CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Salviamo Ghiaccio Bollente
Salviamo Ghiaccio Bollente
di [user #33493] - pubblicato il

L'ultimo format di cultura musicale sulla TV di Stato è a rischio: dopo essere passato nei meandri della programmazione notturna, pare che Ghiaccio Bollente sia stato cancellato dal palinsesto, ma la rete si è già mobilitata per riaverlo.
Incredibile a dirsi, ma c’è stato un tempo, molti anni fa, in cui la televisione esercitava su di me un fascino irresistibile. Era un tempo in cui la conduzione veniva spesso riservata a chi era capace di farla, in cui la TV aveva dei contenuti e lasciava spazio alla cultura, ivi compresa quella musicale. Un tempo in cui le trasmissioni televisive e chi le conduceva avevano il potere di toccare la vita della gente e persino di trasformare un passatempo in un’autentica passione. È stato così per me, quando, da piccola, programmi come Mr Fantasy, DOC o Concertone mi tenevano incollata al televisore nella speranza di vedere le immagini dei miei beniamini e di scoprire nuova, incredibile musica, venendo puntualmente accontentata.
La mia – e di tanti altri – passione per la musica è nata nell’epoca in cui il televisore era un membro della famiglia e grazie a programmi in cui l’esperienza di persone competenti e appassionate veniva messa a disposizione dei telespettatori. È un tempo ormai lontano, considerato che oggi le trasmissioni musicali si riducono perlopiù a talent show, pseudo-festival farlocchi, celebrazioni dei campioni delle hit parade e gare di imitatori. E, verrebbe da dire, è un tempo che si vuole definitivamente dimenticare se Ghiaccio Bollente di Carlo Massarini, l’ultimo programma di approfondimento musicale degno di questo nome, è stato relegato in fascia notturna su Rai5 (e fin qui ci siamo) e poi, a fine dicembre 2015, definitivamente cancellato dal palinsesto Rai.

Salviamo Ghiaccio Bollente

Lo ammetto, sono di parte. Massarini è sempre stato uno dei miei conduttori prediletti e da bambina mi faceva emozionare vedere un concittadino spezzino (di Portovenere, per l’esattezza) raccontare la musica in Rai in modo tanto intelligente, originale e interessante, parlando in inglese ai musicisti stranieri e sfoggiando una classe secondo me a tutt’oggi ineguagliata. Erano i primi anni ‘80 anni, quelli di Mr Fantasy, la “musica da vedere”, e ancora li ricordo come fosse ieri. Massarini e l’appeal della sua conduzione sono sempre gli stessi, ma purtroppo sono cambiate la TV e le sue priorità.
Evidentemente, però, al pubblico importa, se subito dopo l’annuncio della chiusura del programma è stata lanciata una petizione online per chiedere al Direttore Generale della Rai, Antonio Campo dall’Orto, di non sospendere la trasmissione. Al momento in cui scrivo sono state raccolte 25.535 firme, ma ne sono bastate molte di meno per spingere la Rai5 a pubblicare subito un comunicato su Twitter secondo il quale la trasmissione non sarebbe affatto stata sospesa e che, anzi, ripartirà in primavera, cosa immediatamente smentita dallo stesso Massarini, il cui contratto è scaduto a dicembre.

Al momento non ci è dato sapere come finirà la vicenda ma una riflessione sull’importanza della presenza di una trasmissione del genere nel palinsesto della Rai è quanto meno doverosa. Di fatto, Ghiaccio Bollente è l’ultimo baluardo della buona musica in TV e ormai l’unico che la tratta con la serietà che le è dovuta. Senza barriere di genere, con documentari, concerti, interviste, racconti e quant’altro, fa cultura. A questo aggiungiamo che lo fa in modo del tutto “artigianale”, fatto in casa e con costi limitatissimi (Massarini stesso porta due telecamere, l’assistente alla regia cura anche il doppiaggio, il programma è praticamente autoprodotto), cosa che rende ancor più assurda l’intera vicenda. Parliamo di un programma che per il suo valore meriterebbe uno spazio in fascia ben più importante su uno dei tre canali principali della TV di Stato e che invece è stato relegato al digitale terrestre senza alcuna promozione. Come ha giustamente rimarcato lo stesso Massarini, evidentemente per la Rai questa non è cultura e, aggiungerei, l’episodio rientra in uno scenario più ampio che tradisce la tendenza – in TV e altrove – a dequalificare la musica a mero intrattenimento.
La raccolta firme continua su Change.org e naturalmente la speranza è quella di veder tornare il programma nel palinsesto di Rai5, ma l’accaduto lascia l’amaro in bocca e un bel po' di stizza per mamma Rai.
curiosità
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
Raccolta firme
In vendita su Shop
 
Rtom Moongel
di Banana Music Store
 € 12,50 
Visualizza il prodotto
Reloop Headshell Black Carter Per Testina Da 1/2′′
di Music Delivery
 € 14,00 
 
D'Addario NW036 .036 XL Nickel Wound
di Banana Music Store
 € 2,00 
 
LEVY'S MPD2-098 - poliestere TRACOLLA
di Centro della Musica
 € 12,00 
 
Boss BD2 Blues Driver Overdrive EFFETTO A PEDALE PER CHITARRA
di Borsari Strumenti Musicali
 € 98,00 
 
BESPECO CAVO EAGLE MIDI MT 6
di Boxguitar.com
 € 9,50 
 
SOUNDSATION CH-58 Supporto per microfono cilindrico
di Centro della Musica
 € 3,00 
 
CASIO CT-X3000 TASTIERA ARRANGER SERIE CTX
di Sound
 € 296,00 
Nascondi commenti     33
Loggati per commentare

di agnocaster [user #10508]
commento del 04/01/2016 ore 09:18:06
Ma scherziamo???????? 10-100-1000 Massarini !!!!! Persona competentissima, elegante nei modi e nei tempi, promulgatore di tutti i tipi di musica e delle novità. E' il Piero Angela della musica in TV! Vado a firmare! Programmi musicali dell'adolescenza come Fantasy..DOC.... sono "Sacri" !!!! (gasp guardavo sempre anche Piccolo Slam con Stefania Rotolo e Sammy Barbot......)
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 10:52:29
Cosa mi tiri fuori... Stefania Rotolo e Sammy Barbot! Che ricordi meravigliosi di una TV vicina alla gente. Se penso che oggi non la accendo neanche, mi viene una nostalgia pazzesca.
Mi ricordo ancora le lacrime di commozione quando Massarini faceva passare in tv filmati di gente come i Doors e altri che non avevo MAI visto (l'epoca di Youtube era ben più che lontana). La magia della tv di una volta...
Rispondi
di agnocaster [user #10508]
commento del 04/01/2016 ore 15:35:1
...l'epoca di Youtube era lontana?... erano i tempi che per fare la cover di "Love Me Two Times" telefonavi a casa dei vari amici chiedendo chi avesse LP perchè magari c'erano scritti i testi delle canzoni; i tempi che per suonare un nuovo pezzo cercavi di tirare giù gli accordi ascoltando e provando la linea del basso (e anche quando 20 anni dopo hai visto i veri accordi non li hai cambiati perchè ormai l'avevi suonata così per anni); i tempi in cui per accordare la chitarra mettevi "Harvest" di Neil Young .. ed accordato il Mi basso ed il La ...il resto era in discesa ;-)
Rispondi
di stefano58 [user #23807]
commento del 04/01/2016 ore 10:33:12
Firmato ! Seguo Massarini da per voi giovani e popoff , praticamente il giurassico , ed è anche grazie a lui che sono diventato un divoratore di musica ( insieme a Raffaele Cascone e Paolo Giaccio ).
E l'ho incrociato più volte nei concerti romani , segno dei nostri gusti simili . Ciao Fede
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 10:57:38
Davvero Stefano? Ma che cosa meravigliosa!
Anche io ero una grande appassionata di Massarini, per il quale tutta la mia famiglia si radunava davanti alla tv.
Credo che la cancellazione del suo programma sia qualcosa di mortificante. Per la Rai, non per Massarini.
Rispondi
di eugenio01 [user #39191]
commento del 04/01/2016 ore 10:57:17
Mi ha fatto conoscere i Traffic quando avevo 16 anni..se c'è una persona a cui sono riconoscente in campo musicale è proprio lui perché mi ha fatto sentire le prime cose "diverse" e mi ha dato il via...ascoltando lui e la musica che trasmetteva mi son reso conto di cosa c'era in giro ed ho incominciato a darmi una mossa..
popoff dopo le 22.30 se non ricordo male è uno dei ricordi musicali più belli che ho..
grazie ancora
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 11:02:3
Esatto Eugenio! Ho sempre avuto la fortuna di avere tanta buona musica in casa... Ma guardando le sue trasmissioni spaziavo oltre i confini della discoteca di casa, imparavo nuove cose e mi veniva una gran voglia di andare in giro a cercare quel che scoprivo.
Quello è il mio concetto di tv come "servizio pubblico": informava, era cultura. Temo che la cancellazione del programma (e la centralità nel palinsesto di programmi musicali imbarazzanti) stia a significare che alla musica in Rai non venga riconosciuto alcun valore culturale.
Firmare questa petizione è importante!
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 04/01/2016 ore 11:19:38
Firmato, Massarini è il numero 1.
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 11:27:44
Grandissimo!
Rispondi
di silente [user #11800]
commento del 04/01/2016 ore 11:25:29
Ok, firmato. Con le porcate di questi giorni la RAI dovrebbe vergognarsi...
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 11:27:2
Concordo. Soprattutto, coi contratti milionari che fa a certi conduttori (ANCHE per programmi pseudo-musicali...), sospendere un programma che fa vera cultura musicale quasi a costo zero mi pare proprio un insulto al buon senso.
Rispondi
di Skadex [user #27312]
commento del 04/01/2016 ore 11:45:50
Presente. Firmato (con poche speranze), io onestamente non sono molto "innamorato" di Massarini ma questo è uno dei pochi programmi sulla musica che si può ancora vedere e sentire. Non ne posso più di sti talent formato pacco famiglia dova il 99% dei partecipanti sembrano fatti con il pongo per quanto sono uguali e noiosi (magari bravi ma la musica è altro).
Diciamo che vorrei che rimanesse aperto il programma sennò come faccio a criticare Massarini?
Rispondi
di sundayplayer [user #13160]
commento del 04/01/2016 ore 12:09:5
La penso come te, ho sempre trovato Massarini un po' autocelebrativo e a tratti invadente, però il suo lavoro è indiscutibile e insostituibile, e quindi gli perdono tutto. Ho firmato da tempo la petizione, sperando in qualche risultato.
Il tweet della RAI è preoccupante, nel senso che non vorrei che proseguissero il programma con altro conduttore. So che è un ambiente molto feudale, se non "porti rispetto" ti fanno fuori....
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:24:25
Non credo possano farla condurre a qualcun altro, è una trasmissione ideata da Massarini.
Ma quel tweet rimane preoccupante: hanno postato quelle cose senza neanche discuterne con i diretti interessati...
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:26:23
Ahah! Giusto! Trovo la tua adesione alla petizione ancora più significativa.
Sono d'accordo: tra talent show, programmi in cui personaggi del mondo dello spettacolo imitano cantanti affermati e festival triccatissimi c'è da affliggersi (soprattutto perché li paghiamo noi).
Rispondi
di gigswiss [user #35314]
commento del 04/01/2016 ore 11:59:16
Firmato; grazie per l'informazione.
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:12:42
Grazie a te! :D
Rispondi
di LaConchiglia [user #37892]
commento del 04/01/2016 ore 14:05:58
Sempre precisa e puntuale cara Pudva. Concordo con te su ogni punto, una volta la televisione era parte integrante della famiglia, istruiva noi ragazzi di allora e ci formava su molteplici argomenti. Oggi purtroppo la sterilità anticulturale di questa televisione da quattro soldi punta sull'appiattimento cerebrale. Al momento non vedo via d'uscita.
Forza Massarini, tifiamo per te! Già firmato.
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:14:59
Grazie Conki (per la lettura e per la firma)!
Mi mancano molto quei tempi in cui la tv era utile, oltre che piacevole.
Ora è in grande parte inutile e sgradevole.
Che ci lascino qualcosa per cui pagare il canone!
Rispondi
di Claudio80 [user #27043]
commento del 04/01/2016 ore 14:56:41
Ma no!!!!!uno dei pochi, forse l'unico, programma che seguo in televisione lo vogliono chiudere???NON CI STO!!! Potere alla musica!!!corro subito a firmare, e se è il caso scendo pure in piazza per protestare, armato di strato e marshall a 10 di volume!!!!
Salviamo la musica!!!!
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:15:49
Sei un grande, Claudio!
E' stata proprio la petizione che mi ha fatto capire che c'è molta gente che programmi come questo ne vorrebbe eccome...
Rispondi
di BBSlow [user #41324]
commento del 04/01/2016 ore 16:28:15
Firmato. Che diamine, la RAI la pagano i miei soldi, potranno trasmettere UN programma che mi piace?
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:20:43
Ben detto... Ma i soldi del canone li bruciano nei cachet milionari di conduttori di trasmissioni fantascientifiche.
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 04/01/2016 ore 17:09:38
per quello che può valere, firmato ovviamente! W Mr. Fantasy!!!
p.s. avevano fatto anche degli snack Mr Fantasy, mandorle e nocciole, rivestite al latte (perché dovevano essere bianche ovviamente)!!! buonissime! :-)
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 04/01/2016 ore 19:22:39
Ooooh, che bei tempi! Erano migliori anche gli snack! Ahah
Rispondi
di Zado utente non più registrato
commento del 04/01/2016 ore 23:15:25
Firmato; non ho idea di che trasmissione si tratti/trattasse, ma ho necessità di trovare motivazioni per avere un televisore in casa, e se si tratta di musica sono motivazioni buone.
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 05/01/2016 ore 13:24:50
Sacrosantissimo! :D
Rispondi
di Jeremy's Garden [user #8003]
commento del 05/01/2016 ore 08:45:38
Fatto!! era doveroso firmare.. grazie per l'informazione!!
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 05/01/2016 ore 13:19:19
Grazie mille a te per aver letto e aderito!
Rispondi
di MAT77 [user #27583]
commento del 05/01/2016 ore 10:33:51
A me il sig.Massarini piace proprio. Non conosco i programmi che faceva anni fa, da voi citati ma Ghiaccio bollente si. Al mattino spesso "riesco" ad ascoltare il suo piccolo spazio delizioso su una rete radiofonica, Absolute beginners (orario 6:25 circa). Mentre ascolto il suo racconto andando a lavoro, alzo il volume quasi solo per "far mie" le curiosita' ed i pezzetti di storia che racconta, a volte su gruppi che nemmeno conosco o non mi piacciono particolarmente. Ma lui racconta i fatti così bene che non può non incuriosirti. Davvero splendido! (alle volte tocca ad un altro grande giornalista esperto di musica: Massimo Cotto :-)). Il suo programma su Rai 5 purtroppo l'avrò visto si e no 4/5 volte, causa orario infame. Al mattino poi chi mi sveglia. Lo facessero in prima serata al posto delle balle spaziali che trasmettono ogni sera, oppure nel week-end, lo guarderei certamente.

Purtroppo e questo lo sappiamo ormai tutti, sono gli ascolti a farla da padrone e non l'intelligenza. La musica che passa oggi anche su Mtv (un tempo paladina del rock) è quella del porno-pop (sbruffonaggine e cùli-nùdi (detto alla Iacchetti :-)) e l'interesse per il passato ce lo godiamo solo noi appassionati. Speriamo davvero sia solo uno spauracchio e che il programma riprenda davvero!
Viva questo genere di programmi.
Ciao
Rispondi
di LaPudva [user #33493]
commento del 05/01/2016 ore 13:30:59
Ciao Matt!
Massarini ha un modo di raccontare fluido e appassionante come pochi.
Io sono convinta che se la sua tramissione passasse su un altro canale e in una fascia oraria diurna potrebbe coinvolgere un pubblico molto più ampio, ma forse importa a pochi in Rai.
Peccato davvero. Sono felice che rimanga in radio, ma per me è una grande perdita per la tv.
Un salutone :D
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 08/01/2016 ore 08:49:24
l'unico programma per cui pagare il canone, dovrebbero dargli i soldi del festiva di san remo
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 17/01/2016 ore 19:26:14
Nella preistoria c'era la Rai e basta - non vi erano numeri di stazioni successive della Rai come adesso. Inizi '70 c'era però di aiuto Radio Capodistria e la RTL internazionale. Non era facile tenersi aggiornati. Certi programmi radio erano difficili da fare - ho provato un "per voi giovani estate" con Massimo Villa. 4-5 mesi in studio d'inverno e dover predire quello che sarà un hit in estate. Lo studio era da tecnici del suono in camicia bianca e un giorno lavorativo un supplizio. Bello era che non vi era censura - potevamo mettere in onda quello che volevamo e avendo Eugenio Finardi per interviste con bands in visita ma non era una trasmissione popolare dato che non si seguiva le pubblicazioni delle case discografiche. In TV era partito Vittorio Salvetti a Torino e arriva Massarini in radio e poi TV. Da sempre è difficile gestire i rapporti con le case discografiche e bisogna essere diplomatici da Nazioni Unite pur disposti (dovendo) a mettere in onda pezzi in promozione attiva da parte loro. Carlo Massarini merita da questo punto di vista un riguardo speciale nel districarsi in uno slalom tra questi elementi a favore della musica! Vi confesso... non sapevo che era tuttora attivo! Sono in Danimarca dal 1975... Grazie per l'iniziativa di voi fans di Massarini!
Rispondi
Altro da leggere
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?
Che cos’è il blues? Il video
Un plotone di star per il vaccino con la chitarra dei Tenacious D
Il fenomeno Maneskin




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964