DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Ibanez LGB 30: George Benson dalla Cina
Ibanez LGB 30: George Benson dalla Cina
di [user #32554] - pubblicato il

Con un prezzo perfettamente posizionato tra le archtop di fascia media, la signature di George Benson stupisce per la cura dei particolari, un suono in stile e una serie di accessori capaci di incuriosire anche i jazzisti più navigati.
Con un prezzo perfettamente posizionato tra le archtop di fascia media, la signature di George Benson stupisce per la cura dei particolari, un suono in stile e una serie di accessori capaci di incuriosire anche i jazzisti più navigati.

Devo ammettere che personalmente ho sempre guardato i modelli griffati, cioè le signature, con un occhio clinico e a volte diffidente, se poi aggiungo che i prodotti assemblati in Cina rischiano a volte di essere poco curati nei dettagli, mi sono preso quasi un mese di tempo per strapazzarmi questa LGB 30 per cercare di scovarne pregi e difetti.

Estratta dalla custodia, non riesco a fare a meno di ammirare il livello di finitura: ci sono subito tanti piccoli particolari che mi fanno capire quanto siano curati i dettagli. Il body è verniciato con un ottimo e caldo sunburst, il top è in abete laminato, e sempre in laminato ma con acero fiammato sono fondo e fasce. I potenziometri, quattro in tutto, sono classici volume e tono con la manopola impreziosita da un piccolo anello di gomma per migliorare la presa. Le regolazioni sono separate per ogni pickup, una coppia di Super 58 Custom in Alnico miscelabili con selettore a tre posizioni.
L’attaccacorde è su disegno tailpiece racchiuso da una sorta di coperchio in legno, credo palissandro, con un bell’intarsio in abalone.
 
Ibanez LGB 30: George Benson dalla Cina

Il manico in tre pezzi di mogano monta venti tasti con un livello di rifinitura eccellente, ogni tasto sembra rifinito a mano tanto è particolare la piccola curva a termine della barretta di metallo, te ne accorgi facilmente facendo scorrere la mano sulla tastiera in ebano perfettamente levigata e rifinita. Il capotasto in osso è compensato in altezza tra la sesta e la prima corda c’è quindi una piccolissima differenza che pareggia la distanza delle corde dalla tastiera.
Il tutto termina con la classica paletta tre meccaniche per lato dignitosamente funzionali. Sotto la scritta Ibanez, di primo acchito il logo/acronimo GB in effige appunto di George Benson sembra un semplice disegno a intarsi.
Montate di serie, le corde D'Addario .012 in acciaio completamente lisce fanno subito capire il carattere sobrio ed elegante dello strumento. Una volta attaccata all’amplificatore, arriva immediato "quel suono lì”, giusto per fraseggi be-bop con ottimi rimandi al mondo swing.

La dinamica è buona, la chitarra è reattiva e in generale le sei corde sono bilanciate nell’esposizione sonora. Il tutto risulta quasi leggermente compresso, forse mi aspettavo qualcosa di più sul versante dinamico ma, pensando al sound del grande Benson prettamente elettrico senza quasi nessun richiamo al mondo acustico, trovo sia giusto così.
 

Ibanez ha sempre avuto un ottimo rapporto qualità prezzo, nel particolare questa LGB 30 si piazza intorno agli 850€ e li vale tutti. Produzione cinese con controllo qualità Giapponese, lo strumento suona talmente bene che ti fa dimenticare di avere una signature, elemento che mi ha fatto sempre pensare che un po' paghi la firma, ma questo strumento mi ha fatto cambiare idea. Certo, non sono pochi soldi di questi tempi, ma pensato come uno strumento definitivo trovo possa essere una scelta da prendere seriamente in considerazione.
Una nota di pregio, oltre alla custodia rigida in dotazione, va al doppio ponte tune-o-matic, nel senso che nella custodia viene fornito un ponticello sostitutivo con la lama superiore completamente in ebano, così da ottenere un suono molto più caldo e rotondo, vicino al mondo acustico che diversamente potrebbe essere segnalato come la possibile mancanza a questo strumento.
 
Ibanez è un marchio distribuito da Mogar Music.
 
chitarre semiacustiche george benson ibanez lgb30
Link utili
Ibanez LGB30
Ibanez
Mogar Music
Trova altre offerte Ibanez su MusicarteStore
Mostra commenti     15
Altro da leggere
Ibanez: rock, shred e metal tra tradizione e innovazione
Excel Tour: qualità D’Angelico senza fronzoli con pickup Supro
Gibson ES 339 tra il Satin e il Gloss
È ufficiale: da Ibanez una nylon-string con Tim Henson
Bonamassa ritrova la 335 degli esordi: Epiphone ne fa una signature
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964