CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
J Rockett Lenny: il suono solista di SRV in scatola
J Rockett Lenny: il suono solista di SRV in scatola
di [user #116] - pubblicato il

Il suono presente e pieno di Stevie Ray Vaughan ha contribuito a rendere lo Steel String Singer uno degli amplificatori più ricercati di sempre. Ora il carattere del valvolare Dumble è racchiuso nel Lenny, una scatoletta con soli controlli di Tone e Boost proposta da Rockett Pedals.
Il laboratorio statunitense J Rockett Audio Designs racconta la nascita del Lenny come un avvenimento quasi casuale. Il progetto era replicare il carattere di un iconico amplificatore Dumble in uno stompbox facile da usare e che fosse capace di farsi sentire in qualunque rig con un carattere evidente e con una voce capace di bucare anche i mix più affollati. Lo Steel String Singer è un riferimento per il suono blues elettrico e un chitarrista in particolare ha contribuito a renderlo celebre: è Stevie Ray Vaughan, e al suo suono gli ingegneri J Rockett si sono ispirati per mettere la ciliegina sulla torta di un booster con soli due potenziometri che gioca a fare l'amplificatore boutique.

J Rockett Lenny: il suono solista di SRV in scatola

Il Lenny nasce con il compito di fornire una spinta in volume al suono e colorarlo con una dose consistente di medi, all'interno di un circuito dotato di una voce ben precisa e capace di vantare una elevata reattività al tocco e ai suoi stessi controlli.

Ideale per spingere qualunque amplificatore in un volume da assolo o per portarlo oltre la soglia della saturazione, il pedale ha solo i controlli di Boost per ottenere del volume extra sul pulito di base e una manopola Tone con cui limare l'equalizzazione secondo necessità.
I costruttori spiegano che i due potenziometri sono altamente interattivi e che il gain ottenuto in uscita deriva dalla miscelazione dei due parametri, entrambi votati a formare un suono corposo, ricco di armoniche e riconoscibile alla prima nota, a prescindere dall'amplificatore a cui lo si collega.
Un video prodotto in anteprima da J Rockett ne offre un ascolto preliminare con alcune note di confronto tra il suono del Lenny e quello del solo amplificatore clean.



J Rockett è tornata poi in studio con il session man Kris Richards per realizzare una demo più completa del suo ultimo emulatore Dumble, che proponiamo di seguito.



Sebbene sia capace di sfoderare una buona dose di cattiveria nelle giuste condizioni, il Lenny non è un overdrive. Nonostante abbia una buona riserva di volume a disposizione, il suo utilizzo ottimale non è quello di semplice boost per gli assolo. Il pedale J Rockett dà il massimo lasciato sempre attivo in pedaliera, per modellare il suono intorno all'equalizzazione e alla dinamica offerte da un vecchio Dumble Steel String Singer come quello che ha segnato i più bei dischi di Stevie Ray Vaughan insieme a quelli di numerosi altri uomini di blues contemporanei e odierni. 
Se una sfumatura del genere valga o meno i 179 dollari richiesti per portarsene uno a casa direttamente dal sito ufficiale a questo link, sta solo alla fame di suono dei fan deciderlo.
Se il Lenny vi fa gola, vi consigliamo di dare un'occhiata al sito Magic Music, che distribuisce il catalogo Rockett Pedals in Italia.
effetti e processori lenny rockett pedals stevie ray vaughan
Link utili
Lenny sul sito Rockett Pedals
Sito del distributore Magic Music
Nascondi commenti     7
Loggati per commentare

di dantrooper [user #24557]
commento del 22/09/2016 ore 14:25:50
carino, non male, ma c'è di meglio in giro su quella fascia di prezzo
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 22/09/2016 ore 14:38:00
Non mi piace mai essere troppo tranchant ma in questo caso non riesco veramente a darmi un perché della creazione di questo pedale.
Non suona male, per carità, ma non mi sembra che apporti un qualcosa di differente a ciò che esisteva già.
Mi pare suonare più o meno come un buon equalizzatore messo nell'input dell'ampli
Rispondi
di siggy [user #287]
commento del 22/09/2016 ore 14:45:59
provato insieme al dude sia su tone king imperial che su ceritone prinzetone...li ho resi entrambi: belli ma non bellissimi...preferisco wampler ecstacy...
Rispondi
di blea [user #29925]
commento del 22/09/2016 ore 16:09:25
L'ecstasy è un gran pedale, ancora non mi spiego perchè l'abbia ceduto!
Rispondi
di dantrooper [user #24557]
commento del 23/09/2016 ore 21:30:57
l'ecstasy è stupendo
Rispondi
di luis68 [user #35769]
commento del 23/09/2016 ore 01:30:34
Lo stesso suono,anzi migliore, lo ottengo con due pedali da 40 euro giocando col pot della chitarra
Rispondi
di onlyfender [user #5881]
commento del 23/09/2016 ore 15:16:3
Si si... il pedale suona bene, però quello che mi è piaciuto di più è la cover in se. Non da brivido ma fatta comunque davvero bene, me la sono goduta.
Rispondi
Altro da leggere
Two Notes ReVolt: amp sim analogico e valvolare con IR
AIRA Compact: strumenti Roland in tasca
El Hombre: J Rockett inscatola il sound del "texano barbuto"
JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché
BOSS Waza tra loadbox e IR: abbiamo solo scalfito la superficie?
Walrus Canvas: la DI/LI box del chitarrista moderno
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964