CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Verniciare una chitarra senza attrezzatura
Verniciare una chitarra senza attrezzatura
di [user #36384] - pubblicato il

Verniciare una chitarra richiede attrezzatura professionale e una certa manualità, ma esistono dei sistemi pratici alla portata di tutti. Ecco una guida completa alla finitura casalinga di un body a partire dal legno nudo al lucido finale.
Ho recentemente comprato un kit per costruire una SG doppio manico. Il kit non è male, mi è stato venduto come mogano anche se probabilmente è un qualche legno asiatico simil mogano (della stessa famiglia) e ha entrambi i manici da incollare. Ho letto molte guide qua e là, sopratutto sui forum internazionali, tuttavia ho ancora qualche dubbio riguardo la verniciatura.
Qua su internet si trovano 10mila informazioni, spesso dispersive. Non dispongo di attrezzatura per verniciare a spruzzo quindi le alternative sono bomboletta o tampone. Penso che mi orienterò verso il tampone, mi sembra più semplice. Vorrei verniciare la chitarra in cherry red (potrei anche valutare il red wine) ma non so se cercare un colore in nitrocellulosa, epossidico o poliuretanico né di quale marca comprarlo. Stesso discorso per il turapori e il lucido. Qui mi farebbe molto comodo una scaletta delle operazioni da fare nell'ordine e anche quale marca di prodotti scegliere.
 
Verniciare una chitarra senza attrezzatura

Risponde Pietro Paolo Falco: una verniciatura non è un'operazione alla portata di tutti, non con vernici e risultati professionali almeno. Tuttavia, se accantoni l'idea delle finiture poliuretaniche a specchio e del fascino nitro, puoi ottenere risultati più che soddisfacenti prendendo spunto dal mondo della falegnameria generica e senza alcuna apparecchiatura.
Su Accordo si è parlato molto di vernici, e un nostro lettore qualche tempo fa ha provveduto a mettere insieme una bella guida sulla colorazione e finitura di una chitarra in casa. Il sistema prevede le fasi di tinteggio con le aniline, la stesura di un turapori e la finitura alla gommalacca.
 Tutto può essere fatto anche in casa e negli articoli linkati trovi tutti i passaggi spiegati nel dettaglio. Ricordati solo di lasciare a ogni passaggio il tempo che richiede e di prendere le precauzioni del caso: le aniline sono tossiche, non toccarle a mani nude ed evita di respirarne le polveri.

Nota di ACCORDO: Il capostipite della famiglia delle ammine aromatiche è l’anilina, un’ammina primaria la cui struttura è quella di un benzene.
L’anilina e i suoi derivati agiscono come un veleno Nel sangue, trasformando l’ossiemoglobina in metaemoglobina, inadatta alla funzione respiratoria.
L’esposizione acuta provoca in breve tempo asfissia, con cianosi e dispnea. L’anilina inoltre è un cancerogeno riconosciuto per l’uomo. Provoca soprattutto tumori della vescica ma anche tumori renali, cutanei, epatici e del sangue. La molecola di anilina non è cancerogena di per sé, ma lo diventa a seguito della sua metabolizzazione nel fegato. Nell’Unione europea è stato vietato un totale di 22 ammine aromatiche rilasciate dalle tinte.
fai da te liuteria
Link utili
Tinteggiare alle aniline
Sigillare con il turapori
Rifinire alla gommalacca
Nascondi commenti     24
Loggati per commentare

di Lespo [user #18097]
commento del 26/12/2015 ore 11:54:21
Ci ho provato due volte, i risultati sono stati:
2 mattonelle macchiate indelebilmente,
1 asciugamano grande impregnato di smalto,
1 cestello della lavatrice sostituito (perché ho avuto la geniale idea di buttare l'asciugamano in lavatrice a 90)
x Invocazioni a divinità varie
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 26/12/2015 ore 11:57:39
Grazie per la risposta! Ho dato un'occhiata alla guida indicata, sì, l'uso delle aniline è sicuramente una possibilità, ma su youtube si vedono un monte di video in cui verniciano la chitarra usando un tampone e del colore poliuretanico. Infine mi pare di aver capito che diano il lucido con un prodotto chiamato true oil. Cosa ne pensato di questo metodo?
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 26/12/2015 ore 12:15:00
Questo video potrebbe essere fonte d'ispirazione vai al link
Rispondi
di Mick Ray [user #43949]
commento del 26/12/2015 ore 15:46:49
Si può verniciare sopra la vernice? Magari con la bomboletta? Cioè senza sverniciare?
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 26/12/2015 ore 15:58:31
Direi di no, meglio grattare via tutto con la carta vetrata. Il mio kit non ha vernice
Rispondi
di mickdemaria [user #22120]
commento del 26/12/2015 ore 19:15:28
Assolutamente carteggiare prima di una nuova mano. Io per ora ho esperienza solo di bombolette, a Roma si trovano facilmente sia nitro che acrilico mono o bi-componente bombolette per carrozzieri con un ugello particolare con le quali si riesce ad ottenere un buon risultato. Serve sempre un po' di esperienza nella verniciatura e molta calma. l true oil non l'ho ancora mai usato ma mi ripropongo di provarlo presto, dovrebbe essere un'ottima finitura economica e facile da dare. Anche lì serve molta pazienza, bisogna dare una mano dopo l'altra senza aver fretta, parecchie mani! La ceralacca credo sia una procedura altrettanto lunga ma più complicata, richiede un po' più di mano. Un'altra alternativa possono essere dei kit tipo questi: vai al link
ma non li ho mai provati, non so quanto siano validi... Buona fortuna :)
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 26/12/2015 ore 20:47:39
Questi kit sembrano interessanti ma non ho capito se sono fatti per essere stesi con un tampone e se sono poliuretanici bicomponente.
Rispondi
di nawa utente non più registrato
commento del 26/12/2015 ore 21:14:25
Tampone monocomponente
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 27/12/2015 ore 10:42:27
bomboletta di vernice spray, risultato pessimo, ma per assurdo tutti che mi fanno i complimenti e mi dicono che è bellissima...
Rispondi
di mickdemaria [user #22120]
commento del 27/12/2015 ore 11:00:42
Io con la bomboletta ottengo risultati accettabili. Le regole che seguo sono:
- Riscaldo la bomboletta in acqua calda per 10 minuti prima di spruzzare
- Agito bene ALMENO 2 minuti
- Inizio e finisco di spruzzare sempre fuori dal pezzo.
- Mani leggere
- Cerco di evitare giornate umide.
Finita la verniciatura una bella carteggiata fino alla 2000/2500 bagnata e poi via di paste abrasive e polish. Con un po' di mano si ottengono dei risultati soddisfacenti...


Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 27/12/2015 ore 20:22:52
Allora questo kit potrebbe decisamente essere interessante
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 27/12/2015 ore 20:24:05
Verniciare a spruzzo in senso assoluto penso sia meglio, però in primis bisogna saperlo fare, ci vuole il luogo per farlo e sarebbe meglio avere un compressore e non la bomboletta.
Rispondi
Loggati per commentare

di mickdemaria [user #22120]
commento del 27/12/2015 ore 23:04:20
Concordo su tutto light n roses, per me fino ad ora è stata la soluzione migliore per tutta una serie di motivi logistici. Questi kit me li ero segnati perchè avevo intenzione di provarli prima o poi, mi raccomando se decidi di usarli facci sapere come ti sei trovato. Per quanto mi riguarda invece il prossimo progetto voglio proprio provare il true oil ;)
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 28/12/2015 ore 00:22:59
Sì devo confessare che il fatto che siano colori poliuretanici e da stendere con il tampone mi incuriosisce, non ho capito però se nel kit è incluso il turapori e il lucido!
Rispondi
di nawa utente non più registrato
commento del 28/12/2015 ore 09:37:50
se ti riferisci a wudtone, non c'è turapori, non è poliuretanica, ne ho parlato in un articolo su accordo vai al link e sono scaricabili le istruzioni dal sito oltre ad esserci dei video esplicatovi. come il tru-oil i legni devono essere eccellenti, con pori piccoli e venature interessanti. sull'ontano o frassini economici viene una schifezza. meglio dicromato di potassio e gommalacca più o meno decerata, con più o meno benzoino. ma dipende cosa cerchi come effetto finale. per esperienza la gommalacca è la soluzione più facile, economica e soddisfacente esteticamente. le wudtone sono troppo moderne per i miei gusti.

questa la strato wudtone come mi è uscita vai al link
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 28/12/2015 ore 09:57:35
Peccato pensavo fossero poliuretanici comunque la tua strato non è venuta male. Come ho scritto inizialmente il mio kit me l'hanno venduto come mogano ed in effetti la porosità c'è ed anche un po' di venature rossastre, probabilmente è qualche simil mogano asiatico. Direi che non è poi male. Sapresti consigliarmi turapori, vernice poliuretanica cherry red da stendere a tampone e un lucido?

P.S. Tra parentesi non ho ancora capito quanto sia bene usare il turapori o no, mi pare di aver però capito che c'è chi lo usa e chi no.
Rispondi
di nawa utente non più registrato
commento del 28/12/2015 ore 10:13:40
la poliuretanica è considerata la peggiore vernice. non so perché ci tieni tanto :-) per il turapori mi affiderei a un negozio specializzato vai al link il cherry o wine red lo ottieni con coloranti per legno (quelle che chiamavamo aniline ad alcool ma oggi ci sono molti prodotti simili anche ad acqua, io prenderei un prodotto on line specifico, prova a guardare stewmac vai al link ma poi cerca in europa perché non spediscono roba infiammabile. sul red gibsoniano si da il trasparente che può essere poliuretanico o nitro, ma sempre a spruzzo. in genere tamponi, olii e varie si usano per lasciare il legno in evidenza. purtroppo ci sono solo due modi di fare, o segui uno bravo o fai un sacco di errori e cazzate. la seconda è più divertente. io a una sg doppio manico passerei iturapori di stewmac per mogano, del mordente rosso e poi gommalacca. male che vada togli tutto in un'ora di lavoro e ricominci. in bocca al lupo
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 28/12/2015 ore 10:25:02
Mah sinceramente non sono esperto, sto cercando di informarmi, avevo letto che il 99% delle chitarre ora viene verniciato in poliuretanica quindi mi sono orientato per quella. La nitro vorrei evitarla perché so che si rovina con il tempo. Cosa mi consigli?

Il link del turapori non funziona, immagino intendessi questo: vai al link ?

Per le vernici di StewMec, so che come hai detto non le spediscono in Europa, per di più vidi un video di un tizio che aveva usato la bomboletta di StewMec rossa su una SG e non mi piaceva il risultato, veramente un rosso acceso e troppo brillante.

Vorrei evitare, per quanto possibile, di fare errori e cazzate! Non voglio partire con l'idea di dover fare il lavoro 5 volte ...anche se so che sarà inevitabile. Per questo sto cercando di chiedere informazioni prima!

Che colorante di qualità mi consigli per il cherry red? Intendo anche per tipologia (non so..anline?)


Magari pensavo che mi conviene dare il colore a tampone e poi solo il lucido a spruzzo.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato
commento del 28/12/2015 ore 16:49:27
Ma esiste ancora il coppale?
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 29/12/2015 ore 13:38:11
--> prendere le precauzioni del caso: le aniline sono tossiche, non toccarle a mani nude ed evita di respirarne le polveri
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 29/12/2015 ore 14:34:29
Ancora non ho verniciato nulla e lo farò tra un po' , comunque ieri ho già comprato una mascherina FFP3.
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 29/12/2015 ore 16:10:23
Ho chiesto consigli a mia moglie: usare colori per... barche! Farne strati sottili aspettando che siano secchi prima di stendere lo strato successivo. 3 strati sono sufficienti. Che sia valido dal punto di vista di un sound ottimale rimane però da vedere. Il risultato finale sarà a prova di bomba atomica e sarà quasi impossibile reliccare. Da ricordarsi in ogni caso che colori sono da miscelare per ottenere il giusto colore finale! Un Lake Placid Blue non si trova sul mercato. Per il sunburst, si va a spruzzo - è però difficile tenere la mano nel modo giusto.
Rispondi
di light_n_roses [user #36384]
commento del 29/12/2015 ore 22:04:00
Io vorrei fare un cherry red! Come quella di Jimmy page a grandi linee.
Rispondi
di mickdemaria [user #22120]
commento del 30/12/2015 ore 11:14:0
Light n roses per me nel tuo caso conviene fare tutto a tampone come già detto, aniline e true oil o aniline e gommalacca,...
Rispondi
Altro da leggere
Lucidare chitarra in finitura nitro opacizzata
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pota! Ho fatto un omaggio alla mia terra: Potacaster!
Il trucco c'è ma non si vede
Stratocaster riveduta, corretta e... semplificata.
Se la base è valida...
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio
L’asta per la White Falcon dei Foo Fighters surclassa le previsioni
Il primo BOSS CE-1 mai prodotto è in vendita
Gibson sostiene l'Ucraina
Guarda Tommy Emmanuel suonare la Ibanez Jem di Steve Vai
La chitarra elettrica fatta con mobili Ikea
Pantera reunion: gli strumenti di Dimebag Darrell sul palco con Zakk W...
In video dal vivo il prototipo della PRS Robben Ford Signature
Dean non ci sta: in appello contro Gibson
“Fulltone chiude”: il comunicato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964