DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Palmer testa l'evoluzione del Pocket Amp
Palmer testa l'evoluzione del Pocket Amp
di [user #116] - pubblicato il

Il preamplificatore e simulatore di amplificatori Pocket Amp arriva alla versione MK 2. Palmer lo mostra in un video ufficiale attraverso l'affollato pannello, tra tre simulazioni combinabili in altrettanti canali su tre modalità di microfonazione.
La tedesca Palmer Musical Instruments ha una lunga esperienza nel campo delle apparecchiature per chitarra, dalla costruzione di speaker simulator per finire con i preamplificatori e le DI Box, passando anche per una vasta gamma di effetti e amplificatori. Con il Pocket Amp, punta a riassumere in un unico stompbox tutto il proprio know how offrendo un dispositivo capace di lavorare come preamplificatore, simulatore di amplificazione e di microfonazione e DI Box per collegarsi anche in diretta in un mixer o una scheda audio.
Utile dal vivo quanto in studio, il Pocket Amp si espande ora con la versione MK 2, aggiornata e riveduta con operazionali di alta qualità e un timbro ancora più realistico.

Il pannello risulta simile a quello dell'edizione originale, con controlli per Gain e Volume più un'equalizzazione a due bande suddivisa in alti e bassi.
La scelta degli amplificatori da simulare e delle modalità di ripresa avviene mediante una serie di switch. Il primo, denominato Amp, permette di selezionare tra i classici US e Brit, rispettivamente di stampo americano e britannico, più una modalità Vintage che si rifà ai primi amplificatori californiani rivestiti in tweed.
Il selettore Mode corrisponde al canale dell'amplificatore e copre tutte le esigenze di saturazione dal Clean, al Crunch fino all'Heavy.
Mic permette di scegliere il modo in cui il cabinet virtuale viene microfonato. Posizionando il selettore a slitta su Classic si ottiene un tono equilibrato, laddove il microfono si troverebbe a metà strada tra il centro e il bordo del cono. L'impostazione Off X ricrea il posizionamento fuori asse rispetto alla membrana per un suono più morbido e ovattato. Al contrario, Centre simula l'effetto di un microfono puntato al centro del cono, dove gli acuti sono predominanti e la presenza generale aumenta.
 
Palmer testa l'evoluzione del Pocket Amp

Nella costruzione del Pocket Amp MK 2, gli ingegneri hanno prestato molta attenzione al contenimento dei ronzii in ogni condizione, anche con livelli di gain più elevati. In caso di rumori di fondo legati all'impianto elettrico o a cablaggi più complessi, si può agire sul selettore Gnd per il ground lift.
Le connessioni sono studiate per farne un'arma versatile, utile in studio grazie all'uscita XLR e sul palco all'interno di un rig convenzionale grazie al jack. L'ingresso Aux permette inoltre di suonare su delle sequenze o e basi, e l'uscita cuffie sul pannello frontale rende il preamplificatore Palmer ideale per sostituire un monitor personale dal vivo.

Nel video vengono illustrate le funzioni principali del pedale con esempi audio approfonditi: non dimenticate di attivare i sottotitoli in Italiano!
 

Il Pocket Amp MK 2 sarà presto sul mercato anche in Italia grazie alla distribuzione a cura di Adam Hall.
effetti e processori palmer pocket amp mk 2
Link utili
Palmer Pocket Amp MK 2
Adam Hall
Nascondi commenti     6
Loggati per commentare

In pratica una copia....
di antales [user #4163]
commento del 08/07/2015 ore 08:37:31
....del Tech21 Sansamp GT2.

Anche i nomi delle posizioni del microfono sono praticamente uguali.

Ha tuttavia delle features in più (uscita cuffie, presa canon con interruttore ground lift e ingresso aux) che lo rendono, sulla carta, più appetibile del prodotto da cui è copiato, sempre se il prezzo non è proibitivo.

Rispondi
Re: In pratica una copia....
di line_beppe [user #31924]
commento del 08/07/2015 ore 13:10:06
Costa 95 € sul sito tedesco ;)
Rispondi
Non saprei
di pierinotarantino [user #29514]
commento del 08/07/2015 ore 08:52:19
Forse punterei sullo stompamp brown. Credo non siano la stessa cosa ma mi ispira di più.
Rispondi
Re: Non saprei
di maxventu [user #4785]
commento del 08/07/2015 ore 14:28:21
lo stomp amp brown, che se non sbaglio tempo fa era passato su queste pagine, è una testata 30 watt stato solido contenuta in un pedale.
Questo nell'utilizzo di fatto può prendere il posto di una D.I. per quanto con molte più opzioni.
Di fatto mi sembrano pensati per utilizzi diversi... non credo che la stomp amp brown sia stata pensata per entrare in un canale di un mixer
Rispondi
Prodotto interessantissimo per chi come ...
di Zango [user #42812]
commento del 08/07/2015 ore 11:00:20
Prodotto interessantissimo per chi come me suona solo a casa e ha anche un PA ma non ha nessuna voglia di valvolari da 30kg!
Rispondi
Sperando abbiano sistemato qualche particolare
di silvichingo [user #39514]
commento del 08/07/2015 ore 13:54:32
Possiedo la versione precedente, quella che ha le manopole in metallo, e l'interruttore attuale. (La primissima aveva uno di quei pulsantini piccolini da premere col dito: ma i chitarristi usavano il Pocket Amp come una stompbox...)
Come unità compatta per esibizioni in locali dotati di PA, è comodissimo.
I suoni distorti non sono male: i puliti un po' meno, e spero che il nuovo Calif Clean sia ora accettabilmente tale, visto che è il principale che uso.
Inoltre, la mia unità sembra propensa al fruscio di sottofondo. Stranamente, la cosa sembra dipendere dalla distanza tra i pickup e le corde! Non so di cosa possa trattarsi...
Rispondi
Altro da leggere
Line 6 Helix: disponibile l’aggiornamento sonoro più grosso di sempre
Il trucco c'è ma non si vede
BOSS Loop Station: perché averne una e come sceglierla
NUX Mighty Plug Pro: uno studio in tasca
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964