CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Chitarre e polvere da sparo
Chitarre e polvere da sparo
di [user #13470] - pubblicato il

Sono molti i musicisti impegnati in opere di carità e la chitarra è stata sempre al centro di messaggi sociali e pacifisti, ma forse non tutti sanno che diversi idoli delle folle nascondono il vizietto della caccia, e c'è stato un periodo in cui anche il mercato degli strumenti si divertiva con i fucili.
Sono molti i musicisti impegnati in opere di carità e la chitarra è stata sempre al centro di messaggi sociali e pacifisti, ma forse non tutti sanno che diversi idoli delle folle nascondono il vizietto della caccia, e c'è stato un periodo in cui anche il mercato degli strumenti si divertiva con i fucili.

Non tutti sanno che alcune delle più apprezzate rock star, spesso impegnate in opere di beneficenza, hanno uno strano hobby: la caccia.

Il più famoso è Ted Nugent che ne ha fatto un vero e proprio stile di vita oltre che un business. Basta dare un'occhiata al suo sito. Ma se il truculento rocker americano non ha mai mostrato tendenze politicamente corrette, sorprende trovare una folta schiera di cacciatori tra i nostri beniamini spesso occupati in opere di beneficenza.
I più impegnati sono sicuramente Eric Clapton e Roger Waters. Le loro petizioni per la caccia alla volpe in Inghilterra, regolamentata nel 2005, sono famigerate. Sono in buona compagnia di Bryan Ferry, Roger Daltrey e Mike Rutherford. Lo stesso Steve Winwood si abbandona volentieri alla caccia al fagiano. La collezione di fucili e armi di Clapton è celebre tra i frequentatori di aste e Waters addirittura sostenne di essere andato a vivere negli USA perché "la legge mi fa vergognare di essere inglese" riferendosi ovviamente a quella sulla volpe.

Eppure ci fu un periodo in cui si giocò con la caccia e con i fucili senza spargere sangue. I pionieri furono gli olandesi Peps nel '67 che, in chiave western, sfoggiarono dei prototipi di chitarre fucile.

Chitarre e polvere da sparo

Tom Jennings di Vox volle addirittura mettere in produzione una cosa molto simile con i modelli Outlaw, Winchester e Gunmann Bass sotto il marchio Jennings e Winchester, Repeater e Bushwhacker per Vox fatti con i manici Eko inutilizzati, fatti per la Marauder.

Chitarre e polvere da sparo

In Italia si andava oltre, aggiungendo un trasmettitore senza fili e la possibilità di attivare effetti pirotecnici: la Marines di Masetti, un attrezzo di scena a scopi surreal-pacifisti, poteva sparare razzi che spesso provocarono incidenti che costavano l'incasso.

Chitarre e polvere da sparo

Eko, vista la moda, mise subito in commercio una cinghia per chitarra a forma di cartucciera.

Chitarre e polvere da sparo

Dieci anni dopo, a viale Ceccaroni a Recanati, venne messo in produzione il modello M 33/35 detto anche Short-Gun o Fuciletto. La storia vuole che un giorno un "capellone" citofoni allo stabilimento Eko proponendo uno strano modello di chitarra senza corpo, come un calcio di fucile. Per prima cosa si portò questo ragazzo al ristorante: era arrivato a piedi da chissà dove, da Torino diceva lui.
Era Enzo Maolucci. La chitarra andò in produzione a testimonianza, se mai ce ne fosse bisogno, che erano altri tempi. Per la musica, per l’industria, per l’Italia.

Chitarre e polvere da sparo

chitarre elettriche curiosità
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Ted Nugent a caccia
Enzo Maolucci
In vendita su Shop
 
DPA D:VOTE 4099G MICROFONO PER CHITARRA A CONDENSATORE 4099-G
di Borsari Strumenti Musicali
 € 549,00 
 
TORNADO TOSK T531JB STATIVO SUPPORTO PIANTANA PER CASSA FORO 35MM
di Borsari Strumenti Musicali
 € 39,00 
 
TONEPROS AVT2P PONTE WRAPAROUND PRS GOLD
di Boxguitar.com
 € 130,00 
 
Proel DHPMS40
di Banana Music Store
 € 30,50 
 
EVH 5150III 100W 6L6 Head Black 2251006000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.549,00 
 
VOX AC30C2 CUSTOM
di SLIDE
 € 839,00 
 
ROY BENSON BY GEWAPURE PICCOLO PC602 OTTAVINO CON CUSTODIA IN LEGNO E ASTUCCIO ROY BENSON PC-603
di Borsari Strumenti Musicali
 € 890,00 
 
DIMARZIO DP253FBK Gravity Storm Bridge F-spaced nero
di Centro della Musica
 € 89,00 
Nascondi commenti     97
Loggati per commentare

Ed ecco uno dei motivi ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 18/04/2015 ore 08:10:05
Ed ecco uno dei motivi per cui idolatrare un musicista talvolta è una caxxata pazzesca. Tante volte in fin dei conti non hanno niente di virtuoso, anzi, con la vita che conducono diventano ancora più viziosi. Si, sono pesante, si, sono contro la caccia, si, sono talmente tanto integralista che la vieterei per legge, così come il gioco d'azzardo, anzi, anche se siamo su un sito di strumenti, se qualcuno mi spiegasse perchè devo vedere in 5 minuti di tv 10 spot su scommesse e poker online e poi farsi una canna è peccato mortale gliene sarei grato a vita.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Baconevio [user #41610]
commento del 18/04/2015 ore 08:50:3
sottoscrivo in toto
Rispondi
Ecco perchè
di dale [user #2255]
commento del 18/04/2015 ore 09:42:20
vai al link entrate-miliardi/195890/

Semplice no?

Sulle droghe non entro nel merito, ma penso che non vengano fatte leggi di legalizzazione delle droghe per un'ingerenza della chiesa e della politica ad essa collegata, che però permette altre situazioni ben peggiori.
Purtroppo il nostro problema più grande (oltre alla corruzione, evasione e malcostume) è la mancanza di laicità, questo si riflette in tutti gli aspetti della vita.

Per la caccia...se Clapton, Knopfler (anche Roberto Baggio, ma non era buddista??) e co amano la caccia affari loro; io non vado a sparare agli animali e odio le armi; ma mi nutro delle loro carni e adoro la selvaggina, dunque non posso essere contro la caccia.
Poi è certamente una sciocchezza idolatrare una persona che non conosci, meglio fermarsi all'arte che producono, in realtà molti (quasi tutti) hanno avuto delle vite e comportamenti che non esiterei a definire da debosciati.


;-))
Rispondi
Re: Ecco perchè
di MAT77 [user #27583]
commento del 18/04/2015 ore 10:40:16
Secondo me di laicità ce n'è anche troppa. Non è una questione solo di chiesa contro qualsiasi cose o viceversa. L'assurdità è vietare una cosa e paradossalmente permetterne un'altra che magari fa gli stessi o anche maggiori danni.
Io odio la caccia, mi scusino gli accordiani cacciatori e non me ne vogliano, mi stanno sulle storie i cacciatori e il loro modo fantozziano di andare a caccia tutti in gruppi di 2/3 in un ettaro di terra a scannarsi per 3 fagiani e 2 lepri (lavoro con un tizio che è cacciatore e alla fine della stagione io chiedo a lui (anche per prenderlo in giro): allora come è andato il bottino quest'anno? E lui: "poteva andar meglio con quel che mi è costata la licenza e le cartuccie ecc. però dai ho fatto 50 fagiani 30 lepri 10 pernici". e io "cosa fai: mangi un fagiano al giorno??????) Voglio dire, potrei tollerare l'andare a caccia (come andare a funghi o loertìs) per farti il panzo diverso quella volta ogni tanto. L'assurdità sta nel fatto che questi tizi non si accontentano. Che cavolo te ne fai di un freezer pieno di selvaggina, o di lumache o ciodei o loertìs dai...
Non voglio andar troppo OT per cui mi limito nel dire che non sapevo che il grande Clapton fosse un cacciatore e mi spiace molto!!!! Che dire però: per tradizione gli inglesi hanno quei rituali assurdi legati alla monarchia tipo la caccia alla volpe o come gli spagnoli la corrida....popoli con grande storia musicale che però permettono anche queste assurdità....

Per il resto, articolo interessante e chitarre (un pò) ridicole!!!!
Ciao
Rispondi
Re: Ecco perchè
di dale [user #2255]
commento del 18/04/2015 ore 10:50:58
Ma certo infatti viviamo in un paese che ti permette di bere una bottiglia di grappa al giorno e morirne ma non di coltivare erba sul balcone,ma vabbè lasciamo perdere le droghe.
La laicità c'entra eccome se si parla di diritti che in questo paese non abbiamo per pura ingerenza della chiesa nella vita dei cittadini (fecondazione eterologa, coppie omosessuali o di fatto, fine vita ecc...).

Anche io reputo una cosa molto stupida il riempirsi il freezer di selvaggina.
Se una persona caccia gli animali e se li mangia non ho nulla da dire, se lo fa solo per divertirsi mi sembra una crudeltà stupida.


Ps buono il fagiano!!
E anche la lepre..

:-)))
Rispondi
Re: Ecco perchè
di MAT77 [user #27583]
commento del 18/04/2015 ore 11:24:03
"Ps buono il fagiano!!
E anche la lepre.." .....

certo, altrochè!!! Con moderazione però ;-)

Ciao
Rispondi
Re: Ecco perchè
di Tubes [user #15838]
commento del 18/04/2015 ore 10:54:34
Perdonami,
come fai a sostenere che di laicità ce n'è fin troppa ? Non ti bastano gli scannamenti quotidiani che dobbiamo leggere ogni giorno ? Le distruzioni di monumenti ritenuti iconoclasti, le discriminazioni in ragione della fede, i rapimenti di Boko Haram e i massacri in Kenia ?
Per la seconda parte di quello che ti dici, sono perfettamente d'accordo con te .
Ciao
Rispondi
Re: Ecco perchè
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 21/04/2015 ore 10:39:18
"...e io "cosa fai: mangi un fagiano al giorno???"
in realtà mangia un fagiano a settimana, una lepre ogni ogni 2, e una pernice una volta al mese, ho visto di peggio. :-)))
Naturalmente scherzo...
Sulla caccia non mi esprimo, perché era l'unico "passatempo" di mio padre, e no me la sento di dare giudizi, (anche perché non portava a casa 50 fagiani).
Sulle chitarre invece, ci sarebbe tanto da dire, ma va beh... ;-)
Rispondi
Re: Ecco perchè
di kithara [user #24622]
commento del 25/04/2015 ore 09:35:32
...se è per questo, Clapton è anche un fottuto stronzo caratterialmente, primadonna del cazzo (che con la filosofia del Blues c'entra pochino pochino), colleziona automobili, orologi fatti secondo sue specifiche (che ce metterà sopra, 6 corde?), colleziona tutto quello che ha a tiro ma non ha nessuno a cui lasciare st'eredità...il Karma fa riflettere...
Rispondi
Re: Ecco perchè
di Tubes [user #15838]
commento del 18/04/2015 ore 10:47:13
Ciao,
mi preme commentare il tuo richiamo alla laicità che, in questo momento, rappresenterebbe a mio modesto avviso, l'unico baluardo contro la barbarie che ci sta affliggendo . Non ne posso veramente più di guerre combattute in nome di un dio qualsiasi ( non sono coinvolto in nessuna religione, o meglio ne seguo gli avvenimenti e mi interessa il ricasco culturale,architettonico,filosofico che nel corso dei secoli lo sviluppo dei movimenti di fede hanno avuto ma ne tengo accuratamente alla larga ) e in questo senso credo che ci sia una regressione notevole della civiltà umana , ma sembra che nessuno se ne accorga .
Mi ricordo al tempo dell'elezione di Obama, che il mondo si riempì di meraviglia per l'elezione del primo nero a capo di quella che può essere, a torto o a ragione, una delle democrazie più influenti del pianeta . Cioè,in pratica, all'alba del XXI secolo ci si stupì per un fatto che doveva banale,scontato come il colore della pelle di un uomo che non dovrebbe destare in noi nessuna particolare attenzione . Ebbene, pensiamo allora che cosa poteva succedere se lo stesso leader avesse professato,se non il suo ateismo, la sua completa estraneità a qualsiasi confessione religiosa . Il terremoto,puoi giurarci . In questo senso non siamo pronti a un mondo senza dei , che siano ultraterreni o che imbraccino chitarre,calcino palloni,costruiscano grattacieli . E per tornare alla caccia, non amo i cacciatori ma purtroppo vivo nella dicotomia dell'essere carnivoro, seppur in maniera molto moderata .
Saluti
Rispondi
Re: Ecco perchè
di MAT77 [user #27583]
commento del 18/04/2015 ore 11:20:39
...non vorrei andar oltre ciò per cui l'articolo è stato scritto...
Io intendo dire che la laicità oggi esiste eccome in gran parte del mondo "modernizzato" e soprattutto politicizzato.
Le guerre tra religioni (ma non solo quelle) e i massacri sempre ci saranno fino a quando la stupidità umana avra il sopravvento sull'intelligenza!!!
Quello che oggi davvero manca è il buonsenso e il rispetto per il prossimo, per la vita. Sono a mio avviso valori che sia la religione ma anche l'ateismo o la laicità che dir si voglia,dovrebbero abbracciare a 360° . Oh non voglio fare il moralizzatore ragazzi :-)))) ....siamo già troppo OT ;-)

Poi come si dice nel bresciano: tai cò, tate grape ..... (non grappe)
Ciao
Rispondi
Re: Ecco perchè
di Tubes [user #15838]
commento del 18/04/2015 ore 14:17:19
Ciao MAT,
adesso traducimi il detto bresciano, ti prego .... sono romano ( ma non è colpa mia, come dice Brignano)
Rispondi
Re: Ecco perchè
di MAT77 [user #27583]
commento del 18/04/2015 ore 14:47:06
Ciao... Tai cö significa tante teste. Tate grape significa tante teste. In sostanza credo si possa tradurre in italiano come che tante personalità hanno altrettante idee e pensieri che possono anche non coincidere...e quindi ci si deve un po' anche accettare!

Grandi i romani: ho una forte simpatia x il vostro accento in un certo senso "sbruffonesco" come Romeo re mejo der Colosseo (Gli Aristogatti) :-)))
Ciao
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 18/04/2015 ore 17:07:56
Sono d'accordo sul poker on-line (che sarebbe da vietare), tollero la caccia se regolamentata e se si "consuma" la cacciagione non vedo invece perché bisogna tirare in ballo le canne che fanno più danno del gioco d'azzardo..
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 18/04/2015 ore 19:19:48
Io non faccio uso di droghe e sono praticamente astemio, semplicemente non riesco a capire come sia possibile però che il gioco d'azzardo sia finanche incentivato, sull'abuso di alcol a tutti i livelli non penso ci sia neanche bisogno che mi esprima (e sono certo che siano molti di più gli incidenti causati da ubriachi che non da persone sotto l'effetto del THC, e l'illegalità dell'uno e la legalità dell'altro non c'entrano niente con questo), quindi perchè lasciare a discrezione della criminalità organizzata il commercio della cannabis e dei suoi derivati, posto che, pur non rapprensentando di certo un campione rappresentativo, sono forse più i ragazzi che ne fanno uso che non il contrario quelli che conosco io? E' la contraddizione in termini che alberga ovunque in questo Paese ad essere intollerabile. Senza fare populismo o demagogia, come si diceva prima, mi chiedo che razza di Paese sia il nostro nel quale si accerta che Moggi ha prodotto una frode sportiva ma non va in galera, si condanna il corrotto e non si tocca il corruttore...E potremmo andare avanti all'infinito. Ok, ora basta, ho già prodotto un eccesso di OT che potrebbe risultare giustamente intollerabile per l'autore dell'articolo, con il quale mi scuso per non aver per di più espresso nemmeno un pensiero sulle chitarre in oggetto: sono particolari, ma le trovo orribili, tutte.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 09:53:4
Sul fatto che l'alcool faccia danni enormi sono d'accordo, ma per l'appunto l'alcool é legale ed é accessibile facilmente anche a ragazzi molto giovani. La soluzione quindi non é legalizzare le droghe leggere, semmai regolamentare la vendite di alcool.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 00:41:49
eh si, quanti danni che fanno le canne! Dannoni!
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 09:51:55
Se avessi lavorato nel settore della dipendenza lo sapresti. Non é una assunzione singola ogni morte di papa che fa male (anche un tiro di coca ogni tanto non é così dannoso), il problema é di tipo sociale e le conseguenze fisiche e psicologiche sono gravi ma legate ad un utilizzo continuativo (a cui per altro la sostanza si presta). Neanche un bicchiere di vino fa troppo male. Bevi una bottiglia tutti i giorni...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 10:36:20
"Bevi una bottiglia tutti i giorni..." e muori.

Di canne è morto qualcuno?
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 12:00:14
Effetti fisiologici a breve termine, sono: aumento dell’appetito, vasodilatazione periferica, irritazione congiuntivale, tachicardia, cefalea, astenia, disturbi soggettivi dell’equilibrio, con deficit della coordinazione motoria, alterazioni dei tempi di reazione agli stimoli, tosse debole e frequente.

Gli effetti psicologici a breve termine, includono: deficit dell’attenzione, della concentrazione e della memoria a breve termine, disorientamento spazio-temporale, ansia generalizzata e somatizzata, disforia, attacchi di panico, aumento delle sensibilità sensoriali (gusto, olfatto, udito), particolari e intense percezioni tattili e visive, facilitata rievocazione mnestica, dilatazione soggettiva del tempo trascorso sotto l’effetto dei cannabinoidi, loquacità, rilassamento psicofisico, senso di benessere, stato subeuforico dell’umore, disinibizione sociale.

Gli effetti fisiologici indotti dai cannabinoidi a lungo termine includono: scialorrea (aumento della salivazione), tachicardia, disturbi del ritmo sonno-veglia, congiuntiviti, naso ostruito, faringo-tracheiti, bronchiti, deficit immunologici.

Gli effetti psicologici a lungo termine, invece, sono rappresentati da: astenia, abulia, instabilità dell’umore, trascuratezza, mancanza di motivazione e interesse, passività e apatia, scarsa tolleranza delle frustrazioni, bassa produttività, ottusità mentale, lentezza nei movimenti, deficit di memoria ed attenzione, paranoia.
(Copiato e incollato dal sito di un collega molto ben fatto per motivi di sintesi)

Basta?

Per non parlare del fatto che: é dimostrato che il consumo di canne è un fattore prodromico del consumo di droghe pesanti.
Per non parlare dei fattori sociali in quanto il consumatore abituale sperimenta incapacità di inserirsi in una vita associativa normale e di inquadrarsi in una normale attività lavorativa.
Per non parlare degli incidenti sul lavoro e in automobile causati da disattenzione e riduzione di tempi di reazione causati dal consumo di cannabinoidi.
Per non parlare del fatto che il consumo di droghe leggere va a finanziare un mercato illegale con tutto quel che ne consegue). Va detto che la legalizzazione non andrebbe a sottrarre quote al mercato illegale perché l'attività di spaccio clandestina e non regolamentata continuerebbe fornendo semplicemente un prodotto più a basso costo di quello legale.
Basta? Devo continuare?
Facile nascondersi dietro la frase semplicistica (che appunto sa tanto di propaganda di una certa sinistra alternativa): "nessuno é mai morto per una canna". Vero nessuno é mai morto per un bicchiere di vino, per aver giocato alle slot machine (se é per questo la dipendenza da gioco d'azzardo che é gravissima non causa direttamente la morte del soggetto dipendente, allora é una buona cosa?), nessuno é mai morto per un tiro di coca tagliata bene...e quindi? Ma continuiamo pure a parlare per slogan e senza cognizione di causa...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 19/04/2015 ore 13:08:20
Io mai dirò che consumare THC faccia bene. Per di più per quanto vero tutto ciò che hai riportato è altresì importante sottolineare che tutti questi disturbi non riguardano di certo lo studente universitario, per dirne una, che al giovedì sera fuma uno spinello ogni tanto; abitudine che peraltro quasi tutti abbandonano con l'andare del tempo. Altrimenti mettiamoci sotto a scrivere tutti gli effetti negativi dell'alcol e, anche a fonte del fatto che il suo consumo è parte integrante della nostra cultura da secoli, diciamo che andrebbe proibito pure quello. Poi sarà vero che i riflessi vengono rallentati, ma l'alcol fa di peggio, perchè nessun comportamento aggressivo viene enfatizzato da uno spinello, mentre a me risulta che vi siano molti più danni dalla stato di euforia indotta negli ubriachi, che, ripeto, sono molti di più. E anche la cocaina trasforma tutti in superuomini. Accettare il fatto che l'alcol sia legale e promulgare frasi del tipo "bevi responsabilmente" non è meno criticabile degli slogan di sinistra (che poi leggendo un po' di statuti non è che vi sia scritto da qualche parte che alla festa dell'unità di Bologna bisogna incentivare il consumo di alcol e droghe). Inoltre dire che la legalizzazione non limiterebbe gli introiti delle mafie è proprio una corbelleria, dai. Secondo te il gioco d'azzardo porterebbe più guadagni ai criminali se fosse vietato per legge o nella condizione attuale? Poi, almeno qua al sud, basterebbe conoscere un po' e persone che gestiscono l'affitto delle macchinette alle attività commerciali per rendersi conto che mafia e stato (scritto volutamente in minuscolo) vanno più che a braccetto. Ribadisco, la mancata legalizzazione di un qualcosa che volente o nolente è parte integrante della vita del nostro Paese è una posizione ormai antiquata. Poi per carità, ognuno con la propria idea, giustamente, ma non buttiamola in caciara ideologico-politica perchè le dottrine per individuare un pensiero di sinistra non hanno nulla a che vedere con questo e da non consumatore di nulla di sinistra la generalizzazione mi infastidisce alquanto.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 13:20:42
C'è tanta ipocrisia, non per niente siamo l'unico paese europeo ad avere 4 organizzazioni criminali ad alta infiltrazione nello Stato, e tutte hanno nel traffico di droga il più alto introito. Forse, dopo 70 anni di questo andazzo, si potrebbe pure provare a fare diversamente, no?

Effetti negativi della cannabis... ridicolo. E della nicotina, psicofarmaci, alcol, bevande energetiche, caffè, steroidi, integratori discutibili... che dovremmo dire?
Prova a prenderti 10 caffè al giorno e vedi come stai. Eppure nessuno pensa di vietare il caffè.

Sulla frase della "sinistra alternativa" .... ma per favore, manco più mio nonno ragiona in questi termini!
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 19/04/2015 ore 13:39:41
Ma infatti io la penso più o meno come te. Solo che sono favorevole alla legalizzazione della cannabis non perchè sia di sinistra o perchè sia un consumatore interessato, ma per un banalissimo discorso legato alla realtà dei fatti, oltre che per un fattore economico. D'altronde non lo dico mica io che le attività mafiose vengono contemplate nel calcolo del PIL...
Semplicemente l'equazione sei di sinistra=sei uno sfattone o un figlio di papà annoiato e per questo vuoi legalizzare le droghe non è un discorso universale, anzi, è proprio svilente e mortificante. Io sono di sinistra perchè credo ancora in uno Stato forte, che non faccia la guerra all'alta finanza ma che nemmeno si prostri ai suoi piedi; sono di sinistra perchè ci credo ancora che il nostro SSN sia il mogliore al mondo, anche al netto dell'arretratezza della sanità del Mezzogiorno e dei casi di malasanità; sono di sinistra perchè salvare 100 persone alla deriva in mezzo al mare risponde alle leggi dell'etica e della moralità e non ha colori politici...E potrei andare avanti all'infinito...Poi alternativa di che? A chi? Oggi non esiste un partito di sinistra. La DC ha vinto e dobbiamo prenderne atto. Io vedo un centro sterminato ed ignavo (rispetto al decisionismo del suo leader) ed una destra estremista e xenofoba. La sinistra, quella vera, sta fuori dai palazzi...Ma magari Landini "scende in campo"...Ok, basta, stop...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 18:16:23
Certo si potrebbe legalizzare il gioco d'azzardo (vedi slot machine) vedi che adesso c'é pooooca gente che gioca e soprattutto i soldi lo stato li usa per costruire scuole non vanno nelle tasche di infiltrazioni mafiose ad altissimi liveli politici.
Gli effetti negativi della cannabis sono molti, documentati e terrificanti a più livelli (di salute, sociali, economici). Sugli psicofarmaci, specie sulle benzodiazepine c'é un abuso e anche su quello bisognerebbe spendere un po' di parole, 10 caffè al giorno sono niente, ho visto persone berne a litri ma di solito chi beve certe dosi di caffè anche più alte é perché ha una storia di dipendenza alle spalle, ladipendenza da bevande energetiche é relativamente recentea quindi non mi sento di parlarne, credo tuttavia che come per il caffè chi ne abusa le associ comunque ad altri tipi di dipendenza.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 17:56:39
Tirare fuori la solita solfa: l'alcool é legale e fa anche peggio é ridicolo, sembra un po' come quei politici che, colti con le mani nel sacco si difendono dicendo: "eh ma anche gli altri rubano". Ma che giustificazione é? L'alcool fa male, malissimo e semmai bisogna fare qualcosa per limitarne ilc consumo.
La legalizzazione non limiterebbe gli introiti? Parli del poker e delle macchinette da quando sono legali l'usufrutto di questi passatempi si é ridotto? Non c'é forse una gran mafia dietro ste maledette slot e qui parliamo di mafia di stato? Non credi che se non ci fosse una macchinetta in ogni tabacchino forse la gente giocherebbe meno? Va da se che se si proibisce una cosa va fatto bene, non che poi ad ogni angolo ti trovi lo spacciatore che vende fumo...non riusciamo a combattere il crimine....che facciamo legalizziamo le rapine in banca o ci proviamo meglio?
Per il fatto della questione ideologica : non sono io che la metto su questo piano (tra l'altro sono ideologicamente di sinistra), io porto fatti ed esperienza lavorativa nel settore, avendo lavorato nei SerT per alcuni anni, semplicemente mi da fastidio chi é di sinistra in maniera acritica: potrò essere di sinistra pro-aborto ma contro legalizzazione? O devo prendere tutto il pacchetto?
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 18:27:32
Se sei informato come dici, sai benissimo che di morti per alcolismo ce ne sono un fottìo, di cannabis nemmeno uno. Allora facciamo le dovute distinzioni. Nessuno afferma che farti 50g di hashish al mese sia salutare, ma non metterlo sullo stesso piano delle droghe pesanti e dell'alcol.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 19:08:52
Ma che discorso é? Ma vedi che ragioni per slogan? (I soliti) Neanche il gioco d'azzardo ha mai ucciso in maniera diretta qualcuno ma allora la dipendenza da gioco d'azzardo (in aumento e sempre più diffusa) é acqua fresca? In ogni caso quello che i non addetto ai lavoro non capiscono é che non bisogna considerare solo i danni a livello fisiologico, perché anche chi si droga di brutto con coca ed eroina può avere una aspettativa di vita abbastanza lunga, ma é tutto il resto: sono i danni a livello sociale e psicologico . Come lo reintegri nella società uno che si é bruciato il cervello con cocaina ed eroina per 20 anni e ha fatto vita di strada alternando piccoli/grandi crimini? Il percorso di chi abusa seriamente delle droghe leggere seppur meno degenerativo a livello fisico (ma non a livello psicologico/cerebrale) é molto simile. Senza poi dimenticare come ho detto prima che l'uso delle droghe leggere é un fattore prodromico all'uso di quelle pesanti .
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 13:12:43
Tante belle parole vuote per fare terrorismo, manco il mio parroco. La realtà dice tutt'altro.

La mia frase non è "nessuno é mai morto per una canna", ma "di canne è morto qualcuno?" il che sta a significare che conosco tanta gente che fa uso abituale di cannabis, ed è arrivata tranquillamente in età avanzata, in buona salute (non peggio di un fumatore di tabacco), ha una vita normale e nessuno dei problemi che hai descritto (che sembra il bugiardino dell'aspirina).

D'altronde, se tantissimi paesi hanno legalizzato, mica saranno tutti deficienti.

Ah, in Italia si usa già a scopo terapeutico.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 18:06:37
Tu la realtà non la conosci!!! Io son stato studente universitario e già li se ne potrebbero dire di cose: perché la gente come te vede il compagno di corso che si sfonda di alcool ogni fine settimana e magari beve anche una birra al mattino tra un corso e l'altro e pensa "che cazzone " invece ha un problema con l'alcool. Poi vedi quello che fuma "ogni tanto" e in realtà é fermo ai primi due esami da una vita e sta buttando i suoi anni migliori nel cesso...però per quelli come te é solo uno rilassato. Esperienze di vita vissuta, poi certo c'é anche chi la cannetta se la fa una volta l'anno e si é laureato con 110 e lode. Ma solo io ho visto l'altro lato della medaglia?
Ah tra l'altro, questa é la mia esperienza da studente. Poi anni dopo ho lavorato al SerT per un certo periodo. E li ti si apre un mondo ti assicuro.
Facciamo una cosa allora: legalizziamo tutto. Tanto se fai un uso responsabile della droga non rischi nulla (ed é vero per quasi tutte le sostanze). Cosa ti sembra? Logico!
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 18:18:29
per un attimo ho pensato che parlassi seriamente... invece diciamola tutta, sei Giovanardi sotto falso nome.

fai un sacco di confusione tra diritto, farmacologia, sociologia, mischi le cose a tuo uso e consumo facendo sfoggio della tua ignoranza. e oltre tutto hai preso soldi grazie alle tragedie di chi è diventato tossicodipendente.

confondi la legalizzazione con le penalizzazione. Ma perché tanto odio? che ci guadagni a mandare un giovane in galera per aver fumato? Ma lo sai cosa vuol dire stare in galera?

quello che a te ti sembra una bestemmia, la depenalizzazione degli stili di vita, a noi sembra una cosa logica e naturale. Con la tua visione del mondo bisognerebbe penalizzare i salumi che fanno tanto male al colesterolo, i matrimoni tra omosesuali, la fecondazione assistita, etc etc etc.

Insomma una bella guerra di religione... E poi parli a noi della realtà?



Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 18:35:41
Guarda mi hai offeso profondamente perché Giovanardi lo disprezzo molto. Detto questo non faccio nessuna conduzione: IO ho semmai una visione di insieme dettata da una decina anni di studi e di lavoro nel settore (per fortuna ora ho cambiato ramo).
Per il resto mi sembra che di confusione ne stai facendo tu: nessuno ha mai parlato di mandare in galera i consumatori (cosa controproducente perché posso dirti per esperienza che entri fumando gli spinelli ed esci con l'ago nel braccio), questi sono elucubrazioni tue dettate appunto più che dallo studio e dall'esperienza da ideologie preconfezionate: se sei contro la legalizzazione allora sei brutto cattivo di destra, picchi i no global e vuoi mettere il ragazzino che si é rollato la canna in prigione...ma per piacere...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 18:22:00
Intanto, io la realtà la conosco benissimo, fidati.
Hai visto cose che neanche immagino, ok: quindi sarai d'accordo con me che questo regime di probizionismo non porta alcun risultato.

Se non fai distinzione tra droghe pesanti e droghe leggere, è inutile discutere.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 18:31:26
Io so che se le droghe leggere fossero più accessibili la gente fumerebbe di più. Se non si agisce sull'educazione non può che essere altrimenti. In Italia la gente fuma tanto (parlo di sigarette adesso) e si inizia da molto giovani e il fumo é legale. In altri paesi con una diversa cultura il fumo é legale ma fumare non é considerato "cool" per cui si fuma molto meno. Tornando alla cannabis prendiamo l'Olanda: li é legale ma ormai fumano quasi solo gli stranieri che vanno a fare il girone ad Amsterdam...perché? É una cultura diversa. Allo stesso modo per un Olandese é inconcepibile gettare una cartaccia per terra.
Per quel che riguarda la distinzione é inutile farla: un tiro di coca ogni tanto, di roba tagliata bene non fa più male di un cannone. Ma il problema non é nell'uso puntuale, che teoricamente é possibile ma nella pratica é molto difficile, ma nell'uso prolungato e nelle conseguenze che sia droghe leggere che droghe pesanti portano.
Detto questo mi sembra che più che altro la realtà la conosci da fruitore, io tra studio e lavoro me ne sono occupato dieci anni: ma tanto la droga non fa male e nessuno si é mai fatto male fumando canne: c'é sempre qualcuno che conosce qualcuno che conosce qualcuno che si é fatto una canna al giorno per 40 anni e ha laurea master dottorato ed é morto a 100 con 4 figli e 8 nipoti..
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 18:36:48
e chi decide quali sono pesanti e quali leggere?

il problema è se è giusto o meno mettere in galera qualcuno per quello che fa della propria vita senza nuocere direttamente agli altri. o tutto o niente. è una questione di principio. sono le fondamenta di una civiltà.

questo vale anche per eutanasia, morte assistita, terapia del dolore, fecondazione assistita, etc etc etc. Ma vogliamo uscire da questo medioevo?

Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 18:47:47
Nawa smetti di fumare sei confuso: nessuno vuole mettere in galera nessuno...si vuole solo impedire che la gente si faccia del male. Così come se uno si vuole buttare da un ponte intervengono polizia e pompieri...non mi dirai che se uno vuole farla finita bisogna lasciarlo fare perché é una scelta sua?
Per quel che riguarda droghe leggere e pesanti ogni paese ha una sua legislazione redatta di solito con la consulenza di persone esperte del settore. Per il resto poco importa che siano leggere o pesanti, vanno interdette entrambe così come andrebbe dato un giro di vite all'abuso di alcol e psicofarmaci...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 19:20:14
Mi chiamo Stefano Aria e fumo quanto e cosa voglio, bevo quanto e cosa voglio, mangio quanto e cosa voglio e scopo quanto e con chi voglio. E vorrei avvalermi della mia libertà di suicidarmi quando lo riterrò più opportuno, di dare ai miei figli l'educazione che voglio e di manifestare la mia affettività verso chi voglio. Pretendo queste libertà e mi batterò perché siano universali e perché sia riconosciuta a tutti dignità.

"si vuole solo impedire che la gente si faccia del male." non ti rendi proprio conto della mostruosità giuridica di quanto dici.

Le galere sono piene di consumatori. Informati, per favore.

"Per quel che riguarda droghe leggere e pesanti ogni paese ha una sua legislazione redatta di solito con la consulenza di persone esperte del settore."

Fini-Giovanardi


PS fumo praticamente niente, non tocco superalcolici, sono a dieta e non ho figli ma non voglio vivere nello stesso continente di chiatarrox. La mia vita mi ha portato ad avere esperienze durissime, tragedie familiari legate all'eroina, ho fatto il volontario in comunità di recupero, conosco tutti i sert di roma (centrali di spaccio aperte 24/24 con la complicità degli operatori, il metadone si trova in piazza a un euro e cinquanta), ho visitato manicomi criminali e ospedali psichiatrici e soprattutto mi è sotto gli occhi il fallimento del proibizionismo. Da contribuente sono stufo di essere tassato e vedere buttati miliardi in repressione, processi, carcerazione, etc etc etc. sono stufo di vedere le mafie crescere su queste scelte infauste e riciclare i soldi in un'economia che produce solo alienazione. e sono stufo dei predicozzi che puzzano di Gen Verde.

"Keith Richard: Mai avuto problemi con la droga, sempre avuta e sempre buona."
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 20:41:52
Nawa mi spiace ma io non voglio un mondo che per permettere a te di fare quello che vuoi, metta in pericolo un sacco di persone, presumibilmente indifese come te perché non sanno di cosa stanno parlando. Non c'è nessuna mostruosità giuridica in quello che dico ma semplice buon senso: basta citare tutte le morti che ci sono negli Stati Uniti per il "diritto" di tenere un'arma da fuoco in casa. Mi spiace Nawa se è un tuo diritto drogarti, tenere armi, o compiere comportamenti auto lesivi ma io preferisco che certe cose (e dico certe non tutto non è che o si può fare tutto o altrimenti siamo in un regime totalitario) siano vietate anche se i miei diritti vengono limitati.
Le galere non sono piene di consumatori al massimo ci sono degli spacciatori o dei consumatori che hanno commesso qualche crimine (mi risulta che drogarsi non sia ancora illegale, o forse vivi in un mondo parallelo in cui mettono in galera la gente che si fuma uno spinello o che si fa un tiro di coca?).
Se come dici hai avuto tragedie famigliari legate all'eroina e hai fatto il volontario in qualche Sert allora mi spiace ma non hai proprio capito nulla: e mi spiace ancora di più perché questo in qualche modo uccide due volte la persona che hai già perso: I Sert non sono affatto organizzazioni criminali (io ci ho lavorato), il metadone è vero si trova in piazza così come altre cose ma sicuramente non sono gli operatori che lo spacciano (e se c'è qualcuno che lo fa va denunciato). Il proibizionismo fatto in questo modo serve a poco ma quello che sicuramente non serve è la legalizzazione. E' un fatto. Perchè se le droghe fossero legali la gente smetterebbe di drogarsi?
Ma che parlo a fare probabilmente ti spacchi di canne da mattino a sera e la cosa ancor più grave è che lo fai malgrado tu abbia avuto un decesso in famiglia. Vai al sert ma non a far volontariato va...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 21:17:32
non mi sono proprio spiegato. io parlo di principi, di diritto, di scelte etiche, delle forme giuridiche e statali che regolano la convivenza. prima ancora di entrare nel merito. il mio faro è il "conoscere per deliberare" di Luigi Einaudi. Ho più a cuore la vicenda di Piergiorgio Welby che tutte le chitarre del mondo. su questi temi posso avere l'onore di essere in disaccordo con te e interloquire. per parlare delle tabelle Giovanardi e farmi fare il predicozzo da uno che parla come un ex-tossico non ho tempo.

ti ri-aguro buona serata e ti invito a prendere le cose con più leggerezza e avere più rispetto per te stesso.

Stefano Aria

(nota questa cosa che si chiama nome e cognome in calce, sembra una sciocchezza ma è una assunzione di responsabilità e un modo di dare un volto alle cose. Io non ho ancora avuto il piacere di sapere chi mi sta insultando e perché)
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 20/04/2015 ore 14:08:39
Nawa a me l'ex tossico sembri tu (io non ho mai tocato neanche una sigaretta per la cronaca): salti di palo in frasca, sei confuso continui a tirare in ballo Giovanardi (come se l'essere contrari alla legalizzazione ti porti per forza sulle sue posizioni), tiri in ballo Welby che non c'entra niente, parli di rispetto per se stessi ma che c'entra? Sembra che butti un po' di frasi a caso insomma...più che Einaudi io comincerei a leggere gli opuscoli del SerT che forse sono più al tuo livello, ma neanche visto che sulla questione della dipendenza mi sembri veramente digiuno...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 22:20:58
Chiatarrox, più che un operatore del Sert sembri un operatore delle comunità. E secondo me vivi nella nuvola della lavazza insieme a Brignano.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 19/04/2015 ore 22:16:48
"si vuole solo impedire che la gente si faccia del male"

Conosci qualcuno che abbia rinunciato a drogarsi perchè "è illegale"? ma dove vivi?
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 20/04/2015 ore 14:12:44
Allora ti spiego con un esempio facile facile che cosi' é alla tua portata: se il tuo problema sono i furti in gioielleria cosa fai? Lasci la porta del negozio aperta o metti una porta blindata?
Tu pensi che la gente non si drogherebbe più se la droga fosse disponibile ad ogni angolo della strada? I ragazzini iniziano a fumare sigarett alle medie, se mettiamo le canne sullo stesso piano cosa pensi che potrebbe succedere? Genio!
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di Guycho [user #2802]
commento del 20/04/2015 ore 21:10:06
Già, cosa potrebbe succedere?

Succede che chi ha voglia di farsi lo spinello, se lo fa lo stesso: solo che non deve andarlo a comprare di nascosto, in maniera illegale, da un delinquente, arricchendo la criminalità organizzata. Ti sembra poco?

Chi non ha voglia, continuerà a non averne.
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 19:25:05
"aumento delle sensibilità sensoriali (gusto, olfatto, udito), particolari e intense percezioni tattili e visive, facilitata rievocazione mnestica, dilatazione soggettiva del tempo trascorso sotto l’effetto dei cannabinoidi, loquacità, rilassamento psicofisico, senso di benessere, stato subeuforico dell’umore, disinibizione sociale."

la voglio anche io!!! dove si compra???
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 20:28:29
Sono sicuro che sai già dove e ne fai abbondantemente uso...solo che io leggerei gli effetti a lungo termine visto che presumibilmente ti riguardano...
Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 20:47:54
prova a prenderla con leggerezza. era una battuta. in effetti dialogare su internet ha un suo specifico. se ci incontrassimo saremmo entrambi meno aggressivi, io probabilmente me ne andrei invece di stare a discutere come sto facendo adesso. invece su internet è un po' come spararsi con la playstation, si esagera, si provoca, si radicalizzano le posizioni soprattutto dietro l'anonimato. alla fine nessuno convince nessuno.

adesso mi stappo una nastro azzurro e mi guardo il gran premio delle moto. buona serata anche a te.

Rispondi
Re: Ed ecco uno dei motivi ...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 24/04/2015 ore 11:28:35
ciao. la pubblicità? oltre al business è anche uno dei veicoli più importanti dei messaggi subliminali coi quali ci bombardano...ma non vado oltre, è meglio documentarsi da sé su questo triste argomento...sulla "canna" ci sarebbe molto da dire e ridire. che possa far male lo devono accettare anche coloro che ne sono a favore e continuano a dire il contrario: è ovvio che chi ne fa uso sia portato più a dire questo che ad ammettere la realtà. soprattutto oggi, poi, in circolazione ci sono droghe cosidette "leggere" che nulla hanno a che vedere con quelle del passato. sono infatti anche modificate geneticamente o mischiate con sostanze altamente tossiche al fine di eludere i controlli e di aumentarne, al tempo stesso, la potenza. tutto questo, però, richiama il fatto etico che ognuno è libero di ammazzarsi come vuole, ci mancherebbe altro, ma deve comunque fare i conti con una serie di leggi che tutto sono fuorchè "uguali per tutti", perchè sappiamo benissimo che certi personaggi molto, molto noti, si sono massacrati di canne e roba più pesante ma non hanno passato neanche un grattacapo quando sono stati scoperti e denunciati pubblicamente, a differenza del povero fesso appartenente alla gente comune che, invece, viene crocifisso nel caso venga beccato a fumare una roba del genere. ecco, a mio parere, se la canna di per sé non va bene, va ancora peggio questa forte discriminazione tutta italiana. in realtà, il gioco è d'azzardo proprio perchè sarebbe già vietato, altrimenti avrebbe un altro nome...in ultimo sono anch'io contro la caccia, la considero una vera cattiveria...mi scuso con tutti per l'argomento fuori dal topic, grazie.
Rispondi
Articolo veramente interessante e grazie ...
di Tubes [user #15838]
commento del 18/04/2015 ore 10:49:43
Articolo veramente interessante e grazie della segnalazione, anche se guarderemo i nostri guitar-hero con occhi un po' diversi, almeno per chi come me non ama sparare .
Grazie
Rispondi
crediti
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 11:23:41
avevo messo i link esterni delle foto che la redazione ha caricato sul server. quindi: le foto dei Peps e del catalogo Jennings sono state usate dal mio sito per gentile concessione di Piet Muys. La Masetti è stata usata per gentile concessione di Marco Ballestri e del fondo Masetti.

Le altre sono scansioni del mio archivio e potete farci quello che volete :-)

Per i più pazienti vale la pena leggere un ricordo dei Marines e del loro leader Gianni Borelli tratto da “Un altro giorno è andato: Francesco Guccini si racconta a Massimo Cotto”. Matti da legare

vai al link

Avevo messo un breve preambolo sulla caccia solo per introdurre i catorci bizzarri, e invece... mi sembra che la discussione verta sui temi etici. io non mi schiero, basti solo sapere che mangio solo quello che caccio (dal frigo).

Stefano Aria
Rispondi
Re: crediti
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 11:27:18
solo da lui non me lo sarei aspettato e mi è dispiaciuto. gli altri mi restano più o meno indifferenti.

vai al link
Rispondi
Re: crediti
di MAT77 [user #27583]
commento del 18/04/2015 ore 11:31:28
Si hai ragione, siamo andati un po troppo oltre..scusa..
ah dimenticavo, hai ragione anche per " i catorci" :-)))))
Ciao

ora mi guardo il link che hai postato....
Rispondi
Re: crediti
di eugenio01 [user #39191]
commento del 20/04/2015 ore 12:40:24
Citi il tuo sito ma non dai il link :-)
se è fetishguitar ok ma se è un altro metti il link che me lo guarderei volentieri.
Grazie e ciao
Rispondi
Re: crediti
di nawa utente non più registrato
commento del 20/04/2015 ore 12:52:50
fetish
Rispondi
Feticismo purissimo
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 11:30:09
dalla collezione Gordy Ramz ©

vai al link

vai al link
Rispondi
in effetti la musica e ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 18/04/2015 ore 12:54:17
in effetti la musica e l'arte in genere dovrebbero veicolare valori progressivi.. quindi abbasso la caccia e abbasso pure il consumo di carne in genere, che crea infiniti problemi all'ecosistema ..
Rispondi
Mah, io non ho nulla ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 18/04/2015 ore 13:17:03
Mah, io non ho nulla contro la caccia a patto che sia fatta per scopi nutritivi e non per il gusto di mettere a segno un colpo.
A me e' sempre piaciuto fare caccia subacquea e tutte le mie prede sono sempre finite nella mia padella o in quella di qualche amico.

Anche le menate sulla salute dell'uomo per la carne lasciano il tempo che trovano: l'uomo e' da sempre creatura onnivora, ce lo dice la nostra anatomia, la nostra fisiologia, la nostra dentatura....non siamo nati per mangiar l'insalatina e basta, se cosi' fosse la nostra dentatura sarebbe piu' simile a quella di un bovino e probabilmente avremmo 3 stomaci e non potremmo lavorare perche' dovremmo passare meta' del nostro tempo a ruminare.

Vorrei anche dire che ne ho veramente piene le tasche (per non dire altro) di tutti quelli che si commuovono per il povero fagiano o per il povero leprotto per non parlare del periodo pasquale dove tutti sui social network aprono campagne in difesa del povero agnellino sacrificato al rito pasquale, ma solo per una settimana per fortuna, le altre 51 settimane dell'anno non gli frega una fava a nessuno....nel frattempo del pollastro, del bove e del porcello non gli frega una sega a nessuno.
Quanta ipocrisia.

P.S. se non leggete le prime due frasi di questo mio commento non perdete tempo a rispondere perche' vuol dire che non ne avete capito il senso. Grazie.
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di catoblepa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 13:35:00
neanche io ... d'accordissimo con te ... è un mondo dannatamente ipocrita ...
(A DIRE IL VERO IO NON RIUSCIREI A SPARARE A UN ESSERE VIVENTE)
povero fagiano povera lepre ... poi mangiano il coniglio il pollo il vitello ... e quelli che mangiano solo verdurine? :) ... già ... e se la fogliolina soffrisse anche lei quando viene strappata? o la mela quando viene tagliata? ... ve lo siete mai chiesto?
una cosa però non mi piace gibson maniac ... il tuo nick! ...
MAI PENSATO A FENDER MANIAC? :) :) :)
ciao e buona vita a tutti
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 18/04/2015 ore 13:58:15
fendermaniac?....naaaaa!!! (:-DDD)
Tengo a precisare che ho 2 Strato Fender, altre 2 di altre marche e due Tele: una assemblata da me ed una del nostro buon Mehari.
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 23:20:15
Czz c' entra?!? Cominciamo con il fagiano e con la lepre, poi chissa', pian piano si arrivera' alle galline, al vitello, o al che so io...Il mondo non e' stato fatto in un giorno ma in sette. Nel nostro caso potrebbero passare anche settantamila, settecentomila, o 7 milioni di anni. Le cose bisogna vederle diluite nel tempo pensando in larga scala e non nei minimi termini consentiti al nostro cervellino umanoide. Quale ipocrisia?!? E' sempre stato cosi'. Tanti piccoli passi...
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 13:49:32
sono un ex cacciatore subaqueo ma ho sempre avuto la percezione di una certa simmetria. in fondo si sta in apnea e ci si muove come ippopotami. son più quelli che scappano che quelli che si prendono. ed è bello andare anche senza fucile. Ancora oggi mangio pesce incomparabilmente più spesso di quanto mangi carne.

le tematiche rispetto al'eticità della caccia sono complesse, sulla qualità e il progresso del nostro modo di alimentarci e consumare e di allevare si potrebbe parlare per eoni. Su accordo, a parte i catorci, si dovrebbe riflettere, come in tutte le arti, se sia possibile valutare l'opera senza tener conto della biografia. Personalmente lo trovo molto soggettivo e io stesso alterno. Mi piace Pound anche se era un matto fascista ma non Celine. Adoro Burroughs che ha ucciso la moglie come Sid Vicious. ma non sopporto più di ascoltare John Lee Hooker.

Tornando a manolenta (soprannome ironico per un tiratore) dal mio punto di vista è quasi peggio, la caccia alla volpe è uno status symbol, da ricchi che cercano di emanciparsi in nobili. devo dire che però la povertà di spirito si riflette bene sulla produzione degli ultimi vent'anni almeno di questi signori. non ricordo di aver comprato, scaricato o sentito niente di loro. La sfortuna vera per noi fan di clapton è stata la sua disintossicazione :-) Ho tutti i dischi di quando si drogava e niente più dopo. :-)

Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 18/04/2015 ore 14:06:33
Sono d'accordissimo con te: ci deve essere una certa etica nella caccia, in apnea e' vero che sono piu' quelli che ti scappano che quelli che prendi ed il fatto di avere una limitata autonomia sott'acqua compensa un po' il trucco del fucile che il pescione (si spera) non immagina.
Ricordi il film "Il cacciatore"? ...Un colpo solo.
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 18/04/2015 ore 17:12:22
Sono pienamente d'accordo
Rispondi
Re: Mah, io non ho nulla ...
di kithara [user #24622]
commento del 25/04/2015 ore 09:39:31
Son d'accordo. Tra l'altro, i lupi si nutrono di carne, le iene mangiano carne, i leoni per sfamarsi mangiano carne...non mi sembra che esitavano leoni vegan...
Rispondi
Scrivo un altro post per ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 18/04/2015 ore 15:06:21
Scrivo un altro post per rispondere un po' a tutti. Posto che in passato sono stato un fervente carnivoro e che ora senza nessun motivo ricercato mangio carne veramente raramente, senza per di più appoggiare nessuna campagna di moda in certi periodi, secondo me un conto è parlare di alimentazione, un altro è andarsane muniti di fucili a sparare a ignari esseri senza i quali la nostra dieta risulta comunque bilanciata. E visto che il numero di sparatutto per diletto credo sia ben più alto di quelli che vanno a caccia per il piacere di assaporare un certo tipo di carne io chiuderei i battenti. Tra l'altro sono infastidito anche dall'idea che la gente possa tenere legalmente a casa delle armi da fuoco, che sia per motivi sportivi, di autodifesa o o per altro. Sono posizioni un po' estreme e me ne rendo conto da solo, come so che vietare alla gente di giocare al superenalotto è diverso che impedire il poker online e che una legge proibizionista probabilmente consegnerebbe nelle mani della criminalità organizzata un'attività sulla quale in passato i delinquenti hanno lucrato e non poco, ma dopo aver trascorsi mesi in un tabacchino a vedere gente di ogni genere giocarsi l'intero stipendio ai videopoker o anziani spendere cifre indecenti per il lotto e mariti e mogli che non si comunicavano le vincite mentre uno dei due era uscito fuori a fumare una sigaretta vi posso garantire che provo un disgusto assoluto verso questi vizi. Ok, farsi una canna per taluni provoca lo stesso disgusto e la caccia sta su un altro livello, ma per me stiamo ad un livello di inconsapevole mediocrità, che sinceramente io 20 anni fa, per quello che potevo carpire in età puberale, non percepivo. E mi sembra che più andiamo avanti e più peggioriamo. Poi che la contraddizione sia insita nella natura umana non lo metto assolutamente in dubbio e non me ne stupisco, ma il recupero di qualche principio non guasterebbe.
Rispondi
Re: Scrivo un altro post per ...
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 19/04/2015 ore 00:20:
Un commento equilibrato che non mi trova d'accordo su parecchi punti ma poco importa. L'importante credo sia esprimere le proprie idee senza essere insultati da chi la pensa diversamente.
Ciao Tyler
Rispondi
Re: Scrivo un altro post per ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 19/04/2015 ore 13:30:10
Dopo gli sbalzi ormonali adolescenziali che ci trasformano in zombies arrapati ho messo un po' di sale in zucca ed ho capito finalmente che la forma non è meno importante della sostanza. Quindi basta imparare ad esporsi in maniera educata e rispettosa. Certo, molto dipende dagli interlocutori, ma fortunatamente mi pare che in questo caso la discussione viaggi su binari molto civili. Mi spiace solo per l'autore dell'articolo, rispetto al quale il discorso ha preso tutt'altra piega, però in fin dei conti parliamo sempre di chitarre, una svisata su tematiche un po' più alte o di più ampio respiro non fa male! :)
Rispondi
Commento ai commenti
di Claes [user #29011]
commento del 18/04/2015 ore 16:42:24
La caccia: adesso come ben detto in pagina è uno sport da ricchi. Sul giornale di oggi: cacciatore abusivo ucciso da un elefante!!! Meno male...

La canna: il Blues vintage era sulla base di Whisky "bootleg" e poi si è passato a Southern Comfort. La musica psichedelica è basata su LSD, altra su cannabis. Sin quì molto bene ma il vero guaio è la cocaina. Clapton ha fatto bene a disintossicarsi ma l'apice era coi Cream come ben scritto in pagina. Che sia cacciatore per lo sport mi rattrista... anche altri gli nomi menzionati.

La religione: ...le guerre continuano :( La famosa e feroce guerra di religione tra cattolici e protestanti è per fortuna finita da tempo. L'Italia si deve però barcamenare causa una vera invasione di profughi e merita un premio Nobel della Pace collettiva.

Ma torniamo alle chitarre: mi sembra vagamente di averne vista una con un look da AK47. La Flying V è ispirata dal look di un bombardiere USA... il Flying Wing - l'ala volante.
Rispondi
A proposito di canne, coca e quant´altro...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 18/04/2015 ore 17:26:14
Piccola parentesi: pregherei di evitare di parlare un po' a sproposito di sostanze varie, chi ha lavorato nel settore sa che sono tutte molto pericolose (dovendo tra l'altro dire se sono più pericolosi acidi o cocaina sicuramente gli acidi) e che é un bene che siano tutte vietate (male tra l'altro visto che ad ogni angolo di qualche grande città ti procuri un po' di tutto). Sul discorso che alcune correnti musicali sono state ispirate dalla droga ci andrei cauto: l'arte é spesso ispirata dalla sofferenza estrema che porta di conseguenza verso l'autodistruzione e quindi all'abuso di alcool, sostanze ma non solo, anche a comportamenti pericolosi autolesivi fino ad arrivare al suicidio. Detto ciò dal mio punto di vista l'arte non é più importante della vita, ergo avrei preferito, per dire che il grunge non fosse esistito (per quanto sia un genere che apprezzo molto) se ciò avesse potuto salvare delle vite umane (tante: anche perché oltre ai 5-6 personaggi famosi morti per droga o suicidi dell'epoca grunge sono morti un sacco di ragazzi che avevano un disagio esistenziale ma non avevano il talento o la fortuna per emergere e essere ricordati).
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 17:42:1
il proibizionismo è una lunga storia. vede spesso idee contrapposte, tutte ugualmente rispettabili. Diciamo che oggi le ragioni che lo sostengono sono prevalentemente ideologiche, razionalmente incomprensibili e non premiate dai risultati. Un po' come le religioni.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 18/04/2015 ore 18:02:22
Veramente quello che vedo oggi é il contrario: "legalizzazione" come scelta ideologica (di sinistra) senza minimamente sapere quello che comporta. Quello che ci vuole per sconfiggere il fenomeno del consumo di cannabis e droga in generale é sicuramente l'educazione, nel mentre un "proibizionismo" fatto bene é la soluzione migliore. Detto ciò io metterei anche il divieto di vendere alcolici ai minori di 18 anni.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di nawa utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 19:12:3
veramente è il contrario. il proibizionismo è tipico dei regimi totalitari e fondamentalisti che si prendono cura del popolo e legiferano sulle scelte e gli stili di vita. Una visione di destra al contrario ritiene inconcepibile che lo stato possa interferire con la libertà personale.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 09:57:28
Non so in che paese vivi tu: ma lo slogan "legalizzala" in Italia é sempre stato appannaggio della sinistra radicale dei centri sociali e anche di una certa sinistra moderata radical-chic finto bohemien. Mai un governo di destra ha proposto una legge per la legalizzazione delle droghe leggere, MAI.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di nawa utente non più registrato
commento del 19/04/2015 ore 18:26:23
sei disinformato oltre che in mala fede e accecato dall'ideologia. In Italia non c'è mai stata una destra degna di questo nome, solo bigotti piduisti legati alla mafia o ex fascisti ignorantelli e nostalgici.

ti consiglio di studiare di più e leggere le proposte di Benetto Della Vedova notoriamente un maoista sovversivo.

Saluti, io faccio un passo indietro su questa discussione che non porta a niente se condotta con tanto livore e odio da parte tua.


(boehemien si scrive con due enne, una E alla fine e un accento - bohèmienne - un termine che usano solo Giovanardi e mia nonna per attaccare gli avversari politici).

Stefano Aria
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 19/04/2015 ore 20:26:58
Nawa smetti di fumare e pensa: Benedetto della Vedova è laureato in economia in Bocconi, un tossicodipendente e una canna non sa neanche come sono fatti al massimo si fa qualche tiro di coca che negli ambienti di alta finanza bocconiani gira manco fosse zucchero. LUI è il classico esempio di qualcuno in mala fede che abbraccia un pacchetto ideologico senza porsi tanti problemi per far carriera: ovvio che se ti presenti coi radicali DEVI essere a favore della legalizzazione. E' proprio nel suo caso che si parla di ideologia.
Per quel che riguarda l'idea della liberalizzazione del consumo di droghe e dell'uso ricreativo delle stesse bisogna andare indietro al movimento Hippy che poi è arrivato in europa con il movimento studentesco sessantottino... e mi pare chiaro che nessuno dei due fossero movimenti di destra.

Ps A proposito di Bohemien: tralasciando il fatto che si attacca sulla forma quando non si hanno contenuti, posso dire di conoscere bene il francese avendo il DALF e vivendo da due anni a Parigi, semplicemente scrivo dal telefono e sto spargendo in giro una quantità di strafalcioni che neanche in terza elementare. Per essere puntigliosi comunque si scrive "Bohémien" con l'accento acuto (è il sostantivo Bohème che ce l'ha grave), e se scrivi Bohémienne è al femminile ma non credo che in italiano sia obbligatorio fare la concordanza se usi una parola straniera, allo stesso modo non metti la S per il plurale quando usi parole dall'inglese inglese. A parte questo, e a parte la tua fissazione per Giovanardi (pensieri fissi e paranoia sono uno dei sintomi dell'abuso di cannabis) "BOHEMIEN" è un termine che usa tutt'ora qualsiasi persona di media cultura.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di eugenio01 [user #39191]
commento del 20/04/2015 ore 13:55:20
Quote---Per quel che riguarda l'idea della liberalizzazione del consumo di droghe e dell'uso
ricreativo delle stesse bisogna andare indietro al movimento Hippy che..etc.etc...---

Per la verità nelle piantagioni di cannabis durante la fioritura sull'atlante marocchino gia'
verso la fine dell'800 venivano fatti correre per i campi i giovani adolescenti
del posto dal cui corpo nudo i nobili\ricchi\letterati francesi residenti (e che gradissero la cosa..)
raschiettavano via la resina ed il polline di cui venivano ricoperti alla fine della corsa.

Tu ti riferisci all'uso ricreativo "di massa" degli stupefacenti condizione che è potuta verificarsi solo dopo
che le condizioni sociali (=disponibilità di tempo libero dovuta alle mutate condizioni di lavoro)
han potuto permetterlo, ma l'uso ricreativo degli stupefacenti è sempre stato una inclinazione a cui
in ogni periodo il genere umano non si è mai sottratto.
Il consumo di massa si è portato dietro tutte le problematiche prima inesistenti nel consumo
riservato a pochi e da qui tutto il cascame dialettico che ne esce fuori ma non è certo una novità
del modo hippy la scoperta degli stupefacenti, li han solo massificati. Semplice coerente e lineare con i tempi.
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di chiatarrox [user #36263]
commento del 20/04/2015 ore 14:19:14
Si per l'appunto io parlo del consumo di massa nei paesi occidentali, che di base é abbastanza legato ad ideologie di sinistra, sicuramente non a governi di destra poi se vogliamo andare a scavare l'uso di stupefacenti é molto più antico (basta pensare all'uso che i nativi americani facevano del peyote).
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di eugenio01 [user #39191]
commento del 20/04/2015 ore 15:13:38
quote-->consumo di massa nei paesi occidentali, che di base é abbastanza legato ad ideologie di sinistra etc. etc.

Io ero rimasto al servizio d'ordine del parco lambro che durante il fam\igerato\oso festival girava
con i bastoni per mazzuolare chi spacciava; ti assicuro che gente più ideologizzata del servizio
d'ordine di lotta continua non se ne è più avvistata da allora e quindi dovresti un po meglio definire questa famosa ideologia di sinistra che mi metti confusione in testa...
Rispondi
Re: A proposito di canne, coca e quant´altro...
di Claes [user #29011]
commento del 18/04/2015 ore 17:49:15
> l'arte non é più importante della vita < Giustissimo! Ma siamo in molti ad adorare gente drogata di brutto e poi morti.
Rispondi
Sono sempre stato animalista ma ...
di Aktarus [user #5855]
commento del 18/04/2015 ore 18:36:24
Sono sempre stato animalista ma non di quelli integralisti. Mangio carne e mi piace anche tanto. Il mio essere animalista cerco di rispettarlo scegliendo prodotti di allevamenti non intensivi, dove non subiscono inutili sofferenze o maltrattamenti ecc... Non è facile ma ci provo.
Della caccia non mi fa ribrezzo il fatto che uno va a cacciare una lepre o un fagiano per mangiarlo la domenica. Mi fa orrore che questa persona si diverta a uccidere quell'animale. È per questo che saro sempre contrario alla caccia e non mi dispiace affatto quando capita qualche incidente.
Rispondi
Re: Sono sempre stato animalista ma ...
di Toby [user #27677]
commento del 18/04/2015 ore 20:06:16
"non mi dispiace affatto quando capita qualche incidente"
Complimenti un pensiero veramente civile, maturo ... profondo!
Si può essere contro o a favore o indifferenti, ma rallegrarsi per un incidente ... è veramente
squallido.

Rispondi
Re: Sono sempre stato animalista ma ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 23:06:48
Ha ragione da vendere invece!
Se un balordo di bracconiere che magari ha ucciso decine di rinoceronti o di elefanti solo per fottergli il corno o le zanne, un bel giorno venisse incidentalmente calpestato e schiacciato da un elefante o bellamente infilzato da un rinoceronte, cosa dovremmo fare, metterci a piangere?!?
Se un balordo torero che si diverte a ficcare lo spiedo nel collo di un toro, invece ci rimettesse la buccia lui, beh, cosa dovremmo fare, vestirci a lutto?!? Mah!
Rispondi
Re: Sono sempre stato animalista ma ...
di Claes [user #29011]
commento del 19/04/2015 ore 09:57:12
Concordo!!!
Rispondi
Re: Sono sempre stato animalista ma ...
di Aktarus [user #5855]
commento del 19/04/2015 ore 10:43:22
Dovrei dispiacermi per uno che rimane impallinato mentre si diverte a uccidere qualche animale?
La solita scusa che i cacciatori propinano è " ma tu non mangi carne??". Certo che la mangio ma non mi diverto a uccidere animali.
È il divertimento perverso che mi fa schifo e mai potrò avere qualche forma di rispetto o dispiacere.
Rispondi
IO...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 18/04/2015 ore 22:59:37
... concentrerei tutti i cosiddetti nobili inglesi, vecchie ed inutili regine e sedicenti lord compresi, insieme a connessi tipo Clapton etc...in un ampio bosco, nudi come vermi, a vedersela con decine, centinaia, migliaia di volpi inferocite ed affamate! Vorrei vedere se in tal caso si divertirebbero, i babbioni!
Abbasso il Clapton cacciatore. Viva il Clapton cacciato!

E poi e' inutile questo caspito di diverbio. E' tanto dififcile capirlo?!? Fin dalla notte dei tempi l' uomo ha sempre cacciato l' animale solo per nutrirsi o solo per difendersi! Per sostenersi, insomma.
MAI per divertimento e sempre nel rispetto delle leggi naturali.
Tutti gli altri dovrebbero scontare il loro delitto in galera.
Rispondi
Re: IO...
di Claes [user #29011]
commento del 19/04/2015 ore 16:44:17
La volpe è una razza in via di estinzione... Sbaragliarli in caccia di bracconieri è una buona idea! Per noi carnivori vi è un dilemma: animali vengono allevati per il solo scopo di essere impacchettati per un prodotto pronto da consegnare a una catena di supermarket. E non vi è una associazione a protezione degli animali o politici che tenga.
Rispondi
Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di angeletto [user #21395]
commento del 20/04/2015 ore 09:43:46
Ragazzi mi potreste spiegare cosa c'entra la caccia in un sito di chitarre/musica? Per quale motivo bisogna poi leggere sempre commenti molto violenti nei confronti dei cacciatori? Forse voi lo ignorerete ma i cacciatori sono persone normalissime che amano l'ambiente e lo preservano!
Vi faccio presente (forse molti di voi lo ignorano) che al momento ci sono grossi problemi legati al numero di cinghiali che è cresciuto in maniera spropositata in varie regioni italiane, così come anche il lupo, animale protettissimo che, ripopolatosi e cresciuto senza controllo, fa stragi di greggi. Si fa molto presto a parlare di vietare la caccia senza fare nulla per preservare l'ambiente.
Come pure non se ne può più dei deliri di una nostra politica che vorrebbe proteggere la nutria (animale dannosissimo che sta creando grossi problemi all'agricoltura visto che distrugge gli argini dei fiumi), oppure proteggere il coniglio equiparandolo ad animale da compagnia.
Purtroppo è anche vero che in Italia la caccia è un'attività per ricchi: tra licenze e tasse varie si pagano parecchi soldini.
Trovo però di pessimo gusto vedere tutti gli attacchi degli animalisti ai cacciatori, attacchi anche violenti, come augurare la morte o addirittura degenerare nell'aggressione fisica.
Comunque, personalmente non mi piace la caccia alla volpe o all'orso perchè non me li posso mangiare. Invece fagiani, cinghiali ecc. li mangio quindi non trovo niente di male nel cacciare come pure pescare ogni tanto! Non amo particolarmente le armi da fuoco, cosa che ha trovato conferma durante il servizio militare. Invece amo molto tirare con l'arco, e penso che la caccia con l'arco sia molto più etica e difficile rispetto alla caccia con i fucili.
Ciao
Angelo
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di Toby [user #27677]
commento del 20/04/2015 ore 14:52:
Condivido.

Ciao
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 20/04/2015 ore 17:12:12
Ahahah! Certo, ma...guarda che anche l' uomo e' un animale che sta disgregando l' ambiente in cui vive, distruggendolo per se' e per gli altri (animali). Eppure non mi risulta che si stia facendo qualcosa per arginare il problema cacciando l' essere umano in maniera piu' o meno sistematica XD
Qua mi sembra che nessuno sia contro la caccia. Si chiedeva solo un margine di rispetto dovuto a qualsiasi creatura, vivente e non. Io credo che prima di postare qualcosa bisogna leggere tutto lo scritto precedente, meditarci sopra e ponderare bene le proprie eventuali risposte per evitare il gia' sentito.
Ripeto: nessuno ce l' ha con i cacciatori (o almeno non io)! I problemi di cui parli vanno affrontati sotto tutt' altra ottica, a mio parere.
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di angeletto [user #21395]
commento del 20/04/2015 ore 19:08:15
Non ho mica scritto una barzelletta, non capisco cosa ci sia da ridere. Capisco che ti vada di scherzare, ma i problemi che ho descritto sono molto seri, e non credo tu abbia aggiunto qualcosa di costruttivo con la battuta sulla caccia all'uomo.
Nessuno è contro la caccia? Mi pare che proprio nel primo commento tylerturden385 abbia scritto che la vieterebbe per legge. E così Aktarus scrive che quando capita un qualche incidente di caccia a lui non dispiace... Ma certo, sono sicuro che nessuno sia contro la caccia. Ognuno può esprimere i propri pensieri e le proprie opinioni, basta che venga fatto in maniera civile: esattamente quello che ho fatto io. Ora, se tu ti vai a rileggere quello che ho scritto, magari riesci a capire che proprio cazzate non sono. E poi scusa come ti permetti di ergerti a maestrino della situazione e a commentare con aria di superiorità? Mi spieghi che valore aggiunto hai dato con questo tuo intervento?
Tanto per chiedere poi mi sapresti indicare il modo in cui vanno affrontati problemi come il sovrannumero di cinghiali o di lupi o di cani randagi nelle campagne? Magari, visto che sai tutto potresti anche spiegarlo ai contadini che sono un pochino incazzati per il menefreghismo da parte delle regioni.
ciao
Angelo
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di Luciano m utente non più registrato
commento del 20/04/2015 ore 22:46:17
Permettimi...fino a quando un cacciatore non discutera' di questo suo hobby (perche' altro non e') adducendo anche argomentazioni a favore del rispetto dell' animale che caccia, presentando una tesi piu' che equilibrata, beh, io non riterro' opportuno ribattere, perche' diremmo sempre le stesse cose.
Non mi ergo affatto a maestruccio de nada, checche' tu ne pensi. Dico solo che ognuno deve fare il proprio mestiere.
Io, se permetti, faccio l' imbianchino, non il macellaio. Il cibo lo compro, non e' mia competenza ammazzare un cinghiale, o chi per lui, per sbafarmelo, esistono le persone specializzate nel fare questo.
Detto questo, detto tutto. Ovverossia, non sono un fanatico animalista, se e' questo che credi.
Penso solo che giocare alla guerra con gli animali, centrandoli con frecce o pallini, appostati dietro ad un cespuglio, sia una cosa riprorevole, ergo urgono urgenti leggi in proposito. E questo e' tutto.

La risata me la facevo perche' mi immaginavo Clapton o che so io, tutti quei cosi inglesi la', i lord o come cazspita si ellamano che, una volta tanto, invece di divertirsi a rincorrere in massa la povera volpe, vestissero i panni della preda. C' e' qualcosa di male in cio'?!? Non credo. Le risate me le facevo perche' me li immaginavo todos quanti a correre col culo da fuori, a portata di zanne :-D
Se era per il tuo discorso mi mettevo a piangere, altro che ridere! Mea culpa per non averlo anzi-specificato; poco male, lo faccio auora auora ed e' lo stesso. XD

E adesso smettiamola davvero, imbracciamo la fedele D28 e trasferiamoci sugli Appalachi ed immersi nella gioiosa musica del Kentucky, tuffiamoci nell' Erba Blu' insieme agli animali, stordendoli con la musica a colpi di suoni Bluegrass e non di pallettoni. Altro che queste chitarre a forma di mitra o di fucile.
A proposito: su cosa verteva il topic?!?
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di angeletto [user #21395]
commento del 21/04/2015 ore 08:45:04
Giusto smettiamola e torniamo a suonare... Magari, visto che per ora si lavora... :(
Ma spero davvero di suonare la Tele nel pomeriggio. :)
Buona giornata
Angelo
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di Aktarus [user #5855]
commento del 20/04/2015 ore 22:54:57
La possono girare come vogliono, sulla preservazione dell'ambiente, sull'amare la natura e l'aria aperta. ..i cacciatori sono solo persone a cui piace uccidere animali.
Ora salta fuori che uno quando esce col fucile pensa solo a preservare la natura? Non a divertirsi a uccidere e a far la gara a chi ne ha presi di più?
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di angeletto [user #21395]
commento del 21/04/2015 ore 08:50:07
Mi rendo conto che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Vuoi pensare che i cacciatori siano degli psicopatici assassini? Liberissimo di farlo. Però forse, probabilmente non è proprio così.
Ovviamente esisteranno anche gli stupidi, persone che fanno a gara come dici tu. Personalmente tutti i cacciatori che conosco sono persone molto equilibrate, che sanno anche rinunciare a prelevare un animale qualora non ci fossero i presupposti.
Forse esistono anche altre cose che tu ignori, ciò comunque non ti da' il diritto di augurare la morte ad un essere umano.
Detto questo, chiudo la polemica e torniamo a pensare alla musica.
Buona giornata
Angelo
Rispondi
Re: Ragazzi mi potreste spiegare cosa ...
di Aktarus [user #5855]
commento del 21/04/2015 ore 10:25:58
Conosco abbastanza bene il mondo della caccia. Tutti i miei parenti da parte di padre sono cacciatori.

A morte non la auguro a nessuno. L'ho scritto da qualche parte? Sicuramente non proverei pena per uno che dovesse rimane impallinato in un incidente di caccia.
Augurare la morte è una cosa, non dispiacersi è un altra non trovi?

Dai almeno un po' di onesta! Mi vuoi dire che tu quando stai per sparare a un cinghiale che si fa i fatti suoi nel bosco pensi alla natura tanto e alla sua preservazione?

Se proprio volessi trovare una qualche giustificazione direi che viene sfruttato il divertimento perverso di alcuni per tenere sotto controllo la popolazione animale.

È proprio l'idea in se che ci sono persone che per divertirsi ammazzano animali (prelevare??? Si dice così in gergo?) che mi disgusta.
Rispondi
il meglio
di magheggio [user #10968]
commento del 20/04/2015 ore 11:48:02
Avete dimenticato il meglio!

Ma Richard Benson negli anni 90 non si portava dietro una chitarra a forma di fucile d'assalto che per giunta faceva anche degli effetti?
Rispondi
Ancora con questa storia che ...
di StefanoF [user #42246]
commento del 24/04/2015 ore 01:01:47
Ancora con questa storia che la caccia è un omicidio e i cacciatori brutte persone privi di sentimenti etc...penso che viviamo in un modo di scemi...quanto meno vorrei maggiore coerenza da parte di questi paladini dell'etica ...ma che lo dico a fare...
Rispondi
Simboli
di giopaol [user #36409]
commento del 24/04/2015 ore 19:22:12
Allora preferisco quello fallico che fa meno danni di un c....ne che va a caccia di orsi bosonti e quant'altro
Rispondi
Altro da leggere
Tacchi smussati e manici roasted per le Squier Contemporary
La Jackson Kelly si veste di Green Crackle con Brandon Ellis
Goldie: tre gold foil per la Music Man di St Vincent
Gold Glory: la spartana goldtop di Jared James Nichols
Vuoi fare l’influencer? Spiacente: YouTube non paga
Gibson celebra 60 anni di SG 1961
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Vuoi fare l’influencer? Spiacente: YouTube non paga
Lo streaming funziona, se sai cosa vendi
Non farti fregare: impara a leggere i numeri dei social
Le telecamere di The Scene al Grand Ole Opry
Il rock è reazionario
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"
Shure stravince al Music & Sound
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964