CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Non voglio prendere lezioni!

di [user #40657] - pubblicato il
I miei sedici anni e i miei capelli ricci che arrivano ormai a metà schiena, stanno a significare la ribellione del mio animo. Questa si ripercuote però anche nel metodo del -cercare di- suonare (perchè è quello che faccio anche se suono in una band) il Santo Graal della musica ossia la sei corde. Siamo brevi: io non voglio andare da un insegnante. Punto. Non voglio entrare nella  macchina industriale che forgia i futuri chitarristi allo stesso modo. Voglio distinguermi dagli altri. Voglio che il mio suono sia più naturale possibile. Amo la chitarra e amo la musica, ma voglio decidere io come suonarla: con il cuore e con le imprecisioni che ci rendono umani. Ok, ora mi sono messo contro tutti gli amanti del rock tecnico e delle rocambolesche gare su e giù per la tastiera, ma non sono contro la tecnica. Ne sono a favore se essa esprime un' emozione che ti corre lungo la schiena. Spero di essere capito da chi come me ha iniziato a suonare da autodidatta.
Questo è tutto spero di non avervi annoiato con il mio primo articolo qui su accordo.
Dello stesso autore
Ciao a tutti accordiani, ho un problema co...
Pedaliera DIY
RITROVAMENTI
Consiglio acquisto fuzz
Salve accordiani, nella band in cui suono abbiamo ...
DIY Big Muff Sovtek Verde Problemi
Le dipinte
Rabbia e frustrazione, ma un gran concertone
Loggati per commentare

Attento, eh, i maestri non ...
di aleck [user #22654]
commento del 29/04/2014 ore 21:16:39
Attento, eh, i maestri non son mica delle bestie forgia shredder!! :)

Parlo da autodidatta: un maestro aiuta molto, basta trovare quello giusto e il giusto piano di studi.

Poi, con quel che hai imparato, potrai fare quel che vuoi della tua musica!! :)

Ovviamente il maestro non è la VERITA' ASSOLUTA... La tua ricerca musicale può e deve continuare anche oltre l'insegnamento accademico ..
Rispondi
Fossi in te non partirei ...
di Marek82 [user #23651]
commento del 29/04/2014 ore 21:32:19
Fossi in te non partirei così prevenuto e contrario all'idea di un maestro.

Dipende da maestro e maestro ovviamente, ma se come è successo a me sei fortunato da trovarne uno che ti "insegna" e ti "corregge" gli errori e non ti "impone" qualcosa, allora hai solo da guadagnare. In questo caso potrai sviluppare tutto il tuo stile e suonare con naturalezza, ma avrai una maggiore consapevolezza di quello che fai.

E te lo dice uno che voluto ricominciare a prendere lezioni dopo anni che non prendeva seriamente in mano una chitarra, e che quando ha ricominciato era messo proprio male.

Comunque, in bocca al lupo qualsiasi scelta tu faccia, purché sia con fatta con passione e divertimento :)
Rispondi
E chi ti dice di ...
di dale [user #2255]
commento del 29/04/2014 ore 21:34:55
E chi ti dice di andarci??
Quando sarà un'esigenza ci andrai, altrimenti niente.
Suona e divertiti come meglio credi, se non ti senti così a 16 anni.....quando?
Fra 10 anni leggerai questo diario con un sorriso.
Per adesso, suona come ti pare e divertiti.


Ciao!
Rispondi
e fai male se non ...
di coldshot [user #15902]
commento del 29/04/2014 ore 21:46:40
e fai male se non vuoi andare da un insegnante, se pensi che facendo cosi passi da ribelle ti sbagli, ma d'altra parte hai 16 anni, questa "ribellione" si può anche giustificare, vai da un buon maestro e poi suona quello che piace a te, prendere lezioni non significa diventare steve vai a tutti i costi, è probabile che negli anni poi ti pentirai di non averlo fatto.
Rispondi
vuoi essere ribelle e anticonformista. ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 29/04/2014 ore 21:48:53
vuoi essere ribelle e anticonformista. emozioni ecc. tutto giusto, per i 16 anni che hai.
sappi pero' che stai facendo la cosa più conformista che un sedicenne chitarrista possa fare. occhio, puoi ritrovarti tra qualche anno con idee e ed emozioni che non potrai comunicare, perchè avrai dei limiti.
se conosco solo 40 parole, mi sarà difficile comporre delle belle poesie. se uso 2 colori, i miei quadri saranno limitati e monotoni. idem per la musica. studiare e saper suonare non vuol dire essere un ipertecnico.
un grosso in bocca al lupo. da parte di un autodidatta che ha iniziato a studiare seriamente con molti sacrifici in età più adulta.
Rispondi
Come ti voglio bene!!!!:)
di Chiodo utente non più registrato
commento del 29/04/2014 ore 21:56:12
Sembri me da piccolo.......stessa testadura !!Ti diro' che non ho rimpianti nell'aver cercato il mio modo istintivo di suonare.....tuttavia ti diro' che un giorno ci sbatterai la faccia e non sara' mai troppo tardi dover imparare un po' di tecnica e anche scrivere la musica,vedi io suono sempre cover ,ma non perche' non saprei comporre qualcosa ,ma perche' non sapendola scrivere me la dimentico , e poi sono ormai troppo impegnato per dedicarmi a tutto tondo ,per cui continuo a fare il "Bocia" e sognare di essere una rockstar!!Quindi il mio consiglio e' fai cio che vuoi ,voi giovani avete internet.......a se c'e' l'avessi avuto io alla mia eta'...almeno qualche esercizio sul timing o conoscere i pattern mi avrebbero solcato una via da seguire ,per cui sentiti libero di sperimentare,ma non fuorviarti troppo,rischieresti di perdere tempo senza ottenere nulla. Diciamo che entrerai nel mondo della musica dalla porta di servizio ma con i polpastrelli di marmo!!!!
Rispondi
Re: Come ti voglio bene!!!!:)
di martinels [user #40657]
commento del 30/04/2014 ore 14:58:25
Capisco ma ho già passato due anni (dagli 8 ai 10) con la chitarra classica in mano in una scuola che non volevo frequentare ma che mi ha dato una minima base, rendendomi così non un assoluto sprovveduto.
P.S. anche qui mi chiamano bocia :)
Rispondi
Re: Come ti voglio bene!!!!:)
di Chiodo utente non più registrato
commento del 30/04/2014 ore 20:18:
Ah bene....allora sei gia' piu' avanti di me....eh eh eh...resto io il bocia!!!Allora se ci son le basi puoi tranquillamente costruire il tuo chitarrista preferito!!!!Buona Fortuna!!!! :)
Rispondi
Io per fare così non ...
di helloween [user #27122]
commento del 29/04/2014 ore 22:19:31
Io per fare così non riuscivo ad esprimere niente con la musica...ero totalmente ignorante...ora invece qualcosa riesco a dirla...vai da un maestro, se ti secca invece non prendere la scusa di suonare col cuore! Puoi suonare col cuore e suonare bene allo stesso tempo!
Rispondi
Re: Io per fare così non ...
di Claes [user #29011]
commento del 30/04/2014 ore 09:16:17
=== suonare col cuore e suonare bene allo stesso tempo! === VERISSIMO!!!
Rispondi
vai da uni che ti ...
di accademico [user #19611]
commento del 29/04/2014 ore 22:34:09
vai da uni che ti insegni la teoria, non la tecnica, va bene anche un pianista
Rispondi
Una riflessione...
di jakeelee [user #34260]
commento del 30/04/2014 ore 01:22:33
Visto che hai 16 anni deduco che vai a scuola da dieci anni e magari hai anche imparato un sacco di cose tipo la matematica, l'italiano , la geografia e altra robetta che ti fa essere la persona che sei ora. Immagina di non esserci andato.. Questo farebbe di te una persona migliore? Ora porta lo stesso concetto nella musica e rifletti. Se la tua conclusione è che non hai bisogno di maestri allora non avevi bisogno neanche di sprecare tanti anni a scuola e quindi ti consiglio di abbandonarla subito e non perdere altro tempo. Se invece pensi che hai fatto bene ad imparare a leggere, scrivere e far di conto allora forse potresti anche pensare che una maggiore istruzione musicale non ti spersonalizzerà .
Spero di esserti stato utile..
Rispondi
Avessi potuto averlo io un ...
di kelino [user #5]
commento del 30/04/2014 ore 06:50:00
Avessi potuto averlo io un maestro...
Rispondi
FAI come TI pare, nella ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 30/04/2014 ore 07:57:38
FAI come TI pare, nella musica la cosa piu' importante e' assecondare il proprio gusto

... pero' non e' questione di ribellione, non e' che uno che va da un maestro e' necessariamente meno ribelle di te .. andare a lezione puo' essere un cliche' come non andarci .. :-)
Rispondi
Re: FAI come TI pare, nella ...
di martinels [user #40657]
commento del 30/04/2014 ore 15:52:09
Infatti non è la ribellione lo scopo, ma il riuscire a forgiare il mio tocco. Penso a Jimi Hendrix o Jimmy Page che però qualche lezione l' ha presa. Con un po' d' orecchio riesci a sentire il tocco differente tra i chitarristi e per questo motivo non vorrei prendere lezioni. Spero di essermi spiegato. Ciao :)
Rispondi
anchio capiscisco cheddici. son'aspirante scrittore, ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 30/04/2014 ore 08:13:44
anchio capiscisco cheddici. son'aspirante scrittore, e nonc'io voja che le mie parole sono filtrate da un'insegnante d'itagliano, cosi' faccio tutto da mio, autodidatto, e non vojo che mi imparano la grammatica, cosi' sono piu espressivo, non come quei omologati di scrittori che sono studiati e imparati, magari pure all'universita...

;) s'e' capito che ne penso?
Rispondi
Re: anchio capiscisco cheddici. son'aspirante scrittore, ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 30/04/2014 ore 15:06:48
scrivi sempre cosi'.. e' FANTASTICO !!

Rispondi
Re: anchio capiscisco cheddici. son'aspirante scrittore, ...
di martinels [user #40657]
commento del 30/04/2014 ore 15:53:07
Anche se sono veneto intiendo e condivido :)
Rispondi
Qui su accordo vengono pubblicati ...
di angeletto [user #21395]
commento del 30/04/2014 ore 08:38:20
Qui su accordo vengono pubblicati esercizi e lezioni molto molto ben fatte ed interessanti... ;)
E poi c'è youtube con un sacco di roba... La cosa bella di avere 16 anni è avere molto tempo libero a disposizione: impiegalo bene, mi raccomando.
Ciao
Angelo
Rispondi
Re: Qui su accordo vengono pubblicati ...
di martinels [user #40657]
commento del 30/04/2014 ore 15:56:25
Non prendere lezioni non vuol dire non imparare... e poi nell' era digitale -anche se non la amo- si riesce sempre a trovare una seconda via per tutto. Ciao :)
Rispondi
Sono un po' piu grande ...
di Zososam [user #29992]
commento del 30/04/2014 ore 11:32:
Sono un po' piu grande (2 anni)...e capisco cosa dici...ho studiato per 8 anni , con vari maestri,la tromba. Ho lasciato stare, promettendomi di suonare la chitarra cercando di dimenticarr la teoria, il canone, l'impostazione; non avere limiti di sorta se non quelli fisici e più profondi della mente...è bellissimo suonare in liberta, avere come unici maestri gli ascolti dei vari Page, Clapton' Gilmour...tuttavia, non posso negare che quella teoria, che dico di aver dimenricato, mi sia stata e mi è d' aiuto.
Rispondi
Fai come vuoi, ma io ...
di MM [user #34535]
commento del 30/04/2014 ore 14:14:08
Fai come vuoi, ma io che ci sono sempre andato poco a lezione, non sai quanto me ne dispiaccia ora.
Rispondi
Grazie
di martinels [user #40657]
commento del 30/04/2014 ore 15:58:40
Grazie a tutti dei commenti, spero di non essere passato per lo sprovveduto che crede di essere già arrivato.
Ciao a todos Michele
Rispondi
"Impara tutto sulla musica e ...
di Claudio80 [user #27043]
commento del 01/05/2014 ore 16:32:04
"Impara tutto sulla musica e sul tuo strumento, poi dimentica tutto sia sulla musica che sullo strumento e suona come ti detta il tuo animo".
"Charlie Parker"
Devi conoscere te stesso per imparare a suonare come solo tu vorresti.
il miglior insegnate per te, sei soltanto tu.
Un saluto.
Rispondi
(premessa: ho il doppio dei ...
di pastrana [user #34418]
commento del 02/05/2014 ore 19:39:4
(premessa: ho il doppio dei tuoi anni, e son venuto su - bene o male - orgogliosamente autodidatta)

E il guaio è che quanto segue l'ho capito solo di recente (quindi direi abbastanza tardi).

Tu dici

"voglio DECIDERE IO come suonarla: con il cuore e con le imprecisioni che ci rendono umani"

mmh. A parte il fatto che (fidati..) le imprecisioni ci saranno comunque, e ci saranno sempre, maestro o non maestro, ricordati che studiare (più in assoluto direi "conoscere"..) ti da la possibilità di scegliere. Perchè son proprio la capacità di decidere, e la libertà di scegliere, che ci rendono diversi: se tu fai "quelle tre note lì che ti piacciono tanto su quel pezzo lì che ti piace tanto"... pensaci.. stai realmente SCEGLIENDO quelle tre note? stai scientemente DECIDENDO di fare quelle tre note? o non sarà forse che fai quelle tre note lì perchè SOLO QUELLE sai fare? perchè SOLO QUELLE conosci?

Riflettici.. forse non lo capirai subito, ma lo capirai. Come lo abbiam capito tutti.

P.s.: sul conformismo.. cui si accennava sopra..

Francamente, in un mondo popolato da "conformisti travestiti da ribelli" (e ocho.. sto citando Marco Masini eh.. mica Heisenauer..) io scelgo il sano, vecchio, orgoglioso, sfacciato conformismo: un conformismo cosciente, funzione di qualcosa che abbia un senso, è sempre meglio della malarica forma di non-sense rebellion tanto in voga oggi. E non parlo solo di musica.
Rispondi
P.s.: ascoltati questo. Fallo a ...
di pastrana [user #34418]
commento del 02/05/2014 ore 19:54:08
P.s.: ascoltati questo. Fallo a mente aperta però. Non inorridire, quantomeno non farlo subito.

vai al link

è un esempio abbastanza tipico: questo era un "ribelle", ma un ribelle di quelli veri però, uno di quelli che la maschera se l'era tolta per davvero. E guarda che all'epoca ci volevano le palle a proporre un pezzo come questo eh.. mica c'era Lady Gaga..
Risultato? che lo hanno segato. Più volte. Ma questo almeno era autentico.

Passarti un pezzo degli Ac/Dc sarebbe stato fin troppo facile.
Rispondi
se vuoi essere autodidatta...
di groucho1 [user #40449]
commento del 20/05/2014 ore 03:43:46
ho cominciato a suonare anche io a 16 anni totalmente autodidatta ora ne ho 22...ovviamente conosco gente oggettivamente molto più brava di me...ma suonando qua e la ho capito di non essere considerato un cattivo chitarrista...sono considerato come uno che fa la sua parte...la domanda però è questa...sono davvero un autodidatta ?
Sono un autodidatta nel senso che non ho mai fatto lezione con un maestro...ma quanti manuali di chitarra ho comprato,quanto tempo libero ho dedicato allo studio invece che agli amici,tutte le vacanze estive sulla chitarra,tutte le vacanze natalizie sulla chitarra,la difficoltà nel gestire tutte le informazioni che venivano dai manuali...insomma tanto lavoro fatto ed ancora tantissimo da fare(nel tempo libero ovviamente)...Se pensi di imparare a suonare bene la chitarra da autodidatta beh secondo me è possibile ma devi sapere che ci vuole il doppio dell'impegno che ci vuole avendo un maestro in carne ed ossa e devi comprare dei manuali indicati in base al genere e lo stile che vuoi suonare partendo da quelli per principianti fino a quelli medi ed esperti quando diventi più bravo....è importantissimo comprare sempre manuali per principianti all'inizio anche se pensi di essere più che un principiante...se ad esempio ti piace il blues allora parti da un manuale blues per principianti e cosi via per gli altri generi...inoltre ti invito a diffidare da internet le uniche lezioni che trovo valide anche se incomplete su youtube sono quelle di Riccardo Chiairon (è un chitarrista jazz) io di sicuro non suono jazz ma trovo che spesso da suggerimenti interessanti e validi anche per altri generi...diffida da internet anche per le tab per suonare buone cover o compri degli spartiti con tab oppure quando ne sai molto di teoria hai esperienza ed il brano non è troppo complicato ti basterà sapere gli accordi e di conseguenza la tonalità e tirerai fuori da solo eventuali riff,abbellimenti o assoli...La cosa più importante però è questa PAZIENZA!!!....sappi che solo per padroneggiare bene una improvvisazione su una pentatonica tirando fuori un assolo decente ci vogliono anni...l'ultima cosa però è questa DIVERTIMENTO...al di là di tutto (almeno io) suono e provo a scrivere cose mie(anche serie) ma con una buona base di piacere e divertimento per quello che faccio...inoltre sono molto autoironico e mi riascolto divertito se penso a quanto fanno schifo le mie creazioni rispetto ad Hendrix e compagnia bella ( ma anche quanto trovo belle e sincere rispetto alla musicaccia che sparano le radio di oggi)....Non pensare mai alla musica come un possibile futuro nel senso di sbocco lavorativo perché il lavoro che ti devi costruire è un altro la musica può solo capitare...e suona sempre e solo quello che ti emoziona ti piace e ti fa divertire ti fa sentire libero...Tutto quello che ho scritto è il solo metodo che conosco per poter arrivare un giorno ad avere come dici tu uno stile personale(suonando bene)...approfondire i generi e prendere di ogni cosa quello che ti piace...

Rispondi
Il tuo orecchio è il tuo maestro
di Claes [user #29011]
commento del 20/05/2014 ore 11:29:14
Sono partito da bambino con lezioni di pianoforte... noioso. Credevo poi di aver inventato il piano preparato ma era già inventato. Ho imparato la chitarra a orecchio ma sono rimasto a un stile Blues. Insomma, il tutto dipende da QUALE musica vuoi suonare dato che vi sono generi per i quali è necessario avere il 110% sotto controllo. Chitarra solista o ritmica? Steve Lukather o Steve Jones?

DEVI darci qualche indicazione - per adesso vedi che già hai Accordiani dandoti preziosi consigli a tutta birra :)
Rispondi
Re: Il tuo orecchio è il tuo maestro
di martinels [user #40657]
commento del 21/05/2014 ore 14:22:14
Vado molto ad orecchio nell' imparare le canzoni e mi piace più improvvisare qualcosa sulla pentatonica piuttosto di imparare gli assoli, comunque il mio genere è il blues rock grezzo primi anni settanta tipo Led zeppelin, Jimi Hendrix, Rolling stones, Who ma anche Pink floyd, Jethro tull, Doors e così via :)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Nembrini Audio PSA1000 Analog Saturation Unit e PSA1000Jr
Slö: riverbero Multi Texture
Anche Way Huge nella guerra dei Klon
L'ottava edizione di Piano Milano City
Game Of Thrones suona Fender
Carbon Copy aggiornato e in miniatura
Brian Johnson tornerà in tour con gli AC/DC
Batteristi al centro dell'attenzione
MOD 5: patch bay e IR loader in pedaliera
Gibson: conto alla rovescia per il nuovo catalogo
Schertler in Italia con Aramini
Godin fa ascoltare le sue prime acustiche
La tecnica si sviluppa con le scale e gli arpeggi
Slash conferma l'arrivo di un nuovo album dei Guns N' Roses
Noce fiammato e mogano caramellato: Phil Collen mostra la sua Jackson

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964