli sanitari non andati a buon fine... il bello è che negli stessi laboratori vengono prelevate e conservate anche le cellule per i trapianti di midollo, ma in quel caso nessun provvedimento è stato preso (è tutto ben documentato).
Qual è il motivo, vi chiederete?
Il motivo è che il metodo del dottor Vannoni concepisce le cellule staminali esattamente per quel che sono: le cellule staminali NON SONO FARMACI, sono delle normali cellule che ognuno di noi possiede, quindi la terapia delle staminali è un trapianto, più simile ad una trasfusione di sangue o a un trapianto di midollo che non una costosa terapia farmacologica!
Però le case farmaceutiche (che hanno annusato subito quale sia il business legato ad esse) pretendono di controllare queste terapie e di farle passare per farmaci, in modo da prenderne il controllo e, di conseguenza, il monopolio.
Infatti la motivazione con cui stanno cercando di stoppare la sperimentazione di Stamina è che i laboratori degli Spedali Civili non rispettano gli standard dei laboratori farmaceutici... questo, aggiunto ai politici che non prendono posizione (guardatevi i servizi delle Iene, il ministro della sanità è vergognoso!), sìnceramente qualche dubbio dovrebbe farlo venire a chiunque si prenda la briga di approfondire un po'...
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di Salvog [user #26748]
commento del 29/03/2013 ore 20:45:29
Verissimo ho seguito la vicenda, e sono giunto alle tue stesse conclusioni, ma tutto ciò è tremendamente inquietante.
Si agisce solo per interessi altro che bene dell'umanità, è una triste ma vera realtà, il protocollo Stamina verrà puntualmente ostacolato, così come tutti gli altri eventuali sistemi che non seguono pedissequamente quanto viene proposto dalle industrie farmaceutiche.
Rispondi
Re: A me non sembra che ...
di dale [user #2255]
commento del 29/03/2013 ore 21:30:3
Purtroppo la disinformazione unita alla terribile situazione che vivono quei bambini e quelle famiglie portano a conclusioni semplicistiche e "di pancia"...

Anche al sottoscritto come a te e credo a tutti, si è spezzato il cuore nel vedere il primo servizio delle Iene sulla piccola Sofia, sul deterioramento fisico impietoso e implacabile a cui è sottoposta, a quello psicologico a cui è sottoposta una famiglia innocente, che si concluderà per la piccola nel giorno stesso della sua morte, ma che continuerà per la famiglia...per sempre.
Questo è il sentimento che mi ha portato a dire:
- "Che bastardo il ministro della sanità Balduzzi che vieta (in realtà è il giudice con sentenza in seguito a delle ispezioni dei NAS) delle cure ad una piccola bambina innocente!"
....

Vannoni non è un medico, è laureato in (lettere?) e e insegna psicologia della comunicazione, pubblicazioni scientifiche poco o niente.
Dal servizio delle iene sembra che quel cattivone del ministro della sanità e quei bastardoni di giudici bloccano delle cure per bambini in situazione disperata e condannati a morire, tutto con le compiacenti case farmaceutiche ovviamente.
Il web si scatena e lancia messaggi di sdegno e minacce al ministero e alla magistratura...
Cosa c'è di vero?
Solo la terribile condizione dei bambini perchè, ad oggi, il metodo Vannoni non è una cura.

Ti linko questo articolo, certo non è come sempre da prendere per oro colato, ma offre molti spunti di riflessione credo:


vai al link



ciao
EDIT****

Ti linko anche questo che è davvero recentissimo:



vai al link o_29/staminali-tribunale-trento-si-cure-bimba-sna-metodo-vannoni-contestato_02bee0b8-989c-11e2-948e-f420e2a76e37.shtml

Rispondi
Bella notizia, speriamo che nel ...
di Zososam [user #29992]
commento del 29/03/2013 ore 13:21:17
Bella notizia, speriamo che nel giro di poco si sviluppi e che la comunità scientifica gli dia peso, sarebbe davvero una vittoria della vita sulla morte...
Rispondi
Di una cosa del genere ne avevo sentito parlare....
di bernablues [user #16917]
commento del 29/03/2013 ore 16:35:13
addirittura, sapevo che il caffé (che contiene maltolo), è un inibitore delle neoplasie, legate al fegato e al pancreas, ovviamente senza abusare perché una sostanza, anche se curativa, somministrata in dosi massicce può sempre causare altri scompensi, vedi ad esempio l'eccessiva assunzione di vitamina C :-)))
Rispondi
Re: Di una cosa del genere ne avevo sentito parlare....
di Salvog [user #26748]
commento del 29/03/2013 ore 16:39:29
Questo mica lo sapevo!

E chissà quante altre cose che ci potrebbero tornare utili sconosciamo.

Ciao Berna.
Rispondi
E auguriamoci sia una notizia ...
di janblazer [user #26680]
commento del 30/03/2013 ore 20:27:26
E auguriamoci sia una notizia che, anche se tenuta nascosta dai media, abbia dei risvolti positivi..
Come funzionano le cose adesso se dovessi ammalarmi di tumore non vorrei assolutamente essere curato.. morfina fin che basta (piuttosto me la pago io) e una rapida estrema conclusione..
E' un pensiero sicuramente discutibile, ma purtroppo sono le statistiche e lo strazio di malati e parenti a parlare..
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964