CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Un watt british fai-da-te da Mojotone
Un watt british fai-da-te da Mojotone
di [user #116] - pubblicato il

Lo Studio One è un kit pronto da assemblare che permette anche ai neofiti di costruire con le proprie mani un amplificatore da un watt con due canali e gain da vendere per portare il british sound a base di 12AX7, 12AY7 e 12BH7 anche in casa a volumi umani.
Il suono di una plexi a un volume casalingo è il sogno di molti chitarristi e di altrettanti costruttori. Mojotone annuncia di aver raggiunto l'obiettivo e lo fa con un kit che permette a qualunque appassionato, esperto o meno, di costruire con le proprie mani un concentrato di sound britannico hi-gain per la potenza irrisoria di un solo watt.

Un watt british fai-da-te da Mojotone

Il mobile rivestito in tolex nero e lo chassis con pannello color ottone dello Studio One lasciano ben poco all'immaginazione e rendono subito chiaro quali siano i riferimenti stilistici.
Poco potente solo su carta, l'amplificatore promette di essere l'ideale per sfruttare a dovere una valvola a volumi contenuti ma anche per registrare in studio o riprendere dal vivo il suono senza rischiare di mettere sotto sforzo un microfono.
Lo spostamento d'aria di una testata da 100 watt forse non ci sarà con lo Studio One, per quanto i costruttori assicurino che il piccolo single ended sia capace di far vibrare a dovere anche una 4x12, tuttavia in fase di registrazione la pasta può essere molto più importante del volume, e Mojotone ha voluto darne un rapidissimo assaggio con un confronto diretto in studio tra la Studio One e una Marshall JCM900 riprese a parità di settaggi e microfonazione.


Per pilotare un finale dalla potenza così esigua, Mojotone ha scelto una sola valvola 12BH7, ma non bisogna credere che il circuito sia povero: in totale, tre valvole di preamplificazione gestiscono ben due canali con circuiti separati per clean e crunch.
Due 12AX7 si occupano del canale distorto e una 12AY7, grazie alla minore saturazione indotta, modella invece il canale pulito.


A onor del vero, lo Studio One è entrato nel catalogo Mojotone almeno tre anni fa, sotto forma di testata preassemblata alla fabbrica, ma ora il progetto passa nelle mani dei musicisti che possono costruirlo in prima persona, uguale all'originale e anche alla portata di chi non ha mai fatto prima un lavoro del genere.

Il prezzo è tutto sommato contenuto per la prospettiva di portarsi a casa una testata di qualità condita dal divertimento di metterla insieme con le proprie mani, e si può scegliere se acquistare un kit Studio One completo di valvole e mobile esterno o stretto all'essenziale, con soli circuiti, componenti elettrici e chassis, per una spesa compresa tra i 324,99 e i 549,99 dollari a seconda delle opzioni direttamente sul sito ufficiale a questo link.
amplificatori mojotone studio one
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
Il kit Studio One sul sito Mojotone
In vendita su Shop
 
Gator GK-76
di Banana Music Store
 € 136,00 
 
Nord Piano Monitor V2
di Banana Music Store
 € 559,00 
 
Dunlop 11CD Capotasto Mobile Curved per Elettrica/Acustica
di Music Island
 € 8,00 
 
DiMarzio Super Distortion S bianco DP218W
di Music Island
 € 99,00 
 
LINE6 - HX STOMP XL
di Music Works
 € 685,00 
 
YAMAHA DXR12 CASSA ATTIVA AMPLIFICATA DA LIVE CASSA ATTIVA 2 VIE 12 1100W W DXR-12
di Borsari Strumenti Musicali
 € 635,00 
 
EXTREME PJJ-004/3M-BK BK CAVO AUDIO JACK PER STRUMENTI OD8 SERIE CUSTOM PER LIVE STUDIO 3 METRI
di SL MUSIC
 € 8,90 
 
Seymour Duncan JB JR SJBJ-1N BLK (11205-15-B)
di Banana Music Store
 € 98,90 
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

di Zoso1974 [user #42646]
commento del 01/06/2016 ore 11:08:46
Carino... costa circa il triplo di quello che ritengo dovrebbe essere il suo prezzo...
Rispondi
di sundayplayer [user #13160]
commento del 01/06/2016 ore 13:53:25
Perfettamente d'accordo con te.
Rispondi
di mz2250 utente non più registrato
commento del 01/06/2016 ore 17:07:52
Lo paghi un occhio e te lo fanno pure montare , oltretutto lavorare con le valvole non è proprio una passeggiata in sicurezza
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 01/06/2016 ore 17:09:19
Sì... ci butti 500 euro e rischi di far saltare in aria tutto alla prima accensione... che soddisfazioni!
Rispondi
di mz2250 utente non più registrato
commento del 01/06/2016 ore 17:16:21
Rischi anche di rimanerci attaccato anche solo con 1w
Rispondi
di swing [user #1906]
commento del 01/06/2016 ore 12:18:14
Mi piace molto, ma non spenderei quella cifra per averlo.
Rispondi
di Izzy73 [user #12413]
commento del 01/06/2016 ore 14:02:54
Ma per 300 euro ce ne sono di testate da 1w già pronte e di marca, una mi pare della VHT.

Mi pare pretendano un po' troppo per un kit da montare da zero, per quanto ben suonante.



Rispondi
di Floyd [user #143]
commento del 01/06/2016 ore 17:36:46
1W? ho costruito un amplificatore del genere seguendo uno schema che usa una ECC82 come finale..... un bel soprammobile.
Rispondi
di Ged03 [user #37912]
commento del 01/06/2016 ore 18:25:50
ma perchè se l'obiettivo e il punto di riferimento è il suono di un Marshall Plexi, il paragone viene fatto con un Jcm 900? Effettivamente i due suoni del video si assomigliano molto, ma il suono di un 900 mi sembra molto più moderno e in generale distante da quello dei plexi!
Rispondi
di onlyfender [user #5881]
commento del 02/06/2016 ore 08:05:12
A parte il prezzo del kit completo... io l'avrei proposto abbinato ad uno chassis più piccolo. Un amp da 1W dentro uno chassis da 18W e un cabinet da 20W è poco ottimizzato.
Si vede che sono americani e che hanno altre idee degli spazi... da noi, in uno studio di registrazione mediamente piccolo, quando cominci ad avere un Vox, Plexi, JCM 800, Mesa, Vibrolux un paio di cabinet 4x12, 2x12, 1x12, 1x10 ecc. cominci a non sapere dove mettere la roba e una testata da 1W che ti prende uno scaffale intero ci pensi molto bene prima di prenderla (e guardi altre cose tipo un Orange tiny terror).

Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 02/06/2016 ore 11:19:42
Io il watt e anche meno,li ho con la power soak ma per quella somma si possono avere ampli più potenti che possono essere utili anche in altre situazioni e in più me li danno già montati.
Comunquevista la mia ignoranza aspetto un commento di Gwynnett
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 03/06/2016 ore 09:17:23
L'idea è carina, ma i difetti sopra rilevati sono verissimi: l'ingombro è del tutto spropositato; inoltre proprio venerdì scorso un amico musicista mi ha offerto un Jcm 900 100W appena rivalvolato da tecnico competente (di cui mi fido) a 500 euro ed è il combo. Capisco che ha un'altra impostazione, ma per suonare in casa/studio ci sono decine di altre testate che costano meno ed hanno sicuramente la stessa qualità e resa.
Peraltro la soddisfazione di farselo da se' va bene, ma la filosofia Ikea (monti tu per cui paghi meno) ha reso il Sig. Ikea (Ingvar Kamprad) uno degli uomini più ricchi del mondo, fare il contrario non mi pare una grandissima scelta di business.
Ciao
Rispondi
di Jumpy [user #1050]
commento del 04/06/2016 ore 22:11:25
Anch'io trovo l'idea di partenza molto interessante... un po' me la cavicchio con l'elettronica ed uno dei miei sogni è costruirmi un ampli o almeno un pre a valvole, ma a parte l'ingombro, il prezzo è uno sproposito.
Anche tenendo presente che il prezzo, ovviamente non è solo quello dei pezzi, ma una sua buona parte è "virtualizzata" dal progetto dell'ampli.
Un prezzo, caro, ma che avrei accettato sarebbe stato la metà.
Rispondi
Altro da leggere
Spark cresce: nuove simulazioni per l’ampli e la app Positive Grid
5150 Iconic: il brown sound EVH un passo più vicino
Riprogettato e con valvole atipiche: il PRS Archon è tornato
Friedman BE-Mini: hi-gain britannico in miniatura
Ampli o cabinet? Ascolta le differenze e scarica gratis gli IR
Fender ’68 Custom: Pro Reverb e Vibro Champ si rifanno il look
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson diventa un'etichetta discografica: il primo album sarà di Slas...
Un chitarrista duetta con il suono del Golden Gate che gli ingegneri n...
Pickaso Guitar Bow: chitarra acustica ad arco
La Telecaster di Hallelujah diventa criptoarte da 26mila euro
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964