CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Consigli su come studiare Castellano
Consigli su come studiare Castellano
di [user #116] - pubblicato il

Avere un metodo di studio efficace è fondamentale. Cianuro è un nostro lettore che sta studiando pennata alternata dal metodo di Giacomo Castellano e ci chiede qualche consiglio su come ottimizzare le sue sessioni di studio. Abbiamo pensato che nessuno meglio di Castellano in persona, avrebbe potuto rispondergli.
Avere un metodo di studio efficace è fondamentale.
Cianuro è un nostro lettore che sta studiando pennata alternata dal metodo di Giacomo Castellano e ci chiede qualche consiglio su come ottimizzare le sue sessioni di studio.
Abbiamo pensato che nessuno meglio di Castellano in persona, avrebbe potuto rispondergli.

Da giorni ho messo le mani sullo storico manuale di Giacomo Castellano ''Metodo per chitarra heavy metal''. Sono partito dal capitolo due, quello dedicato alla tecnica del plettro. Ora chiedo a voi qualche consiglio per ottimizzare lo studio degli esercizi.
C'e' un modo particolarmente efficace che suggerite?
Parto da un esercizio a velocità lenta e poi, una volta eseguito una ventina di volte, aumento la velocità' in modo graduale oppure passo a un altro esercizio sempre a velocità moderata?
Insomma, ne faccio un alla volta e concentrandomi su quello e parto - per esempio - da 60 BPM fino ad arrivare almeno ad 80 senza sbavature? O prendo due, tre esercizi alla volta e li faccio lenti?
Quanto tempo ci devo dedicare?
Tenete presente che allo stesso tempo sto andando anche da un insegnante.

Consigli su come studiare Castellano

Risponde Giacomo Castellano.
Ciao! Per me, il metodo di studio più efficace prevede di iniziare  suonando un esercizio lenti e velocizzandolo piano, piano. Io ho sempre fatto così’. Lavora su gruppi di esercizi, falli in successione aumentando in maniera graduale la velocità.
Ricorda pero’, che è importante usare gli esercizi di questo manuale (ed in genere di tutti i manuali) come complemento didattico e non come unico studio. Altrimenti suonerai “a macchinetta”.
Secondo me, l’esercizio più bello e utile rimane sempre imparare dai dischi! Ti suggerisco quindi, qualunque esercizio tu decida di studiare, di abbinargli ogni volta del materiale musicalmente interessante. Ti suggerisco, inoltre, di cercare insieme al tuo insegnante, di trasformare ogni esercizio che ti capiti sotto mani in qualcosa che sia musicale: un fraseggio, un riff, un tema di un brano.
Buon lavoro!
Giacomo


Foto by Giacomo Castellano e Tatiano Boretti
giacomo castellano lezioni
Mostra commenti     7
Altro da leggere
Suonare la chitarra in terrazza
Migliora i tuoi accompagnamenti: Rocketman Elton John
Chitarra ritmica metal: un riff come i Nevermore
Frank Gambale: un ottimo manuale per imparare a improvvisare
Scale a tre note per corda: da Paul Gilbert a Andy Timmons
Nili Brosh: apriamo il suono della Pentatonica
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964