CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Consigli su come studiare Castellano
Consigli su come studiare Castellano
di [user #116] - pubblicato il

Avere un metodo di studio efficace è fondamentale. Cianuro è un nostro lettore che sta studiando pennata alternata dal metodo di Giacomo Castellano e ci chiede qualche consiglio su come ottimizzare le sue sessioni di studio. Abbiamo pensato che nessuno meglio di Castellano in persona, avrebbe potuto rispondergli.
Avere un metodo di studio efficace è fondamentale.
Cianuro è un nostro lettore che sta studiando pennata alternata dal metodo di Giacomo Castellano e ci chiede qualche consiglio su come ottimizzare le sue sessioni di studio.
Abbiamo pensato che nessuno meglio di Castellano in persona, avrebbe potuto rispondergli.

Da giorni ho messo le mani sullo storico manuale di Giacomo Castellano ''Metodo per chitarra heavy metal''. Sono partito dal capitolo due, quello dedicato alla tecnica del plettro. Ora chiedo a voi qualche consiglio per ottimizzare lo studio degli esercizi.
C'e' un modo particolarmente efficace che suggerite?
Parto da un esercizio a velocità lenta e poi, una volta eseguito una ventina di volte, aumento la velocità' in modo graduale oppure passo a un altro esercizio sempre a velocità moderata?
Insomma, ne faccio un alla volta e concentrandomi su quello e parto - per esempio - da 60 BPM fino ad arrivare almeno ad 80 senza sbavature? O prendo due, tre esercizi alla volta e li faccio lenti?
Quanto tempo ci devo dedicare?
Tenete presente che allo stesso tempo sto andando anche da un insegnante.

Consigli su come studiare Castellano

Risponde Giacomo Castellano.
Ciao! Per me, il metodo di studio più efficace prevede di iniziare  suonando un esercizio lenti e velocizzandolo piano, piano. Io ho sempre fatto così’. Lavora su gruppi di esercizi, falli in successione aumentando in maniera graduale la velocità.
Ricorda pero’, che è importante usare gli esercizi di questo manuale (ed in genere di tutti i manuali) come complemento didattico e non come unico studio. Altrimenti suonerai “a macchinetta”.
Secondo me, l’esercizio più bello e utile rimane sempre imparare dai dischi! Ti suggerisco quindi, qualunque esercizio tu decida di studiare, di abbinargli ogni volta del materiale musicalmente interessante. Ti suggerisco, inoltre, di cercare insieme al tuo insegnante, di trasformare ogni esercizio che ti capiti sotto mani in qualcosa che sia musicale: un fraseggio, un riff, un tema di un brano.
Buon lavoro!
Giacomo


Foto by Giacomo Castellano e Tatiano Boretti
giacomo castellano lezioni
Mostra commenti     7
Altro da leggere
Tommy Emmanuel: evitare i vuoti di memoria
Come ripartire da zero
Registrare la batteria: ambiente e microfoni
Peppino D'Agostino: comporre con le accordature aperte
Essere versatili è la via per l'originalità
Chitarra Metal: come si fa un'armonizzazione per terze
Seguici anche su:
News
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964