CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Apogee o non Apogee (Jam 96k)?

di [user #39684] - pubblicato il

Salve a tutti gli accordiani! Vi chiedo un quisito. Stavo pensando di acquistare un apogee jam 96k per ridurre al minimo la mia strumentazione e suonare con la mia band con ipad e chitarra. La domanda è, secondo voi è possibile ricavare dei suoni discreti per suonare live? Avete suggerimenti se c'è sul mercato qualche pedaliera midi da associare? Quale applicazioni ritenete essere essenziale per suonare? (considerate che suono U2, Queen, Coldplay ecc...). Spero di essere stato chiaro e comprensibile.

Dello stesso autore
Audio in cuffia distorto da ampli cuffie
Amplifi fx 100 VS Bias FX
Wiring esatto per Humbucker Squier Affinity
Modifica preamplificatore su chitarra acustica
Come usare i multieffetti senza ampli
Loggati per commentare

di ciun [user #15167]
commento del 27/05/2016 ore 16:45:43
Iniziamo dall' inizio!
Per mia esperienza l' ApogeeJam è una scheda ottima. Da quando l'ho acquistata, in casa suono (in cuffia) esclusivamente con l' Ipad, per quanto riguarda l' uscita audio va prelevata dall' outputput cuffie per mandarla al mixer del PA, qui potresti avere problemi di far colaborare a dovere le impedenze in entrata con quanto "digeribile" dal mixer, per non avere un suono castrato o troppo potente e quindi costantemente clippato dal mixer.
Questo è comunque un problema che si risolve.
Qualità del suono. Con le app giuste la qualità è ottima, secondo me a livello dei multieffetto da pavimento in circolazione. Io utilizzo normalmente Jamup Pro, ha una buona quantità di simulazioni di ampli (e nel caso puoi caricare quelli creati con BiasAmp) e di effetti.
Se si vuole avere una libertà assoluta di creare catene complesse di effetti e ampli non c'è di meglio che BiasFX. Occhio che su Ipad vecchiotti non dà il meglio di se, probabilmente l'hardware non è all' altezza della gestione efficiente dell' app.
Ho provato delle versioni free di Amplitube e sono ugualmente molto efficaci, ma personalmente ritengo le app di Positive Grid un po' superiori, forniscono simulazioni più veritiere.
Tutte queste apps si comportano molto bene sulle distorsioni estreme, bene nelle modulazioni, da studiarci un po' su nelle distorsioni più tranquille, non ci si può aspettare la dinamica e la brillantezza di un ampli, ma alcune simulazioni sono sorprendentemente vicine agli ampli di riferimento.
Tieni conto che (parlo per Jamup o BiasFX) spendendo pochi euro (ogni tanto fanno offerte al ribasso) ti porti a casa un' app che male che vada è una manna per esercitarti a casa, non sono grosse cifre e difficilmente (se hai l' esigenza di suonare a casa senza ampli) sono soldi buttati, per quanto cifre modeste.
Uso dal vivo.
Quì il discorso si fa più serio perché occorre affiancare un controller.
Ad esempio Positive Grid produce un suo controller che si collega via Bluetooth, così come la Blueboard di IK Multimedia, che consentono di gestire effetti e patches come nei multieffetto tradizionali. Non costano tantissimo, ma non avendoli provati non so dirti nulla sulla loro efficienza.
Ho visto anche un altro prodotto (che mi pare sia italiano) prodotto da dAeLECTRONICS, si chiama Ictrl, e consente i cambi di effetto unitamente a un controller particolare che consente di gestire oltre agli gli effetti on/off quelli a movimento continuo (tipo i wah).
Hai di che sbizzarrirti.
Buon divertimento.
Rispondi
di domalf [user #45483]
commento del 09/09/2016 ore 09:50:51
grazie per la segnalazione del nostro controller iCtrl-R mini, vi informo che ne è appena uscita anche una versione bluetooth, se servono info sarò a disposizione per qualsiasi info, grazie
Rispondi
di satch76 [user #19713]
commento del 27/05/2016 ore 18:00:13
Ciao,

Ciun è stato piuttosto esauriente, ma contribuisco anch'io all'argomento, visto che suono ormai solo con l'iPad da quasi un paio di anni.

Come interfaccia va benissimo l'Apogee o l'iRig HD, o ancora meglio l'iRig PRO, che costa un po' ma ti permette di collegare un controller midi, come ad esempio una pedaliera programmabile (es. Behringer FCB1010).

Come pedaliera midi, se non hai particolari esigenze, vanno benissimo iRig BlueBoard e/o Positive Grid BT4, entrambe bluetooth: sono molto comode perché non devi utilizzare cavi, ma sono un po' limitate come funzioni, avendo solo 4 tasti a disposizione.

Per quanto riguarda le applicazioni io ti consiglio Bias Amp per crearti i tuoi ampli di base, Bias FX per la gestione delle pedaliere e degli effetti: i 2 software sono integrati, quindi puoi importare le emulazioni di Bias Amp direttamente in Bias FX e sei a posto.

Una cosa importantissima: per ottenere un suono convincente devi amplificare in maniera adeguata il tutto.

Ti consiglio VIVAMENTE di utilizzare sempre una DI, nello specifico la Radial Stagebug SB5, che è fatta apposta per i laptop/tablet e si occupa di mixare in mono il segnale che esce dal dispositivo, oppure di utilizzarlo in stereo.

A questo punto, per finire in bellezza, potresti dare un'occhiata ad una cassa FR fatta appositamente per i sistemi di amp modeling e multieffetto, quali Tech21 Power Engine, Line6 Atomic Reactor, etc.

Questo ti consente di avere un suono tuo, senza dipendere da PA vari. ;-)
Rispondi
di Keldar [user #30052]
commento del 27/05/2016 ore 18:41:4
Bella segnalazione quella DI, penso ci farò un pensierino!
Rispondi
di satch76 [user #19713]
commento del 28/05/2016 ore 13:34:40
La stagebug mi ha risolto moltissimi problemi, soprattutto in concerto, dove ti devi connettere allo snake e non sai che DI ti daranno.

Inoltre ha il ground lift e un pad per attenuare il livello di uscita. ;-)

Il cavo mini jack stereo - doppio jack mono va bene per le prove, se hai il mixer vicino, ma oltre i 3 metri rischi di avere problemi di perdita di segnale e/o disturbi.
Rispondi
di ciun [user #15167]
commento del 31/05/2016 ore 12:08:17
Anch'io, nella marea di prodotti, non avevo mai incrociato la Stagebug, mi sembra veramente molto interessante, grazie per la segnalazione.
Costicchia, come tutti gli ottimi prodotti Radial, del resto.
Rispondi
di Keldar [user #30052]
commento del 27/05/2016 ore 18:40:21
iRig Pro - Bias Fx e come controller iRig Blueboard: ci faccio prove, live e registrazioni usando un semplice cavo mini jack doppio jack mono da mandare al mixer.

Risultati veramente fenomenali, provare per credere!
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 28/05/2016 ore 13:09:59
Io ho l'apogee jam 96 k da un anno. Ci suono con il mac e logic e non mi manca proprio niente.
Prima avevo l'irig ma non sono minimamente comparabili
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 28/05/2016 ore 13:33:4
Playback dal vivo: non serve una qualità sonora assolutamente perfetta da ultra-hifi. Ampli + playback vanno missati "giusti" e predisposti per l'uso dal vivo - un PA non ha il tipo del sound di una cassa JBL da studio.
Vuoi usarlo anche dal vivo come band? Cioè sincronizzarvi col playback? Se usate playback non ha importanza per il pubblico - basta che il suono sia a posto!
Rispondi
di Misterlunick [user #39684]
commento del 30/05/2016 ore 11:57:08
Ragazzi grazie per i consigli. Ho acquistato l'apogee e adesso lo devo provare. Noi per le prove abbiamo un mix yamaha per lo specifico un mg16/6fx. Io pensavo di entrare con il mio cavo 3,5 a stereo 6,3 direttamente sul mix, pensate che possa avere qualche problema di sound? devo per forza prendere una DI?
Rispondi
di ciun [user #15167]
commento del 31/05/2016 ore 11:55:48
Personalmente ho fatto qualche piccola prova con l'IPad nel mixer e avevo problemi di volumi, sicuramente risolvibili con una DI.
Non ci ho smanettato tanto perché anche in prova uso la pedaliera diretta nel mixer, ovviamente attraverso una DI (io ho inserito nella pedaliera la Carl Martin RockBug), quindi non ho comunque problemi di trasporto ampli, ne' in prova ne' dal vivo.
Rispondi
di ciun [user #15167]
commento del 31/05/2016 ore 12:01:42
Dimenticavo, compimenti per l' acquisto, vedrai che è una spesa ben fatta.
Per iniziare scarica Jamup (la versione Pro adesso costa solo 4,99, ma c'è pure quella gratuita, oppure se hai un Ipad performante BiasFX a 9,99 è una spesa assolutamente irrisoria per quello che fa) e vedi un po' come ti trovi.
Jamup ha il player per jammare che è una potenza (carichi i brani e li puoi rallentare e pitchare a piacere), ha anche un mixerino 8 piste con cui puoi registrare, una loop machine, delle simulazioni veramente credibili.
Procurati una buona cuffia e vedrai quante volte ti troverai a smettere di suonare alle due di notte!
Rispondi
di satch76 [user #19713]
commento del 31/05/2016 ore 16:10:42
Se vuoi suonarci seriamente si, ti serve una DI.

La Stagebug che ho segnalato ed uso mi ha risolto tutta una serie di problemi:

- volume d'uscita
- pulizia del segnale
- interferenze

Non costa poco, ma ne vale la pena, credimi. ;-)
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Softube Console 1 SSL SL 4000 E Vs. British Class A Vs. American Class...
Kangra: fuzz e filter da Walrus per Jared Scharff
Gli AC/DC celebrano i 40 anni di "Highway To Hell"
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964