CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Tutta la nuova serie Eko Mia in anteprima
Tutta la nuova serie Eko Mia in anteprima
di [user #16167] - pubblicato il

Abbiamo avuto il piacere di passare un pomeriggio insieme a quattro modelli della nuova serie di Eko Mia che avevamo ammirato al Musikmesse amorevolmente descritte da Massimo Varini. In attesa di farvele sentire una per una abbiamo preparato un’anteprima, una panoramica sull’intera serie con qualche etto di foto in omaggio.
Abbiamo avuto il piacere di passare un pomeriggio insieme a quattro modelli della nuova serie di Eko Mia che avevamo ammirato al Musikmesse amorevolmente descritte da Massimo Varini. In attesa di farvele sentire una per una abbiamo preparato un’anteprima, una panoramica sull’intera serie con qualche etto di foto in omaggio.

Nel dettaglio i quattro modelli inviatici direttamente da Porto Recanati sono la cicciona D, una dreadnought quindi, una piccola Parlour, la 018 che non guasta e un modello con corde in nylon, la più particolare del pacchetto. La serie Mia nonostante la recente introduzione a catalogo ha già subito svariati restyling, aggiunte e migliorie. Il primo modello presentato si è conquistato da subito il favore di critica e mercato grazie allo strepitoso rapporto qualità prezzo. Con una cifra da fascia medio bassa ci si poteva portare a casa una chitarra con legni ben selezionati, realizzata con attenzione e cura dei dettagli e dotata di un sistema di amplificazione da fascia alta. Guardando questo poker di chitarre la sensazione è che l’obbiettivo non è cambiato ma che anzi è stato perseguito con ancora più convinzione. Pur leggendo nel retro paletta made in P.R.C. l’unica sensazione di cineseria nell’aprire gli scatoloni è data dal cavo in dotazione, di quelli standard, con jack pressofusi che un po’ di tristezza la mette, ma non ci facciamo distrarre.

Dando uno sguardo da vicino a tutte e quattro le Mia si percepisce subito che la scelta dei legni non è votata all’economia, ma anzi è ricercata. Anche le finiture sono al top, come la rosetta e il binding sempre in legno che avvolge tutti gli spigoli. Gradevole la verniciatura opaca, che non disturba al tatto e permette di suonare senza restare incollati. In comune tra tutte anche il sistema Fishman che comprende sia un piezo che un microfono, indispensabile per avere un suono credibile anche in un impianto, una chicca che su chitarre di questa fascia non spesso si trova. Ora vediamo una per una ogni regina di questo poker, non scomodiamo gli assi solo perché abbiamo a che fare con chitarre con un prezzo non da testa di serie (vista la qualità è un complimento, sia chiaro).
Eko Mia D CW

Cominciamo dalla dreadnought, quella più simile al modello originale, cutaway in questo caso. Un chitarra molto risuonante, comoda e leggera. Gran volume e grandi bassi con un look curato. Forse un pelo duretta da suonare di primo acchito ma che può essere un’arma letale in un contesto pop, ma anche per una serata tra amici. 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Eko Mia 018

Nonostante la cassa di dimensioni generose ci aspettavamo più bassi, il suono invece è equilibrato, meno potente rispetto a quello del modello D. Migliore però la suonabilità, anche se magari è solo suggestione, gusto personale. Anche qui le finiture meritano una menzione, davvero curate, senza sbavature ne imperfezioni. 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Eko Mia Parlour

La più stupefacente del gruppo, la nostra regina di cuori. Nonostante sia microscopica ha un volume impressionante. Le medie e le danno l’idea di poter bucare qualsiasi mix, morbida sotto le dita, bisogna giusto prendere un po’ di mano con le dimensioni. 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Eko Mia Nylon

La più strana del gruppo. Le forme lasciano un po’ interdetti sulle prime a causa delle costanti asimmetrie che però rendono lo strumento particolare e personale. Il manico è un’autostrada, più tondeggiante rispetto a quello standard da chitarra classica e più comodo. Per forza di cose il suono è più rotondo e meno potente, ma siamo sicuri che anche la Mia Nylon avrà una nutrita schiera di fan. 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
Visualizza l'immagine
 
A brevissimo troverete tutte le prove complete con i video realizzati insieme a Paolo Antoniazzi e le recensioni complete. 

Seguici su Twitter
chitarre acustiche eko mia
Mostra commenti     16
Altro da leggere
Le acustiche Lag per il 2019
Tre Prairie Burst esotiche da Breedlove
Artist Mosaic: dreadnought Seagull in video
Acero e bracing custom per la Maton S808
Registrare e rimandare il suono dell'ampli con un looper
Svelate le Bevel Cut: Cort a cassa smussata
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964