CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Simon Phillips e gli ostinato
Simon Phillips e gli ostinato
di [user #28153] - pubblicato il

Continuano le esclusive lezioni di batteria con Simon Phillips. In questo appuntamento ci siamo fatti raccontare come costruisce e sviluppa uno degli aspetti più caratteristici del suo playing: gli ostinato.
Continuano le esclusive lezioni di batteria con Simon Phillips. In questo appuntamento ci siamo fatti raccontare come costruisce e sviluppa uno degli aspetti più caratteristici del suo playing: gli ostinato.

Dovendo  spendere molto del suo tempo on the road o in studio di registrazione, Phillips ha ammesso di avere poche occasioni per sedersi sul set e studiare qualcosa di diverso o di nuovo. 
In ogni caso, nella sua carriera ha lavorato molto sui rudimenti (che lui chiama “tools” ovvero attrezzi) fra mani e piedi; quindi, durante un solo o una clinic, lui improvvisa degli ostinato che di per se potrebbero essere molto simili fra loro, ma orchestrandoli in maniera diversa risultano alla fine sempre freschi e diversi.
Ci fornisce a tal proposito un prezioso esempio sul suo vasto set.
Prima di tutto ci indica l'ostinato nella sua meccanica suonandolo esclusivamente fra il primo tom e la cassa come da trascrizione qui sotto.

Simon Phillips e gli ostinato

Successivamente orchestra lo stesso ostinato spostandosi con la mano destra su tre dei suoi rack tom ottenendo il seguente risultato.

Simon Phillips e gli ostinato

Una volta interiorizzato questo ostinato suonato con mano destra sui tom e i due pedali (doppia cassa nel caso di Phillips) con la mano sinistra siamo liberi di suonarci sopra una linea ritmico-melodica a nostro piacimento su altre parti del set. 
Nel caso specifico Phillips sceglie di suonare sugli octoban un figurato di terzina in quattro ottenendo quanto trascritto sotto.

Simon Phillips e gli ostinato

Una volta trovata la coordinazione per eseguire questa parte, possiamo ricominciare a seguire i tre passi descritti sopra invertendo le mani, ottenendo così con lo stesso ostinato suoni completamente diversi. Infatti Phillips va a eseguire la stessa identica parte ma suonando l'ostinato sugli octoban e la terzina in quattro sui tom. Il risultato è sorprendente quando alterna i due pattern finali nella stessa frase.
Siate creativi e mettetevi in discussione e otterrete sempre il meglio da voi stessi!
Alla prossima lezione con Simon Phillips!

lezioni di batteria simon phillips tama
Nascondi commenti     3
Loggati per commentare

Ostinato Simon Phillips
di davefara [user #40230]
commento del 04/03/2014 ore 19:15:50
Ciao a tutti, sono Davide Faraghini di Perugia, vorrei fare una piccola correzione sulla spiegazione dell'ostinato di Simon perchè in realtà non viene pensato in terzine ma in sedicesimi.
Chiaramente quando spiega all'inzio la meccanica del pattern (mano destra sui tom e i due piedi sulle casse) potrebbe essere interpretato sia in terzine che in sedicesimi ma quando comincia ad eseguire l'ostinato con gli octoban il gruppo di 3 note, formato da octoban+cassa destra+cassa sinistra, il pattern viene pensato in sedicesimi e la mano destra che si sposta sui tom suona i quarti.
Quando alla fine va ad invertire le 2 parti suona i quarti sugli octoban e il ciclo di 3 sedicesimi sui tom e le due casse e proprio sul finale inverte ancora le due parti.
E' un ostinato splendido che Simon suona spesso e di cui ne ha parlato anche in altre interviste.

Spero di esservi stato utile con le mie osservazioni!!

Un saluto a tutti voi di Accordo e complimenti per il vostro lavoro!!!

Davide
Rispondi
Re: Ostinato Simon Phillips
di eriktulissio [user #28153]
commento del 05/03/2014 ore 09:33:04
Ciao Davide!
Grazie per il tuo commento. In realtà non da un riferimento metronomico quando suona l'esempio per cui anche quando comincia a suonare il pattern sugli octoban può essere comunque pensato in entrambi i modi. Se in altre interviste lo ha proposto in sedicesimi allora probabilmente lo ha inserito in un tempo metronomico preciso, ma non avendo io questo riferimento l'ho trascritta pensandola in terzine essendo poi lui un grande swingatore. Ottima osservazione comunque che darà senz'altro spunti ai lettori per studiarla anche pensata a sedicesimi!
Grazie e a presto!
Rispondi
Re: Ostinato Simon Phillips
di davefara [user #40230]
commento del 05/03/2014 ore 11:04:25
Ciao, effettivamente non dando un riferimento di tempo ben preciso il pattern può essere interpretato in tutti e due i modi anche se in ogni caso il ciclo di 3 note, quando Simon suona le due parti insieme, viene eseguito comunque tra gli octoban e le due casse mentre la terzina in quattro viene suonata sui tom. Anche perché il contrario avrebbe un suono totalmente diverso.
In ogni caso è un ostinato molto interessante anche come lo hai scritto tu!! 

Comunque da grande fan di Simon ti ringrazio per la preziosa intervista che hai fatto e spero che escano presto altri video su altri suoi concetti!!

CIAO

Davide
Rispondi
Altro da leggere
Concentrazione o non Distrazione?
Gianluca Palmieri: suonare con Greg Howe
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Batteria: suonare "Seven Days" di Sting
Tenere il tempo: facciamoci delle domande
Kenny Aronoff e il tiro micidiale di Satriani
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964