HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
di [user #116] - pubblicato il

Un esplosivo passaggio che combina tradizionali sonorità blues con la modernità del fraseggio shred! Glissati, hybrid Picking e tapping in un lick che strizza l’occhio a Steve Vai e Greg Howe. Un ottimo esempio di come servirsi dei glissati per muoversi tra varie posizione e di come combinare tecniche diverse per creare passaggi musicali estesi e articolati. In cattedra Giacomo Castellano.
Siamo in A7 e questo fraseggio è strutturato incrociando tra loro tre elementi: il modo misolido (A, B, C#, D, E, F#, G) l’arpeggio di A7 (A, C#, E, G) e la scala pentatonica blues (A C, D, Eb, E, G). Quest’ultima scala introdurrà due sonorità non proprie dell’accordo di A7, entrambe classificabili come note blues: la b3 C e la b5 Eb.
 
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
 
In questa maniera avremo quella tipica sonorità bluesy data sia dall’incrocio della terza maggiore C# del Misolidio (A, B, C#, D, E, F#, G) con la terza minore C della scala Blues (A, C, D, Eb, E, G), sia dal cromatismo tra quarta e quinta giusta (D, Eb, E) presente nella scala blues.
Isoliamo questi due passaggi sul pentagramma per analizzarne separatamente le sonorità.
 
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
 
Esaminando ritmicamente lo studio che stiamo per affrontare, osserviamo che si tratta di un flusso di trentaduesimi.
Il tipo di diteggiature impiegate prevede l'utilizzo del hybrid picking, ovvero dell’uso combinato del plettro e delle dita della mano destra. Questo approccio agevola una sonorità più fluida e morbida visto che riduce l'attacco più nervoso del plettro. Il fatto di servirsi del dito per strappare certe note permette anche di dover plettrare di meno; in questa maniera è possibile raggiungere una certa velocità esecutiva in maniera più rilassata, con un approccio più spontaneo e meno meccanico. 
 
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
 
Ovviamente è possibile eseguire il lick anche in maniera tradizionale, affidandosi esclusivamente a plettrata e legato; ovviamente, le sonorità risultanti dai due diversi approcci di pennata risulteranno diametralmente differenti. 


 
La parte finale del fraseggio mette in gioco dei passaggi in tapping applicati a un salto di corda. Questa impennata tecnica in realtà agevolano l’esecuzione, permettendo di eseguire in maniera più agevole un fraseggio che altrimenti richiederebbe una diteggiatura e un tipo di plettrata più articolato e meno immediato. Gli intervalli molto ampi che si raggiungono con l'utilizzo di tapping e string skipping, contribuisco alla sonorità davvero moderna del lick. Isoliamo la parte.
 
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
 
Ora proviamo ad affrontare il lick completo. Bisogna  mantenere il flusso ritmico e la velocità costanti: teniamo sotto controllo la velocità dei passaggi in tapping. Non ci devono essere accelerazioni e la velocità deve restare omogenea.
 
Giacomo Castellano: Mixolidio Penta Blues
 
Sentiamo il fraseggio a velocità ridotta per percepirne meglio la divisione ritmica e concentrarsi sulle diteggiature.
 
giacomo castellano Lezioni
Link utili
Il sito di Giacomo Castellano
Altro da leggere
Pubblicità
Suono & Esercizi? Loureiro, Xotta, Castellano, Ferro...
Chitarra Shred per una domenica da Nerd!...
Racer Café: intervista a Giacomo Castellano...
Racer Café: intervista a Gianni Rojatti...
Pubblicità
Giacomo Castellano: hybrid picking, arpeggi e tante sestine...
Cesareo: mai fidarsi del batterista...
Giacomo Castellano: un riff tra Hendrix e Vai...
Cesareo: due chitarre in un pollaio...
Cesareo: bisogna ascoltarsi...
Giacomo Castellano: Riff Raff Crunch...
Cesareo: versatilità, studio e storie tese...
Arpeggi con sweep & tapping...
Giacomo Castellano: "Tip Tapping"...
Federico Poggipollini: ottavi in Nero...
"Green 88"...
Intervista a Steve Vai: da Flex-Able a Passion And Warfare...
Commenti
di gianz [user #34918] - commento del 26/07/2016 ore 09:28:48
i lick di Giacomo sono sempre i benvenuti!
Rispondi
di Rothko61 [user #32606] - commento del 26/07/2016 ore 10:12:13
Concordo. Anche questo lick è molto bello e suona benissimo anche a velocità rallentata (la versione lenta mi piace quasi di più... e non è una scusa!!!) ;-)
Rispondi
di Shoreline [user #20926] - commento del 26/07/2016 ore 16:23:32
Troppo veloce...non ce la farò mai!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Luigi Schiavone a SHG MusicShow: nuovo disco e nuova chitarra
Essere musicista oggi
SHG Music Show: niente preliminari!
Linear Fill: il metodo di batteria
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964