HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Martin D45 1941, una rarità a portata di mano
Martin D45 1941, una rarità a portata di mano
di [user #16167] - pubblicato il

Nelle mani di Walter Carter, questa volta, c’è una vera rarità. La chitarra di cui ci parlerà oggi, infatti, è una Martin D45 del 1941, uno strumento passato indenne a più di 60 anni di concerti e viaggi ma ancora lontano dal pensionamento.
Quella che potete ammirare nelle mani di Walter Carter è una vera pre-war. Una Martin D45 realizzata nel 1941, una dei 91 esemplari prodotti in questa versione. È la versione più ricercata, più ricca di dettagli realizzata prima del conflitto. La drednought ha ogni bordo ricoperto di madreperla e abalone, così come i segnatasti esagonali perfetti in abbinata con le meccaniche dorate. 

Il body è realizzato con un top in abete, con fondo e fasce in palissandro brasiliano, splendido con le sue venature bene in vista, lasciate respirare dalla verniciatura ormai diventata leggerissima. 

Questa D45 è uno strumento più unico che raro e vi lasciamo quindi alle parole di Walter Carter, un vero esperto in fatto di vintage.




Dopo la prima Gibson burst della storia e uno dei pochissimi mandolini elettrici Bigsby, la D45 del 1941 è uno degli strumenti più rari passati tra le mura del Carter Vintage Shop di Nashville dove ho passato un paio d’ore di pura follia chitarristica la scorsa estate.
chitarre acustiche d45 martin
Link utili
Visita il sito di Carter Vintage
Altro da leggere
Pubblicità
Martin: la serie 15 diventa StreetMaster...
Chitarre al whiskey per l'eredità Lowden...
Traveler CL-3EQ: acustiche raffinate da...
La grande scuola Ovation torna con Glen...
Pubblicità
Commenti
di kelino [user #5] - commento del 27/12/2016 ore 08:15:06
Feticci meravigliosi. Ma irraggiungibili.
Rispondi
di iopartoaddio [user #27211] - commento del 27/12/2016 ore 09:30:12
Leggendo "Mardin" nel titolo pensavo che l'articolo parlasse di una imitazione cinese! :)
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 27/12/2016 ore 09:38:26
le feste mi hanno provato... :-D
Rispondi
di telecrok [user #37231] - commento del 27/12/2016 ore 09:36:43
Cosa vuol dire: Per vedere se è un vero vintage bisogna guardare il binding in plastica che se ha le crepe, vuol dire che è "rifinito" .
Rifinito? Che significa?
Rispondi
di dale [user #2255] - commento del 27/12/2016 ore 10:40:0
Siamo al mitologico, possiamo solo sognare...

Mi accontenterei anche di una moderna riedizione :-) :-)
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 27/12/2016 ore 16:44:56
Per i miei gusti personali una dreadnought non sarà mai il Santo Graal della chitarra acustica.
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 27/12/2016 ore 18:11:51
Giusto per chiarezza, Sacro Graal per il numero esiguo di esemplari rimasti al mondo più che per il suono che, ovviamente, può piacere o no... :-D
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 27/12/2016 ore 21:11:07
Avevo frainteso, mi scuso. :-)
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 28/12/2016 ore 13:52:14
Cara Capra (e Sgarbi docet!) la Dreadnought E' il Sacro Graal e chi dice il contrario non capisce una cippa di chitarre acustiche! Anzi, il Sacro Graal E' la Martin Dreadnought D28 Herringbone! E tony Rice suonet! E ho detto tutto.-
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 28/12/2016 ore 21:01:57
A cosa devo una risposta tanto maleducata ed offensiva?
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 28/12/2016 ore 21:38:12
Ahahah! Ciao Capra!
E che ne so?!? Forse, chissa, ad una malarisposta che mi hai dato tu qualche anno fa quando avevo un altro nick, boh! Non ricordo bene, ma comunque ricordo bene la capra poliuretanica. O forse era una altro simile?!? Mah...forse quello che aveva quel nick strano e quella faccia da mostro come avatar, boh...o magari entrambi. Dovrei vedere quale post fosse e quale nick avevo allora.
Non prendertela, tanto sono stato bannato tante di quelle volte che non so come ho fatto a ripescare questo nick di cui non mi ricordavo neanche!
Scherzi a parte, comunque, ritengo davvero la D28 il Santo Graal delle chitarre acustiche e il punto d'arrivo di quest' oggetto. Le D41 e 45 le trovo troppo pacchiane, ma in genere la Dreadnought (Martin) E' la Chitarracustica.-
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 28/12/2016 ore 22:10:04
Generalmente non do malerisposte, ma magari è capitato, sinceramente non ricordo.
Ad ogni modo pace fatta.
So che molti pensano che la Dreadnought sia la chitarra acustica per eccellenza, io al contrario trovo che sia la forma che suona peggio.
Me ne faccio una ragione, continuo con la mia idea, e se mi capita provo ad instillare il seme del dubbio. ;-)
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 28/12/2016 ore 23:24:43
Eheheh! Mi fa davvero piacre che tu la prenda scherzosamente...XD
Per quanto riguarda la chitarra, devo dire che io l'ho da sempre pensata cosi' perche' da sempre ho amato Tony Rice, il Bluegrass, il Country ed il Flatpicking in generale.
Magari per chi preferisce il Fingerpicking trova che il Santo Graal sia la triplo zero...
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609] - commento del 31/12/2016 ore 14:52:11
Beh! Se passassi tutto il mio tempo a litigare non me ne rimarrebbe per vivere, no? :-D
La 000 ha un suono che mi piace molto, ma il mio pensiero su tutta questa storia del Santo Graal della chitarra è praticamente identico a quello del Rag. Ugo Fantozzi riguardo alla corazzata Potëmkin. ;-)
Buon anno.
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 31/12/2016 ore 17:22:16
Infatti, se cio' fosse vero io avrei solo 4 chitarre, una per ogni cosa (acustica, classica, elettrica, dodici corde) e non una trentina sparse un po' dovunque per casa, scantinato e sgabuzzino compreso, eheheh...
Auguri anche a te e a tutti gli Accordiani!
Rispondi
di chiatarrox [user #36263] - commento del 27/12/2016 ore 21:08:32
Video un po' inutile perché parla un sacco ma non la suona. Da quel che si sente però non é che sia sto granché, sarà che ogni tanto una chitarra vintage è soltanto una vecchia chitarra?
Rispondi
di ValerioMetta [user #46043] - commento del 27/12/2016 ore 21:16:25
Beh..sicuramente, peró a volte é il chitarrista che non é in grado di far apprezzare uno strumento...voglio dire ti sará capitato almeno una volta quando hai iniziato a suonare (magari con una chitarra da poco) che nelle tue mani la chitarra suonasse male mentre magari nelle mani del tuo maestro suonava alla grande...
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 27/12/2016 ore 23:38:19
E a volte...è chi ascolta che non sa ascoltare ;-)
Rispondi
di ValerioMetta [user #46043] - commento del 28/12/2016 ore 06:56:19
Vero, ma non mi sembra questo il caso hahaha
Rispondi
di Ozkar [user #777] - commento del 04/01/2017 ore 18:32:03
Si può dire che per essere un Santo Graal questa meraviglia non suona proprio granché? Bisogna essere scarsi forte come chitarristi per farla suonare così... boh...
Rispondi
di alberto [user #3] - commento del 04/01/2017 ore 19:09:27
Vince Gill e Derek Trucks non la pensano così su Walter Carter :-)
Rispondi
di Ozkar [user #777] - commento del 05/01/2017 ore 20:37:2
:-) si poteva sprecare un po' di più, però...
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Una Stratocaster entrata nel mito e il suo inseparabile compagno
Zoom AC2 Acoustic Creator
StroboClip HD: il clip con accordature "addolcite"
AC Noises Vola: personalità con rispetto
Da Black Widow il modeling analogico e valvolare
I più commentati
Migliorare l'accordatura sulla Les Paul
Stupende chitarre, meravigliose rovine: l'approccio migliore al restauro
AC Noises Vola: personalità con rispetto
Una Stratocaster entrata nel mito e il suo inseparabile compagno
Seymour Duncan PowerStage 170: l'ampli in pedaliera
I vostri articoli
Una Stratocaster entrata nel mito e il suo inseparabile compagno
Stupende chitarre, meravigliose rovine: l'approccio migliore al restauro
Valeton Dapper Mini: come suonare leggeri
Beatles: gli insospettabili Stratocaster Hero
Una Les Paul travestita da Duo Jet
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964