CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Zoom Q8: il test
Zoom Q8: il test
di [user #32554] - pubblicato il

Credo non ci sia miglior modo per fare un test che far subentrare l’oggetto in questione nella routine quotidiana di lavoro. In questo caso per "oggetto", intendiamo lo Zoom Q8 accompagnato da tutte le le capsule a corredo.
Credo non ci sia miglior modo per fare un test che far subentrare l’oggetto in questione nella routine quotidiana di lavoro. In questo caso per "oggetto", intendiamo lo Zoom Q8 accompagnato da tutte le le capsule a corredo.

Oltre al netto miglioramento dal punto di vista delle ottiche, arriva un grandangolo ancora più ampio e luminoso, finalmente uno zoom in 5 posizioni d’ingrandimento. Più che sufficiente visto l’impiego prettamente statico. Il monitor LCD è stato ingrandito e convertito in touchscreen, ampliando notevolmente l’offerta di comandi e regolazioni di rapida fruizione.

L’elemento che sbalordisce di Q8, sono le incredibili possibilità sul versante audio. Ho avuto modo di testarlo durante le registrazioni in duo con Simona. Ho quindi scelto un ambiente sufficientemente riverberato, ho connesso un microfono a condensatore in uno dei due canali XLR disponibili (attraverso il display touch è possibile scegliere il voltaggio dell'alimentazione phantom) e ho regolato il gain controllando il livello sul monitor della camera.
L'uscita DI proveniente dal mio ampli è stata mandata direttamente verso l'altro canale XLR. Anche in questo caso la gestione del gain e più in generale degli altri parametri audio, è stata fatta senza l'ausilio di un computer, ma direttamente attraverso il display di Q8.

Zoom Q8: il test

Solitamente per un audio di qualità professionale, il processo prevede una catena che parte da un software di registrazione con il quale si cattura l’audio mentre, in contemporanea, si registra il video. In post produzione si effettua, con un altro software, la sincronizzazione tra il video e l’audio. Questo processo permette di editare e migliorare la parte audio.
Q8 permette di semplificare quest'ultima fase, mettendo a disposizione su ogni canale, un limiter, un compressore, un leveler e un filtro lowcut con diverse frequenze d’intervento.

Ciò che però mi ha veramente sbalordito è l’opportunità di lavorare con i microfoni opzionali come in un vero studio di registrazione. Tutto questo tenendo a mente il tipo di impiego di Q8, quindi ben differente da una classica handcam da turista dotata di zoom sicuramente più efficace e con lenti che enfatizzano brillantemente i colori delle vacanze. Zoom Q8 è pensata per un contesto live all’aperto o in un locale nelquale girare il viceo demo della propria band.

L’ho portata dal vivo con una microfonozaone A\B stereo e posizionata a circa metà locale con due microfoni panoramici collegati ai due canali XLR e con il microfono shotgun opzionale da innestare sulla macchina direzionato verso il palco. Ho ottenuto un audio di ottima qualità.

Nel video dimostrativo, mi sono divertito in studio con Simona cambiando i vari microfoni in tempo reale. I microfoni in dotazione hanno un'ottima resa. Con la configurazione X/Y, si prevede una microfonatura stereo con un ampio raggio d’azione davanti alla camera. L’ambiente suona al punto da incidere in modo significativo, viceversa lo shotgun SGH-6 è un microfono direzionale pazzesco. Puntato sul musicista, si sente l’ambiente asciugarsi completamente, guadagnando in definizione e pulizia.
E' invece omnidirezionale il microfono sferico MSH-6 che arriva a prendere con buona definizione anche dietro la videocamera per un suono live eccezionale compreso di pubblico.

Zoom Q8: il test

In conclusione un attrezzo per professionisti. Fino a qualche anno fa ci volevano diverse migliaia di euro per avere questa qualità audio e video, tutto sommato 350€ sono una cifra abbastanza contenuta soprattutto per quello che fa e per come lo fa.

Forse ultimamente ci stiamo abituando ad avere la video camera nello smartphone senza renderci conto che ascoltare musica ipercompressa da un iPod, piuttosto che girare video in full HD con audio di scarsissima qualità ci abitua al declino. 
Q8 è un attrezzo che consente di regitrare la propria band o un videoclip professionale a un costo molto gestibile.
Un'ultima precisazione, Q8 è una camera che lavora al suo meglio fissa sul cavalletto. Sia che si usino i microfoni onboard piuttosto che fonti esterne portate all'interno grazie agli XLR, rimane vincolata a una posizione statica per lavorare in condizioni ottimali. Di conseguenza si rende sufficiente uno zoom che ha solamente cinque preset d’ingrandimento, il grandangolo è un altro elemento che constenta di metterla davanti al palco e riprendere tutta la band da una parte all’altra del palco!



Zoom è un marchio distribuito in Italia da Mogar Music.
q8 registratori zoom
Link utili
Mogar Music
Zoom
Mostra commenti     7
Altro da leggere
Marantz PMD-602A: professionalità a basso prezzo
Marantz PMD 706: DSLR recording made easy
Zoom Guitar Lab 3.0: arriva l'editor
Zoom al Namm 2018
Zoom AC2 Acoustic Creator
Zoom: ARQ Aero RhythmTrak
Seguici anche su:
News
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964