CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Billy Gibbons e Robben Ford assieme dal vivo
Billy Gibbons e Robben Ford assieme dal vivo
di [user #116] - pubblicato il

La notizia è di quelle che fanno il botto: due leggende come Robben Ford e Billy Gibbons assieme sullo stesso palco, nella stessa band. Fautori del miracolo, i Super Sonic Blues Machine, gruppo di adorabili frikkettoni con Kenny Aronoff alla batteria, guidati e prodotti dal bassista italiano Fabrizio Grossi. Per ora, è annunciata una sola data in Olanda e le dita sono, ovviamente, già incrociate nella speranza di vederli live anche da noi.
Ma Robben Ford e Billy Gibbons non saranno gli unici chitarristi sul palco con i Super Sonic Blues Machine; oltre ai due giganti appena nominati e alla sei corde residente della band, Lance Opez, sul palco ci sarà anche un altro terzo grande ospite, Walter Trout. 
Già nel disco di debutto, uscito lo scorso febbraio, il gruppo aveva lasciato a bocca aperta la comunità chitarristica, radunando in un solo album alcuni dei migliori manici  blues rock in circolazione come Billy F. Gibbons, Walter Trout, Warren Haynes, Robben Ford... ora, la band inizia la sua stagione live muovendo altrettanto clamore. 
La presenza di queste due star,  conferma il momento favorevole che sta vivendo il gruppo. Momento che ci siamo fatti raccontare dal bassista e produttore Fabrizio Grossi.

Non male avere Billy Gibbons nella band!
Il buon Billy e' riuscito a liberarsi da un tot di impegni e ci "onorera'"con la sua presenza, per la nostra prima data Europea, il 4 di Giugno, all'Holland Blues Festival.
Questo Festival è un evento nel quale ci saranno anche la Tedeschi/Trucks Band, Bonnie Raitt e Beth Hart. Billy e' alquanto gasato e con il management degli ZZ Top stiamo discutendo circa la possibilità di accaparracelo per diversi altri concerti!

E’ un festival bello grosso in effetti...
Grossissimo. Essere invitati per noi e' stata una sorpresa ma anche una grandissima soddisfazione visto che - alla fine dei conti - siamo una band nuova e con solo un disco alle spalle, uscito per altro pochi mesi fa'. 

Billy Gibbons e Robben Ford assieme dal vivo

Che altro bolle in pentola oltre a questo Festival?
Ci stiamo organizzando per una serie di spettacoli che ci vedranno in combutta con un tot dei nostri complici... gli annunci dovrebbero incominciare questa settimana;  speriamo di riuscire a portare in giro il nostro Circo, in più posti possibile.
Logisticamente è un bel casino in quanto tutti i nostri "amici" hanno già  agende belle piene. Ma grazie a un gran lavoro della nostra agenzia londinese, siamo riusciti a organizzare degli appuntamenti al quanto eccitanti - almeno per noi! - che ci vedranno suonare sia come ospiti che come headliner per un bel po' di gente. Era la maniera migliore per raggiungere più pubblico possibile nel minor tempo, offrendo una line up bella carica. E il tutto continuerà abbondantemente nel 2017...

Vi state dando un gran da fare. Tra l'altro è uscito di recente anche un vostro nuovo video...
Beh, fare il video e' stata un'occasione per riunire la band e gli amici partecipanti al disco. Siccome era un raro momento in cui eravamo tutti quanti a Los Angeles, abbiamo pensato di trovarci in studio e lasciar andare le video camere e vedere cosa ne saltava fuori...e ne è uscito il video di "Remedy"!


C'è un motivo particolare per il quale hai scelto questo pezzo?
E' la canzone che stà girando di più in radio assieme a "Running Whiskey" il pezzo che abbiamo scritto con Gibbons. Stanno funzionando benissimo: sia qui in USA che in UK e in giro per tutta l'Europa. Così ci e' sembrata la scelta più logica. Ma, fosse per me, avrei dato lo stesso trattamento a tutti i pezzi del disco. Però, per il momento, direi che basta così-

Il video è girato nel vostro studio? D'un tratto sbuca pure Robben Ford...
Siamo nel complesso dove si trovano lo studio di Kenny Aronoff e il mio. In questa specie di magazzino, moltissimi nomi molto amati del nostro ambiente, hanno mini sale dove lasciano in deposito strumenti, amplificazione... Ci piaceva l'idea di rappresentarci come working class musicians alla buona e senza tanti fronzoli tipici da video clip. Robben Ford era lì, assieme a Warren Hayne e a Walter Trout, anche se non hanno suonato su "Remedy" hanno voluto mostrare il loro supporto con la presenza.

Insomma,  pare che le cose stiano girando alla grande…
Direi di sì, tanto che vista la calorosissima accoglienza ricevuta, stiamo gia' pianificando le registrazioni per il seguito di West of Flushing, South of Frisco, seguito per il quale, speriamo di raccogliere almeno gli stessi apprezzamenti ricevuti.  Se non, magari, addirittura di aumentarli!

billy gibbons fabrizio grossi kenny aronoff robben ford supersonic blues machine
Link utili
Il sito dei Supersonic Blues Machine
L'Holland International Blues Festival
Mostra commenti     1
Altro da leggere
Album, la scappatella punk di Steve Vai
Quando Roma salvò il Grunge. Un nuovo libro su Kurt Cobain e Nirvana
Tribute to Jimi Hendrix - Paul Gilbert
The Aristocrats: rock che resuscita la fusion
Supersonic Blues Machine
Corde fini, cervello grosso
Schizophonic di Nuno
Seguici anche su:
News
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964