DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Non c'è niente di più difficile che essere semplici
Non c'è niente di più difficile che essere semplici
di [user #116] - pubblicato il

Abbiamo chiesto a Luca Francioso, eccellenza della chitarra acustica italiana, di insegnarci qualche posizione per ravvivare giri armonici triti e ritriti, suonati sempre uguali centinaia di volte, in prima posizione. Servendosi del più ovvio di tutti, quel giro di Do su cui - più o meno - chiunque ha imparato a suonare, Luca ci ha stupito con accattivanti sonorità e posizione alternative. Ma, al contempo, ci ha regalato una grande lezione di musica.
Ci sono accordi e giri armonici che a forza di essere suonati sempre uguali e in prima posizione, rischiano di  annoiare sia l’esecuzione che appesantire l’arrangiamento.
Per provare a ridare  loro vivacità e freschezza, Luca Francioso ci sprona a cercarli e costruirli su zone differenti della tastiera. Questo tipo di lavoro ci costringere, ovviamente, a ottimizzare la conoscenza della disposizione della note sul manico e, soprattutto, a essere sicuri nella conoscenza teorica delle note sia che formano gli accordi, sia che sono compatibili come aggiunte o abbellimenti.

Non c'è niente di più difficile che essere semplici

Prendendo come riferimento un semplice giro di Do, formato da Do (C, E, G), Lam (A, C, E), Rem (D, F, A) e G7(G, B, D, F) Luca ci ha proposto una diteggiatura più ricercata per ogni accordo.
Ecco la diteggiatura suggerita come alternativa al C suonato in prima posizione. L’accordo colpisce per un accattivante contrasto tra i due G suonati su due ottave differenti ma su corde adiacenti. Mentre la corda di G risuona a vuoto, un G un’ottava più alto è preso sulla corda di B,  pigiata all’ottavo tasto. Questa diteggiatura costringe la mano sinistra a un certo lavoro di stretching.

Non c'è niente di più difficile che essere semplici
 
Per il Am le diteggiature proposte da Luca sono due: un Am7 e un semplice Am. La fondamentale dell’accordo è presa sgranando la corda di A a vuoto. Anche la quinta giusta E è ribattuta lasciando risuonare il E cantino a vuoto.

Non c'è niente di più difficile che essere semplici
 
Per il Dm, Luca suggerisce la diteggiatura più originale. All’accordo formato dalle note D, F, A è omessa la quinta giusta A a favore  della seconda E. Questa crea un’affascinante dissonanza data dall’intervallo di semi tono che intercorre tra il E e la terza minore F.

Non c'è niente di più difficile che essere semplici
 
Per il G7 , invece, Francioso non fa altro che trasportare la più classica delle diteggiature (un C7 suonato in prima posizione) fino al decimo tasto. Anche per il G è proposta tanto una diteggiatura per il G7 che una per il G.

Non c'è niente di più difficile che essere semplici

Luca però, ci ha invitato a fare una riflessione importante.
Sembra che a volte, certi chitarristi avvertano in tutti i modi l’esigenza di complicare parti, soluzioni e diteggiature; quasi a voler, in ogni modo, dare prova della loro abilità tecnica. Ma in questo modo, talvolta, il risultato è  creare arrangiamenti molto difficili che poi  penalizzano l’esecuzione. Quindi, complicare a ogni costo non è detto sia sempre un approccio efficace e funzionale a livello musicale. Spesso, gli accordi suonati in prima posizione sono la soluzione più idonea perché un arrangiamento funzioni. In quel caso, cambiarli significherebbe gratificare la propria capacità tecnica, lasciando che questa esigenza egoista,  sovrasti l’aspetto che, invece, più di ogni altro va preservato mentre si suona: la musica.

lezioni luca francioso
Link utili
Il sito di Luca Francioso
Mostra commenti     11
Altro da leggere
Tommy Emmanuel: armonici sull'acustica
Tommy Emmanuel: Armonici & Note Mascherate
Serve una sinistra forte. Lo dice Tommy Emmanuel
Tommy Emmanuel: sonorità da Banjo
Tommy Emmanuel: rolls alla Atkins
Tommy Emmanuel: come gestire la dinamica
Country, Pop & santa improvvisazione
Country & Fingerstyle: pattern con corda a vuoto
Chitarra ritmica blues: il turn around
Turn around jazzistico minore
Intervista a Luca Francioso
La tecnica nell'improvvisazione
Come prepararsi a un concerto o a una registrazione
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964