HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Zildjian K Custom Special Dry Collection
Zildjian K Custom Special Dry Collection
di [user #116] - pubblicato il

In occasione del Namm 2017, Zildjian - tra le tante novità - introduce una nuova serie denominata K Custom Special Dry Collection. Ben sedici nuovi piatti adatti a chi ama sonorità moderne e tendenti al funky.
La serie prevede due ride rispettivamente da 21" e 23", uno splash da 10", ben nove crash nelle misure di 16", 17", 18", 19", 20" e 22". All'interno di questa sezione, sono presenti dei modelli che portano la dicitura Trash. Questi prevedono un pattern di fori di differenti dimensioni disposti sulla superficie del piatto a rendere il suono ancora più esplosivo e "sporco". 
Tre differenti misure per quanto riguarda lo hi-hat, nello specifico 13", 14" e 15". O a oltre a poterlo acquistare nella sua forma completa (quindi con top e bottom), è possibile acquistare singolarmente i singoli piatti. Questo probabilmente per agevolare chi intende creare una soluzione alternativa includendo il piatto superiore da 14" denominato Special Dry Fx Hat che prevede una serie di fori sulla sua superficie. Chiude la serie, un Trash China delle dimensioni di 19".

Zildjian K Custom Special Dry Collection

I piatti della nuova serie, vengono realizzati attraverso un processo di lavorazione che prevede tre fasi di martellatura. I piatti hanno uno spessore che varia da Extra Thin a Thin, sono per cui molto leggeri. La finitura è volutamente grezza. Il suono risulta particolarmente asciutto, con un attacco molto rapido e un decadimento equivalente.



Zildjian è un marchio distribuito in Italia da Mogar Music.
k custom special dry namm show 2017 piatti zildjian
Link utili
Zildjian
Mogar Music
Altro da leggere
Pubblicità
Paiste Color Sound 900: la batteria in...
Tre occasioni imperdibili per incontrare...
Sadowsky Verdine White: signature per una...
Rockaway Archer: arriva il Klon a sei bande...
Pubblicità
Commenti
Al momento non è presente nessun commento
Commenta
Loggati per commentare





A lezione con Ellade Bandini
Cinque groove una storia
Ellade Bandini: Un batterista lento, pigro e da turismo
Ellade Bandini: Suoni & Sensazioni
Ellade Bandini: Il ballabile più mosso
Ellade Bandini: lo swing di Euro
Ellade Bandini: i The Champs & la Rumba Rock
Ellade Bandini: il Twist & la batteria sulle sedie
Ellade Bandini - Le origini e la formazione
Top Set
Il setup di Damien Schmitt
Thomas Lang ci racconta il suo setup nel tour con Paul Gilbert
9 giorni a Natale: il drumkit mostruoso che vorrei
L'epidemia dei setup clone
Il Setup di Aaron Spears
Il setup di Tony Royster Jr.
Il Setup di Charlie Benante
Interviste
Quale legno scegliere per i fusti della batteria?
Intervista a Damien Schmitt
Tieni il tempo
Dixon Revolution Cajón Rack: intervista a Claudio Canzano
Racer Café: Intervista a Erik Tulissio
Intervista a Dave Lombardo
Aspettando RitmiShow Napoli 2014: Naga Distribution
Intervista a Michael Baker
Vadrum vs V-Drums - Qualche domanda ad Andrea "Vadrum" Vadrucci
Intervista a Dave Weckl
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964