CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Come e perché lucidare i fret
Come e perché lucidare i fret
di [user #17844] - pubblicato il

Esistono motivazioni estetiche, psicologiche ma anche funzionali per tenere una tastiera sempre pulita. Lucidare i fret è facile e bastano pochi minuti riservati durante il cambio corda, ma un buon risultato richiede qualche indicazione.
Anche l'occhio vuole la sua parte o, se preferite la saggezza materna d'altri tempi, "Hai pulito la tastiera? Che se ti cade la chitarra e si spezza la paletta che figura ci facciamo col liutaio?".

Sono molti i motivi per cui conviene tenere sempre pulita la chitarra. Prima di tutto, una sei-corde linda gratifica il suo possessore tenendo a bada, per quanto possibile, la GAS. In seconda battuta, nel caso si stia pensando di mettere lo strumento in vendita, bisogna essere anche in grado di presentare un prodotto appetibile, non vittima di una trasandatezza che a occhi estranei potrebbe essere indice di problemi funzionali nascosti. In particolare, il manico attira sempre maggiori attenzioni: un buono stato vuol dire uno strumento affidabile, che al di là della qualità del suono potrà accompagnare il suo proprietario con soddisfazione.
Esistono molti prodotti specifici e guide per tenere pulito il manico e per prendersi cura dei suoi legni, ma non altrettante parole vengono spese per i fret, i tasti in metallo che inesorabilmente finiscono per opacizzarsi e ossidarsi con l'usura fino a far apparire qualunque strumento molto più vecchio e meno prezioso di quanto in realtà non è.
I fret vanno tenuti puliti, lucidati di tanto in tanto e, se la motivazione estetica può sembrare frivola, si può giustificare l'operazione di manutenzione con il fatto che qualunque materiale si interponga tra corda e fret modifica e peggiora il suono, rubando vibrazioni preziose, quindi una chitarra priva di polvere, ossido e pelle morta accumulata sul fret dovrebbe suonare anche di più. Certo, è essenzialmente un gioco di suggestioni, ma cosa non lo è nel magico mondo della chitarra? Allora rimbocchiamoci le maniche e facciamo splendere quei fret.

Come e perché lucidare i fret

Non servono prodotti specifici per la liuteria, un comune prodotto per lucidare metalli e argenteria andrà benone. Nel mio caso ho usato uno Stanhome Lustre Last che, oltre a lucidare, ha un ingrediente che protegge la superficie per conservarne la lucentezza più a lungo.
Tutto quello che serve è un pezzo di cotone da sporcare leggermente di prodotto e da passare sui fret con delicatezza, come se si stesse semplicemente pulendo lo strumento dalla polvere.
Se la chitarra ha una tastiera in acero, solitamente verniciata, non c'è da preoccuparsi per l'integrità della stessa: salvo prodotti particolari non ci saranno reazioni né la crema tenderà a graffiare o sporcare in alcun modo il legno. Se si ha a che fare con del legno nudo, come una tastiera in palissandro, potrebbe essere necessaria qualche precauzione per evitare che il prodotto si depositi tra le venature: non è un rischio funzionale, ma non è comunque bello da vedere. In questo caso si può innanzitutto approfittare per nutrire prima il legno con un po' di lemon oil, che ostruirà anche in parte i pori impedendo alla crema di penetrare troppo a fondo, e si può procedere poi costruendo una sorta di mascherina per i fret, magari tagliando un listello da una vecchia scheda telefonica, una carta di credito o simili, come fatto per questo articolo. Così facendo si minimizzerà il rischio che il prodotto si depositi sulla tastiera, ma anche se dovesse accadere non sarà la fine del mondo: non è raro trovare strumenti nuovi di pacca con tracce biancastre sul palissandro, e il più delle volte si tratta proprio di residui di una lucidatura.

I prodotti per pulire i metalli sono mediamente delicati, ma funzionano pur sempre rimuovendo un sottile strato superficiale (ossidato) al fine di far emergere la parte lucida più interna. La parte "grattata via" non è così consistente da rovinare l'altezza dei tasti, ma è comunque bene non esagerare e fermarsi quando si raggiunge il livello di lucentezza desiderato. L'operazione può essere ripetuta su tutte le parti in metallo della chitarra, ma occhio alle parti dorate: a lungo andare lo strato superficiale colorato rischia di venire via.
Dopo appena cinque minuti di azione longitudinale per tutto il manico più qualche passaggio trasversale e più attento sui fret, ecco come cambia l'aspetto della tastiera.
Sulla sinistra, i fret opachi riflettono in modo sfocato il rosso della sedia su cui la chitarra è poggiata e il blu della parete accanto. Sulla destra, la chitarra riflette talmente a specchio tutto il variegato ambiente circostante da sembrare sotto acido.

Come e perché lucidare i fret

Una volta montate le corde, l'effetto è evidente. Queste si specchiano sui fret e i colori della stanza si sparpagliano sulla superficie bombata dei tasti con un risultato quasi da fotoritocco. Tutte le foto di questo articolo, però, sono state fatte con un comune smartphone e senza alcuna post produzione se non una piccola sistemata alla luminosità.

Come e perché lucidare i fret

Che ci si stia preparando a girare un bel video, ad affrontare un live immaginando tutti i riflettori che si stagliano contro l'hardware lucente della chitarra o si stia pensando di proporre lo strumento in vendita sul mercato dell'usato, è cosa buona e giusta dare una bella pulita alla chitarra.
Uno strumento pieno di ditate non piace a nessuno in video, e una chitarra impolverata farà meno presa su un possibile acquirente. Basta quindi dedicare altri cinque minuti alla pulizia del top usando una parte asciutta dello stesso panno di cotone, soffiare via gli ultimi granelli e mettersi in posizione. La foto in cui mostrate lo stato dell'hardware o del manico al potenziale prossimo proprietario della vostra vecchia chitarra avrà un effetto assicurato.

Come e perché lucidare i fret
chitarre acustiche chitarre elettriche manutenzione
Link utili
Stanhome
Costruire una mascherina per i fret
Mostra commenti     22
Altro da leggere
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 2
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
Ascolta la Sire L7 di Larry Carlton: LP-style super accessibile
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora succedere
La Dave Mustaine è la prima Gibson acustica con 24 fret
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964