CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Digitech RP 155 solo per effetti d'ambiente

di [user #30504] - pubblicato il
Ciao a tutti,
questa non è una recensione o altro, ma semplicemente una richiesta d'aiuto, prima di gettare contro il muro questo multieffetto.
Faccio una premessa, io fino ad ora ho sempre e solo usato pedalini singoli, dove ti bastava concatenarli nel modo giusto ed il gioco era fatto !!! Poi una sera, colpito da gas, me ne tornoa casa con questo scatolotto, acquistato per un semplice motivo, avere quanti più effetti possibili, spedendo il meno possibile.
Al momento non ho nessun gruppo con cui suonare e quindi non ho pezzi prestabiliti sul quale suonare ed in base ai quali tirar fuori dei suoni precisi e quindi stò navigando alla cieca.
Il mio questito è, volendolo utilizzare solo per gli effetti d'ambiente, come secondo voi sarebbe preferibile impostarlo, considerato che ha 50 preset memorizzabili e per passare dall'uno all'altro ha 2 pedali.
In pratica, per evitare di dover pigiare 10 volte sul pedale per passare per esempio dal solo delay ad un preset con delay+chorus, quale consigli avete per concatenare tre loro gli effetti ?
Avevo pensato ad una soluzione di questo tipo, avere un effetto base e poi aggiungere gli altri, tipo: Preset 1 - solo delay; Preset 2 - delay+chorus ... e così via, poi passare ad un altro effetto, ad esempio il flanger ed avere lui come base ed aggiungergli successivamente gli altri.
Sinceramente mi farebbe piacere sapere se qualcuno ha mai utilizzato un multieffetto in questo modo e come impostarlo al meglio per evitare di farmi venire un crampo al piede a furia di premere per passare da un preset all'altro



Dello stesso autore
Marshall valvestate 8008 collegamento a scheda audio
Dubbi traccia master in Garage band
Dubbio pedale espressione e volume
Giri standard nel blues e generi affini
un aiuto per Natale
Rumore di fondo pedalboard
Accordi e scale
AAA Cercasi Pedalboard
Loggati per commentare

Memore di espereienza pregressa
di fender64 [user #14522]
commento del 25/10/2013 ore 10:23:37
Un multieffetto con due soli pedali up and down è triste...riuscire ad effettuare cambi rapidi in esecuzione diventa complicato..l'ideale sarebbe dotarsi di multieffetti a banchi..magari coeffetti inseribili/disinseribili....comunque avendo a disposizioni 50 preset puoi crearti dellle catene di stomp che più o meno facevi prima con i pedalini e.....piede veloce in azione!!

comunque guarda anche sul tubo troverai parecchie demo utili a districarti.

Buona musica!!
Rispondi
Io mi organizzo per brani. ...
di Capra_Poliuretanica [user #30609]
commento del 25/10/2013 ore 18:27:47
Io mi organizzo per brani.
Ad esempio se devo avere un suono per la stofa, uno per il ritornello ed uno per il solo mi faccio tre suoni consecutivi, e morta li!
Rispondi
la cosa migliore e' ovviamente ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 25/10/2013 ore 18:58:01
la cosa migliore e' ovviamente preparare gli effetti in modo che seguano la sequenza delle canzoni da eseguire..
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
“Bella Ciao” la versione di Marlene Kuntz e Skin
Framus: Idolmaker più accessibile con la serie D
Raf e Tozzi , il 30 aprile inizia il tour
Eko CS 10: una buona classica per tutte le tasche
Kleisma: piattaforma professionale per musicisti
Trasformare il nervoso in una melodia allo slide
Teoria, musica d'insieme e ascolti guidati per i batteristi
Frontiers Rock Festival VI , il 27 e 28 aprile al Live Music Club
Gli artisti devono essere inguaribili ottimisti
Millencolin due date live in Italia
Bose Professional, innovazione e tradizione a MIR 2019
Rubber Soul: combo british in scatola
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964