CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Acciaio, ottone o grafite per le sellette di una strato

di [user #4070] - pubblicato il
Acciaio, ottone o grafite per le sellette di una stratoDiversi anni fa un liutaio romano mi ha fatto una Stratocaster con il corpo in ontano e la tastiera in acero. I pickup sono dei Custom '54 e il ponte standard. 
Il risultato finale è uno strumento estremamente brillante, fin troppo per il mio orecchio di oggi.
A parte la possibilità di cambiare i pickup, avevo pensato alle sellette del ponte, che sono anche loro piuttosto responsabili del suono. Ma si tratterebbe sempre di sellette standard perché non mi pare possibile cambiarle con delle vintage senza sostituire anche la piastra. O no?
Quindi le mie domande sono due:
1) È utile cambiare le sellette standard con altre in ottone o grafite per ammorbidire il suono? Perché è questo che vorrei, non stravolgerlo ma ammorbidire l'attacco.
2) È possibile cambiare le sellette standard con delle vintage, magari in ottone, senza dover essere costretti a cambiare anche la piastra o, al limite, tutto il ponte?
Ringrazio chi mi potrà dare dei consigli utili!
Dello stesso autore
Quali potrebbero essere i migliori pickup da sosti...
Una chitarra classica all'estero
Boss 40th Annyversary Box Set
Pur rispettando le leggi di mercato e fatte le dov...
Solieri
Quello strano odore
490r e Custom Buckers
Voglia di cover...?
Loggati per commentare

di Pearly Gates [user #12346]
commento del 21/10/2016 ore 10:04:36
Prima cambia i pick ups.
Le sellette sono più determinanti nella tenuta dell'accordatura che del suono
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:55:3
Grazie, caro amico.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 10:47:0
Cioè un "liutaio" ti ha fatto una chitarra con QUEL ponte e QUEI pickup sarebbero dei "CUSTOM 54"?
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:07:12
Non capisco la domanda.
Cerca di essere meno criptico.
I pickup li comprai direttamente io appena fatta la chitarra perchè quelli che mi aveva montato non mi piacevano...
Comunque la foto è quella della chitarra.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:15:00
Allora... quel ponte va cambiato. A prescindere. Si tratta dei ponti delle chitarrelle economiche cinesi da cento euro. Bassa qualità, materiali scadenti. Da cambiare di corsa. Anche un Fender messicano è meglio di quello che hai montato tu ora. I pickup tutto mi sembrano fuorchè dei 54. Normalmente i cloni 54 hanno il bordo dei magneti "beveled" anche se in realtà gli originali non ce l'avevano. Dammi un po' di info in più sui pickup così che mi rendo conto di cosa hai montato. Il suono tagliente che dici mi fa accendere dei campanelli d'allarme. Potrebbero essere tante cose. Di norma un suono tanto tagliente da essere fastidioso si ha sulle Affinity e sulle Bullet con i magneti extra forti e ceramici... Inoltre potresti avere montati dei potenziometri da 500k che tendono a rendere il suono molto tagliente soprattutto se abbinati a dei single coil con un'uscita generosa e i magneti ceramici.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:36:09
Per quanto riguarda il ponte non so che dirti, probabilmente hai ragione.
I pickup li ho comprati originali, ora non ricordo dove, ma mi sembra molto strano che non siano loro.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:42:31
Eh ma per capire che pickup sono c'è una marca? Un modello? Che ce ne frega se sono originali o meno!? Voglio cercare di capire le caratteristiche per cercare di intuire il suono che possono cacciare.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:58:21
Evidentemente non mi sono spiegato abbastanza.
Sono i Fender Custom Shop '54, pick noti per la loro estrema brillantezza.

Queste sono le loro caratteristiche:

vai al link
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 12:09:36
Ed è evidente che ci sia qualcosa che non va. Questi pickup dovrebbero restituirti un suono pulito e cristallino. Ciò non significa che il suono debba essere necessariamente tagliente e brillante. Tant'è vero che leggendo le caratteristiche sul sito Fender:

Output Rating (Bass/Mid/Treble)

Neck/middle: 3/4/3
Bridge: 6/4/3

Noti che il pickup al manico e il centrale (che sono uguali) hanno una leggera prevalenza di medie sulle basse e le alte e che comunque le alte non sono così preponderanti. Il ponte in più dovrebbe avere un suono con le alte nettamente in svantaggio rispetto alle altre frequenze. Se avessi avuto dei pickup con magnete AlNiCo III, che spesso vengono erroneamente associati ai pickup del 54, allora forse avresti potuto avere un leggero effetto simile a quello che descrivi. In ogni caso questi pickup dovrebbero avere i magneti "bevel" come già ti avevo accennato. Il fatto che mi sembra che i tuoi non siano tali dalla foto che hai postato e i problemi che riscontri, sinceramente, mi fa dubitare e mi fa pensare che ci sia qualcosa che non va, anche se, come già ti abbiamo detto sia io che Michele, l'eccessiva brillantezza del suono può dipendere da tutta un'altra serie di variabili tra le quali: il ponte, le corde, il setup, l'elettronica in genere.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 12:20:41
Essendo pure il ponte parte in causa, secondo te,che potrei mettere di meglio? Dovrei cambiarlo integralmente o solamente la piastra con le sellette? E di che materiale? E potrei sostiturlo eventualmente con un vintage o ci potrebbero essere differenze nei fori della piastra?
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 12:27:09
Allora... FORSE potresti trovarti coi fori del ponte Messicano. Bisognerebbe vedere il blocco del tremolo di che tipo è. Se è un FULL SIZE allora potresti cambiare solo le sellette se riesci a trovare qualcosa delle dimensioni delle sellette messicane e sempre se hai la fortuna che combacino le dimensioni in larghezza. Purtroppo per esperienza ti dico che hai voglia di prendere misure, se non hai il ponte in mano e provi a montarlo non saprai mai con precisione se combaciano i fori. In ogni caso un ponte MEX non costa molto. Potresti prenderlo e provare semplicemente. Purtroppo è l'unico modo per essere sicuri al 100%. Non è un gran ponte il MEX ma sicuramente è meglio di quello che hai. Se soffri un suono troppo brillante scordati l'acciaio al blocco. Ti serve il ponte col blocco in zinco.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 12:42:47
Come mai credi che i buchi non siano giusti? La chitarra ha circa 15 anni e non credo che allora le cinesate fossero tanto diffuse. Forse è solo economico.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 13:16:05
Lo vedo ad occhio. La spaziatura delle viti FENDER ammeregana è più larga. Molto più larga.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 15:53:38
Che si intende con Full Size?
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 17:22:20
Per "full size" intendo le sellette a dimensione regolare ammeregana.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 23:27:18
E il ponte Callaham sostitutivo di quello messicano? Ho preso le misure e dovrebbe coincidere, 52 mm contro 2 1/16 pollici.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 23:48:32
Potrebbe andare... in fondo ha le stesse misure del messicano.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 22/10/2016 ore 00:40:36
Ok, grazie.
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 10:51:03
Io direi che prima di fare un cambio di magneti un cambio di corde potrebbe essere gia sufficiente. Se esse vengono montate nel giusto modo e se centri la giusta scalaura delle corde, cambiano i valori anche in termini di timbrica e sustain e tenuta dell'accordatura. La strato per sua natura ha problemi di accordatura, hai provato a poggiare il ponte sul corpo? Ha il suo vantaggio anche questo. Non so che ponte e meccaniche sono montate sulla tua chitarra, di solito la cosa funziona gia con questi accorgimenti poi se proprio il suono non ti piace passa ad un cambio di magneti facendoti consigliare da un bravo negoziante che potra indicarti quali montare circa le caratteristiche di suono che vuoi ottenere. Ti posso anche consigliare si controllare i pot, sono a 250k oppure 500k? Anche quello influisce sulla timbrica.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:11:17
Le corde sono le d'addario 010 che ho montato sempre su tutte le chitarre (e mi sono sempre andate bene) e non ho intenzione di cambiarle.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:16:15
Non mi sembra cortese però rispondere "NON HO INTENZIONE DI CAMBIARLE". Michele cercava di darti una mano, sostanzialmente e io sono pienamente d'accordo con lui. SOPRATTUTTO se monti le D'Addario.
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:28:55
Grazie...
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:31:10
Prego, figurati... cioè si sta parlando di queste corde qua:

vai al link
vai al link
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:36:33
Se non è pubblicita, e nel caso mi scuso, io uso le Elixir, mi ci trovo davvero benissimo.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:41:1
Non ho molta simpatia per le corde coated. Però dove c'è gusto non c'è perdenza e sicuramente sono molto meglio delle D'Addario.
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:44:38
Sicuramente sono migliori, uso frequentemente anche le Ernie Ball (scusate la pubblicita), buonissime a mio avviso anche quelle :D
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 11:50:47
Le Ernie Ball mi piacciono. Sono corde tradizionali anche se hanno una qualità molto altalenante. In negozio per certi periodi mi arrivano ottime corde e in altri corde di qualità più scarsa. Parlando di Ernesto Palla ma anche D'Addario in realtà è così. Però D'Addario è veramente un miracolo quando ti arriva la scatola di corde decenti. Ora ne ho una in negozio molto strana. Sono le tradizionali Nickel Wound XL ma hanno l'anima per qualche motivo dorata (mai visto) ed hanno un buon suono. Non so però quanto ci mettono a scurire. Normalmente alle D'Addario basta mezz'ora. Personalmente monto sempre Pyramid o Galli. Ritengo siano le migliori corde tradizionali attualmente sul mercato. Sono molto simili tra loro e le monto in base a quello che mi dice la testa sul momento! :D
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456]
commento del 21/10/2016 ore 12:54:26
visto che ci sei, perché non ti scusi anche della pubblicità alla strato?
di la verità, sei pagato da fender???

scherzi a parte, non vedo di cosa scusarsi.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 13:16:34
Ho pensato pure io la stessa cosa, devo essere sincero :D
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 14:30:45
:D
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 11:54:
Le mie corde le compro da 20 anni dallo stesso negoziante, qualcuno che vende solo chitarre, qui a Roma e non ho mai avuto problemi.
Mi pare un eccesso di sensibilità preoccuparsi per il fatto che non desidero cambiare le corde ma se Michele001 si è dispiaciuto della mia frase mi scuso con lui.
Non conosco l'altra persona con cui sto comunicando, che mi sembra essere un commerciante, ma mi pare che non abbia l'atteggiamento giusto per dare lezioni. La prima frase che ha scritto mi è sembrata piuttosto sgradevole ma mi sono limitato a dire che era "criptica". Se vuole continuare la conversazione con me deve cambiare tono. Se scrivo qui qualcosa è perchè desidero avere consigli, non commenti su di me.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 12:00:30
Se chiedi consigli e li ricevi devi accettarli e non rispondere con un categorico "non ci penso proprio". Magari hai di fronte persone molto più navigate di te e con molta più esperienza che ti stanno, per bontà d'animo, offrendo il loro aiuto. Senza un aiuto e una dritta tante volte si può andare avanti per anni avendo comportamente sbagliati. Io non sono solo un commerciante. Prima sono un liutaio ed un artigiano. Poi sono un musicista, un appassionato, un amante ed un collezionista, nel mio piccolo. "Commerciante" come definizione la ritengo molto riduttiva e non la sento mia.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 12:04:13
Non è un insulto.
Io di mestiere faccio il commerciante, anche se di tutt'altro.
A parte tutto ho riposto in alto alla tua questione circa la natura dei pickup 54.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 12:13:33
Non volevo dire che fosse un insulto... assolutamente... ci mancherebbe altro. E' un dignitosissimo lavoro che anche io faccio necessariamente. Il punto è che nel nostro campo, purtroppo, chi si definisce "commerciante" molto spesso è solo colui che VENDE gli strumenti ed altrettanto spesso non sa distinguere una chitarra classica da una acustica. Almeno io la vedo così. Non è una regola, ovviamente. Ci sono tantissimi commercianti molto esperti e competenti. Per mia personale esperienza statistica, però, ritengo sia, purtroppo, l'eccezione.
Rispondi
di Michele001 utente non più registrato
commento del 21/10/2016 ore 12:08:
Non ti preoccupare, sono problemi di tutti noi chitarristi! :D
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 21/10/2016 ore 15:24:50
Al di là di tutte le polemiche nate (PS. anche io uso D'Addario e mi trovo bene, mio padre prima di me. Saranno 30 anni che circolano al90% D'Addario a casa mia) si può intervenire in vari modi.

Riguardo al ponte: un blocco full size in acciaio aumenta il sustain, un blocco in ottone - anche se leggermente - aumenta anche il "corpo". Le sellette in ottone, allo stesso modo, hanno un suono più caldo rispetto a quelle in acciaio, ed entrambe suonano meglio rispetto a quelle in leghe leggere spesso presenti nei ponti economici. Sia nel caso del blocco, sia delle sellette, è quasi sempre possibile la sostituzione con sellette di materiale e "tipologia" differente. Considerati i costi e il fatto che, comunque, si tratta di sfumature, io ti consiglierei un'altra cosa: misura la spaziatura delle viti di ancoraggio e prendi un buon ponte sostitutivo, con blocco e sellette in acciaio: rischi seriamente di spendere sensibilmente meno che a sostituire blocco e sellette sul ponte esistente. Una volta che avrai fatto le misurazioni ti si potrà consigliare nel merito indirizzandoti verso il ponte più adatto al caso.

Riguardo ai pickups: i CS '54 vai al link non sono i classici pickups da cui aspetterei suoni "taglienti" essendo naturalmente ricchi di punch, ma mi rendo conto che possano risultare eccessivamente cristallini e con poca "botta". Restando in casa Fender si potrebbero valutare i più "proletari" Tex-Mex vai al link, che tra gli overwound, belli ciccioni, sono tra i miei preferiti (anche rispetto ai più noti Texas Special). Per restare in territorio più "classico", gli ottimi FAT 50's vai al link o il set signature di Eric Johnson, che mi ha rapito alla prima prova (ma di certo anche per merito dello strumento) vai al link . Valutando anche altri marchi ed altre tipologie di pickups, ti consiglierei di dare un'occhiata ai the Cruiser della DiMarzio: tutt'altro che tradizionali, ma riescono a far brillare una strato senza tradirne il carattere vai al link vai al link . Una alternativa economica ma non per questo indegna potrebbero essere i Tonerider, in particolare i Pure Vintage vai al link e i Surfari's vai al link vai al link potrebbero fare a caso tuo se cerchi un suono che non si discosti troppo dai tuoi attuali pickups, pur avendo una risposta più corposa e delle alte più vellutate. Tutto ciò senza scomodare I-Spira, Lollar, Fralin, Van Zandt e compagnia, lì cadi davvero sempre in piedi. Se invece non hai le idee molto chiare il mio consiglio è spassionato: rivolgiti ad Alberto della Dreamsongs vai al link e fatti consigliare da lui, o fatti cucire un set sulle tue esigenze. OVVIAMENTE, un cambio pickups andrebbe accompagnato da un cambio elettronica, con una di qualità: fa davvero la differenza. Puoi dare un'occhiata qui vai al link o qui vai al link .

In generale, reputo più incisivo sul suono l'intervento a livello di pickups ed elettronica che a livello di hardware, ma un cambio ponte con uno di qualità giova sicuramente al suono e alla suonabilità dello strumento.

Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 18:05:45
Anche nell'articolo che avevi scritto sui ponti stratocaster c'erano due blocchi, uno più fino dell'altro. Qual'è la differenza?
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 21/10/2016 ore 18:36:39
Parli dei blocchi inerziali o delle piastre? La differenza è questa vai al link un blocco con una maggiore massa migliora il sustain e la brillantezza (ma allo stesso tempo anche la corposità) e l'attacco del suono.

Se invece parliamo di piastra non saprei :)

L'altra grossa differenza riguarda la spaziatura delle viti: 52mm per le cinesi, 54mm per le messicane, 56mm per le americane. Nessuna differenza a livello pratico, l'unica rogna è trovare il giusto sostituto. Se l tuo ponte è tra i 54 e i 56mm vai tranquillo, un 52 sarebbe rognoso.

PS. forse ti riferivi a Silver, io non ricordo di aver scritto articoli sui ponti :)
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 18:58:26
Hai ragione, mi riferivo a SIlver!
Ora controllo la spaziatura.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 20:16:51
Tra che cosa misuri la spaziatura?
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 23:05:22
Avrei trovato un ponte Callaham nel loro sito compatibile con un ponte da 52, che definiscono messicano. Potrebbe funzionare?
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 22/10/2016 ore 00:17:19
Ciao, la spaziatura si misura tra le due viti estreme :)

Se è da 52 e spiccioli hai tre possibilità, fondamentalmente:
vai al link
vai al link (che offre nella confezione un blocco in acciaio e uno in ottone, da montare a preferenza)
vai al link (che dovrebbe essere quello che hai adocchiato)

Andiamo dal molto buono all'eccellente.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 22/10/2016 ore 00:39:57
Credo che farò così, magari sul molto buono! Grazie.
Rispondi
di giambu [user #4070]
commento del 21/10/2016 ore 18:05:50
Anche nell'articolo che avevi scritto sui ponti stratocaster c'erano due blocchi, uno più fino dell'altro. Qual'è la differenza?
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
“Bella Ciao” la versione di Marlene Kuntz e Skin
Framus: Idolmaker più accessibile con la serie D
Raf e Tozzi , il 30 aprile inizia il tour
Eko CS 10: una buona classica per tutte le tasche
Kleisma: piattaforma professionale per musicisti
Trasformare il nervoso in una melodia allo slide
Teoria, musica d'insieme e ascolti guidati per i batteristi
Frontiers Rock Festival VI , il 27 e 28 aprile al Live Music Club
Gli artisti devono essere inguaribili ottimisti
Millencolin due date live in Italia
Bose Professional, innovazione e tradizione a MIR 2019
Rubber Soul: combo british in scatola
Preamplificatori da sogno: Rockett Revolver
Switchblade Pro: somma, commuta, inverti con uno switch
Looperboard: loop station avanzata da HeadRush

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964