CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface
Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface
di [user #16055] - pubblicato il

Il circuito di equalizzazione a tre bande usato dai Fender Blackface e reso famoso dal Twin Reverb in particolare, è divenuto uno standard in casa Fender. Negli anni, altri amplificatori si sono rifatti a quel circuito per caratterizzare le curve di risposta dei propri amplificatori. Ecco alcuni esempi.
Il circuito di equalizzazione a tre bande usato dai Fender Blackface e reso famoso dal Twin Reverb in particolare, è divenuto uno standard in casa Fender. Negli anni, altri amplificatori si sono rifatti a quel circuito per caratterizzare le curve di risposta dei propri amplificatori. Ecco alcuni esempi.

Nell'articolo a questo indirizzo ho accennato al circuito dei Blackface di casa Fender, chiamato così per via del pannello controlli di colore nero. Questo circuito era ed è utilizzato sui vari modelli come il Twin Reverb, solo per citarne uno, ed è stato poi ripreso anche dalla serie successiva, la Silverface, con pannello controlli color argento. A differenza del Champ, questo nome è stato affidato a una linea d’amplificatori d’epoca pre-CBS invece che a un singolo modello, per identificare un preciso periodo di produzione.

Il circuito trattato fa parte dello schema AB763 del 1963, è un tre bande che sostituisce la resistenza discussa a proposito del Champ con un potenziometro connesso a resistenza variabile che si occupa della gamma media. La prima particolarità di questo circuito è la chiusura totale del suono con i tre controlli al minimo. Questa particolare caratteristica permette variazioni impensabili rispetto ad altri schemi, ma con poca linearità di regolazione soprattutto per le basse e le medie frequenze.
Dalle regolazioni dei controlli, sono possibili forti rotazioni di fase e quindi timbriche particolari, anche molto scavate nelle medie frequenze, che sono indicate come timbriche tipicamente Fender. Anche lo schema Blackface, per la sua semplicità ed efficacia, fu adottato in seguito da altre aziende, apportando variazioni ai valori originali.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

I circuiti esaminati in questa prova sono:
- il Fender Twin Reverb, già nominato, un combo valvolare da 100 watt con due coni da dodici pollici ed effetti di riverbero e tremolo, del 1963
- il Music Man GB2 da 150 watt, due coni da dodici pollici ed effetti di riverbero e phaser, con preampli a circuiti integrati e finale valvolare, del 1980, quasi una versione ibrida del Twin Reverb
- il piccolo combo Vox V15, valvolare con 15 watt, due coni da dieci pollici, monocanale e senza effetti del 1984
- dello stesso anno il Vox Escort Lead 30, sempre combo, ma con 30 watt a transistor, un solo cono, ma ben tre canali.

I grafici sono stati ricavati, simulando con un software specifico, le tre posizioni dei due controlli di tono alti e bassi, cioè al minimo, a metà e al massimo, che ha portato a nove curve di diverso colore, mantenendo il controllo dei medi nella posizione centrale. Riducendo quest’ultimo, s’incrementa l’effetto degli altri due ma con scarsa precisione di regolazione, mentre aumentandolo si ottiene l’effetto opposto.
Come per i grafici già pubblicati, la curva blu rappresenta la risposta con tutti i controlli a metà, spesso utilizzata come standard di partenza.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

La risposta con i medi a metà è molto simile a quella ottenuta con i medi al minimo ed è caratterizzata da una buona escursione di bassi e alti, con tagli alle medie frequenze compresi fra 300 e 800Hz. Lo stesso schema dei toni fu utilizzato anche sul Mesa-Boogie mark I del 1972.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

In questo amplficatore, di concezione molto Twin Reverb, abbiamo una risposta simile, caratterizzata dalla mancanza delle frequenze medie, comprese però fra i 350 e 1000Hz. La risposta sulle medio-basse è però più spinta donando maggiore corpo alla timbrica.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

Il primo amplificatore Vox presenta una grande escursione dei toni alti a discapito dei bassi con frequenze medie molto tagliate e comprese fra 200 e 700Hz. Anche qui nella prima metà della regolazione dei medi, il grado d’intervento è molto ridotto.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

Il Vox a transistor di questa prova ha una risposta simile al Music Man, ma con maggiore presenza delle frequenze medie comprese fra 300 e 1200Hz. Stessa nota sul controllo dei medi dell’altro Vox e degli altri modelli.

Per finire, per chi volesse costruirsi un clone, una mia proposta di una variante dello schema classico con l’aggiunta di pochi elementi che migliorano l’efficacia d’intervento e la linearità. Naturalmente il suono di base rimarrebbe quello, ma con la possibilità d’interventi più precisi e particolari. Non consiglio di apportare queste modifiche ad amplificatori con valore collezionistico, poiché perderebbero di originalità e valore, ma potrebbe valere la pena su una reissue che non ci soddisfa in pieno.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface

Dal grafico s’intuisce la possibilità di un intervento più preciso specie nelle basse frequenze che riescono ad avere una escursione di oltre 25dB, mentre le frequenze medie sono comprese fra 500 e 2.000Hz. Con i tre controlli al centro, curva blu, è possibile notare il leggero boost sulle medio-basse frequenze, ben diversa dalla risposta scavata sulle medie, tipica per esempio del Fender. Questa caratteristica è una conseguenza della ricerca di una maggiore precisione di regolazione e una maggiore separazione delle frequenze delle tre bande.

Controlli di tono a tre bande: Fender Blackface
amplificatori elettronica gli articoli dei lettori
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Tono a due bande del Fender Champ
In vendita su Shop
 
Tama Rullante TVJ147S-OJT STAR Reserve #5 Stave Jatoba – 14″x7″
di Dream Music Studio
 € 939,00 
 
ram pico 12 2
di Scolopendra
 € 80,00 
 
Gibson 1989 Chet Atkins Country Gentleman
di Daniele Guido Cabibbe
 € 3.500,00 
 
EMG - 81-B
di Music Works
 € 95,00 
 
FENDER Limited Edition American Original 50s Telecaster White Blonde.
di SLIDE
 € 1.890,00 
 
Amplificatore valvolare Blackstar modello HT Club 40 MKII
di Guitars & Co
 € 599,00 
 
Fender Usa Custom Shop Jimi Hendrix Voodoo Child Stratocaster NOS Olympic White + custodia rigida
di Penne Music
 € 3.549,00 
 
M-Live Merish 5
di Banana Music Store
 € 1.390,00 
Nascondi commenti     11
Loggati per commentare

Il vecchio caro Twin Reverb... ...
di liuto1500b utente non più registrato
commento del 12/02/2014 ore 09:22:28
Il vecchio caro Twin Reverb... E chi lo da via!
Rispondi
Re: Il vecchio caro Twin Reverb... ...
di kaio [user #2024]
commento del 12/02/2014 ore 12:51:15
...chi suona in giro senza Service ed è costretto ad "incollasselo"(si dice dalle mia parti) ogni volta! :))))
Rispondi
Re: Il vecchio caro Twin Reverb... ...
di liuto1500b utente non più registrato
commento del 12/02/2014 ore 12:59:22
Ogni cosa ha i suoi pro ed i suoi contro....
Rispondi
interessante.
di maxventu [user #4785]
commento del 12/02/2014 ore 09:47:37
complimenti per l'analisi. Sarebbe interessante sapere se le precise curve di intervento dei toni degli amplificatori Fender sono state progettate tenendo in qualche modo presenti gli interventi dei controlli di tono delle chitarre (Fender)
Rispondi
Re: interessante.
di liuto1500b utente non più registrato
commento del 12/02/2014 ore 09:55:19
Ma io credo di si perche comunque Leo Fender prima di essere costruttore di chitarre era costruttore di amplificatori...
Rispondi
Re: interessante.
di yasodanandana [user #699]
commento del 12/02/2014 ore 13:06:06
il controllo di tono della chitarra ha, forse, piu' a che vedere con i primi ampli che, appunto, montavano solo un potenziometro che attenuava gli acuti...
Rispondi
Il tuo rapporto è MOLTO professionale!
di Claes [user #29011]
commento del 12/02/2014 ore 11:15:26
Davvero esauriente!!! Una domanda: come vedresti pot logaritmici?
Rispondi
nel disegno del tonestack il ...
di gwynnett [user #9523]
commento del 12/02/2014 ore 12:13:26
nel disegno del tonestack il potenziometro dei medi dovrebbe essere di tipo LINEARE per una più valida escursione

ottimi risultati si ottengono anche eliminando la variabilità dei medi ed inserendo, a commutatore, tre resistenze fisse: 6800 12000 15000 esaurite a massa

in questo modo, ad ogni comutazione, vi sarebbero forti variazioni anche degli acuti e dei bassi, potendo scegliere la soluzione più consona per lo strumento usato

Rispondi
Universale?
di swing [user #1906]
commento del 12/02/2014 ore 16:17:1
Ciao, lo schema che proponi può essere utilizzato su qualsiasi ampli? Nello specifico mi sto costruendo un piccolo ampli da mezzo watt a transistor che non prevede controlli di tono, potrei aggiungere questo circuito? Andrebbe dopo il pre o dopo il finale?
Rispondi
Re: Universale?
di Cannibal [user #36124]
commento del 12/02/2014 ore 17:33:12
Dopo il pre, dopo il finale ci sono solo i coni
Rispondi
e con il Bright?
di mf_click [user #20554]
commento del 12/02/2014 ore 17:34:1
Tutto ok, molto interessante. Sarebbe però utile vedere anche cosa succede applicando il Bright del Twin.
Rispondi
Altro da leggere
Da chitarra standard a baritona
Gibson ES-335 1958-1962: evoluzione, caratteristiche e suono
Tweed e Plex 55: ampli in miniatura da Foxgear
Combo per chitarra: caratteristiche, dotazioni e differenze
Centaur Klon di Nonameffects: OD made in China con componenti NOS
Ancora due parole sul Kemper Profiler
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
PEAVEY VALVEKING 112 AMPLIFICATORE VALVOLARE 50 W RIVALVOLATO TRATTABILE FOOTSWITCH
Visualizza l'annuncio
Visualizza l'annuncio
Zoom Q3 HD
Seguici anche su:
Altro da leggere
Sfasciano la chitarra al busker: Jack White gli compra una Custom Shop...
Stompbox AmazonBasics: un grande punto interrogativo
La musica ha bisogno di te
10 frasi da non dire al fonico
Perché la buca a effe ha questa forma?
Il toro, l'orso e la chitarra in tempi di pandemia
Trovate chitarre rubate per 150mila euro (tra cui la Gibson di Elvis):...
Vendita record per la giapponese senza nome di Jimi Hendrix
Slingerland Songster 401 e Audiovox by Tutmarc: le prime chitarre elet...
The Ranch: pedale eco-friendly da Collision Devices
Musica live e distanziamento in epoca Covid-19
La Gold-Leaf Strat di Prince all’asta
Il Boss DS1 di Kurt Cobain venduto all'asta
Venduta la Martin di Kurt Cobain: è la chitarra più costosa al mondo...
Il mercato boicotta Fulltone




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964