CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
I fret vanno incollati?
I fret vanno incollati?
di [user #36492] - pubblicato il

Arriva un punto in cui un tasto non può essere più limato e una chitarra necessita un refret per tornare suonabile. È un lavoro fattibile in casa? Che accorgimenti bisogna prendere? Ecco cosa bisogna sapere per non rischiare.
Arriva un punto in cui un tasto non può essere più limato e una chitarra necessita un refret per tornare suonabile. È un lavoro fattibile in casa? Che accorgimenti bisogna prendere? Ecco cosa bisogna sapere per non rischiare.

Vorrei un consiglio da chi ne sa riguardo alla sostituzione dei tasti della mia chitarra
Fender Japan. Ho intenzione di cimentarmi da solo nell'operazione. Premetto che è una chitarra che
ho messo da parte parecchi anni fa, ora l'ho ripresa e vorrei ritastarla visto che i fret sono all'osso perché più volte limati in vent'anni. Dopo mesi di ricerche sulla procedura e dopo essermi munito  degli attrezzi necessari (alcuni, i più costosi, autocostruiti) mi rimane questo dubbio visto
che nessuno  la pensa uguale: i tasti vanno  incollati nel riposizionarli? Se sì, quale colla è quella giusta ipotizzando una successiva rimozione?
Grazie in anticipo per eventuali suggerimenti.

I fret vanno incollati?

Risponde Marco Omar Viola di MOV Guitars: il refret è uno degli interventi di manutenzione più invasivi e delicati per una chitarra, uno scoglio sicuramente duro anche per chi opera nel settore da anni.
Personalmente, quando affronto un refret valuto l'uso della colla in base allo stato delle sedi dei tasti, alla loro dimensione e a quella del mio tasto.
Nel caso in cui fosse necessario l'uso di un adesivo, opto sempre per un adesivo rimuovibile e non invasivo. Nel tuo caso puoi usare della Titebond.
Rimango dell'opinione che sia un'operazione da far fare a un tecnico esperto.
Buon lavoro

chitarre elettriche fai da te liuteria manutenzione
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
MOV Guitars
In vendita su Shop
 
Peace 202BK
di Banana Music Store
 € 144,00 
 
Tama DST1465
di Banana Music Store
 € 219,00 
 
Dunlop GCB80 High Gain
di Banana Music Store
 € 106,00 
 
BOHEMIAN - SURF WAX BASS
di Music Works
 € 289,00 
 
RICO RVCASE04 SCATOLA ASTUCCIO PORTA ANCE REED VITALIZER PER SAX SASSOFONO E CLARINETTO
di Borsari Strumenti Musicali
 € 39,00 
 
HERCULES DJ STARTER KIT KIT PER DJ CON CONTROLLER, MONITOR E CUFFIE
di Borsari Strumenti Musicali
 € 159,00 
 
Epiphone SG Standard Ebony
di Banana Music Store
 € 399,00 
 
Marshall SV112 White 2020 Limited Edition
di Banana Music Store
 € 443,00 
Nascondi commenti     19
Loggati per commentare

Saggia la risposta di MOV ...
di MM [user #34535]
commento del 10/02/2015 ore 16:51:20
Saggia la risposta di MOV e confermo (avendolo fatto) che è un intervento veramente delicato.
Anch'io credo che la colla (poca) sia quella giusta.
Rispondi
Anche io ho fatto così....
di sundayplayer [user #13160]
commento del 10/02/2015 ore 18:36:06
(goccia di Titebond...) La difficoltà grossa che ho trovato è stato togliere i tasti vecchi senza scheggiare la tastiera (ovvero: scheggiandola meno possibile....)
Rispondi
Re: Anche io ho fatto così....
di framus54 [user #9847]
commento del 10/02/2015 ore 21:37:22
li devi scaldare con un saldatore.
Rispondi
Re: Anche io ho fatto così....
di mrnippo [user #31138]
commento del 12/02/2015 ore 11:55:2
ciao, permettimi una domanda: come mai bisogna scaldarli?
col calore il metallo si dilata e a intuito direi che sarebbe ancora più difficile estrarli..al limite avrei detto che devono essere raffreddati affinchè si possano restringere, per facilitare sia l' estrazione dei vecchi che l' inserimento dei nuovi tasti.
Rispondi
Re: Anche io ho fatto così....
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 12/02/2015 ore 20:44:54
scaldandosi dilatano un pochino lo slot e sciolgono eventuale colla, nel momento che smetti di scaldarli si raffreddano quel tanto che basta per uscire dallo slot abbastanza agevolmente.
Rispondi
Re: Anche io ho fatto così....
di MM [user #34535]
commento del 11/02/2015 ore 16:04:05
Purtroppo il palissandro è veramente bastardo in fatto di scheggiarsi.
Io ho usato il piattino scanalato che vende StewMac, quello che si inserisce man mano sotto la tenaglia, e funziona, ma devi stare molto attento comunque. Compiere l'estrazione molto lentamente e scaldare il tasto, se fai le cose con fretta è un disastro.
Rispondi
Re: Anche io ho fatto così....
di Guycho [user #2802]
commento del 11/02/2015 ore 21:06:0
importante è anche agire sul truss per tirare tutto il manico indietro.
Rispondi
Ma la titebond non è ...
di Piazza [user #31749]
commento del 10/02/2015 ore 20:00:24
Ma la titebond non è una colla da legno su legno? Sul flaconcino stesso della colla (quella bianca classica) c'è scritto che attacca su legno e altre superfici porose.
Rispondi
Re: Ma la titebond non è ...
di MM [user #34535]
commento del 11/02/2015 ore 16:06:38
È vero, ma per trattenere un tasto va benissimo e ne basta poca. Inoltre quando devi rimuoverla basta scaldare il tasto che si ammorbidisce e consente l'estrazione. A mio parere l'alifatica (Titebond) è molto meglio di qualsiasi vinilica, per questo scopo.
Rispondi
Va bene qualsiasi colla per legno
di ciun [user #15167]
commento del 10/02/2015 ore 22:19:44
Anche la colla vinilica va bene, forse è anche più elastica e si presta meglio a una successiva ulteriore rimozione dei tasti. La colla ha la funzione di riempire bene la cavitá fra il gambo del tasto e l'incavo della tastiera, non ha funzione per così dire "adesiva" quanto una funzione meccanica, creando il necessario contrasto fra il gambo del tasto, conico, e la sua sede, necessariamente più larga. In questo senso la Titebond va probabilmente meglio, perchè indurendo diventa più dura della vinilica, cristallizzando un po' di più.
Rispondi
ok intanto grazie ...
di frigorix [user #36492]
commento del 11/02/2015 ore 22:04:16
ok intanto grazie a tutti per le risposte volevo aggiornare il post in quanto nel frattempo
mi sono avviato nell'operazione infatti ho gia tolto tutti i tasti devo dire che sono venuti via abbastanza facilmente premetto che la tastiera è in aceroquinsi ho prima inciso delicatamente
i tasti da tutte due le parti poi ho scaldato e con una tronchesi dritta opportunamente
limata nella parte anteriore ho estratto i tasti, chiaramente siccome gia buona parte della
lucidatura era ormai consumata proprio oggi ho proceduto alla carteggiatura di tutta la tastiera
con l'opportuno blocco a radius corrispondente adesso la tastiera è perfettamente
in piano aveva solo una piccola imperfezzione verso la fivado ne del manico dal 19° al 21°
tasto in direzzione del mi cantino ora quindi mi si pone un problema ancora piu
complicato dopo il riposizionamento dei tasti come posso riverniciare la tastiera ?
devo dire che adesso è veramente brutta rispetto al resto e di colore totalmente diverso
e quindi per la colla delle vado di titebond adesso vedo dove procurarla anche se avevo visto
in rete ad alcuni usare super colle tipo loctite e solo una due gocce alle estremita esterne del
tasto mentre nella cavita non usavano alcun tipo comunque seguiro il vostro consiglio
grazie ancora
Rispondi
Per la verniciatura
di ciun [user #15167]
commento del 11/02/2015 ore 22:38:29
Io penso che ti convenga sverniciare tutta la tastiera prima di riposizionare i tasti, hai poi pensato a lasciarla naturale anzichè applicare una vernice? L'acero è abbastanza duro da poter essere levigato sino a renderlo praticamente lucido, puoi rifinirlo con olio (tipo tru oil o danish oil) oppure a cera. Io ho rifinito di recente una tastiera in ebano con un polish abrasivo alla cera d'api e carnauba ed è venuta una meraviglia.
Rispondi
si infatti è quello ...
di frigorix [user #36492]
commento del 11/02/2015 ore 22:56:20
si infatti è quello che ho fatto ho sverniciato e levigato alucido ,quindi dici che rende bene
anche con olio ? devo cercare quest'ultimo nei negozi specializzati o lo trovo
anche nei negozi di vernici e restauri? grazie
Rispondi
allora ho chiesto qualche info ...
di frigorix [user #36492]
commento del 13/02/2015 ore 07:22:53
allora ho chiesto qualche info a persona esperta che mi ha consigliato di verniciare con olio di tung
e dopo 3 4 giorni spruzzare sopra della nitro che ne pensate??
Rispondi
Re: allora ho chiesto qualche info ...
di MM [user #34535]
commento del 13/02/2015 ore 16:57:59
Non saprei dirti.... conosco bene l'olio di Tung, ne ho un flacone, è un olio molto denso ed essica nel tempo, non ho mai sentito olio di Tung e Nitro.
Io ho sempre saputo che se si usa l'olio si prosegue con l'olio, oppure se si vuole la nitro si usa quella.
Vernice su olio credo che non assicuri un buon grippaggio della vernice.
Per la tastiera in acero può avere senso usare solo l'olio, oppure due mani leggere di nitro; a mio avviso meno roba si dà, meglio è.
Rispondi
Ĕ una procedura corretta? ...
di frigorix [user #36492]
commento del 13/02/2015 ore 08:49:16
Ĕ una procedura corretta?
Rispondi
Prova a vedere quì
di ciun [user #15167]
commento del 13/02/2015 ore 14:52:57
Io ho trovato tanti bei prodotti artigianali quì

vai al link

persona seria e disponibile, da anche suggerimenti su come e cosa si può fare.
La nitro l'ho usata la prima volta che ho fatto uno strumento da zero ed è molto difficile da trattare, in ogni caso penso che per il fondo sia meglio usare fondo nitro, non so come si comporterebbe su altri prodotti. Nel caso ti conviene fare delle prove prima.
Rispondi
infatti qualche dubbio è sorto ...
di frigorix [user #36492]
commento del 13/02/2015 ore 18:49:0
infatti qualche dubbio è sorto anche a me che effetto può avere un diluente spruzzato
puro su legno? penso che mi voleva prendere per i fondelli per nondire di peggio
Rispondi
credo che per quanto riguarda ...
di frigorix [user #36492]
commento del 13/02/2015 ore 18:55:29
credo che per quanto riguarda questa attivita (verniciatura su chitarre)vi sia una certa omerta
una sorta di segreto indivulgabile magari anche giustificato ma almeno si dovrebbe evitare di
dire cavolate basterebbe dire le cose come stanno ossia non posso dirti cosa e come usarla
Rispondi
Altro da leggere
Tastiere a ventaglio su due Solar a sei e sette corde
Violenza e stile firmati Marty Friedman: in prova la Jackson MF-1 Purple Mirror
Nel legno, su cornice o battipenna: cosa cambia per un pickup
La Slash Collection sbarca su Epiphone
Cosa rende speciale la Ibanez Quest
Avete 20 minuti? Fatevi una pedalboard
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?
Che cos’è il blues? Il video
Un plotone di star per il vaccino con la chitarra dei Tenacious D
Il fenomeno Maneskin




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964