CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Forse i fuzz più assurdi in circolazione
Forse i fuzz più assurdi in circolazione
di [user #116] - pubblicato il

La fantasia dei costruttori di effetti non si limita alle funzionalità dei pedali, e spesso si sbizzarrisce con gli chassis più assurdi, come una vecchia Ford o un teschio umano con tanto di occhi che ruotano nelle orbite.
Quando si parla di suoni, il fuzz non è esattamente uno di quegli effetti che si possono infilare ovunque. La sua distorsione pungente, estrema e selvaggia si sposa solo con determinati generi musicali e stili chitarristici con riferimenti al mondo vintage, lasciando volentieri il posto a overdrive e distorsori più educati quando si richiede la definizione di un tipo di musica più moderno.
Il suono del fuzz è ben chiaro nella mente di molti chitarristi, sono pochi i modelli entrati nel cuore di tutti ed è difficile costruirne di nuovi ispirandosi a quegli standard senza stravolgerne le sonorità né, al contrario, scadendo nel banale clone. Così, quando un ingegnere si ritrova a progettare un nuovo fuzz, inevitabilmente resta ingabbiato entro una serie di limiti e paletti dovuti a necessità stilistiche e tecniche, e talvolta si ritrova a sfogare la propria fantasia in altre direzioni: nomi geniali e contenitori fuori di testa sono all'ordine del giorno nel campo dei moderni fuzz. Lì sì che il fuzz può essere infilato dappertutto.
Uno tra i laboratori che più hanno dimostrato estro nel costruire dei fuzz sopra le righe è senz'altro Dr. No Effects, padre di due fuzz-box come difficilmente se ne vedono in giro.

Forse i fuzz più assurdi in circolazione

Si tratta di edizioni limitatissime, oggetti rari fin da subito e introvabili nel giro di pochi mesi. I circuiti all'interno spesso sono semplici, antichi, ma il pacchetto completo è roba da collezione.
Alcuni anni fa, Dr. No ha pensato di piazzare un classico fuzz a due manopole all'interno di un modellino di Ford Falcon.
I potenziometri erano sul cofano, switch sul tettuccio accanto al LED e cavetteria varia svolazzante all'interno dell'abitacolo. Come da tradizione, nessun circuito stampato. Nella confezione, il Dottore forniva adesivi, portachiavi e anche il motore originale della miniatura, rimosso per fare spazio ai controlli.
Il disegno ricorda molto da vicino certi esperimenti operati dai DIYers sparsi per il web e raccolti in questo articolo. Il prezzo, invece, è su tutt'altro livello: si parlava di una cifra superiore ai 300 euro.


Proprio in questi giorni, Dr. No torna con una nuova versione del fuzz, stesso principio ma costruzione completamente diversa. Stavolta è il turno dello Skull Fuzz, di nuovo con un progetto di richiamo vintage, con due manopole e con in aggiunta un selettore per passare tra due sonorità differenti: una con equalizzazione a V per una voce più aggressiva e una con medie in evidenza e acuti più smussati per un suono più adatto al solismo.

Forse i fuzz più assurdi in circolazione

Se la macchinina faceva già la sua figura in pedaliera, un grosso teschio con due occhi che si illuminano dall'interno quando l'effetto viene attivato è qualcosa di insuperabile, pacchiano ma insuperabile.
Onore al merito, già il Tone Box Skull Crusher aveva percorso una strada simile, con uno chassis in metallo e due LED nelle orbite, divenendo tra l'altro uno dei distorsori più introvabili sul mercato, con quote da capogiro. Il fuzz, però, non si lascia abbagliare dalle finiture cromate e sceglie un'estetica degna del peggior halloween: il teschio è di color naturale, credibile, e gli occhi, realizzati con cura maniacale, fungono da manopole e vengono ruotati orizzontalmente per dosare volume e gain. I jack d'ingresso e uscita sono piazzati nelle tempie.


Anche lo Skull Fuzz si è fatto spazio in catalogo con un prezzo tutt'altro che accessibile, in linea con quello del suo predecessore a quattro ruote. Difficilmente vedremo uno stompbox del genere in Italia, ma il bello di Internet è anche poter sbirciare le follie estere consci di avere il portafogli al sicuro.
effetti e processori
Link utili
Pedali strani
Dr. No
Nascondi commenti     10
Loggati per commentare

di giambibolla [user #5757]
commento del 22/12/2015 ore 09:26:34
la volta cranica dello skull fuzz garantisce un' headroom superiore rispetto a circuitazioni analoghe, risultando globalmente meno metallica del cugino ford. direi che un fuzz di questo tipo non può mancare in una pedaliera degna di questo nome.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato
commento del 22/12/2015 ore 15:24:17
Blahhhhhhhh.................
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 22/12/2015 ore 17:16:53
Un amico di mio cugino ha preso il fuzz di Rock Siffredi , ma non ha la forma di cranio.
Rispondi
di catoblepa utente non più registrato
commento del 22/12/2015 ore 20:22:56
@zz ... digli di stare attento col gain allora!
tornando serio credo che abbiamo materiale per poter riaprire la sezione ...
mai più senza!
ciao e buona vita a tutti
Rispondi
di SteveZappa93 [user #38837]
commento del 24/12/2015 ore 17:37:58
Orribili!
Rispondi
di paoloprs [user #10705]
commento del 27/12/2015 ore 10:10:07
VAMPIRI, ZOMBIE E ... DIAVOLERIE VARIE ...
Poveri noi ... suono da 50 anni e non ho mai capito che cosa centrino
teschi, morti e diavoli con la bellezza della musica che ... dovrebbe essere celestiale
anche se di protesta o di contestazione ....
Quando suono, sto meglio ispirandomi al Cielo, alla bontà ed all'altruismo
piuttosto che mettermi la maschera del pagliaccio e scimmiottare i satanisti,
licantropi, o schizofrenici di vario tipo ... ma è la moda ...
vostro Paolo
Rispondi
di nicolapax [user #27042]
commento del 28/12/2015 ore 08:28:2
Parole "sante", Paolo...
Concordo su tutta la linea.
Rispondi
di Djangowegen [user #19491]
commento del 03/01/2016 ore 13:21:4
Tutti eretici!!!
ispiriamoci tutti al Cielo utilizzando nel solo il leggendario
CRISTORSORE!!!
vai al link
Rispondi
di paoloprs [user #10705]
commento del 03/01/2016 ore 17:29:22
Non penso che dobbiamo farci preti o metterci a pregare il Rosario per dire che la ...
... "Death Music", con tanto di satanisti, invasati e scheletri psicopatici sia roba per mentecatti ... Quello che è sicuro che di certo non porta "bene", perché ...
Dimmi con chi vai e ti dirò chi sei " .
vostro Paolo
Rispondi
di nicolapax [user #27042]
commento del 28/12/2015 ore 08:32:37
Anche se... Magari sbirciando fra i vari "Lego Technics" di mio figlio (terzo genito), ci scappa il box per un etereo chorus. Anzi chiedo a lui di assemblarlo, che è più pratico.
Rispondi
Altro da leggere
Due stompbox classici tornano con Danelectro
Dark Sun: delay e riverbero in uno da Seymour Duncan
MXR Custom Badass Modified OD: alternativa al TS?
Wah Joyo con pedale volume incorporato
Pugilist: da Fender una distorsione cattiva e pungente
Space Commander: gli anni ’80 si fanno in tre
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964