CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Gibson Les Paul Classic nuova o d'annata?

di [user #38806] - pubblicato il
Buongiorno e buon anno a tutti
dal titolo avrete già capito lo scopo del mio post.
Sono in possesso da diversi mesi di una Epiphone Les Paul Tribute 60' con pickup '57 splittabili, è una chitarra che con il suo manico slip e i sui pickup, mi ha fatto ricredere sulla possibilità di comperarmi una Les Paul.
Ora il dilemma, se di dilemma vogliamo parlare, e' questo, compro una Classic 2016/17 o vado su un usato del 2004/2005?
A livello di costo siamo lì ballano 100/150€, pero' ci sono differenze costruttive notevoli, quelle che ritengo più evidenti sono i pickup 57' nella nuova 498/500 se non erro nella "vecchia", camere tonali nella nuova solo i famosi nove fori nell'usata.
Sapete quindi consigliarmi per esperienza e prove sul campo di entrambi i modelli? 
Grazie come sempre a tutti voi per i vostri suggerimenti un abbraccio
Dello stesso autore
Estensione del Line 6 Stomp Nel concetto di...
Load Box e simulatore di cassa
Controlli volume e toni come una Tele baja su una Tele Made in Japan
Mini pedaliera. Stavo valutando una "mini p...
Una Telecaster trentenne made in Japan
Fender Telecaster Custom 62 Japan 1986. Cia...
Epiphone Sg 400 Pro cambio pickup con Gibson 496R ...
Parlando tra amici...Chapman o Fender?
Loggati per commentare

di antales [user #4163]
commento del 02/01/2017 ore 13:01:36
Ciao,
io ho avuto per circa 10 anni una Les Paul Classic 1960 buillion gold del 1998/99.
Un mattone di chitarra con un suono devastante.
I 496R/500T sono pickup ceramici con output elevato e sparano molto in distorsione, rimanendo ben presenti sui suoni puliti. Io ci suonavo metal anni '80.
Non ho mai provato i '57 della produzione recente quindi non posso fare un paragone.
Diciamo che i vecchi ceramici non erano splittati (e non credo che si possano splittare, bisogna vedere quanti cavi hanno). Altre differenze sostanziali non ne vedo quindi l'unica cosa da fare, potendo, è provarle entrambe.
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 02/01/2017 ore 13:24:46
Molto dipende dal genere che vuoi suonarci. Mediamente gli strumenti 2016/2017 che ho provato erano sempre molto buoni tanto a livello di suono che di finiture. I pickups 498/500 li ho sulla Flying V e con loro ho un rapporto di amore ed odio: da un lato suonano molto bene tanto sui puliti che sui distorti, dall'altro l'output davvero molto elevato li rende di difficile gestione quando a importare sono le sfumature tra pulito e distorto. Trovo i classici '57 molto più sfruttabili per praticamente ogni genere, tolto forse il metal più estremo che, con un paio di accorgimenti, si fa comunque.

Se hai la possibilità di provarle fatti guidare dal tuo orecchio, altrimenti non ci penserei troppo e prenderei la nuova. Per esperienza l'accoppiata 498/500 può complicare la vita a chi suona altro rispetto a jazz o metal. Le nuove Classic suoneranno probabilmente molto più tradizionali rispetto alle vecchie Classic.
Rispondi
Loggati per commentare

di Sparklelight [user #41788]
commento del 02/01/2017 ore 13:52:2
La Classic anni 90 è una macchina da hard rock ;-)
Rispondi
di _marco_ [user #16324]
commento del 02/01/2017 ore 17:03:09
Per me meglio i 57 su una Les Paul senza camere tonali. I ceramici sono ottimi sui distorti ma con i clean li trovo poco gestibili.
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 02/01/2017 ore 18:36:18
Buona sera ringrazio tutti per le risposte, con l'acquisto di questa chitarra vorrei avere qualcosa di particolarmente versatile quindi forse i 57 sono la scelta giusta.... Forse la soluzione migliore è prendere la vecchietta e trapiantare i pickup della ephi che sono Gibson 57 splittabili... O semplicemente prendere quella nuova anche se non ha pickup splittabili. Ci devo pensare. In genere faccio hard rock 70/80 ma non mi dispiacerebbe spaziare anche in altri contesti ....
Rispondi
di Sparklelight [user #41788]
commento del 03/01/2017 ore 09:06:16
Se ci devi suonare hard rock va bene la Classic con ceramici.
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 03/01/2017 ore 09:40:5
Personalmente sono contro i trapianti, al limite vendi i ceramici e compra Seymour Duncan 59+jb per la Gibson
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 03/01/2017 ore 21:15:25
Per me le nuove sono veramente ottime

Ho avuto anche una classic della tanto lodata produzione 2000/2005, e sinceramente non ricordo(per quanto sia possibile) differenze significative che non siano derivate dai pickup.
Se ti piacciono i 57 classic, la scelta è abbastanza semplice.
Se puoi provala, ma questo è scontato.
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 03/01/2017 ore 21:23:18
Grazi ragazzi i vostri consigli sono veramente utili pensi che optero' per quella nuova anche se i colori 2017 trovano il tempo che trovano... Voi cosa ne pensate? Avevo provato una serie limitata classic 2016 .... Splendida ma me la sono fatta scappare..
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 05/01/2017 ore 00:31:1
sul mm c'è anche usata 2016
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 05/01/2017 ore 05:19:17
Ti ringrazio della segnalazione gentilissimo
Rispondi
di Desmo8 [user #38806]
commento del 03/01/2017 ore 21:26:02
Parlando in generale dei colori del top non trovate che Gibson sia facendo delle scelte vicine a PRS o è una mi impressione?
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Max Cottafavi: non esistono assi nella manica
Blackstar amPlug2 FLY
Bose L1 Compact: tutto in 13kg
Daniel Kelly II è il vincitore del “Shure Drum Mastery 2019”
Brexit Guitar: dreadnought satirica da Martin
Quadriadi: sviluppi tecnici su coppie di due corde
Igor Nembrini, il guru dei Virtual Amp
Cool Gear Monday: la demo originale del primo Maestro Fuzz-Tone
Philosopher's Rock: Fuzz - Sustainer di Pigtronix
Eco a nastro: sono davvero un capitolo chiuso?
Boss RC-10R: loop station stereo con drum machine
Spazio a chi vale. Non a chi ha amicizie importanti
Il palco degli Skunk Anansie all’Arena Flegrea
Boss SY-1: il synth polifonico si fa stompbox
GR BASS Dual 1400

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964