CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

T FUZZ .....proviamolo

di [user #13247] - pubblicato il
Ragazzi sono in attesa che mi arrivi il T FUZZ, ne ho sentito parlare benissimo e volendo completare la mia pedaliera con un fuzz ho optato per questo pedale di cui tanto se ne parla in bene. 
Allora vi premetto che come fuzz ho avuto un fuzz face (quello rosso) e alla fine l'ho venduto perchè non mi piaceva, stessa cosa per il big muff, troppo confuso il suono secondo il mio gusto personale. 
Da quello che ho capito il T FUZZ è un ibrido che non è proprio il FUZZ classic sound, e forse per questo l'ho scelto. 
Volevo chiedervi problemi vari che potrebbero sorgere, tipo il posizionamento, a quanto ho capito è necessario assolutamente che lo metta per primo e il buffer (costalab) che uso lo devo mettere subito dopo. 
Chi me lo ha venduto mi ha detto che si alimenta con il classico cavetto in stile BOSS. 
Ho le idee chiare oppure sbaglio qualcosa? 
In attesa di poterlo testare dal vivo volevo chiarirmi un po le idee con voi. 
Grazie
Dello stesso autore
Setup di un One Man Band
Direct Box (DI) a fine pedaliera?
TV JONES scassi pick up minorati
Richie Sambora: Aftermath of the Lowdown
La vostra conoscenza del twin
ALESIS GUITAR LINK
Loggati per commentare

sarà sicuramente positive ground,quindi non ...
di tonycaster utente non più registrato
commento del 25/06/2013 ore 19:26:23
sarà sicuramente positive ground,quindi non puoi metterlo in daisy chain ma devi alimentarlo con un alimentatore apposta per lui o la pila.
controlla lo spinotto dell'alimentatore se va bene,cioè se la polarità non è invertita rispetto al pedale.
Rispondi
il sito T pedals recita ...
di richie1982 [user #13247]
commento del 25/06/2013 ore 19:53:10
il sito T pedals recita alimentabile tramite batteria o alimentatore tipo boss. i boss sono negativo centrale tutti mi sembra.
non è chiarissimo su questa cosa
Rispondi
Re: il sito T pedals recita ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 25/06/2013 ore 20:22:26
Sì, però questo ti dice SOLO che lo spinotto di alimentazione deve essere a centro negativo (boss style). Non ti dà nessuna informazione riguardo la polarità di funzionamento del circuito che é quello che importa veramente.
Dagli schemi che ho visto mi pare funzioni a polarità invertita (il negativo alimenta, il positivo a massa) per cui non puoi assolutamente usare una daisy chain visto che crereebbe un cortocircuito tra la massa del t-fuzz (positiva) e quella dell'altro pedale (negativa)...
O alimentatore separato o batteria
Rispondi
Spero almeno che sul retro ...
di richie1982 [user #13247]
commento del 25/06/2013 ore 20:59:23
Spero almeno che sul retro del pedale ci siano indicazioni chiaare a questo punto. Mal che vada devo alimentarlo da solo con un alimentatore dedicato di quelli con lo spinotto che inverte la polarità. Sperando che non mi faccia problemi di rumore dato che è un aggeggio jappo-cinese....
Rispondi
L'alimentazione se non ricordo male ...
di eujil10 [user #36206]
commento del 26/06/2013 ore 00:51:54
L'alimentazione se non ricordo male dovrebbe essere la classica boss.
Sarebbe opportuno alimentare il Tfuzz da solo (è un pò schizzinoso,ma quale fuzz non lo è?) o,meglio ancora,con una pila zinco-carbone (quando inizia a scaricarsi il Tfuzz diventa una goduria).
Altro aspetto importante,come ti è già stato detto,è di metterlo primo in catena.

Vedendo come parli di fuzz face e muff,il Tfuzz potrebbe piacerti molto in quanto è un pedale versatilissimo che ti porta dall'od leggero al muro di suono con tutto ciò che c'è in mezzo,dinamica compresa.

Unica nota da tener presente,motivo per cui lo diedi via,ha un volume disarmante;è un pedale che condiziona il volume dell'intera pedaliera...se riesci a farlo diventare il cuore del tuo suono,possibile vista la qualità del pedale,lo puoi sfruttare al massimo,altrimenti...
Rispondi
dovrebbe essere una rielaborazione del ...
di Sykk [user #21196]
commento del 26/06/2013 ore 07:43:37
dovrebbe essere una rielaborazione del Tonebender, un ottimo pedale.
Alimentalo con un alimentatore tutto per lui o con una batteria, se non sbaglio non dovrebbe essere un pedale che mangia troppi Ampere.
Rispondi
Non sono ancora convinto se ...
di richie1982 [user #13247]
commento del 26/06/2013 ore 08:07:36
Non sono ancora convinto se usarlo come uno dei suoni di base oppure se usarlo per boostare un drive leggero. Questa cosa la potrò appurare montandolo in pedaliera. Ma con la batteria zinco carbone quante ore ci state in on? È facile sostituirla o si deve svitare tutto? A questo punto non so se sia meglio usare un alimentatore che ho invertibile come polarità oppure la pila. Il fatto è che sulla pedaliera uso un alimentatore harley benton da 8 connettori un one spot con daisy chain e un alimentatore apposito per il line 6 DL4. Aggiungerne un altro diventa eccessivo secondo me
Rispondi
Ciao, quoto innanzitutto eujil10. ...
di KJ Midway [user #10754]
commento del 26/06/2013 ore 09:09:57
Ciao,
quoto innanzitutto eujil10.

Da possessore ti confermo che o lo alimenti con la batteria o vai di alimentatore separato per il discorso di polarità invertita del transistor al germanio, per il cambio batteria basta svitare le quattro viti superiori dello chassis.

La base di partenza dovrebbe essere il Fuz Face e non il Tone Bender qui trovi 2 ottimi articoli in merito:

vai al link

vai al link

come tutti i Fuzz e come correttamente suggerito è da mettere primo in catena prima del buffer e prima dell'accordatore solitamente, a differenza di altri Fuzz comunque non suona male neanche dopo, è un pò ostico in accoppiata con i boost ma questo è comune a tutti i Fuzz, il miglior modo di usarlo è con il pot volume della chitarra, questo comporta un'attenta regolazione del volume del pedale che come ti han già detto è molto "esuberante".

Io lo usavo in accoppiata con l'Overboost sempre di T-pedals inserendolo però prima del Fuzz per aumentare il gain nei soli più che il volume.

Il segreto del suo utilizzo è proprio il dosaggio del volume, per suonare bene necessita di una buona chilata di volume dell'ampli combinata con almeno un terzo di volume dell'effetto a seconda di come usi gli switch.

L'unico possibile inconveniente è che così rischi di dover mettere eventuali OD o distorsori con il loro volume a palla per non avere i livelli sbilanciati.


Rispondi
Re: Ciao, quoto innanzitutto eujil10. ...
di tonycaster utente non più registrato
commento del 26/06/2013 ore 23:25:51
beh anche per il tone bender la base di partenza è il fuzz face,il tone bender mk2 è un fuzz face con davanti un buffer ,se confronti lo schema del t fuzz

vai al link

e quello del tone bender mk2

vai al link

vedrai che ci sono delle analogie,uno stadio in più in ingresso come il tb(che il fuzz face non ha)

e altre cose,come la resistenza di feedback r10 da 100k ,la res r7 da 470 ,la res r8 da 8,2 k come nel tb mk2 ,ecc ecc

e in aggiunta c'è con un controllo di tono in stile big muff ,mi pare ,quindi è un tb modificato
Rispondi
Re: Ciao, quoto innanzitutto eujil10. ...
di KJ Midway [user #10754]
commento del 27/06/2013 ore 09:41:37
Ciao ottime precisazioni,
lo stadio di boost tra i due è la grossa differenza assime al diverso tipo di transisto utilizzati.

Effettivamente più che circuitalmente intendendevo che il T-Fuzz assomiglia come carattere e pasta alla filosofia di un FF, soprattutto come si ripulisce con il volume della chitarra, non mi ricordo però che transistor monti probabilmente degli AC al posto degli NKT ma dovrei riaprirlo.

Ritornando sul comportamento noto delle ulteriori analogie tra T-Fuzz e FF tutti e due suonano meglio con i single coil piuttosto che con gli Humb, mentre un MKII suona bene con entrambi.

Pur con le sue vagonate di regolazioni il T-Fuzz non mi ha propriamente convinto con gli Humb e risponde meglio con ampli non Fender Style.

Sintetizzando citando un commento letto

"fuzz face is more jimi... mkII is more jimmy"
Rispondi
Re: Ciao, quoto innanzitutto eujil10. ...
di tonycaster utente non più registrato
commento del 27/06/2013 ore 21:46:53
ciao,penso che monti degli ac128 e ac107 ,almeno sullo schema c'è scritto così, boh però alla fine sono solo sfumature,non c'è grossa differenza con gli nkt275,dopo tutti i fuzz che mi sono fatto posso dirlo con certezza ahaha... quelli che più mi hanno convinto sul fuzz face sono gli ac125,essendo introvabili gli nkt275,mi sembrano i più simili a livello di timbrica rispetto agli nkt appunto...

Io il t fuzz non ho avuto modo di provarlo,ma ti credo sulla parola,
un amico che l'aveva mi ha detto che suonava diverso da giorno a giorno,cosa normale essendo al germanio,ma che io non sopporto proprio,pur piacendomi tantissimo il timbro del germanio,
però è vero,quando suona come si deve non c'è niente che assomigli a un bel fuzz face...

Sai cosa ho trovato come sostituto? Lo skreddy screwdriver, un misto di fuzz face ibrido si-ge( la base è sempre quella) ,pesantemente modificato,molto pesantemente,boostato da un mosfet,certo non ha forse il clean up di un vero fuzz face,ma per i suoni alla Jimi non c'è di meglio per me,dai crunch ai lead se boostato ulteriormente da un altro od,e in più suona sempre bene,nessuna variazione per il calore...

scusa per il lunghissimo OT ,ciao!!
Rispondi
Re: Ciao, quoto innanzitutto eujil10. ...
di KJ Midway [user #10754]
commento del 28/06/2013 ore 14:13:29
Immaginavo ci fossero gli AC.

Dello screwdriver ne ho sentito parlare un gran bene come il Lunar Module sempre della Skreddy, attendo di provarli abreve appena li trovo. Attualmente il mio T-Fuzz ha lasciato il posto ad un Fulltone '69 di un noto "artigiano" che riesco a controllare meglio, da poco gli ho affiancato il Formula 5 della Catalinbread non è un Fuzz ma a regolazioni estreme fuzza pure lui...

Ciao
Ale
Rispondi
La soluzione finale per me ...
di richie1982 [user #13247]
commento del 28/06/2013 ore 07:50:18
La soluzione finale per me sarà metterlo primo in catena e subito dopo il buffer. Alimentarlo in modo separato dagli altri pedali. Vediamo un po come va la maggior parte di voi ne parla bene. Appena mi lo provo in maniera piú approfondita e vi dico
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
News
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964