CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Bruce Bouillet: due lick brucia pentatonica
Bruce Bouillet: due lick brucia pentatonica
di [user #116] - pubblicato il

Bruce Bouillet ci insegna la ricetta per un cocktail esplosivo. Prendere elementi di fraseggio pentatonico blues vicini allo stile di Clapton, Hendrix e Page e pronunciarli con l’inflessione più moderna e aggressiva di chitarristi come Van Halen e Gary Moore.
I due esempi proposti in questa lezione sono costruiti sulla pentatonica di Em arricchita dalla nota blues: E, G, A, Bb, B, D. Il Bb, evidenziato in neretto, è la nota blues, la quinta diminuita.
Prima di partire, isoliamo i due box sui quali Bouillet svilupperà i suoi fraseggi. Eccoli scritti uno a fianco all’altro.
 
Bruce Bouillet: due lick brucia pentatonica
 
Il primo fraseggio fonde tra loro i due box, articolandoli in una sequenza strutturata su pattern di sei note. La difficoltà principale è data dal fatto che il numero delle note per corda varia su ogni pattern, muovendosi tra tre, due e una nota per corda, rendendo meno immediato il carattere meccanico dell’esecuzione. Per questo, non abbiamo fornito alcuna indicazione particolare per la pennata lasciando a ciascuno la possibilità di utilizzare quella più congeniale. La raccomandazione è invece quella di marcare in maniera decisa la pulsazione ritmica della frase marcando morte gli accenti sull’uno di ogni sestina.

Il secondo lick isola un frammento del primo esercizio e lo presenta come una frase da suonare in loop. In questo caso, visto il carattere marcatamente meccanico dell’esecuzione abbiamo proposto in maniera chiara le pennate utilizzate da Bruce, che sono un’attenta combinazione di pennata alternata e legato.


Anche in questo esempio, preoccupiamoci di marcare con forza gli accenti e di scandire la pronuncia ritmica in sestine di sedicesimi.


Bruce Bouillet è arrivato alla notorietà negli anni ottanta suonando con Paul Gilbert nei Racer X, band di shred neo classico, ed è stato uno dei primi chitarristi di quella scena a contaminare pesantemente quel tipo di chitarrismo con elementi blues.
Resta memorabile l’assolo di Bouillet suonato nel disco dal vivo dei RacerX “Live Extreme Volume I”; Bouillet dopo un apertura di assolo in cui zittiva la platea a suon di schegge neoclassiche tra plettrate e arpeggi in sweep, esplodeva in un inatteso e gustosissimo blues in cui combinava shredding e tradizione blues in una maniera, per allora, assolutamente unica ed entusiasmante. Questo assolo sarà a breve oggetto di una lezione direttamente con Bruce. Tenete d’occhio queste pagine.

bruce bouillet lezioni
Mostra commenti     8
Altro da leggere
Tommy Emmanuel: come scrivo una canzone
Concentrazione o non Distrazione?
Nili Brosh: meno esercizi e più metronomo
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Come ripartire da zero
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964