DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
ME: il nuovo disco di Egidio Maggio
ME: il nuovo disco di Egidio Maggio
di [user #29514] - pubblicato il

Egidio Maggio si è fatto strada sul panorama nazionale collaborando con artisti del calibro di Gegè Telesforo e Mia Martini. Sono sue le chitarre nei film di Checco Zalone ed è suo il disco ME, sintesi di chitarra e musica suonata che segna l'inizio della carriera solista dell'artista tarantino.
Ho studiato con Egidio Maggio, chitarrista della mia città già citato su queste pagine, per un certo periodo e aspettavo da tempo l’uscita del suo primo disco da solista.

Qualche nota biografica non guasta: Egidio nasce a Taranto, studia chitarra prevalentemente da autodidatta, è il padre che lo segue nel cammino, intuendo il talento del figlio.
Negli anni della formazione, suona con artisti locali fino ad arrivare a collaborare da professionista con Mimmo Cavallo, Gegè Telesforo, Sergio Laccone, Paolo Vallesi, Mia Martini (sono sue le chitarre sul palco dell’ultimo tour di Mimì), Mariella Nava, Checco Zalone, Laura Pausini, Jovanotti, Dionne Warwick, Al Jarreau (è lui che suona in TV con Zalone, allo Zelig, sono sue le note delle colonne sonore dei film più visti in Italia proprio di Checco).
Dopo aver suonato nei dischi dei tanti citati, arriva l’ispirazione per produrne uno proprio.
Il titolo del CD è un programma: ME.

ME: il nuovo disco di Egidio Maggio

Si può leggerlo in inglese oppure come acronimo del suo nome, l'effetto è quasi lo stesso.
Dieci le tracce, tutte suonate con bravissimi artisti che hanno condiviso con lui le esperienze sul palco e in tanti studi.

È un lavoro completamente strumentale, ma tutte le tracce hanno una loro storia: "Preludio" la scoperta - "And now we go to dance" l'aggregazione - "Chitachia" lo sperimentare - "Chico" la famiglia - "Your eyes" il condividere - "My sexy guitars" non ha bisogno di spiegazioni - "Tour" il viaggio - "Paranoid" l'irrazionale, la follia - "Chickoria" azzardare....."In the other life in a new light" , l'ultima traccia, che è una preghiera dedicata a chi li ha trasmesso questa passione e gli ha dato la possibilità di vivere questa meravigliosa esperienza e a cui è dedicato anche il CD, suo padre.

Possiamo dire che attraversa davvero tantissimi generi musicali, non stanca mai l’esecuzione solista ed è suonato interamente da musicisti senza i soliti plug-in tanto in voga negli ultimi tempi negli studi, ma rimette in discussione le capacità dei singoli interpreti.

Degni di nota, quindi, sono i musicisti che lo accompagnano:

Felix Di Turi - Batteria
Beppe Sequestro / Pierpaolo Cipo Giandomenico - Basso
Marcello Ingrosso / Paolo Iannattone / Fabio Barnaba / Angelo Nigro - Tastiere
Maurizio Lomartire - Viola e Violino
Marcello Forte - Violoncello
Michele Ciavarella - Percussioni

Mimmo Gori - Tammorre
Registrato da Giuseppe Mariani e Giuseppe Saponari della “Officina Musicale “ studio di Castellana Grotte (Ba).

È Online su tutte le piattaforme digitali (iTunes, Amazon...), ma anche il CD fisico è disponibile richiedendolo a: info@egidiomaggio.com.

ME: il nuovo disco di Egidio Maggio

Egido predilige suonare con strumenti eccelsi, spesso elaborati e modificati appositamente per lui come la chitarra signature Achia EM che annovera esclusive e brevettate soluzioni elettroniche di Danilo Todaro, la nuova serie Gurus di Cicognani, corde Dogal, Essetipicks plettri, Droplay cases, Vovox cable, FBT, Crafter acustiche.
Ve lo raccomando.
album egidio maggio gli articoli dei lettori
Link utili
Egidio Maggio su Accordo
Chitarre Achia su Accordo
Nascondi commenti     1
Loggati per commentare

di CHARLIE [user #1047]
commento del 13/03/2016 ore 11:27:47
Album splendido, suonato ad alti livelli. Pur trattandosi di album solista, l'espressione è assolutamente corale, con un risultato godibilissimo in termini di ascolto, in virtù del fatto che il virtuosismo presente (ed evidente) non è mai fine a se stesso, ma finalizzato ad arricchire ed esaltare l'intriseca musicalità dei brani. Del resto la musicalità e l'estetica dell'espressione sono caratteristiche innate di Egidio; non sono sorpreso, quindi, dai risultati raggiunti nel disco, che vale molto piú di quanto costa e gira in loop da settimane nello stero della mia auto.

Aspetto il prossimo
Rispondi
Altro da leggere
La sottile inesistenza del vintage
Il punch degli AC/DC in un pedale
FluxElectrick: envelope e ring in salsa australiana
Jānis.lv Purvs: fuzz al silicio personale e versatile
Suonare in cuffia senza fili: la mia esperienza
Riparazione selletta piezo ponte LR Baggs X-Bridge
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964