CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
di [user #116] - pubblicato il

Conoscere gli accordi è importantissimo. Molti chitarristi si concentrano esclusivamente sulla chitarra solista ma poi, quello che capita, è che alla chitarra vengano chieste soprattutto parti ritmiche. E per queste, gli accordi sono fondamentali. Iniziamo a studiarli, una volte per tutte, a dovere. Partiamo dagli accordi di minore settima
 
Se per apprendere scale e arpeggi si mettono in gioco tecniche e metodologie di ogni tipo, l’apprendimento degli accordi è spesso lasciato al caso e affidato semplicemente all’esperienza e alla pratica nel tempo.
Cercheremo, per tanto, di guidarvi attraverso un metodo semplice e ben organizzato per imparare a visualizzare gli accordi in maniera chiara sulla tastiera.
Affronteremo tutte le più comuni e diffuse tipologie di accordi e oggi, per partire, inizieremo con gli accordi di minore settima.
Un accordo di minore settima è una quadriade: ovvero una triade con l’aggiunta di una nota, la settima.
In questo caso il m7 è una triade minore con l’aggiunta della settima minore. 
Per esempio un Dm7 è una triade di Dm (D, F, A) con l’aggiunta della sua settima minore, b7, il C.
oppure, un Am7 è una triade di Am (A, C, E) con l’aggiunta della b7, il G.
Nell’armonizzazione di una scala maggiore abbiamo ben tre accordi di min7: sul II, III e VI grado.
Per esempio, nel caso di G maggiore avremo: Gmaj7, Am7, Bm7, Cmaj7, D7, Em7, F#m7/b5.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Prendiamo come riferimento un Am7. Servirà essere in grado di trovarne varie diteggiature limitandosi però a quelle composte esattamente e solo dalle quattro note dell’accordo stesso. Spesso, infatti, si ricorre a diteggiature che ribattono e suonano due volte la stessa nota. Questo tipo di accordi, dal suono sen’altro ricco e valorizzato dall’acustica, possono essere invece eccessivi e debordanti in ambito elettrico.
Ecco, per esempio, due classiche diteggiature di Am7, dove alcune note sono ribattute.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Cerchiamo, invece, di porre come condizione di partenza quella di suonare esclusivamente le quattro note della quadriade: T, b3, 5 e b7, nel nostro caso: A, C, E, G.
Questo un Am7 suonato con la tonica sul E. 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Attenzione alla diteggiatura della sinistra: la tonica è suonata dal medio, mentre il barrè di tre corde al quinto tasto è preso dall’anulare.
Ora, l’idea è di essere in grado di suonare quest’accordo trovandolo con la fondamentale, la nota che gli da il nome, su ogni corda. Vediamo un Am7 con la fondamentale sul A e uno con la fondamentalea sul D. In partitura troverete sempre indicati gli intervalli.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Continuando con questo procedimento cercheremo anche gli accordi di m7 con la fondamentale sulle corde di G, B e E cantino. In questo caso saremo costretti a ricorrere a diteggiature che non avranno più la tonica come nota al basso. Troveremo quelli che sono chiamati Slash Chord, accordi con al basso una nota diversa dalla loro fondamentale. Saranno pertanto sempre dei Am7 ma, di volta in volta, con al basso la b3, la 5 o la b7. Questi sono accordi particolarmente preziosi ai fini dell’originalità e freschezza di un arrangiamento o accompagnamento.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Da ultimo, merita di essere fatto un altro ragionamento. Osserviamo al microscopio un accordo di min7 e vediamo che questo, se privato della fondamentale genera una triade maggiore. Am7 (a; C, E, G) è la fondamentale A più la triade maggiore di C, E, G.
Vale la pena allora pensare a delle possibilità di arrangiamento in cui per suonare un accordo di Am7 si affida al bassista il compito di prendere la fondamentale, limitandosi con la chitarra a eseguire la restante triade maggiore.
Sfruttando la corda di A a vuoto proviamo lo stesso procedimento sulla chitarra. Isoliamo tre diteggiature di C maggiore sulle corde di D, G, B.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Ora suoniamole sempre con la corda di A che risuona al basso. Ecco altre tre originali diteggiature per il nostro accordo di Am7.
 
Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
 
Buon lavoro!
 

Studiare gli accordi: m7, Minore Settima
lezioni
Mostra commenti     25
Altro da leggere
Doug Aldrich: pentatonica, corde a vuoto e pennata alternata
Accordi Pop Pentatonici
Come abbellire una vecchia pentatonica
Studiare gli accordi per suonare meglio gli assolo
Robben Ford: l'allegria nella pentatonica di B.B. King
Accordi con la sesta
Ode alla pentatonica
Il sito per tirare giù gli accordi
Albert Lee: "Chitarristi, imparate gli Accordi"
Nili Brosh: apriamo il suono della Pentatonica
Kris Barras: unire i box della scala pentatonica
Quadriadi tra Accordi e Arpeggi
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964