CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Perché dovresti passare alle autobloccanti
Perché dovresti passare alle autobloccanti
di [user #34936] - pubblicato il

Avere un set di meccaniche autobloccanti non è solo una sicurezza per una maggior tenuta d'accordatura, ma si riflette anche sulla praticità d'uso e sul modo di affrontare un live. Ecco alcuni aspetti che potrebbero convincere anche i più tradizionalisti a fare il grande salto.
Avere un set di meccaniche autobloccanti non è solo una sicurezza per una maggior tenuta d'accordatura, ma si riflette anche sulla praticità d'uso e sul modo di affrontare un live. Ecco alcuni aspetti che potrebbero convincere anche i più tradizionalisti a fare il grande salto.

Tra noi maniaci delle chitarre, molti sanno riconoscere che le meccaniche hanno un ruolo molto importante sia per lo strumento sia per il musicista che ne fa uso, ma questo non vale per tutti, specie per chi è un neofita o comunque un musicista un po' alla plug and play. Certo, i musicisti plug and play sono molto più fortunati di quelli che, come me, stanno giornate intere a pensare (magari a scuola o mentre si lavora) a quale chitarra sarebbe meglio per sé oppure a quale pedale darebbe quel suono magico che ognuno (o quasi) cerca o peggio ancora a quale materiale è meglio per un plettro, ma a volte l'essere maniaci porta dei vantaggi.
Tutta questa introduzione è servita per illustrarvi uno scorcio della mia filosofia di pensiero che mi ha portato a comprare un set di Sperzel Trimlock.
Queste meccaniche sono (insieme a qualche modello Gotoh e Schaller) le migliori autobloccanti in circolazione, almeno secondo me. Prima di comprare queste, avevo delle discrete meccaniche montate sulla mia RGX del '91 ma che comunque non erano abbastanza per sopportare i bending e il vibrato che sono solito a usare. Così, dopo una o due settimane, mi sono deciso a fare il passo e ho cambiato ponte e meccaniche alla mia Yamaha.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

La scelta mi ha reso la vita migliore per molti motivi. Ora cercherò di analizzare tutti i punti meglio che posso e quindi descrivere gli aspetti che sono migliorati sia dal punto di vista della tenuta sia del playing.

Tenuta di accordatura
La tenuta di accordatura è migliorata sensibilmente, di certo anche grazie al ponte, ma le meccaniche sono state fondamentali. Facendo solo mezzo giro intorno all'alberello della meccanica ed essendo bloccata dentro la stessa, la corda si stabilizza subito ed evita future destabilizzazioni dovute all'assestamento della rimanenza di corda intorno all'alberello. Quindi, grazie a queste e a un buon ponte, possiamo dire che abbiamo un sistema Single Locking che effettivamente funziona come un "quasi Floyd Rose" senza scavo, e tutto ciò assicura un'ottima tenuta oltre che del sano divertimento con la leva.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

Praticità
Immaginate di essere in un live, avete solo la chitarra che state suonando e dopo un concerto proprio nel penultimo pezzo vi si rompe il Mi cantino. Dopo aver fatto la nomination di mezzo corredo di santi della cristianità, decidete di cambiare questa maledetta corda. Ecco, è proprio li la differenza più grande tra una meccanica normale e una autobloccante: potrete inserire la corda, tagliare la rimanenza, farle un po' di strech e dopo qualche secondo di assestamento potrete concludere in bellezza il vostro concerto.
Ovviamente non è l'unico aspetto pratico, anche a casa dà un vantaggio. Immaginate che inferno è cambiare una muta intera a 4-5 chitarre (e anche più) con delle meccaniche normali? Risparmiereste più della metà del tempo.

Playing
Secondo me, i principali vantaggi ottenuti nel playing sono due: comodità e sopratutto quello di non dover riaccordare dopo la fine di ogni pezzo.
Affrontiamo il primo, ovvero quello della presunta (d'obbligo) comodità. Secondo me, le corde con le meccaniche autobloccanti risultano leggermente più morbide, non saprei spiegarvi il perché, ma la mia sensazione è stata questa.
Parlando invece del vantaggio di non dover riaccordare alla fine di ogni pezzo la chitarra. Penso sia lampante per tutti quanto questo cambi il modo di suonare in ognuno di noi. Prima di tutto si avrà più sicurezza e decisione nel suonare, perché tanto la chitarra non si scorderà quindi i bending esagerati non saranno più un problema, poi si potrà usare molto più la leva (se la chitarra ce l'ha), quindi non si avrà più la paura di usare anche eccessivamente uno degli strumenti più espressivi nell'arsenale di un chitarrista.

Perché dovresti passare alle autobloccanti

Un ultimo appunto agli amici che hanno una o più chitarre con il ponte fisso: come avete visto, anche voi potreste avere molti vantaggi dalle autobloccanti. Se ne avete la possibilità, provatele e non rimarrete delusi.

gli articoli dei lettori hardware
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
Toontrack EZX Americana (Boxed)
di Banana Music Store
 € 67,90 
 
Emg J-Set
di Banana Music Store
 € 83,50 
 
arfasound gilmourized
di Scolopendra
 € 700,00 
 
Proel CHL250LU5
di Banana Music Store
 € 9,00 
 
BACKVOX LS51 TRACOLLA PER CHITARRA E BASSO VARI COLORI
di Borsari Strumenti Musicali
 € 45,00 
 
LUDWIG - LW5514SL Supralite rullante 5.5x14 acciaio
di Music Works
 € 246,00 
 
LTD M-1 CUSTOM '87 Dark Metallic Blue
di Banana Music Store
 € 1.099,00 
 
BRUCK CARBON ARCO 3/4 ARCHETTO PER CONTRABBASSO IN FIBRA DI CARBONIO BN-DB-F Veneer Carbonio impugnatura alla francese
di Borsari Strumenti Musicali
 € 249,00 
Nascondi commenti     44
Loggati per commentare

certo che le meccaniche sono ...
di superloco [user #24204]
commento del 13/05/2015 ore 15:07:1
certo che le meccaniche sono importanti.... anche per le chitarre manouche La mia monta Grover aperte, faccio un mezzo giro e accordo, nessun problema di tenuta ma se come dici tu queste che usi vanno benone allora si che è un ottimo affare per te che le usi e magari un buon suggerimento per chi le vorrebbe comprare. Diciamo anche che Sperzel non è certo l'ultimo venuto nel settore professionale.....
Rispondi
Re: certo che le meccaniche sono ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 15:13:26
Al giorno d'oggi ci sono meccaniche autobloccanti anche sulle 50 euro, penso che alla fine sia un investimento, specie per chi fa anche dei live. Ho avuto le Grover aperte, sono buone meccaniche, tengono bene, ma quando abusavo con i bending l'accordatura perdeva qualche colpo. Si vero è sopratutto dovuto alle mie maniere non troppo delicate, ma i vantaggi vanno oltre il fatto di avere una chitarra accordata secondo il mio punto di vista, poi come ben dici il marchio Sperzel non è di certo l'ultimo del suo settore. Grazie per il tempo dedicato alla lettura e buona musica!

PS: Ovvio che sul tuo tipo di chitarra, a meno che tu non faccia molti live, non sarebbero troppo valorizzate.
Rispondi
Re: certo che le meccaniche sono ...
di superloco [user #24204]
commento del 13/05/2015 ore 15:24:10
grazie di che.... è un piacere leggerti
le mie meccaniche sono queste

vai al link

è una slotted e non credo esistano autobloccanti, ma forse complici anche le corde laminate argento non scivolano sull'alberino
Rispondi
Re: certo che le meccaniche sono ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 15:31:45
Io ho avuto delle "semplici" Rotomatic®, ad ogni modo, se non sbaglio Gotoh e/o Kluson producono qualcosa che fa al caso tuo, se puoi controlla tu stesso, io sto andando a memoria :).
Rispondi
assolutamente d'accordo!!!
di singlecoil_72 [user #25273]
commento del 13/05/2015 ore 15:17:30
ormai le ho stabili sulla strato e mi trovo d'accordissimo su quanto detto, non devi stare li a far fare 3 giri alla corda intorno alla meccanica e poi aspettare due gg che si assesti per bene...cambio corde in 10 minuti, un pò di assestamento e in una mezz'oretta sono pronte all'uso, un invenzione favolosa
Rispondi
Re: assolutamente d'accordo!!!
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 15:24:00
Purtroppo non tutti sono a conoscenza di questi aspetti pratici, in particolar modo chi inizia a suonare, quindi il mio è anche un monito a chi si approccia al mondo della chitarra oltre che per assodare una realtà non sempre troppo conosciuta.
Rispondi
Le Sperzel le ho sulla ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 13/05/2015 ore 15:45:07
Le Sperzel le ho sulla Pacifica e non c'è nulla da aggiungere a quanto detto! Avevo preso anche delle Gotoh autobloccanti per la Les Paul identiche alle classicissime Kluson Deluxe, senza nemmeno l'affare nero che si vede in una delle foto dell'articolo...Peccato siano arrivate dorate, che costano pure 20-30€ in più, e non posso cambiarle...Comunque passando alle 11-48 ho risolto i, solo minimi, problemi che avevo con le 10-46.
Rispondi
Re: Le Sperzel le ho sulla ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 16:03:15
Il tipo di meccaniche che hai preso per la tua Les Paul utilizzano un sistema di bloccaggio differente rispetto a quelle che vedi nell'articolo, ma comunque valido. Beh sulla Les Paul diciamo che le 11-48 non sono poi troppo esagerate, quindi oltre che la stabilità sarà sicuramente migliorato il suono e l'attacco, ben fatto :). Bella anche la serie Pacifica, oggi montano le Grover Rotomatic® Locking e le trovi intorno ai 600 euro, e parliamo di top gamma Pacifica con pickups Seymour Duncan e ponte Wilkinson.
Rispondi
Re: Le Sperzel le ho sulla ...
di tylerdurden385 [user #30720]
commento del 13/05/2015 ore 16:16:48
La mia è la ormai storica 812...Eheheh...Ponte Wilkinson, Sperzel, pu Sd con JB al ponte e tutto il resto...Presa a 250€ usata...Il miglior affare di tutti i tempi!

P.s: la mia ha pure il manico fiammato! ;)))))))
Rispondi
Re: Le Sperzel le ho sulla ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 18:54:56
Anche la mia RGX! Proprio belle chitarre le Yamaha di una volta! Anche quelle di ora comunque sono buone, solo.....ci vorrebbe più acero :D! Ahahah
Rispondi
Re: Le Sperzel le ho sulla ...
di Rothko61 [user #32606]
commento del 14/05/2015 ore 10:31:18
Anch'io ne ho presa una a 250€ e confermo la tua impressione: il più grande affare mai fatto! Ho anche una Stratocaster Deluxe americana che ho pagato sei volte di più, ma tra le due spesso preferisco la giapponese...
Rispondi
Re: Le Sperzel le ho sulla ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 02:01:06
Le serie Jap sono le migliori *.*
Rispondi
Le autobloccanti sono comode ma ...
di davo [user #31664]
commento del 13/05/2015 ore 16:41:03
Le autobloccanti sono comode ma paradossalmente a me non piace proprio il fatto che rimanga poca corda sull'alberello, visto che preferisco più massa da quelle parti.
Sono comunque una soluzione sicuramente ottima se si fa uso costante della leva (una cosa che io non faccio) e in generale per la praticità anche se mi piace il fatto che nelle vintage la punta della corda sparisca e non stia lì a dar fastidio (relativo ovviamente).
Rispondi
Re: Le autobloccanti sono comode ma ...
di anitradigomma [user #12816]
commento del 13/05/2015 ore 17:17:
Poca corda sulla meccanica è uno degli scopi dell'autobloccante, meno corda avvolta c'è meno si scorda
Rispondi
Re: Le autobloccanti sono comode ma ...
di davo [user #31664]
commento del 13/05/2015 ore 17:43:30
Naturale, lo dice anche l'articolo.

Tuttavia non ho mai avuto particolari problemi di accordatura con l'altro sistema; ovviamente, come scritto, il tempo di stabilizzazione delle corde è maggiore, anche se stirandole per bene si riduce drasticamente.

Praticità e gusti a volte danno come frutti una mediazione.
Rispondi
Re: Le autobloccanti sono comode ma ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 13/05/2015 ore 18:57:30
I gusti sono gusti, assolutamente non si discute, però la massa a cui si fa riferimento è talmente esigua e poco risuonante che non influisce nettamente sul sustain, anzi ti dirò di più, con le autobloccanti blocchi la corda dall'interno quindi la corda ha un contatto forte con la meccanica, quindi paradossalmente c'è più massa risonante.
Rispondi
Re: Le autobloccanti sono comode ma ...
di davo [user #31664]
commento del 14/05/2015 ore 17:36:06
In realtà non è una questione di sustain per me, non parlavo di quello, anche se c'è chi cita questo aspetto che ritengo abbastanza irrilevante.

Trovo che le corde siano più morbide e preferisco l'angolo che viene dato rispetto ai capotasti (parlo di Strat).
Rispondi
Re: Le autobloccanti sono comode ma ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 01:47:
Quelle sono sensazioni e gusti personali, quindi non sono discutibili oggettivamente, pensa che per me (come affermo nell'articolo) succede proprio il contrario. :D
Rispondi
Le autobloccanti sono una figata ...
di qualunquemente1967 [user #39296]
commento del 13/05/2015 ore 19:02:49
Le autobloccanti sono una figata ! Stracomode ! Sostituire le corde o una corda che si rompe live è di gran lunga piu' agevole e comodo ! Ciao
Rispondi
ma prima dovevi davvero riaccordare ...
di Sykk [user #21196]
commento del 13/05/2015 ore 20:20:17
ma prima dovevi davvero riaccordare alla fine di ogni pezzo? lo chiedo perchè mi sembra impossibile che anche con l'uso del ponte e i bending più estremi, la scordatura sia dovuta alla corda che cede sulla meccanica.
Piuttosto mi verrebbe da pensare che sia una scordatura temporanea dovuta all'attrito sul capotasto o che il ponte non torni nella stessa identica posizione.
Rispondi
Re: ma prima dovevi davvero riaccordare ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 14/05/2015 ore 13:25:54
Non era il mio caso, di solito ci volevano quei 4 pezzi buoni, ma mi dovevo comunque mantenere con la leva per ovvi motivi. Il capotasto è in Black TUSQ quindi non era la falla, però ovvio che dopo 4 pezzi con i bending selvaggi la chitarra perdeva colpi. :D
Rispondi
Io per questo motivo suono ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 13/05/2015 ore 21:00:02
Io per questo motivo suono con una Ibanez RG con locking tremolo... accordo all'inizio, strapazzo la chitarra come mi va... ed accordo solo alla serata successiva o alla successiva prova... che il più delle volte è solo un controllo dell'accordatura, perchè la chitarra NON SI SCORDA MAI...
P.S.: uso le 0.09-0.42 e non ho mai rotto una corda... eppure sono uno che le tira... altro vantaggio di una chitarra moderna con ampio radius della tastiera e tasti Jumbo...
Rispondi
Re: Io per questo motivo suono ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 14/05/2015 ore 13:28:51
Sono un amante delle Ibanez, per un periodo ne ebbi una con un Ibanez ZR e so cosa intenti, ma ti giuro che se me la tenevo avrei montato delle autobloccanti comunque, vuoi mettere la praticità di cambio ponte specie con il Floyd et similia? Buona musica! :)
Rispondi
Re: Io per questo motivo suono ...
di And96 [user #41601]
commento del 14/05/2015 ore 16:40:32
Io sulla mia chitarra (una Cort X-6) creo l'effetto "autobloccante" inserendo prima la corda dalla meccanica (bloccandola dunque sull'alberello della stessa), poi tagliando la corda a misura. Così faccio solo un taglio e mi bastano due/tre giri per accordarla.
Rispondi
Personalmente credo che non abbiano ...
di Spacecaster [user #42955]
commento del 14/05/2015 ore 07:12:33
Personalmente credo che non abbiano nessuna utilità...o meglio.Magari nel caso di rottura di una corda rendono semplice e veloce la sostituzione della stessa,ma al di fuori di questo non hanno nessun vantaggio.
Le meccaniche tradizionali (quelle col foro trasversale sull'alberello) o quelle fender vintage (foro longitudinale) a mio parere non hanno alcun tipo di problema e reggono alla grande l'accordatura.
A patto che si abbia sotto un buon strumento,settato a dovere e che soprattutto il ponte e il capotasto della nostra chitarra non creino impedimenti ne frizioni alla corda.
Queste condizioni spesso su chitarre economiche e non solo,non le troviamo cosi di frequente...
Secondo punto (che non è cosi scontato soprattutto per i neofiti) bisognerebbe saperle montare per bene le corde.Ciò eviterebbe spiacevoli stonature
Personalmente ho sempre utilizzato meccaniche tradizionali che oltre ad essere molto più belle da vedere trovo anche più in armonia estetica con lo strumento
Rispondi
Re: Personalmente credo che non abbiano ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 14/05/2015 ore 13:30:42
Ci sono molti modelli di autobloccanti, alcune delle quali neanche sospetteresti che sono tali,proprio per l'aspetto vintage di cui parli. Il mio articolo non vuole essere un "cambiale infedele" ma piuttosto un "c'è anche questa possibilità". Io le monterei ovunque, sopratutto per la praticità d'uso e per la velocità cambio corde.
Rispondi
Irrinunciabili
di alcor72 [user #16133]
commento del 14/05/2015 ore 11:27:57
Da quando le ho sostituite mettendo delle Shaller sulla mia Fernandes strat, sono diventate un must per me, per fortuna su PRS sono di serie e non ho dovuto mettere mano alle altre due chitarre.

Chiaro che su uno strumento "Vintage" finiscono per intaccarne il valore.

Vedrò di rinunciarci quando avrò per le mani una Fender pre-CBS....(cioè mai...purtroppo)
Rispondi
Re: Irrinunciabili
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 14/05/2015 ore 13:33:59
Gotoh, Kluson e Schaller hanno dei modelli anche per questa delizia di Fender ahahah! PRS entrerà pian piano tra le mie ascie, partirò con una SE Standard 24, poi con una SE Custom 24 e dopo una PRS Custom 24 americana come si deve :D! In questo modo riempio casa di uccelli ed ho modo di tastare con mano le differenze, aumentato l'hype a dismisura :D! (richiederà un bel po l'americana, le due entro quest'anno penso di averle)
Rispondi
Mah, sono comode, ma non ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 14/05/2015 ore 11:34:08
Mah, sono comode, ma non e' che siano questo miracolo.
Se uno monta bene le corde sulla chitarra, non ci sono problemi d'accordatura. Se persistono, la colpa e' in genere di capotasto o ponte, cosa che non cambia se si montano delle autobloccanti.
Suono quasi sempre solo con chitarre senza autobloccanti, anzi, per lo piu' con meccaniche vintage, eppure accordo solo una volta prima di ogni set, e non ho mai problemi. Quando l'accordatura mi parte facilmente, e' solo segno che e' ora di cambiare corde.

Sulla praticita' ho riserve parziali. E' vero, ci vuole meno tempo, ma e' un po' irrilevante. Se sei dal vivo e ti parte una corda, la soluzione migliore e' avere una seconda chitarra sul palco e fare un cambio rapido, e poi si sostituisce la corda rotta durante la pausa. Tu mi dici, e se non hai piu' di una chitarra? Ok, risparmi quei 10/15 secondi, ma non di piu', quindi non e' che sia chissa' che. Se suoni in contesti dove quei 10 secondi fanno una differenza, allora dovresti gia' avere una seconda chitarra secondo me. Piu' pratico allora e' avere sempre con se uno string winder/cutter per fare i cambi in un istante.

Idem per i cambi di muta, non e' che sia una cosa che si fa ogni giorno, quindi se anche ci metti 5 minuti in piu' non e' che muoia nessuno.

Uso della leva, non so, qui entriamo veramente nel territorio piu' personale, ma in linea di massima se uno fa un uso normale della leva per il tipo di strumento che ha, non ci sono problemi senza autobloccanti. Certo, se vuoi fare dive bombs con un ponte vintage a sei viti, allora e' meglio che ti fai una chitarra con floyd rose e locking nut piuttosto che montare delle autobloccanti. Nei casi normali d'utilizzo, non vedo problemi.

Quindi, autobloccanti, comode? Senz'altro. Indispensabili? Per nulla. Investimento prioritario? Anche qui direi che prima ci sono altre considerazioni e spese da fare, senz'altro partendo dalla scelta di uno strumento che si addice al nostro stile prima di fargli modifiche che poco aggiungono alla suonabilita' dello strumento.
Rispondi
Re: Mah, sono comode, ma non ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 14/05/2015 ore 13:47:29
Certo non sono assolutamente necessarie, non per tutti per lo meno, io per esempio non saprei più farne a meno. Sul fronte live hai ragione di certo il cambio chitarra è molto più veloce, ma due chitarre diverse hanno suoni differenti e per chi è un maniaco del suono è molto fastidioso, se poi mettiamo chi va avanti con la filosofia (per certi versi non errata) "una ma buona" è quasi indispensabile.

Per i cambi corda non è necessario, però se vuoi far stabilizzare subito l'accordatura e se non ti va ti perdere troppo tempo (magari da dedicare al setup) sono molto utili.

Sul fattore leva non sono d'accordo, anche con un uso non troppo esagerato dopo un 4 pezzi con delle non autobloccanti un normale ponte a 6 non reggerebbe bene (sempre con le dovute eccezioni). E con il Floyd le monterei a maggior ragione perché accorciano notevolmente il tempo di stabilizzazione delle corde e quindi del ponte, che ti permette quindi di impiegarci quasi la metà del tempo.

Necessarie? No di certo, se no tutti le useremmo, però diciamo che il gioco vale la candela, costano quando un pedale discreto e ti cambiano lo strumento.
Rispondi
Re: Mah, sono comode, ma non ...
di alexus77 [user #3871]
commento del 14/05/2015 ore 14:28:45
Guarda, sono decisamente un fanatico del suono, e un cambio di chitarra in caso di esigenza non è la fine del mondo.
La maggioranza delle chitarre con il Floyd hanno anche un locking nut (non me ne vengono in mente senza) quindi le autobloccanti sono inutili.
Sull'uso leva, se non tiene l'accordatura è perché capo e/o ponte hanno problemi, che non sono risolti dalle autobloccanti, quindi servono a poco e niente.
Vero, costano quanto un pedale discreto... ma a differenza di un pedale discreto non aggiungono molto, magari del peso in testa giusto? Un filo in più di sustain a volte?
Forse il titolo non l'hai scritto tu, ma a conti fatti, non ci sono grandi ragioni per dover passare alle autobloccanti. Se poi uno vuole spendere più soldi sulla chitarra perché può farlo, buon per lui, ma la differenza in praticità e di suono è francamente irrilevante.
Rispondi
Re: Mah, sono comode, ma non ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 01:53:09
Sono ovviamente punti di vista, non li metto in discussione, dico solo come la penso. Su un Floyd non ne saprei comunque fare a meno perché velocizzerebbe molto il cambio corde, visto che le stesse si stabilizzano prima. Sull'uso della leva oggettivamente parlando nessuna chitarra con ponte a 6 viti regge un divebomb (e/o comunque un uso stressante) senza scordarsi. Il titolo si non l'ho scritto io, infatti io non voglio avere la presunzione di essere nel giusto, voglio dire solo "c'è anche questo". Restano comunque un plus, a me hanno migliorato tanti aspetti, ma questa è la mia esperienza, ovvio che è diversa dalla tua, nessuna delle due è sbagliata, solo diversa. La differenza sulla praticità c'è, sta ad ognuno di noi decidere se va bene per l'uso che si fa della chitarra. Ad ogni modo grazie per lo scambio di opinioni e buona musica!
Rispondi
Per il chitarrista moderno,quello non ...
di Zado utente non più registrato
commento del 14/05/2015 ore 18:24:0
Per il chitarrista moderno,quello non paranoiato con questioni di "accuratezza storica" e aspetto vintage a tutti i costi,credo siano una grande comodità,e non a caso ci sono marchi sufficientemente furbi in giro (LTD e Schecter su tutti) da offrire questa feature di serie a prezzi decisamente concorrenziali.Per il resto chi ha una Ibanez è solitamente maniaco dell'upgrade (che,se controllata,è una gran bella malattia) e chi ha una Fender o una Gibson è maniaco del "no,queste specs sono state introdotte negli ultimi 40 anni,non le voglio",quindi ad ognuno il suo.

Personalmente non le trovo irrinunciabili in senso lato,ma se ci sono ben venga,perchè sono semplicemente un plus.
Rispondi
Re: Per il chitarrista moderno,quello non ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 01:55:17
Sono d'accordo con te, anche se per esempio anche Fender e Gibson hanno capito la loro utilità, tanto che le montano alcune chitarre di serie, poi come hai detto tu sono un plus....un buon e pratico plus. :D Rock On \m/!
Rispondi
Il tuo articolo è veritiero, ...
di SuperAdrian utente non più registrato
commento del 14/05/2015 ore 21:28:16
Il tuo articolo è veritiero, anche io ho spesso usato le autobloccanti e sono d'accordo su quasi tutto quello che hai scritto.
A parte una cosa: Le Spertzel NON SONO le migliori meccaniche autobloccanti in commercio.
Mi sono capitati due set che hanno difettato in tempi brevissimi, il meccanismo di avvolgimento è scattoso e poco fluido, mentre la rotella di bloccaggio mi è rimasta in mano più di una volta mentre eseguivo un cambio corde.
Anche il montaggio è poco agevole visto che la meccanica non va avvitata ma ancorata al retro-paletta dovendo praticare dei forellini per consentire a un minuscolo perno di incastrarsi nel legno.
Non le consiglierei a nessuno, le Schaller sono qualitativamente molto superiori, o se proprio uno deve scegliere altri marchi, al limite Grover.
Rispondi
Re: Il tuo articolo è veritiero, ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 02:00:00
Giuro, non ho mai avuto di questi problemi, e gli altri 4 set che mi sono capitati per le mani (montate su chitarre di alcuni miei amici) erano anch'esse esenti da tali difetti. Ad ogni modo sono coperte da garanzia il tuo negoziante dovrebbe e potrebbe cambiarle, buona volontà permettendo. Io le reputo tra le migliori, non di certo le migliori, anche Gotoh comunque sa il fatto suo, io le metterei anche prima di Grover. Grazie comunque delle segnalazioni, cercherò di stare un po più attendo, anche se ripeto, non ho mai avuto un esemplare difettoso, e mi permetto di correggerti, da quest'anno non hanno più la limetta di "ancoraggio", ora si possono semplicemente avvitare.
Rispondi
Re: Il tuo articolo è veritiero, ...
di SuperAdrian utente non più registrato
commento del 15/05/2015 ore 07:10:34
Sarà sfortuna la mia, fatto sta che non le ricomprerei...il fatto che abbiano finalmente provveduto a semplificare la fase di montaggio è comunque una buona cosa. Ciao!
Rispondi
Io ho montato le Sperzel ...
di Pearly Gates [user #12346]
commento del 15/05/2015 ore 09:59:44
Io ho montato le Sperzel sulla mia strato da molti molti anni.

Le sperzel sono le uniche (almeno credo) che non devi ordinare un set mancino.
Si possono convertire smontandole e rimontandole.
Non mi chiedere come si fa perché l'ho fatto tipo 10 o più anni fa e non me lo ricordo più.
Fare il foro per la spina elastica (così si chiamano nel vocabolario meccanico quei pernetti) era veramente una rottura di palle se l'hanno tolta hanno fatto molto bene.
Al tempo bisogna dire che non c'erano molte altre marche, ora si.

Le meccaniche autoblocanti sono utilissime con i ponti mobili ma con i ponti fissi meno.
Diciamo che con i ponti fissi rimane la velocità di montaggio delle corde.
Rispondi
Re: Io ho montato le Sperzel ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 15/05/2015 ore 12:29:29
Si verissimo, infatti anche se hai una chitarra che monta 3+3 o 4+2 non c'è bisogno che ti sbatti a destra ed a sinistra e magari ricicli un set che già hai o che comunque è solo disponibile in 6L in negozio.
Rispondi
io ho le grover autobloccanti
di hwoarang [user #33715]
commento del 18/05/2015 ore 03:16:30
di serie sulla mia gibson. veramente ottime ma mi sono servite a molto. comunque se non faccio tot avvolgimenti da problemi, mi è capitato che la corda sia scappata fuori o che si sia rotta all'attacco dopo poco tempo. Avrei preferito un capotasto migliore o lavorato meglio come optional dalla casa. La mia imitazione strato da 100€ tiene meglio per dire. ad ogni modo la loro utilità ce l'hanno, è universalmente riconosciuto, e a differenza del floyd, "che solo che lo nomino me fa veni la sincope al cuoio capelluto", non ha controindicazioni, ma se si ha metodo nell'avvolgere le corde la chitarra tiene alla stessa maniera e il tempo che ci metti su per giu rimane quello. Ciò che richiede tanto tempo al cambio corde è il setup, ma li c'è poco da fare, se non lo fai a regola d'arte perdi i benefici di tutto il resto. poi è vero che se uno ha 10 chitarre ci mette una vita, ma anche se prendi quelle da 40€ moltiplicato per 10 fanno 400€. insomma se sono buone nell'azione e precise benvenga che siano autobloccanti, ma la priorità è il funzionamento meccanico. parliamo comunque di legno e metallo, e floyd o non floyd, autobloccanti o tradizionali, comunque la stragrande maggioranza della materia in gioco rimane soggetta agli spostamenti tipici di questi materiali dovuta alle condizioni di temperatura, umidita e vari fenomeni.. le chitarre si scorderanno sempre purtroppo.
Rispondi
Re: io ho le grover autobloccanti
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 18/05/2015 ore 14:18:15
Io con le mie faccio solo mezzo avvolgimento e tengono benissimo anche per settimane di stress, non ho mai provato le Grover Locking però. quindi non potrei darti una mano su questo. Ad ogni modo la parte finale del tuo commento è vera, però un buon hardware attutisce questi fenomeni e permette di fare regolazioni sempre più precise. Buona musica! :D
Rispondi
Ciao a tutti, se volete ...
di FernandoFornaro64 [user #42275]
commento del 11/06/2015 ore 17:45:29
Ciao a tutti, se volete una chitarra perfetta e che non si scordi, vi consiglio di montare, oltre le autobloccanti, anche il Fender roller nut (capotasto) e l'hipshot tremsetter.
io li ho montati sulla mia strato e non scorda nemmeno con un uso intensivo della leva.
P.S. Ho acquistato un set di meccaniche autobloccanti cinesi, pagate 30 €, per un'altra stratocaster e funzionano benissimo. Saluti
Rispondi
Re: Ciao a tutti, se volete ...
di GuitarMan.Y [user #34936]
commento del 11/06/2015 ore 22:39:43
Concordo sul nut, ma alla fine anche un classico in TusQ, grafite od osso con i solchi fatti come si deve ed un set di autobloccanti e va che è una meraviglia :D! Per le autobloccanti cinesi: sono sicuro che facciano il loro lavoro, che alla fine è semplice come concetto, però in questo caso entrano tanti fattori in gioco, come materiali, metodo che usano per bloccare ecc Il tutto determinano la durata sia dell'accordatura che delle meccaniche stesse! Ma alla fine conta la soddisfazione che ne trai :D
Rispondi
Verissimo, comunque il termine perfetto, ...
di FernandoFornaro64 [user #42275]
commento del 15/06/2015 ore 13:15:04
Verissimo, comunque il termine perfetto, che ho ho usato è improprio, almeno sulle chitarre con il vibrato poiché le molle, anche le migliori, sono instabili e risentono di variazione di tensione per via anche della temperatura (non sempre ritornano nella posizione corretta) nel mio caso ho risolto con l'hipshot che permette di ottenere un punto "zero" che garantisce stabilità e mi permette di avere una chitarra accordata entro limiti accettabili e non percepibili.
Le cinesi, rispetto alla Sperzel che ho, non hanno gli alberini a scalare, come materiale e peso siamo li, la differenza è che hanno il puntone solidale con la giera, mentre sulle sperzel è separato.. in più hanno una smussatura al foro che addolcisce l'angolo della corda bloccata e non è poco, poiché mi capita spesso di rompere i cantini in quel punto se si allentano le corde per smontare il battipenna.
Tanto per riportare l'esperienza. :D
Rispondi
Altro da leggere
Surfy Industries Surfybear: Riverbero a molle nel 21esimo secolo
Gibson, Epiphone e il ritorno in USA
Il Fai-da-te che non fa-più-per-me
Montare il Bigsby sulla Les Paul
Harley Benton DC: Junior di nome e... di prezzo
Fattoria Mendoza M Crunch: overdrive handmade versatile e musicale
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
CHARVEL PRO-MOD DK24
Visualizza l'annuncio
Blackstar HT-5R 5-Watt 1x12 Amplificatore chitarra elettrica
Visualizza l'annuncio
rastrelliera porta chitarre e basso
Seguici anche su:
Altro da leggere
Vuoi fare l’influencer? Spiacente: YouTube non paga
Lo streaming funziona, se sai cosa vendi
Non farti fregare: impara a leggere i numeri dei social
Le telecamere di The Scene al Grand Ole Opry
Il rock è reazionario
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"
Shure stravince al Music & Sound
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964