HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Michael Angelo: arpeggi acrobatici
Michael Angelo: arpeggi acrobatici
di [user #116] - pubblicato il

Tre idee spericolate per sperimentare con le tecnica del tapping e dei salti di corda. Non solo lick esplosivi ma soprattutto ottimi esercizi per migliorare la tecnica e la visualizzazione delle note. Un incentivo a pensare agli arpeggi al di fuori delle diteggiature più convenzionali e accademiche. Per i chitarristi curiosi e intraprendenti.
Tre idee spericolate per sperimentare con le tecnica del tapping e dei salti di corda.
Non solo lick esplosivi ma soprattutto ottimi esercizi per migliorare la tecnica e la visualizzazione delle note. Un incentivo a pensare agli arpeggi al di fuori delle diteggiature più convenzionali e accademiche. Per i chitarristi curiosi e intraprendenti.

In questa lezione si continua a parlare di string skipping, applicato questa volta non a sequenze scalari ma a triadi e arpeggi.
Batio esordisce spiegando come il suo approccio all’esecuzione degli arpeggi con i salti di corda sia debitore dell’intuizione di Paul Gilbert,  primo a sviluppare con questo approccio le triadi.

Michael Angelo: arpeggi acrobatici

Rispetto all’idea di Gilbert, Batio rende più ricco lo scheletro dell’arpeggio inserendo anche la settima. Ecco le due diteggiature di Amaj7 (A, C#, E, G#) e Amin7 (A, C, E, G).

Per vedere gli altri contenuti di questo articolo
registrati o crea un account qui
lezioni michael angelo batio
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Carl Verheyen: parte il tour clinic italiano...
Migliora i tuoi accompagnamenti: Mamma Mia...
I migliori assolo di Corrado Rustici con...
La canzone che avrei voluto scrivere io...
Pubblicità
Commenti
mamma mia come è circense... ...
di Headd_ [user #25164] - commento del 16/06/2014 ore 23:57:17
mamma mia come è circense...
SIORI E SIOREEE è arrivato il CIRCO... dite a Batio che gli anni 80 sono finiti..che tutto il secolo 900 lo è ed anche il millennio...
Rispondi
Re: mamma mia come è circense... ...
di TheTrooper [user #35164] - commento del 17/06/2014 ore 00:28:20
"Non solo lick esplosivi ma soprattutto OTTIMI ESERCIZI per migliorare la tecnica e la visualizzazione delle note. Un incentivo a pensare agli arpeggi al di fuori delle diteggiature più convenzionali e accademiche."
Fa parte della sezione Didattica. D-I-D-A-T-T-I-C-A; comprende gli esercizi. Non capisco sinceramente cosa avete contro Batio..........Ok che siete rimasti al 1942 e conoscete solo le pentatoniche, ma esistono anche gli arpeggi, li usava anche Paganini, non vedo perchè altri musicisti non possano usarli se non vi interessano; ed è pure GRATIS. Tipico comportamento da italiano.
Rispondi
Re: mamma mia come è circense... ...
di Rothko61 [user #32606] - commento del 17/06/2014 ore 09:20:12
Bravo! Concordo in pieno.
Tra l'altro, sul piano meramente didattico, il metodo di Batio del 1991 è considerato tra i migliori per sviluppare la tecnica.
Rispondi
Re: mamma mia come è circense... ...
di TheTrooper [user #35164] - commento del 17/06/2014 ore 10:18:08
Ma il problema su accordo, è che se metti una nota di troppo sulla pentatonica o una terzina su un 4/4 a 90 bpm la gente sbarella; figurati che può succedere se parli di arpeggi, questi sconosciuti. Se invece era una lezione di Clapton o King sulla pentatonica minore, finiva della serie "Siiiii, grande! Un maestro della famosa scala a cinque (5) note!!! Altro che sti shredarpeggiatoritappinscalari; meglio una nota da 1Kg che 1Kg di note!Gli arpeggi lasciamoli ai musicisti classici e ad Yngwie!1!11111!!!!!11111!!!!!!!!!" Sempre la solita storia, come: è meglio Fender o Gibson?
Rispondi
Re: mamma mia come è circense... ...
di jakeelee [user #34260] - commento del 17/06/2014 ore 19:08:59
parole sante!!!
Rispondi
Sono d'accordo. Batio è un ...
di DaRTaRieLLo [user #19718] - commento del 17/06/2014 ore 02:47:09
Sono d'accordo. Batio è un onesto "shreddaro" del tipo più becero, ma questo non vuol dire che i suoi spunti non siano interessanti, perlomeno dal punto di vista squisitamente tecnico.
Rispondi
infatti. ...
di sibor [user #11654] - commento del 17/06/2014 ore 11:47:19
Sarebbe piu onesto dire, non sono capace , o non ho voglia perche devo ancora imparare ad accordare la chitarra invece di sparare sempre merda su chi sa suonars anche i fustini del detersivo. L'invidia è una brutta bestia!
Rispondi
Re: infatti. ...
di Faus74 [user #41023] - commento del 21/06/2014 ore 15:35:17
Io sono uno di quelli che non è capace, lo ammetto :-)
Rispondi
Ma magari io avessi tutta questa tecnica
di CANDELARESI1981 [user #35552] - commento del 17/06/2014 ore 15:25:04
Io invece li adoro gli arpeggi, secondo me danno una musicalita' tutta loro fluida e aperta, sinceramente sempre solo con le pentatoniche il fraseggio diventa un po' noiosetto. cosi invece si si mettono dentro le 2 o le 6 o le 4 o le 7 che caratterizzano le tonalita'. Piu' cose si sanno meglio e', vale nella vita e vale anche per la chitarra.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Luigi Schiavone a SHG MusicShow: nuovo disco e nuova chitarra
Essere musicista oggi
SHG Music Show: niente preliminari!
Linear Fill: il metodo di batteria
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964