DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Paul Gilbert: non si suona con gli occhi
Paul Gilbert: non si suona con gli occhi
di [user #17404] - pubblicato il

Per alcuni, imparare una scala significa memorizzarla e saperla poi visualizzare sulla chitarra. Di conseguenza, così, fraseggiare non è altro che pigiare una serie di note che sappiamo corrette, muovendole tra pattern sequenze. Ma in questo modo suoniamo più con gli occhi che con le orecchie.
E’ importante saper cantare quello che suoniamo. Significa averne la totale padronanza e massima consapevolezza. Se non sì è in grado di riprodurre con la voce, cantando, quello che stiamo eseguendo significa che stiamo suonano a vista, seguendo con lo sguardo e assecondando con le dita, pattern e geometrie di scale, triadi, arpeggi. Ma è in qualche modo ridicolo, perché bisognerebbe suonare con le orecchie, mettendo sulla chitarra le cose, la musica che sentiamo nella nostra testa. Io per esempio riesco a cantare tutte le cose che faccio con la pentatonica. Per me è la scala più facile e l’ho studiata così a fondo e la amo così tanto da riuscire a cantare tutto quello che ci faccio. Ma sono sincero: ci sono tante altre cose sulla chitarra che non conosco così a fondo, che non saprei suonare con la stessa scioltezza. Questo è il mio obbiettivo, affinare il mio orecchio al punto di riuscire a cantare anche nuovi lick, nuove cose. C’è una grande differenza tra suonare una cosa per come suona, perché ne conosci il sound, piuttosto che perché ne conosci semplicemente la diteggiatura sulla chitarra e sai che è corretta.
 
 
 
 
lezioni paul gilbert
Link utili
Il sito di Paul Gilbert
Mostra commenti     55
Altro da leggere
Beyond The Blues - Le pentatoniche di Carl Verheyen
Scala blues & corde a vuoto con Carl Verheyen
Tony MacAlpine: Sweep & Tapping da morire...
Tony MacAlpine: arpeggi e salti d'ottava
Marco Sfogli: Modern Sweep
Marco Sfogli: aria fresca negli arpeggi
Paul Gilbert: la velocità nasconde le schifezze che suoni!
Paul Gilbert: perchè il blues è meglio del metal
Paul Gilbert: studenti senza espressività
Paul Gilbert: sostituzioni, esercizi & pause
Legati tra metronomo e noise gate
Paul Gilbert: se potessi tornare indietro
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964