HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Com'è fatta e come funziona una otto corde
Com'è fatta e come funziona una otto corde
di [user #116] - pubblicato il

La otto corde è tra le novità più interessanti che hanno scosso il mondo della chitarra negli ultimi anni. Però, imbracciarla senza i dovuti riferimenti e ascolti, la rende uno strumento per tanti versi indecifrabile, difficilissimo da suonare. Abbiamo chiesto al nostro didatta Sam Bell, vero specialista di questo strumento, una serie di lezioni per conoscere, capire e pensare correttamente una otto corde.
La otto corde è la novità più eccitante che ha investito il mondo della chitarra moderna negli ultimi anni è ha condizionato profondamente l’evoluzione stilistica del metal più moderno: sia a livello tecnico solistico che compositivo.
La presenza di due corde più basse può ovviamente inibire il chitarrista tradizionale che, senza i dovuti ascolti e riferimenti, si troverò perso con questo strumento tra le mani. Per avvicinarsi in maniera più consapevole a questa chitarra è importante chiarire subito quali sono i punti di contatto con una chitarra tradizionale e individuare invece quelli nei quali la otto corde è uno strumento radicalmente diverso. Servirà ascoltarla all’opera per capire a livello esecutivo quali sono le sue peculiarità e considerarla – cosa spesso sottovalutata – soprattutto come uno strumento compositivo nuovo, che offre tante e inedite possibilità di orchestrazione degli accordi.
In questo primo video parleremo di corde, suono e accordatura. Cose semplici, alle quali però tante volte, chi la prova per la prima volta non pensa.
Per prima cosa, le otto corde che troviamo nei negozi - appena uscite dalla fabbrica - spesso montano corde basse troppo sottili. Queste possono confondere il neofita perché il suono che esce è moscio e fangoso e non permette di intuire le possibilità timbriche effettive di una ritmica sviluppata sulle corde più basse. Sam sulla sua otto corde monta un 0.80 per il F# basso e un 0:59 per il B basso.
Il secondo aspetto importante da considerare per provare o sperimentare i primi passaggi su una otto corde è il suono corretto da usare.

Com'è fatta e come funziona una otto corde

Gli standard di suono per cui la otto corde è conosciuta si muovono su range diametralmente opposti: da una parte le sonorità ultra aggressive di band come Meshuggah, dall’altra i clean cristallini e ultra compressi alla Animals As Leaders. Quello che in ogni caso è importante evitare sono settaggi troppo carichi di gain e distorsione. Questa non concilia in alcun modo la cattiveria e l’incisività di questo strumento: anzi ne affoga attacco e intelligibilità. E’ doveroso dare la giusta importanza alle medie e non esagerare con le basse. E’ importante che tutte le note eseguite sulle corde più basse siano definite e il suono dell’una non debordi nella successiva.
Ultimo aspetto è legato all’accordatura. Dal basso, una otto corde monta F#, B, E, A, D, G, B E. Imbracciandola, tanti chitarristi la prima cosa che fanno è sgranare power chord sulle corde più basse. Ma bisognerebbe subito considerare la possibilità di cambiare accordatura. Abbassando le due corde più basse di un tono (possibilità che renderà ancora più necessaria l’esigenza di una scalatura  a corde grosse) si avrà, per esempio,  E, A, E, A, D, G, B, E accordatura che creerà un interessante salto di ottava tra le prime quattro corde.


lezioni sam bell
Link utili
Il sito di Sam Bell
La band di Sam
Sam su Instagram
Altro da leggere
Pubblicità
Tosin Abasi 8 String Madness - L'accordatura ...
Tony MacAlpine: otto corde e arpeggi shred a quattro ottave...
Tosin Abasi – Arpeggi in Sweep Picking ...
Tosin Abasi – Sweep & combinazioni di arpeggi...
Pubblicità
Tosin Abasi e le pentatoniche da VHS!...
Tony MacAlpine: arpeggi e salti d'ottava...
Paul Gilbert: sostituzioni, esercizi & pause...
Paul Gilbert: se potessi tornare indietro...
Commenti
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 16:00:54
... bah!
(con tutto il rispetto ma ripeto: ... bah!)
sarò all'antica (e vecchio) ma per me la chitarra HA 6 corde punto
ciao buona vita a tutti e auguri!
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 28/12/2015 ore 16:43:00
A volte pure 12! :-P
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 19:45:48
beh si ... dimenticavo la twelve string! ;-P
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 30/12/2015 ore 22:58:18
Les Paul e la Stratocaster forever......
Rispondi
di qualunquemente1967 [user #39296] - commento del 28/12/2015 ore 16:01:47
strumento a dir poco inutile .... Vi do massimo 6 mesi di tempo e lo metterete su mercatino musicale rimettendoci un sacco di soldi ... Senza contare che e' uno strumento con pochissimo mercato e quindi prima di venderlo ciao aspetta e spera... Ciao
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 00:14:43
Ma che dici al massimo ci mettono e corde degli ascensori per vedere che effetto fa e se non va bene ci attaccano le rotelline e diventa un motopattino suonante tipo quando vai in macchina ed accendi lo stereo e dulcis in fundo ci fanno pure l'attacco usb cosi ti fa sull cell pure da navigatore. Sono mode di oggi che ci vuoi fare son ragazzi che sperimentano!
Rispondi
di Djangowegen [user #19491] - commento del 03/01/2016 ore 13:26:54
inutile per chi non lo sa utilizzare.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 16:37:50
Mi associo ai commenti di cui sopra. Strumento inutile, a questo punto mi compro un pedalino per cambiare ottava e ho risolto se proprio proprio devo suonare con note basse. Il bassista che ne sapete se si offende e se ne va scazzato perche ci sono 2 linee di basso? E poi scusate un ampli tradizionale per chitarra lo supporta e lo sostiene un suono carichissimo a bassissime frequenze? Non è che poi fate come Mc Fly che vola appena suona e vi si sfascia pure l'amplificatore? Siccome ho tutti sti dubbi bocciato per me!
Rispondi
di sundayplayer [user #13160] - commento del 28/12/2015 ore 17:03:04
Anche a me non sembra una gran cosa... però penso che sarà come per tutti gli altri strumenti, ampli. effetti.. : se qualcuno ci suonerà qualcosa di bello e di duraturo, allora anche lo strumento sopravviverà.
Rispondi
di qualunquemente1967 [user #39296] - commento del 28/12/2015 ore 17:06:24
Chitarra a 6 corde number one !!!! Che gia e' molto complicata con 6 la faccenda ...
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 28/12/2015 ore 17:25:22
...e c'è perfino chi, per fare la storia del rock, ha osato toglierne una (dalle 6...) ;-)
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 19:56:54
grande Keith ;-]
Rispondi
di mdg [user #41663] - commento del 28/12/2015 ore 22:12:53
Keef !!! ;-)))
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 12:38:44
Che mito... E poi la Tele, che suoni ragazzi una goduria. Ma vuoi mettere la Tele con la 8 corde?
Rispondi
di ndrecchia [user #43094] - commento del 28/12/2015 ore 17:27:24
Nel corso di qualche secolo la chitarra si è sviluppata e consolidata nella versione a sei corde. Non nego che ci siano ottimi strumentisti in grado di sfruttare un maggior numero di corde, ma le pagine più belle di questo strumento sono state scritte sulla seicorde.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 17:37:49
Ma non solo proibirei le chitarre ad otto corde.
Al 90% dei chitarristi leverei pure le sei corde e gli metterei in mano un ukulele che altre due gliene crescono ancora.

P.s.: ho visto i video su yuotube dei fenomeni con l'ukulele ma grazie in anticipo
Rispondi
di accio7 [user #17961] - commento del 28/12/2015 ore 17:58:14
Personalmente ho sempre trovato molto interessante la 7 corde nel jazz, come la usa ad esempio Pizzarelli, anhe se non ho mai avuto il piacere di provarne una.

Nel rock non la capisco, se servono ritmiche "bassose" sui power chords tanto vale usare un octaver.
Rispondi
di mz2250 [user #40980] - commento del 29/12/2015 ore 01:27:13
Esattamente quello che mi è venuto in mente leggendo i commenti prima....Pizzarelli
Rispondi
di matteo1982 [user #33974] - commento del 28/12/2015 ore 18:16:25
Per me sono già tante 6 corde da gestire. 8 corde, perchè no! A patto che se na faccia un uso creativo e non solo pallettoni distortissimi e cattivi, come vedo fare il 90% delle volte.
Rispondi
di Carrera [user #31493] - commento del 28/12/2015 ore 19:07:30
Che tristezza.
Anzichè guardare avanti si punta il dito e si critica quello che non si riesce a capire e tanto meno a suonare. Ho visto i video di questo ragazzo e fa delle cose molto interessanti...e se si ascolta bene c'è funk e pure un pizzico di jazz nel suo linguaggio metal shred. Sfrutta la 8 corde in maniera interessante...esplora.
Per non parlare degli Animals as leaders di Tosin Abasi, tra l'altro citato nell'articolo e presente u Accordo con alcune lezioni.
Io trovo questo articolo utilissimo: avrebbe potuto suonare cose pazzesche. E invece si è messo a fare una cosa entry level per aiutare chi non conosce questo strumento a capirlo, avvicinarsi... mah...contenti voi...
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 19:48:58
scusa ma perchè devi essere 'triste'?
qui sopra abbiamo detto la nostra idea ... se vuoi una 7 o 8 o una 120 corde nessuno ti vieta nulla ... (e ci mancherebbe! ... per il momento in questa Italia di merd@ la libertà di scegliere una chitarra con quante corde si vuole ancora c'è!) ...
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 22:02:31
Sam Bell ha venduto 100 milioni di dischi ?
Quante fender signature ha ricevuto Sam Bell ?
Per quanti anni è stato in hit parade in italia ?
In sud america chi traduce i suoi brani ?
Quando Sam Bell avrà fatto ste cose (lui e tutti gli altri sfigati come lui...) allora potrai venirci a parlare di Sam Bell e della sua 8 corde..fino ad allora puoi solo allargar le braccia e scuotere la testa caro il mio chitarista esterofilo.






Rispondi
di rickyfigoli [user #36535] - commento del 28/12/2015 ore 22:28:19
Sostituisci il nome Sam Bell con il nome Scott Henderson e rifletti sulla castroneria che hai appena detto.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 22:34:46
complimenti per l'intuizione e la fine lettura ..ukulele d'oro anche a lei..
Rispondi
di rickyfigoli [user #36535] - commento del 28/12/2015 ore 22:52:51
Fine umorismo, ha vinto una comparsata nel prossimo film di Maccio Capatonda
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 22:58:34
Picchiaci la cassaaaaaaaa.....era ironico il post dei 100 milioni di dischi ..ecchecavolo
Rispondi
di rickyfigoli [user #36535] - commento del 28/12/2015 ore 23:30:02
Ho l'influenza, uso il cervello al 2%.... :-)
Rispondi
di Gsus [user #43993] - commento del 28/12/2015 ore 23:41:34
eugeio01 ha sniffato abbastanza per oggi?
Quante Kg di polvere ha aspirato eugenio01?
Per quanti anni continuerà a sparare minchiate?
In sud america prende la cocaina?
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 23:47:00
Benvenuto....si chini un attimo..ecco anche a lei il suo ukulele d'oro.
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 16:00:12
Ma se uno vende 100 milioni di dischi e poi gli fanno la chitarra signature e sta in hit parade per 50 anni perche devi rosicare? Continua a suonare dentro la camera tua con lo skateboard a 50 corde e zitto, tanto solo te lo suoni, oddio suonare, copi gli altri! Quindi zitto , non rosicare, suona quello che ti pare e quando è estate magari vai alla spiaggia e ci metti la vela e fai pure un po di surf, sia mai che diventi campione oh!
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 31/12/2015 ore 16:04:23
bentornato...spero che questa tua reincarnazione duri più a lungo
Rispondi
di Gsus [user #43993] - commento del 28/12/2015 ore 19:44:11
L'italiano (chitarraio) medio al suo meglio, proprio qui, su(i) (commenti di) Accordo.it

Con la minchiata dell'octaver avete superato voi stessi.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 19:51:58
scusa Gsus: senza cattiveria ma ... se non ci fossimo 'noi' 'medi' ... le cime come te non emergerebbero! ... ;-P
... sull'octaver non mi pronuncio xchè non mi serve/interessa ... ma è una scelta personale
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 12:23:1
Con questo ha superato il limite dategli un premio!
Rispondi
di Tharkos [user #46897] - commento del 11/07/2017 ore 17:41:27
Concordo pienamente, io suono su una 8 corde ed è uno strumento con potenzialità incredibili
Rispondi
di rickyfigoli [user #36535] - commento del 28/12/2015 ore 20:02:56
La sacra inquisizione!! Pat Metheny usa quello strumento strampalato ma non vedo nessuno in coda a dargli dello stronzo...
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 28/12/2015 ore 20:09:42
dai Ricky ... non mi sembra che qualcuno abbia dato dello stronzo a qualcun altro ...
si sta discutendo sul tema 8 corde (o più) e se devo tirare le somme al momento devo dire che le 8 corde non riscuotono molto favore (me compreso) ... ma resta un 'pour parler'
nessuno si sogna di dare dello stronzo a chi dice il contrario ...
buona vita a te
Rispondi
di rickyfigoli [user #36535] - commento del 28/12/2015 ore 20:52:59
Il mio discorso era per dire che su questa testata di alcuni autori ed alcuni generi non si può proferire verbo altrimenti si tratta di lesa maestà, per tutti gli autori o le soluzioni musicali che sono un pelo diverse dall'ordinario si alzano le schiere dei detrattori. E bada bene questo tizio dell'articolo non mi interessa nè per cifra stilistica nè per percorso didattico (e chi ha il tempo di studiare quello che fa). Allo stesso modo Abasi non mi interessa ma non nego che sia bravissimo e che senza la 8 corde il suo linguaggio è zoppo. È nerd? Si. Mi piacciono i nerd? No, però è un problema mio, magari fossi un musicista del calibro di Abasi. Detto ciò io il manico di una 8 corde lo userei come skateboard, ma come sempre bravo a chi prende percorsi differenti su uno strumento che generalizzando ha poco da dire di nuovo da decadi.
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 00:06:27
Pat Metheny è Pat Metheny mica lavora al cantiere a girare la molazza!
Rispondi
di touchstyle [user #7526] - commento del 28/12/2015 ore 21:28:
Io sono un felice possessore di una 8 corde, una Manne Nightaxe, per l'esattezza.
A mio avviso la peculiarità dello strumento va isolata dal genere che si vuol suonare. Nello spazio di 4 dita ho sicuramente un basso di MIb che sia "veramente" basso, e questo torna estremamente utile non solo nel jazz ma in tutto quel sottobosco di fingerpicking "pulito" che si adatta a diversi generi musicali. Cercate sul tubo "Mariano Caldumbide", purtroppo scomparso qualche anno fa, oppure il sottovalutatissimo Charlie Hunter, un altro alieno...
Attualmente sto accordando in perfect-fourth, ovvero F# B E A D G C F, in modo da avere in tutta la tastiera lo stesso rapporto tra le corde come intervalli.
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 29/12/2015 ore 01:08:41
ciao ... lo so che non c'entra molto ma mi viene in mente lo stick ... ricordi?
doveva essere una rivoluzione e ... non se l'è cagato praticamente nessuno (o quasi) ...
cambiando discorso il tipo del video mostra invece di accordare un ottava sotto le due corde aggiuntive ... e in effetti la cosa è molto utile (... per fare my sharona sicuramente)
francamente - MA E' UNA MIA OPINIONE PERSONALE - 6 corde possono bastare ed avanzare ... vedremo come andrà a finire ma nel frattempo manteniamo la calma e non insultiamoci a vicenda
ciao e buona vita a tutti (seicordisti e ultrapluricordisti)
Rispondi
di fioreopera [user #8036] - commento del 28/12/2015 ore 22:42:0
I commenti agli articoli, su questo sito che leggo spesso, sono veramente l'enciclopedia dei luoghi comuni sulla chitarra...ogni volta che qualcosa va fuori dall'ordinario e prova a dare una svecchiata a quello che è il solito chitarrismo ormai trito e ritrito da 50 anni, ecco i soliti commenti...ma meglio un vecchio blues...ma con la Strato e l'ampli ci fai tutto...ma meglio una nota di Gilmour che questi shredder senza emozione...ma le chitarre di una volta non le fanno più...credo non esista una categoria più retrograda e meno open minded dei chitarristi. Non a caso il panorama musicale italiano "innovativo" o "alternative" è all'età della pietra rispetto ai paesi non musicalmente e culturalmente morti come l'Italia. O forse ci sono troppi vecchi.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 22:52:28
Scusa eh il 99,9% dei chitarristi esistenti sul pianeta usano chitarre a 6 corde allora semo tutti tonti o vecchi che suoniamo come quello che l'ha resa tale a come la vedi ora nel 1600 denominata "chitarra francese". Conosci Carulli, Giuliani, Sor, Carcassi,? Ma che ragionamento stai a fa? L'hai mai aperto un libro de musica o leggi solo topolino (Scherzo)? Posso farti una domanda infine ? Se tua madre la domenica ti dice che fa la lasagna e poi ti porta a tavola una cosa che non è la lasagna dicendoti pero che è una lasagna tu che cosa le rispondi? Sto all'avanguardia bona sta lasagna anni 2000! Ci sono cose a mio parere che come nascono devono morire e non possono coesistere assolutemente vie di mezzo. La parola Classico non a caso si usa in Musica! Questo vocabolo mettiamocelo bene in mente se amiamo davvero a Musica o se non la conosciamo. Ma sono anche del parere che bisogna sperimentare, inventare, proporre altrimenti non esiste piu progresso ed espirazione. Però cerchiamo di mettere sempre le cose nel loro giusto posto. Qui non si tratta di essere radicalisti o modernisti perche non è una disputa di tipo culturale, generazionale, economica o religiosa. qui si parla di arte e di riferimenti che dovrebbero a mio parere rimanere ben saldi negli anni perche appartengono alle radici stesse dell'Arte della Musica. Poi suoniamo pure con 8, 9, 10, 20 corde, pure 50, pero che abbia la cosa un senso ed un suo preciso posto dove collocarsi! Cè un modo Classico che va assoutamente rispettato al quale approcciarsi ed un modo se volete moderno per percorrere altre vie altrettanto rispettabili...
Buon tutto amici... :D
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 23:00:46
e adesso rispondici...prova a rispondere...vediamo che sai fare :-)
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 23:03:44
Scusa sarò tonto non afferro la domanda!
Rispondi
di fioreopera [user #8036] - commento del 28/12/2015 ore 23:26:39
l'esempio della lasagna è fantastico...qui infatti è praticamente come volere sempre la stessa identica precisa lasagna da 60 anni...e se oggi la mamma ci mette appena appena una salsina diversa dire subito che "ah ma non sono buone come le lasagne di una volta" e spesso sputare nel piatto senza assaggiare. Io dopo 60 anni di lasagne Les Paul e Stratocaster e Beatles e Rolling Stones ne avrei anche un po' pieni i di parlare ancora e ancora di quello. Anch'io amo i classici e so bene cosa sono, ma credo che proprio il concetto di fare arte e di "conservazione del classico" sia parecchio in antitesi...vedi tutta la storia dell'arte, il capolavoro è sempre quello che sposta l'asticella in avanti, non indietro, ovviamente con la consapevolezza del passato. Ovviamente non tutto quello che si sperimenta è artisticamente valido, ma quantomeno dovrebbe ricevere una minima curiosità. E poi la chitarra elettrica stessa e il rock sarebbero nati come strumenti bizzarri per modernisti che rifiutano le regole no? What happened? Io detesto l'atteggiamento snob, nostalgico e di chiusura mentale che si respira dalla maggior parte dei commenti sugli articoli che non trattano appunto di Strato e Les Paul e blues e di che belli gli anni 60, tutto qui. Che poi è anche vero che parlare di apertura mentale in una comunità di chitarristi italiani dove l'età media sarà sui 50 anni è probabilmente chiedere troppo. Vedendo quanto le nuove generazioni italiane siano spronate ad imparare uno strumento nelle nostre scuole, aspettiamoci meraviglie dagli avanguardisti del flauto dolce piuttosto.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 23:42:14
Tutto bello quello che dici ma a questo punto se vuoi modificare la chitarra portandola a 20 corde o farla di forma diversa polidimensionale a 7 manici e con materiali diversi per avere suoni e oggetto totalmente diverso non la chiamare piu chitarra perche non è piu una chitarra: e io diro: che bello è stato inventato un nuovo strumento! La stessa Strat o Les Paul che sono elettriche e che te dici, che palle tutti co ste due chitarre, han 6 corde come le chitarre del 1600 e chissa perche per 400 anni le continuiamo a suonare a 6 corde e farle ancora di legno ma con 'aggiunta di un magnete solo perche quando nacque il jazz le chitarre acustiche in sala non le sentiva nessuno ed a qualche genio venne in mente di microfonarle cosi chi stava seduto a 50 metri potesse nel contesto sentire pure la chitarra acustica col magnete ma che era sempre na chitarra concettualmente classica.
Solo lo stile musicale si è evoluto negli anni ed ha dato spazio a questo modo nuovo di suonare la chitarra con l'elettricita ed oggi con altri sistemi computerizzati ma la chitarra resta pur sempre concettualmente la chitarra del 1600. O no? Pero da una parte ti do ragione son passati 400 anni ora basta cambiamola sta chitarra eh...
Peace & Love :D

Rispondi
di fioreopera [user #8036] - commento del 29/12/2015 ore 00:21:21
Ma chi é che vuole dare dello scemo a chi suona la 6 corde scusa? Semmai la discussione verte sull'esatto contrario, cioé dare dello scemo o snobbare chi prova ad aggiungere qualcosa allo strumento chitarra. In questo caso 2 corde più basse, niente di così sconvolgente se ci pensi. Poi scusa già con le lasagne hai sbagliato esempio (tra l'altro nell'arte culinaria fanno cose molto più "avanti" e avanguardiste dei chitarristi), ma sta chitarra del 1600...secondo te é stata la "volontà di conservazione di un classico" che ci ha portato alla chitarra elettrica? Ma che stai a dì? Semmai la genialità e il modernismo e l'andare totalmente controcorrente di un Leo Fender, di chi poi ha sperimentato con l'amplificazione e con i circuiti analogici fregandosene di quello che c'era...é proprio l'esatto contrario di quello che tu dici! Io dico che se questi signori avessero avuto l'ottusaggine e lo snobismo verso il nuovo di certi commentatori di Accordo ci saremmo trovati Hendrix con il liuto...
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 00:32:51
Ma hai capito quello che ho scritto si?
Rispondi
di fioreopera [user #8036] - commento del 29/12/2015 ore 00:59:02
"Solo lo stile musicale si é evoluto nel corso degli anni"...frase tua...che lascerei perdere nel commentare in quanto ho sonno. Quindi dalla chitarra del 1600 alla Stratocaster non cambia nulla perché hanno entrambe 6 corde e sono "aderenti al classico"...anche qui penso non serva commentare in quanto trattasi di una cagata pazzesca...mentre la Stratocaster con solo 2 corde piú basse e quindi il manico più largo é uno stravolgimento totale, non é stata fatta per esigenze di sound (ovviamente vi sfugge che da ormai più di 20 anni siano sempre più rari i dischi rock e metal in E standard) e quindi é per i grulli nerd shredder. Ma dai su...
Rispondi
di Tharkos [user #46897] - commento del 11/07/2017 ore 17:48:21
MircoRed, direi che fioreopera ha detto tutto. E poi il fatto che esista la 8 corde non va a sostituire la 6, ma è un qualcosa in più
Rispondi
di Gsus [user #43993] - commento del 28/12/2015 ore 23:43:22
"Ci sono cose a mio parere che come nascono devono morire e non possono coesistere assolutemente vie di mezzo"

Esatto.

Tu sei una di quelle cose.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 23:45:40
Oh ma t'ho per caso insultato io? Nun me fa bestemmia pure oggi su che nun me va proprio! :D
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 29/12/2015 ore 00:55:29
dai Gsus ... questa te la potevi risparmiare ... siamo anche sotto Natale :)
per tutti gli altri:
oh ma si può dire che a noi la 8 corde non ci piace e non ci interessa?
senza che si debba essere tacciati per vecchi (si forse si ... parlo per me) retrogradi ecc.
ovvia ell'è un forum e si discute no! (leggere con cadenza toscana :)
poi che ognuno resti con la sua fottutissima idea ... e se vi piace 'accattatevilla'
ciao a tutti e buon anno (quasi ci siamo)
Rispondi
di Gsus [user #43993] - commento del 29/12/2015 ore 01:31:34
LOOOOOOOOOOOL
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 09:50:49
in effetti il termine "classico" è spaventoso. Quando sento dire che una cosa è "classica" mi girano immediatamente le scatole … :-D
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 10:31:50
Pensa se entri in conservatorio con la chitarra da shredder a 16 corde e ti metti a suonare che pare che stai a taglia e mattonelle al cantiere come gli girano le scatole a quelli che suonano la Classica.
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 11:46:18
poverini, mi dispiace tanto ..
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:35:45
No povero te che ti dicono a bello vai vai il cantiere sta laggiu :D
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 13:58:17
magari mi dicono pure peggio.. ma non è che mi importi molto.
Nel senso che se ti dico che il concetto di "classico" mi dice poco, forse niente, non è che se non piaccio agli studenti di conservatorio, ne rimango addolorato o cambio idea ..
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:36:24
A be si alla fine gli fai marameo! Mica esiste solo la chitarra classica...
Rispondi
di boh [user #44431] - commento del 29/12/2015 ore 13:44:22
Visto che sei così saccente lo sai che la denominata "chitarra francese" aveva 5 cori e non 6 corde singole (tra l'altro con accordatura rientrante)? Che la chitarra acquisisce le 6 corde singole come standard ben più tardi?! Lo sai che chitarre con più di 6 corde esistevano già nell'800? e vengono suonate tutt'ora, specialmente nella musica folk?
Mi sa che prima di dire certe cose ti converrebbe, come converrebbe a molti leggere e informarsi.

Ti rispondo alla seguente frase: "Ci sono cose a mio parere che come nascono devono morire e non possono coesistere assolutemente vie di mezzo."
Direi che la chitarra nasce con forma, numero di corde, ben diversi da quel che ti immagini. quella che chiamiamo chitarra classica è già l'evoluzione di uno strumento con qualche centinaio di anni.


Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:57:32
la Chitarra Francese aveva come dici tu fino a meta 1600 dieci corde doppie chiamate anche Cori, poi è stato aggiunto dopo la seconda meta del 1600 un altro raddoppio e subito dopo sono state tolte 6 corde e se vuoi essere ancora piu preciso è stata tolta ulteriormente una corda cantina per inserire un bordone! Un altro dettaglio il manico è stato rialzato piu su rispetto la tavola armonica... Ebbene per ovviare al problema di risonanze e volume qualche tempo dopo la cassa armonica fu ampliata verso il basso e ti ritrovi cosi in itinere con la stessa ed identica chitarra classica che vai a comprare oggi! :D e sono passati quanti anni scusa?
Rispondi
di boh [user #44431] - commento del 29/12/2015 ore 14:17:02
tecnicamente è sbagliato parlare di 10 corde doppie, bisogna parlare di cori; in questo caso 5 cori che possono essere singoli o doppi. Per tutto il periodo barocco la chitarra ha comunemente 5 cori. La chitarra diventa a corde singole con l'aggiunta di una corda più grave tra la fine del '700 e l'inizio dell '800. E dovrà subire altre "trasformazioni" come forma, incatenatura, ecc.. per arrivare a quella che conosciamo come chitarra classica.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:19:39
Se intendi le ultime modifiche apportate in Spagna ti do ragione. Ma qui parliamo de 1800 e le modifiche fatte soprattutto alla tavola armonica... Ma in quel periodo ormai la chitarra Classica al netto di questi ultimi ritocchi è concettualmente come è oggi e come era di fatto nella meta del 1600.
Rispondi
di boh [user #44431] - commento del 29/12/2015 ore 14:40:24
Ecco, quindi la chitarra (come la conosciamo noi) possiamo dire che ha circa 200 anni? Direi che è un tempo molto breve per uno strumento musicale. Anche la chitarra barocca ha avuto una vita di circa 200 anni. E poi le si è aggiunta una corda..
Quello che voglio dire è che la tua affermazione di uno strumento che dal 1600 ad oggi non ha subito modifiche importanti come accordatura è sbagliata (e spero lo abbia compreso pure tu). Si è sempre sperimentato con le corde, da 4 a 5, da 5, a 6, a 7, a 10. Corde volanti, accordature aperte, rientranti..
I commenti che leggo sono "sarò all'antica ma.." "guarda che i grandi suonano solo la 6 corde" o "cioè quando sto tizio che suona la 8 corde farà il tour mondiale ti darò ragione". Credo che sia veramente un problema di apertura mentale!
Fatto tutto questo discorso, sinceramente trovo questo Sam Bell veramente poco interessante, ma questi sono gusti personali.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:52:38
Sono in linea con te dai! Alla fine sperimentare è sempre un bene ma poi la maggior parte delle volte non si arriva probabilmente da nessuna parte no, sono pochi i casi nei quali una novita diventa di dominio pubblico massicciamente! Non a caso credo che suoniamo tutti ancora con una 6 corde... Lo abbiamo sempre fatto, ci rimane piu alla mano, tutti intorno a noi suonano cosi e possiamo quindi allinearci in modi e stili uguali di suonare. L'artista in questione sta praticando la sua strada e la cosa giustamente puo interessare e generare opinioni, polemiche, disinteresse... :D Se devo dirti la mia sinceramente non mi da ne fastidio ne mi interessa suonare in quel modo.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 28/12/2015 ore 23:07:13
Microred--------> Posso farti una domanda?
eugenio01---->...prova a rispondere..vediamo che sai fare.

era un invito a fioreopera
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 28/12/2015 ore 23:11:05
interessante! :D
Rispondi
di Skywalker8 [user #40706] - commento del 29/12/2015 ore 01:47:5
Come strumento sembra veramente versatile!Le possibilità melodiche aumentano esponenzialmente e la cosa a mio parere è decisamente un bene.Tuttavia non la comprerei mai perché devo già capire come usarne 6,di corde,e a volte per studiare mi verrebbe la tentazione di toglierne qualcuna!:)
Rispondi
di luvi [user #3191] - commento del 29/12/2015 ore 02:59:23
Il problema non credo possa essere rappresentato dal numero di corde (per fare un esempio, il grande Narciso Yepés suonava musica classica con una chitarra a 10 corde già molti anni fa...).
Se lo scopo è emettere note iper-distorte scarsamente intelligibili rubando un po' di scena ai bassisti, intravedo per questi strumenti un futuro breve e una strada a senso unico che rischia di diventare anche senza uscita.
Da artisti di grande sensibilità e caratura potrei invece aspettarmi cose ben più interessanti.
Come sempre è l'uso che si fa del mezzo a determinare la qualità, non il mezzo in sé e difatti di musica inutile fatta con normalissimi strumenti a 6 corde la rete è piena, purtroppo...
Rispondi
di sdl [user #5004] - commento del 29/12/2015 ore 06:41:22
E' circa un anno che non scrivo più su Accordo, anche se seguo ancora alcuni autori e la sezione didattica. Discussioni come questa mi ricordano sempre il perché.
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 15:13:56
Come Joda tu sei nel parlare, la forza è con te?! Guerra non fa mai grande nessuno se non chi pensa di esserlo solo qui ...
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 09:44:41
buffissimi alcuni commenti.. se uno strumento piace a qualcuno e questo qualcuno con tale strumento fa una musica che piace a qualcuno, questo strumento ha un senso…
Se poi non intendiamo suonarlo, ok, ma non è che tutto ciò che non suoniamo non deve esistere..

personalmente sono molto interessato, da quando, qualche anno fa, mi sono dato alla baritona, sono sempre attento agli strumenti che possano fare basso e chitarra simultaneamente ……
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 09:47:57
osservo anche che probabilmente non è così difficile suonarla. Nel senso che, si, sono due corde in più, ma sono intonate ad intervalli analoghi a quelli dell e corde dell'accordatura "regolare"…

personalmente suono, talvolta, il basso a 5 corde.. ci si adatta in pochi minuti e suonare, paradossalmente ma non troppo, risulta più facile che col 4 corde
Rispondi
di AlceVeloce [user #44287] - commento del 01/01/2016 ore 13:06:05
Bravo ottima osservazione! non servono miracoli mentali per diteggiature su accordature per quarte giuste o drop in rapporto di quinta...
A me la 8 piace sui suoni puliti, sulle saturazioni mi ricorda molto una betoniera, detto questo massimo rispetto per la sperimentazione.
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 29/12/2015 ore 10:03:58
mi accodo alla tristezza scaturita dai commenti.
se non siete in grado di gestire più di 6 corde non ce ne frega una fava, se per voi "la chitarra è solo a 6" ce ne frega ancora meno.
quella delle 8 è una moda destinata a durare poco? sì certo, come la 7.... con tanti fenomeni da tastiera che dicevano le stesse cose 20 anni fa.
ma voi tradizionalisti come mai usate uno strumento ipertecnologico come una modernissima chitarra elettrica? se Leo Fender e Les Paul avessero dato retta a gente come voi il mondo sarebbe ancora peggio
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 10:43:41
Usiamo la chitarra Stratocaster e la chitarra Les Paul perche concettualmente rispecchiano la Classica del 1600. Prendi uno spartito di Segovia e dimmi se lo puoi suonare nelle stesse posizioni con una Classica ed una Strato, ci riesci perche sono identiche nella loro concezione di chitarra, anche se sono diversissime nella loro forma estetica. Hanno 6 corde accordate alla stessa maniera, hanno la stessa proporzione tra capotasto e ponte, sono fatte alla stessa maniera con legni ma con forme diverse che servono ad enfatizzare certe sonorita ed evitare problemi di inneschi perche qualcuno ha avuto la geniale idea di attaccarci dei magneti gia qualche decennio prima che Leo e Les arrivassero a quelle definitive forme, adottate poi dalla massa nei vari stili musicali che sono nati nel tempo moderno... Ripassati un po di storia please! La chitarra concettualmente è rimasta invariata da 400 anni! sei metti una corda in piu o la togli quelle sono sperimentazioni rispettabilissime, ma la chitarra concettualmente ancora rispecchia canoni classici! Non so come spiegarlo eppure parlo italiano mi pare...
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 11:53:16
mirco, scusami, non ti sto prendendo di mira.. anzi, mi sei simpatico, ma la chitarra, nella storia, ha avuto, numeri di corde ed accordature variatissime. La chitarra a sei corde è convenzione relativamente recente.
Pure oggi ci sono, per esempio in europa dell'est e in sud america, chitarre tradizionali con più o meno corde della chitarra che noi incontriamo più di frequente
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:37:43
La chitarra del 1600 francese da cui derivano le moderne concettualmente è identica a quella di oggi ed ha la stessa accordatura. Figurati un po che stai dicendo! Ma l'hai mai aperto un libro didattico di Musica e studiato la storia della chitarra?
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 13:50:26
non solo.. ho studiato anche il manuale delle giovani marmotte e di nonna papera, e anche lì c'è scritto come dico io. La chitarra a sei corde è lo standard da relativamente poco tempo .. ;-)

(non ho detto che esiste da relativamente poco tempo, ho detto che è STANDARD da relativamente poco tempo, concetto molto differente)
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:08:21
Dire standard è differente bravo.
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 14:19:27
vuol dire che quando si parla di chitarra, se si considera tutta la sua storia, non la si può limitare alle sei corde e quindi non è il caso di essere scandalizzati se oggi si producono chitarre con corde ed accordature differenti dalla moderna chitarra classica
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:31:49
Ma su questo non ce assolutamente dubbio. e se tu leggi i mio primo lungo commento io ho scritto infatti ce una chitarra che per la sua storia noi la chiamiamo classica e ci sono altre chitarre anch'esse classiche come concetto ma fatte diversamente che devono avere la loro giusta collocazione, dove possono essere sfruttate al meglio, anch'essa dignitosissima. Io questo 'ho premesso mica sto coi paraocchi. Sono i primo ad essere felice se c sono novita, ci deve essere invenzione, ingegno, genio, bisogna sempre inventare cose nuove e modi nuovi di esprimerci senno è finita... Guarda che tutto sto pippolone è alla fine bellissimo perche scornandoci impariamo tutti l'uno dall'altro... questo secondo me è uno dei piu bei topic visti... :D
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 29/12/2015 ore 12:50:
Senza cattiveria, non serve andare molto lontano per capire che il problema non è l'italiano, ma l'affermazione sbagliata: vai al link strumento a 10 corde di ispirazione classica, se guardi nell'articolo è citato il relativo repertorio classico di riferimento.
Anche strumenti tradizionali come la chitarra battente hanno fatto uso di alternative nell'accordatura e il raddoppio di alcune corde è praticamente uno standard sia in Italia che in centro America, fino a metà novecento.
La standardizzazione sulle sei corde è praticamente un'esclusiva dell'elettrica, ed anche quella è durata poco, visto che la sette corde la usano nel jazz dagli anni '60 e nell'hard da almeno trent'anni.
Per cui no, la chitarra non è per nulla invariata da 400 anni, per niente, quello è il problema ;-)
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:39:10
Lo dico anche a te la conosci la chitarra del 1600 della scuola francese, è praticamente la classica di oggi, pure tu ripassati un po di storia della chitarra! Tu parli delle varianti ma quelle esistono da sempre!
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 13:52:12
troppo simpatico.. a sei corde è la chitarra, se no è una "variante" … :-D
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:09:29
Chitarra classica, è differente, ma perche devi ribattere distorcendo le cose che la gente dice?
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 14:13:2
non è che distorco, faccio delle "varianti" .. :-)
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:32:17
:D
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 29/12/2015 ore 14:02:23
quoto
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 14:10:02
:D
Rispondi
di Gsus [user #43993] - commento del 29/12/2015 ore 15:41:15
Tu ciccio stai ubriaco da mattina a sera.
Fattela una scopata ogni tanto.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 29/12/2015 ore 10:53:22
Senza considerare liuti tiorbe chitarre e chitarroni..e senza considerare che proprio il mondo "classico" si è sbizzarito nel numero delle corde inventandosi pure quelle di risonanza.

Tutto questo come non fosse mai esistito..deserto. La chitarra ha sei corde...fine..non c'è nulla da fare. Puoi portare considerazioni storiche, tecniche sociali o filosofiche, cabalistiche o algebriche ma ti schianterai davanti ai due mantra che giustificano ogni scempiaggine scritta\pronunciata dal web : a-non mi piace b-è la mia opinione.
Qua non si parla di tradizionalismo che ha una sua dignità (come minimo contrasta il modernismo da accatto...) ma di crassa e palese ignoranza e inadeguatezza.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 10:57:14
Ma guarda io ti do ragione perche anche nel passato ne han fatte di tutti i colori ma io parlo di questo modello specifico in questo caso! E non sto nemmeno esprimendo la mia opinione perche sto parlando citando dati storici in perfetto stile 2+2 fa 4 ovvero la matematica non è un opinione. se t'avessi detto la 8 corde me fa schifo perche deve esistere solo la 6 corde ti darei ragione ma sto cercando di sostenere in maniera logica una realta che è evidente da 4 secoli e che ancora rimane pressocche invariata ed applicata nel concetto di base da tutti! dai conservatori dove suoni la classica ai centri sociali dove ti scateni suonando in stile shredder. Piu de cosi raga non so come spiegarlo mi arrendo!
Peace & Love :D
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 29/12/2015 ore 11:51:4
a-Mircored-------->Strumento inutile,
b-Mircored-------->Usiamo la chitarra Stratocaster e la chitarra Les Paul perché concettualmente rispecchiano la Classica del 1600.
c.Mircored--------> la chitarra resta pur sempre concettualmente la chitarra del 1600.

a. inutile è già un giudizio di merito.
b. come fai a non renderti conto del corto circuito logico contenuto nella frase . Sarebbe come dire che andiamo (vanno) sullo skateboard perché qualcuno ha inventato la ruota.
E senza tener conto che nessuno ascolta la musica del 600..nessuno..solo qualche folle stralunato e Jordi Savall . Noi non usiamo la torres la grimaldi la rickenbaker la eko ranger o la L5 perché si rifanno alla chitarra del 600 ma perché sono funzionali a quello che vogliamo suonare; sono funzionali al sistema musicale che seguiamo ; sono conseguenza della penetrazione (figurata e letterale) marketing o della crisi di mezz'età\adolescenziale (to punish your mom...pink floyd..)
c. è proprio "concettualmente" che la chitarra è un universo diverso da quella del 600.
Ed è proprio perchè nascono esigenze espressive nuove\diverse che si aggiungono e tolgono corde.
Per arrivare ai conservatori..meta e miraggio mitico di chi non c'ha mai messo piede...come fanno quei poveri cristi ad insegnare ai caproni se l'insegnamento non viene standardizzato?..entra in aula il professor cordoni e si trova davanti tizio con la sei corde caio con la 7 e sempronio con 5 perché ci sballa con Keith e poi dopo 5 minuti arriva pierino con la 12 corde del padre che ascoltava joan Baez...ti sembra possa funzionare? Quindi sei corde e camminare che basta ed avanza per il conservatorio. Ma la musica non è soltanto il conservatorio quindi fa un po te come la devi prendere sta 8 corde e tutto quello che ci gira intorno :-)
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 12:33:56
La prendo come un misto di cose fine a se stesso tutto qui...
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 29/12/2015 ore 12:35:07
mi permetto di intromettermi: stai dicendo le stesse cose di Mirco, ostinandoti a dire che è "diverso".
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 29/12/2015 ore 12:49:37
--------->stai dicendo le stesse cose di Mirco,
cosa che potrebbe essere dimostrata con il copia-incolla. Fammi vedere dove...
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 29/12/2015 ore 13:01:06
eugenio: "Noi non usiamo la torres la grimaldi la rickenbaker la eko ranger o la L5 perché si rifanno alla chitarra del 600 ma perché sono funzionali a quello che vogliamo suonare; sono funzionali al sistema musicale che seguiamo ;"

mirco: "Solo lo stile musicale si è evoluto negli anni ed ha dato spazio a questo modo nuovo di suonare la chitarra con l'elettricita ed oggi con altri sistemi computerizzati ma la chitarra resta pur sempre concettualmente la chitarra del 1600. "

io: a me sembra la stessa cosa, ma magari sbaglio... buon anno!
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:52:03
E' per forza la stessa cosa ... Buon anno anche a te :D
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 13:39:28
Ragazzi non andate al conservatorio ad imparare a suonare la chitarra perchè ci vanno solo le capre secondo Eugenio!
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 29/12/2015 ore 12:21:31
infatti si chiamano "liuti tiorbe chitarre e chitarroni..e senza considerare che proprio il mondo "classico" si è "SBIZZARRITO" nel numero delle corde inventandosi pure quelle di risonanza"... e soprattutto si suonano in un altro modo. Il concetto semplicemente era quello.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:41:5
Giusto!
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026] - commento del 29/12/2015 ore 12:18:53
ci siamo beccati dei "vecchi" solo perché usiamo "solo" stratocaster e les paul, e adesso ci vuoi togliere anche quelle???
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 13:49:44
Puo darsi, con la tecnologia che esiste oggi aspettiamoci di tutto!
Rispondi
di edgar587 [user #15315] - commento del 29/12/2015 ore 12:24:12
discussioni a parte, ho visto fare cose con sette e otto corde veramente interessanti, e che mi piacerebbe imitare e studiare. Ma per adesso ho già difficoltà a padroneggiare sei corde.
Non mi sento in alcun modo di indicare uno strumento simile come inutile solo perchè non imbracciato dai soliti noti con cui qualcuno si è fatto orecchie, ossa e canoni negli anni.
Per fortuna la chitarra è anche e soprattutto innovazione, esplorazione, incisività espressiva.
Ma forse sono solo io ad essere annoiato del solito hard rock o del solito blues che per molti è inizio e fine della chitarra intesa come tale.Scusatemi.
Rispondi
di rob800 [user #42751] - commento del 29/12/2015 ore 16:31:16
Mah come libanez rg kaos... inutile!
Rispondi
di ndrecchia [user #43094] - commento del 29/12/2015 ore 17:51:05
Alla fine, sentendo musica prodotta da chi usa queste chitarre con più corde, il miglior aggettivo che si tira fuori è "interessante". Sicuramente qualcuno è in grado di fare qualcosa di interessante, ma non si tratterà mai di qualcosa di innovativo, di sconvolgente, di bellissimo come alcune delle più belle pagine della storia della musica contemporanea, pensate e scritte su sei corde. Quando ascolterò qualcosa di così bello da sconvolgermi allora dirò che con la otto corde si può fare musica innovativa. In tutta onestà io di innovativo non ci sento proprio un bel nulla. Al massimo qualche sonorità interessante che non aggiunge nulla di nuovo alla storia della musica.
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 19:06:27
qualcuno lo ha gia fatto presente, ma ribadisco: vedete che meraviglie ha scritto tosin abasi,ed ha ancora parecchio da dire con la sua 8 corde...per non parlare di leggende come i meshugga.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 20:03:50
Oddio dire meraviglie di Abasi! A me pare un misto tra Satriani e Vai con l'aggiunta dello slap bass perche ha messo le corde basse, piu arpeggi vari in tapping e sweep e mano libera. Che novita ci sono in tutto questo io di certo non lo so! A me pare solo un minestrone di varie tecniche di basso e chitarra mischiate su un cordofono a 8 corde, sembra pura ginnastica per riscaldare tendini e muscoli della mano. N'ammucchiata di roba che non saprei davvero definire che alla 3 canzone che sento mi viene una pesantezza, diventa per me insopportabile perche il mio orecchio assoluto non capisce se sta a sentire un basso o una chitarra e devo smettere di sentirla senno il cervello mi va in standby!
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 29/12/2015 ore 20:13:56
bastasse usare le stesse tecniche per fare la stessa musica...
Rispondi
di ndrecchia [user #43094] - commento del 31/12/2015 ore 11:13:07
Parlare di meraviglie per una musica interessante, ben eseguita ma che non lascia nulla, una volta esaurita la fascinazione, mi sembra eccessivo. Il termine "meraviglie" lo userei per qualcosa di davvero meravglioso, e Tosin Abasi è un ottimo esecutore, ottimo strumentista, ma non apporta nulla di nuovo al linguaggio chitarristico. Usa due corde in più, ma sostanzialmente ripete linguaggi preesistenti sfruttando le corde in più per toccare frequenze che rientrano nello spettro sonoro del basso.
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 31/12/2015 ore 11:36:22
Haters gonna hate
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 31/12/2015 ore 11:36:25
Haters gonna hate
Rispondi
di ndrecchia [user #43094] - commento del 31/12/2015 ore 18:17:44
Parlare di odio per un articolo su una chitarra ad otto corde, solo perchè dico che sulla otto corde non sono state scritte pagine musicali significative? Quanta pochezza.....
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 31/12/2015 ore 18:38:52
si fa in fretta a parlare di pochezza,diamoci una bella calmata ok? haters gonna hate era una frase come un altra per rispondere a commenti di chi non ama un certo tipo di musica e vorrebbe delegittimarne la qualitá. Io so che con una sei corde quei pezzi non posso eseguirli con lo stesso tiro. Credo inoltre che l artista in questione sia dotato di uno stile abbastanza peculiare..ma siccome sono in grado di riconoscere quando non c'è freschezza o novità in quello che ascolto,sarei felice di conoscere i nomi di chi lo ha preceduto nel suo modo di suonare e di comporre,visto che amo quel genere e vorrei arricchire i miei ascolti
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 19:36:04
Che ce di nuovo a suonare Abasi che l'heavy metal che è nato decenni fa e il Djent è nato 15 anni fa. Solo perche hai una chitarra con 8 corde facendoci sopra il tapping che è cosa preistorica e lo faceva gia un signore del 1950 sulla sua chitarra classica, lo sweep picking, arpeggi, slap. Dimmi che ce di nuovo nella tecnica del legato di Sam Bell nello string skipping, nei legati? Dove sta tutta questa novità? Forse nel nuovo modello della sua chitarra? Puo darsi chi lo sa?
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 31/12/2015 ore 19:41:4
Se la mettiamo cosiallora nessuno scrive piu niente di interessante in nessun campo a meno che non utilizzi qualche nuova tecnica?ma che risposte sono?aveva ragione zappa che di musica non si puo parlare
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 19:50:24
Se avessero inventato un nuovo stile ti darei ragione ma il genere che fanno e le tecniche che usano esistevano probabilmente prima che loro si mettessero i pannolini!
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 31/12/2015 ore 19:58:02
Limitare abasi a djent mi fa capire che hai ascoltato massimo un paio di brani del suo repertorio. Parti da degli assunti che portano a conclusioni assurde..quindi di preciso cosa é che meriterebbe essere ascoltato stando alle tue considerazioni?
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 20:04:43
non lo so il quartetto cetra oppure i brutos facciamo testa o croce!
Rispondi
di Deadwing utente non più registrato - commento del 02/01/2016 ore 15:38:56
"quanta pochezza"
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 30/12/2015 ore 00:33:53
la chitarra ad 8 corde non deve esistere perchè la musica che ci fanno non è di mio gusto.. (mitici!)
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 01:11:06
@MircoRed scusate se entro nella discussione ma Mirco io sono ignorantissimo nella questione della storia della chitarra, mi limito a strapazzarla, ma da quello che tu dici la chitarra esiste come la conosciamo dal '600. Ha cambiato la cassa, l' attaccatura del manico, l'incatenatura ma le corde dal 600 sempre 6 sono. Praticamente sostieni che la chitarra è chiamata tale per il numero delle corde poi può avere la forma di un pandoro ma se ha 6 corde È una chitarra se invece ne ha 7 o 8 è un cordofono. Quindi a questo punto siccome il nome è legato direttamente a un una specifica ben precisa dello strumento.ti chiedo cortesemente di mostrarmi la definizione ufficiale di chitarra dove specifica che tale è solo se ha 6 corde.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 08:58:34
Nella definizione stessa di chitarra classica!
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 30/12/2015 ore 01:17:42
------> io sono ignorantissimo nella questione della storia della chitarra.
benvenuto :-))
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 08:30:10
beh, la gente comune usa i macchinoni per compensare. I chitarristi il numero di corde. Fatta salva la 12 corde che non aggiunge e non leva niente.
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 09:24:0
@MircoRed boh qui non ne parla se ci fai la cortesia di citare la tua fonte forse questa discussione sarà servita a qualcosa.
vai al link
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 11:48:04
La fonte è nella storia stessa della chitarra e la storia della chitarra la trovi scritta su ogni libro didattico di Musica specifico che trovi in negozi di musica, conservatori, ecc. Leggendo ti renderai conto del perche si chiama oggi chitarra classica. Si chiama cosi per morfologia, per modo di suonarla, per postura. Si chiama cosi perche il termine classico definisce un qualcosa di iniziale al quale poi si attinge come riferimento! Come cosi per musica classica, i pittori classici, poeti classici, ecc.
Spero di esserti stato utile, saluti!
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 09:26:10
@MircoRed quindi un basso a 6 corde È una chitarra!
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 11:48:37
Chiaro che no che domande buffe fai?
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 12:33:39
@MircoRed sai com'è dalle domande più banali possono scaturire le risposte più bizzarre. Quindi una Salvador cortez Cs 60 recensita pochi giorni fa su accordo è meno classica di una Gibson flying V?
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 12:49:41
Ragazzo hai le idee un po confuse!
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 30/12/2015 ore 13:23:10
E nell'articolo si legge...senza wikipediare tanto che poi magari ci si sbaglia pure a citare la wiki...) :
Accordo--->"Per chi non la conoscesse la chitarra decacorde è stata inventata nel XIX secolo, arrivando a diventare uno strumento molto più simile a quelli moderni grazie a Ferdinando Carulli per la quale compose e pubblicò diverse opere (si possono trovare nel) Méthode complete pour la décacorde nouvelle guitare op. 293. "

Mircored------> Conosci Carulli, Giuliani, Sor, Carcassi,? Ma che ragionamento stai a fa? L'hai mai aperto un libro de musica o leggi solo etc.etc.

Ho deciso di non commentare più nulla :-)
Vado di copia e incolla che è più divertente e perdo molto meno tempo in argomentazioni assolutamente inutili


Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 13:32:53
Ma perche acchiappi notizie a casaccio e poi le pubblichi che impicci ancora di piu la testa alle persone piu di quanto gia ce l'han confuse a riguardo?
vai al link
vai al link
vai al link
vai al link
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 30/12/2015 ore 13:41:21
Da capo

Mircored------> Conosci Carulli, Giuliani, Sor, Carcassi,? Ma che ragionamento stai a fa? L'hai mai aperto un libro de musica o leggi solo etc.etc.

Accordo--->"Per chi non la conoscesse la chitarra decacorde è stata inventata nel XIX secolo, arrivando a diventare uno strumento molto più simile a quelli moderni grazie a Ferdinando Carulli per la quale compose e pubblicò diverse opere (si possono trovare nel) Méthode complete pour la décacorde nouvelle guitare op. 293.

Mi spiace confonderti le idee ma aver le idee confuse è il primo passo verso la conoscenza e siccome mi sembra tu invece le abbia chiarissime tento di rimediare.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 13:48:28
Senti, tu indichi delle variazioni alla chitarra che ci sono state nei secoli e che continueranno ad esserci! Ogni strumento ha una sua collocazione precisa ed io sto solo parlando della chitarra quella che nel corso dei secoli subendo modificazioni e perfezionamenti abbiamo tutti sottomano, quella a 6 corde! se poi vogliamo iniziare a fare il trattato di tutti i tipi di strumenti a corda esistiti allora affittiamo la sala a tor vergata alla facolta di lettere e filosofia e facciamo un seminario a riguardo per me non ci sono problemi! mi metto tra il pubblico e te in cattedra e possiamo stare li per settimane... :D
Rispondi
di eugenio01 [user #39191] - commento del 30/12/2015 ore 14:02:54
----->Ogni strumento ha una sua collacazione precisa
Ogni strumento ha una sua collocazione precisa quando la pratica musicale nel corso degli anni lo va a sistemare nell'impianto orchestrale. Da quel momento diventa definito e rigidamente determinato nei suoi registri.
Cosa che la chitarra non ha avuto il modo di ottenere in quanto la chitarra non è ancora uno strumento da orchestra (e quando devono eseguire i concerti per chitarra ed orchestra chiamano un chitarrista da fuori...sembra inutile ma risparmia un 5\6 post fidati...).
La "chitarra" non ha una sua collocazione precisa nel senso che intendi tu.
Sicuramente la "chitarra" ha una collocazione precisa nel senso comune, per cui le persone intendono la chitarra come avente generalmente sei corde e va benissimo,ma non certamente qua dentro (per una parte almeno) e sicuramente non con i toni tipo hai mai letto un libro di teoria musicale..
Non è accanimento personale, ma sono in ferie, non c'e' neve e per una volta tanto sarebbe bello chiudere un post senza buttarla in caciara tipo vabbeè saluti ...o cose del genere...
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 13:07:53
@MircoRed prova a schiarirmele se ne hai voglia.
Rispondi
di MircoRed utente non più registrato - commento del 30/12/2015 ore 13:34:24
Sei maturo arrivaci tu non ce bisogno che te lo dica io, guarda le due chitarre e fai girare le rotelline che hai in testa! :D Saluti.
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 30/12/2015 ore 14:25:04
@MircoRed beh la mia idea era farle girare insieme le rotelle, ma vedo che è dura. Purtroppo ti stai ostinando a difendere una frase che hai detto e che assolutamente falsa e cioè: che ci sono cose al mondo che così come nascono devono morire! Ecco purtroppo (per fortuna) non esiste niente su questa terra che rimanga tale nel suo corso. Nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si evolve (cit). E la chitarra per fortuna non è esente da tutto ciò. Il problema di fondo è che siamo vecchi. Guardo il ragazzi di oggi con le braghe sotto il culo e storgo il naso ma poi penso a come andavo in giro io e allora taccio. Si fa fatica ad accettare le novità che ti piaccia o no questa è una chitarra 8 corde poi che ti faccia schifo è legittimo ma è una chitarra a 8 corde. Ci lamentiamo tanto che non ci sono alternative musicali per il futuro ma forse in realtà molte non le capiamo neanche!! Largo ai giovani con le chitarrrine a 8 corde.
Nulla si crea nulla si distrugge ma tutto si evolve tranne la stupidità!
Rispondi
di Dedalo [user #44441] - commento del 31/12/2015 ore 12:26:19
Certo che detto da uno che chiede consigli su come aumentare il volume della sua acustica senza girare l'apposita manopolina che sta su un ogni amplificatore .....
Rispondi
di Numero4 [user #36693] - commento del 01/01/2016 ore 23:25:54
MA cosa credi di essere simpatico a dare queste risposte? Probabilmente sei un bimbominkia di 16. Esci e fatti una trombata. Ma probabilmente con il tuo umorismo l'unica cosa che trombi è la tua mano. Passi l'ultimo giorno dell'anno a sparare cazzate su un forum! Io ho quasi 40 anni ormai quello che dovevo fare l ho fatto. Ma tu!! Mamma mia che tristezza! Oltretutto non hai neanche capito la domanda dell'altro mio post! O se l'hai capita e vuoi fare il fenomeno penso che l'unico che ridà insieme a te siano il tuo amichetto immaginario e il tuo gatto! Esci bello mio vatti a divertire fai la metà delle cose che ho fatto io e vivi la vita!
Rispondi
di catoblepa [user #33960] - commento del 30/12/2015 ore 14:58:33
ragazzi tirando le somme: che ognuno suoni con quante corde vuole basta che ci diverta ... possibilmente senza offendere gli altri ... perchè prima della musica c'è una cosa sacrosanta: il rispetto, degli altri e delle loro idee & pensieri ...
@numero4: "largo ai giovani con le chitarrrine a 8 corde" ... ma certo per carità why not! ... quando mi faranno accapponare la pelle come Gary Moore Lukather o Tommy Emmanuel (giusto per citarne alcuni) li ascolterò volentieri per il momento ... anche no!
ciao a tutti ragazzi e auguri di buon anno (quasi ci siamo)
Rispondi
di greenguitar [user #5448] - commento del 01/01/2016 ore 04:16:2
Guardate che una chitarra con piu' corde non e' una onovita'.Vi ricordo il grande chitarrita classico Narciso Yepes che ha usato per tutta la vita una chitarra Paolino Bernabe' con dieci corde, incidendo dischi favolosi. Preciso che tale chitarra che ho avuto il piacere di prendere in mano aveva corde singole e non doppie ovviamente.
Rispondi
di gerlop [user #44005] - commento del 01/01/2016 ore 10:25:53
nell'articolo non si chiarisce però se monta il windows xp o 7...scherzi a parte, sarò tradizionalista ma per me la chitarra rimane a 6 corde. quando le aggiungi delle corde diventa una bassitarra o chitarrasso, comunque qualcosa di diverso dalla chitarra tradizionale. questo, ovviamente, non ne pregiudica l'esistenza e in tutti i casi ben venga chi ne fa uso e ci fa ascoltare qualcosa di diverso...

-----------

"Stasera vedo una puntata di Montalbano e Romina Power"...
Rispondi
di Djangowegen [user #19491] - commento del 03/01/2016 ore 13:30:11
Ogni pretesto è buono per far polemica.
una mandria di pecoroni pronti a scannarsi.
Se la 8 non vi piace evitate di aggiungere l'aggettivo inutile solo perché è inutile nelle vostre mani.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Brian Maillard a Bologna, sul palco dell'Ibanez RG 30th Anniversary Tour
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964