CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Matt Bellamy dei Muse: tangenti per suonare in Italia
Matt Bellamy dei Muse: tangenti per suonare in Italia

di [user #33493] - pubblicato il
La dichiarazione di Matthew Bellamy: "A Roma abbiamo dovuto elargire bustarelle per migliaia di euro solo per poter sparare i fuochi d’artificio".
È dura la vita del musicista, anche quando ce l’hai fatta e sei una star di fama planetaria. Sarà il periodo, ma in questi giorni piovono testimonianze di rogne più o meno grandi che alcuni artisti stranieri si sono trovati a dover affrontare suonando proprio qui in Italia. Una colpisce più delle altre, però, sia perché riguarda una rockstar che col nostro Paese è stata legata a doppio filo per anni, sia per le conseguenze che potrebbe avere.

Il 26 luglio il tabloid britannico The Sun ha pubblicato sul proprio portale un’intervista a Matt Bellamy, nella quale il frontman dei Muse spiega quanto sia difficile a livello pratico portare in giro per il mondo delle produzioni live imponenti come la loro. "Ovunque vai ci sono problemi. Abbiamo commercialisti e legali che discutono con autorità locali, polizia e promoter di ogni tipo", ha detto il cantante. Fin qui nulla di sorprendente, ordinaria amministrazione, ma Bellamy ha visto bene di portare a esempio le trattative sottobanco che avrebbero reso fattibile il concerto dei Muse allo Stadio Olimpico di Roma il 6 luglio scorso, svelando dettagli poco consoni (e soprattutto poco legali): "A Roma abbiamo dovuto elargire bustarelle per migliaia di euro solo per poter sparare i fuochi d’artificio. Abbiamo dovuto telefonare all’ambasciata britannica a Roma e discuterne con qualche funzionario. Se vuoi fare roba come questa in giro, è una cosa grossa. È parecchio costoso, comunque. A dirla tutta, è sbalorditivo". Insomma, la burocrazia italiana col suo groviglio di norme sulla sicurezza avrebbe ostacolato l’allestimento dello spettacolo pirotecnico, allungando i tempi per ottenere i permessi in modo rischioso per l’organizzazione dello stesso, il che avrebbe reso indispensabile agire per vie traverse.

La replica del promoter italiano dei Muse, Vivo Concerti, è stata immediata e naturalmente ha smentito le dichiarazioni di Bellamy: "Rispetto a quanto riportato da vari organi di stampa, la licenza è stata concessa dalle autorità competenti dopo le opportune verifiche che hanno dimostrato che tutto era sicuro e regolare e dopo aver puntualmente messo in atto e ottemperato ad ogni disposizione di sicurezza e accorgimento tecnico richiestoci, come è successo in tutte le altre città". È stato chiarito che una commissione composta da funzionari della Prefettura, polizia, vigili del fuoco ed elettrotecnici si è regolarmente riunita poco prima dell’allestimento del concerto per le verifiche e la concessione dell'autorizzazione.

Com’era prevedibile, però, questo non è bastato a sistemare tutto. La Questura di Roma ha immediatamente disposto accertamenti sul caso e fornirà un'informativa alla Procura quanto prima.


Un episodio, quello di cui si è reso protagonista Bellamy, che ha lasciato a bocca aperta molti: se fosse vero, perché parlarne apertamente a un tabloid? Se fosse falso, perché alzare un polverone di questa entità? Di certo le affermazioni del cantante guastano i rapporti con un Paese che per parecchio tempo è stato la sua seconda patria, nei molti anni di fidanzamento con la psicologa Gaia Polloni.  

Forse l’esternazione di Claudio Trotta, fondatore di Barley Arts riassume nel modo migliore l’opinione di tanti: "Credo che i cantanti dovrebbero cantare”.
Dello stesso autore
I Toto in Italia per i 40 anni di carriera
"The Doors: The Band You Love to Hate" su Contatto Radio
Il concerto dei Tears for Fears al Forum di Milano
TeachRock: la buona scuola di Little Steven
Ringo Starr & His All-Starr Band live a Lucca
Chris Cornell: un ricordo su Contatto Radio
Intervista a Daniele Tedeschi: "Non siamo mica gli americani"
Rolling Stones live a Lucca: il reportage
Loggati per commentare

Ciao Fede!!!!
di Chiodo utente non più registrato
commento del 03/08/2013 ore 14:16:09
Ora si spiega perche' i Black Sabbath han dato forfait!!Coi botti che fanno loro ci lasciavano l'incasso!!.......Che schifo...ormai ci marciano su tutto..non se ne puo' piu'!!:(
Bacioni Fede!!!;)
Rispondi
Re: Ciao Fede!!!!
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 14:58:32
Ahahah! Non ci avevo pensato!!!
Un bacione a te e buon weekend :D
Rispondi
Sappiamo tutti che....
di solsimi [user #28564]
commento del 03/08/2013 ore 15:02:18
Le questioni riguardanti i permessi e concessioni da ricevere sono assoluto punto dolente di questo nostro povero derelitto Paese (si...VOGLIO scriverlo ancora maiuscolo...pia illusione?) Ma a me, un articolo pubblicato dal...novella 2000 inglese, mi deve quantomeno insospettire sulla totale veridicità dell'accaduto, e di conseguenza far pormi dei dubbi sul perchè.
Rispondi
Re: Sappiamo tutti che....
di Capra_Poliuretanica [user #30609]
commento del 03/08/2013 ore 15:12:24
Infati, ho anch'io dei seri dubbi quando alcuni giornalacci ci tirano in ballo.
Che la procura indaghi, se trova le prove delle tangenti la faccia pagare ai colpevoli (tangentisti e tangentati, tanto qui non c'è di mezzo un signore che fa minacciare la guerra civile per ottenere la grazia) altrimenti che insegni quanto costa sparare cavolate a briglia sciolta.
Rispondi
Re: Sappiamo tutti che....
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 15:26:59
Ahah! Credo che il sospetto lo abbiano tutti, ma la cosa che obiettivamente lascia pensare è che non è partita alcuna querela contro il Sun da parte di Bellamy e/o dei Muse e, oltre tutto, non partono indagini proprio a ogni trafiletto di rotocalco... Il che porterebbe a pensare che quelle affermazioni siano davvero state fatte. Che poi siano veritiere o no è un altro par di brache...
Comunque chissà... Lo scopriremo, credo, a breve.
Di certo a ben pensarci non c'è poi da stupirsi a sentir parlare di bustarelle in questo p/Paese.
Rispondi
Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 03/08/2013 ore 15:05:08
Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma elargire un bustarella è un reato tanto quanto richiederla. Non è che solo perchè si sta prlando di musica e di un grande artista allora le leggi normali non vanno applicate.
Rispondi
Re: Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 15:21:35
Assolutamente...
Infatti la cosa sospetta è proprio che si sia esposto in questo modo (se davvero lo ha fatto... Ma parrebbe proprio di sì)
Rispondi
Re: Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di davo [user #31664]
commento del 03/08/2013 ore 17:51:03
Tecnicamente no: potrebbe essere stato un caso di concussione. A quel punto il reato è solo a carico di chi richiede e riceve la tangente.
Rimane un fatto ad ogni modo riprovevole, sia da una parte che dall'altra.
Rispondi
Re: Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di E! [user #6395]
commento del 04/08/2013 ore 15:04:26
Perché? La concussione è un reato a concorso necessario. Difatti l'ultimo capoverso del 319 quater c.p. (che novella il 317 c.p.) prevede la punibilità (fino a tre anni) del concusso.
Rispondi
Re: Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di davo [user #31664]
commento del 04/08/2013 ore 19:22:00
Senza volersi dilungare, non è detto che non si scelga una visione più conservativa: il 319 quater è stato introdotto a fine dell'anno scorso, se non sbaglio.
Estorsione? O altro.
Considerando che sia necessaria una distinzione tra concussione e corruzione si potrebbe optare per la vecchia "pratica" (in sede di giudizio? Non saprei) con questo escamotage.

Dal mio punto di vista concordo con il fatto di considerare la colpa di entrambi,

ps: la vicenda mi pare comunque parecchio fumosa...
Rispondi
Re: Si, ok, tutto sbagliato ovviamente...Ma ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/08/2013 ore 20:00:28
Con voi si imparano sempre un sacco di cose...
Rispondi
Povera Italia ...
di pumba [user #158]
commento del 03/08/2013 ore 15:05:12
ma ragazzi ci rendiamo conto come siamo messi politicamente in Italia ? Ma no ragazzi scherziamo i Muse hanno dichiarato qualcosa di cui in Italia non si e' mai sentito parlare ! Tangenti ? io a volte mi chiedo come in questo triste paese non sia scoppiata la rivolta con eventi purtroppo molto seri e drammatici. Io se fossi un artista di fama internazionale non ci metterei piu' piede in Italia ! Tutti i giorni che ascolto il tg e vedo i soliti volti noti mi viene il VOMITO ! E Muse si lamentano per la tangente ? spero abbiano una buona security se no gli rubavano pure le attrezzature !! Ciao e scusate lo sfogo ma siamo veramente alla frutta !
Rispondi
Alcune considerazioni: i miei 2cent
di betelobo [user #25981]
commento del 03/08/2013 ore 15:07:19
1) se fosse vero avrebbero dovuto denunciare il fatto per tempo; dirlo ora è semplicemente stupido
2) se fosse vero sarrebbero correi, secondo il codice penale vigente
3) se fosse vero evidentemente hanno valutato che il gioco valeva la candela, visto che hanno suonato
4) se gli pesa tanto la situazione che tornino a suonare nei club e senza tanti fx speciali, come fanno tanti altri

Quinta e ultima: Matt, canta e suona che è meglio và...
Rispondi
Re: Alcune considerazioni: i miei 2cent
di Rothko61 [user #32606]
commento del 03/08/2013 ore 15:11:29
Assolutamente d'accordo con te e non aggiungo una parola.
Rispondi
Re: Alcune considerazioni: i miei 2cent
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 15:23:04
Concordo! La notizia ha sorpreso molto anche me perché espone il gruppo a rischi non da poco.
Ammetto di essere curiosa di vedere cosa esce dalle indagini...
Rispondi
Considerando che servono 'amicizie' anche ...
di MrPecosBill utente non più registrato
commento del 03/08/2013 ore 15:12:26
Considerando che servono 'amicizie' anche per suonare alla sagra del paese, direi che c'è ben poco di cui sorprendersi e tanto meno indignarsi. Sappiamo come funzionano le cose in italia, ormai vie di miglioramento non ne vedo; scusate il realismo..
Rispondi
Re: Considerando che servono 'amicizie' anche ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 15:17:31
Verissimo! Ti dirò che a sorprendermi non è stato tanto il contenuto delle dichiarazioni (triste a dirsi, ma il nostro paese non è certo nuovo a cose di questo tipo), ma il fatto che Bellamy le abbia rilasciate...
Rispondi
vero o no, certamente il ...
di Aktarus [user #5855]
commento del 03/08/2013 ore 15:58:02
vero o no, certamente il nostro Matt ne è uscito con una figura di m... colossale.
Cos'è ? pensava di fare la vittima? non si è reso conto, mentre pagava, che si rendeva complice di questo schifo?
Non capiva che probabilmente se ne è sbattuto le palle della sicurezza e pur di fare il suo bello show alla power rangers, è stato disposto a pagare tangenti per far
chiudere un occhio sui controlli? pensate se fosse capitato qualche incidente e fosse venuta fuori questa storia, voglio vedere come se ne sarebbe uscito il nostro amico!
Rispondi
Re: vero o no, certamente il ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 03/08/2013 ore 16:14:57
"pur di fare il suo bello show alla power rangers" - Ahahah!

Rispondi
non credo che i nostri ...
di paserot [user #21075]
commento del 03/08/2013 ore 16:20:16
non credo che i nostri siano tanto sprovveduti probabilmente hanno ''unto'' qualche ingranaggio per velocizzare le pratiche che senza il magico olio avrebbero richiesto tempi biblici
Rispondi
Forse hanno unto qualche ingranaggio ...
di George S.L.A [user #10210]
commento del 03/08/2013 ore 16:40:10
Forse hanno unto qualche ingranaggio perché nn era tutto a posto... Nel senso che qualche norma di sicurezza e'stata bypassata!!
Sti anglosassoni sempre pronti a sparare a zero sul nostro paese quando sono a casa loro, poi quando sono qui da noi dicono che l'Italia e' il paese più bello del mondo!!
Ipocriti!!
Rispondi
Re: Forse hanno unto qualche ingranaggio ...
di paserot [user #21075]
commento del 03/08/2013 ore 17:15:34
un conto è dar ''mance'' per far correre di più chi deve sbrigare pratiche facendoli lavorare magari fuori orario o nel weekend
un altro è pagare qualcuno per non vedere per poi confessarlo alla stampa
saranno anche inglesi ma non fessi
Rispondi
Verità a metà.
di herrdoctor [user #18849]
commento del 03/08/2013 ore 17:21:02
Ovvio che sparare a zero a posteriori, non è molto carino e sicuramente fa poco onore,
però un po' li giustifico conoscendo quanto schifo ci sia ormai in giro e quanto questa pratica è ormai diffusa sopratutto per non attendere tempi biblici a cui un cittadino del mondo non è abutuato.


Da "romano" dico:

Roma LADRONA..........
....ecco infatti io abito in provincia!!!

Rispondi
Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 03/08/2013 ore 21:31:00
Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto di aver visto la madonna mentre cantava..... ;-)
Ma chi sono i Muse?
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/08/2013 ore 10:37:15
Sei cattivo
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 04/08/2013 ore 12:40:25
:-) ma no dai era solo per far capire che se la poteva risparmiare secondo me ....
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/08/2013 ore 15:34:00
AHAHAHAH! Sì, scherzavo! E' che la chiusa mi ha fatto sbudellare! ;P
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 04/08/2013 ore 15:49:58
eeehhh che ci vuoi fare,in Toscana siamo fatti così ;-)
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 05/08/2013 ore 15:09:10
Bischeracci!!! :D
Rispondi
Re: Nell'intervista rilasciata dopo questa,ha detto ...
di Peterpanico utente non più registrato
commento del 05/08/2013 ore 19:48:57
Prrrrrr.... :-P
Rispondi
"se fosse vero, perché parlarne ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 04/08/2013 ore 10:22:42
"se fosse vero, perché parlarne apertamente a un tabloid?".....MA PERCHE' NO????
Rispondi
Re: "se fosse vero, perché parlarne ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/08/2013 ore 10:36:18
Uhm... Perché rischi di mettere te e il tuo management in seri guai con la legge?!?
Rispondi
Re: "se fosse vero, perché parlarne ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 04/08/2013 ore 11:06:28
Questo è possibile, nel caso l'inchiesta vada avanti ed arrivi a dei risultati credo che i legali di Bellamy punterebbero sul fatto che:
1) è stato costretto a pagare altrimenti addio show
2) ha denunciato il fatto per primo
3) ha gettato le basi per un risarcimento.

Probabilmente nella sua posizione si sente anche un po' intoccabile.... a torto?....Se non sbaglio Bellamy passa molto tempo in Italia dove ha una casa, probabilmente ha capito che in Italia se hai soldi e buoni avvocati puoi rubare milioni impunemente mentre se rubi una mela perchè muori di fame vai in galera.....giusto o no come dargli torto?
Al di là delle considerazioni personali su quanto ho scritto se la faccenda è vera per me è stato un grande ed ha fatto bene a dire quello che ha detto.
Ciao.
Rispondi
Re: "se fosse vero, perché parlarne ...
di E! [user #6395]
commento del 04/08/2013 ore 15:13:0
Se la faccenda fosse vera avrebbe fatto bene a rifiutarsi di pagare e poi, magari, denunciare.
Rispondi
Re: "se fosse vero, perché parlarne ...
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/08/2013 ore 15:32:02
E per quale motivo sarebbe stato "costretto" a pagare? Le norme di sicurezza vigenti in questo paese sono quelle. E' scelta dell'artista rinunciare a utilizzare gli effetti pirotecnici (non essenziali allo svolgimento del concerto) e fare ugualmente lo spettacolo, oppure rinunciare a fare lo spettacolo tout court. Dalle parole di Bellamy si evince che i Muse abbiano voluto aggirare l'ostacolo contattando di loro iniziativa qualcuno "in ambasciata britannica" (non le persone preposte a occuparsi di questi aspetti tecnici) per saltare l'iter burocratico in modo illegale. Se l'iniziativa è loro, come possono essere stati costretti?
Sul fatto che la sua logica abbia fondamento non c'è dubbio, sono d'accordo. Sul fatto che faccia bene a lamentarsi se è lui stesso a scegliere di sborsare fior di quattrini (sempre che sia vero) non saprei...
Rispondi
Siamo seri.... Sta cosa puzza ...
di elgaldil [user #22921]
commento del 05/08/2013 ore 11:49:29
Siamo seri....
Sta cosa puzza di ca..ata da qualsiasi prospettiva.

Che l'Italia sia tanto il regno della burocrazia quanto la patria dei modi -più o meno legali- per aggirarla non ci piove, ma che tu sia Bellamy, Ozzy, Jagger o il Padreterno se richiedi l'autorizzazione per mettere in scena un determinato spettacolo e per ottenerla (o ottenerla prima) paghi una tangente sei colpevole quanto chi i soldi se li intasca... quindi per quale motivo andarlo a raccontare al primo inutile Tabloid inglese che passa?

...ah sì, forse perchè -in effetti- l'Italia è -questo sì- la patria anche degli impuniti perenni! :/
Rispondi
Scusate l'intrusione ma a parte ...
di andreaibanez1 [user #25183]
commento del 05/08/2013 ore 23:08:58
Scusate l'intrusione ma a parte tutto quello che e' successo a qualcuno e' piaciuto il
concerto dato prima di questa notizia nessuno ne ha parlato, io c'ero e mi sono divertito
tanto un saluto da andrea!!!!!!
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Jackson rinnova per il Summer Namm
Moonlander: 18 corde per la chitarra lunare
Tre super-Strat da Charvel per il Summer Namm 2019
Timing, plettro e altre storie
Silverwood: torna “il meglio” del catalogo Supro
Fattoria Mendoza Boogia: l'overdrive distorsore definitivo?
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964