HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Carvin mette in scatola il preamp della Legacy
Carvin mette in scatola il preamp della Legacy
di [user #116] - pubblicato il

Legacy Drive è la trasposizione in formato stompbox del circuito alla base della testata resa famosa da Steve Vai. Carvin ci ha messo dentro le stesse valvole 12AX7 usate dall'amplificatore e due file di manopole per una versatilità estrema servita da tre switch separati.
Il 2017 si prospetta un anno particolarmente luminoso per Steve Vai. Già impegnato a festeggiare i trent'anni della sua amata JEM, l'alieno della chitarra ha un nuovo annuncio da fare: i laboratori Carvin hanno appena sfornato una versione stompbox del preamplificatore usato nella sua storica testata Legacy. Dalle valvole al tonestack, Il Legacy Drive non è un banale distorsore.

Per mettere insieme lo stompbox, Carvin non si è limitata a copiare le sonorità dell'amplificatore, ma ha ricreato per intero il circuito di preamplificazione usato nella testata Legacy da 100 watt e lo ha progettato perché lavori alle medesime condizioni elettriche, solo in una scatoletta più compatta da piazzare comodamente in pedaliera.
Il Legacy Drive è quindi in grado di funzionare anche come vero e proprio preamplificatore, non solo come un semplice overdrive. Grazie a ben tre switch, è quindi capace anche di colorare i clean senza aggiungere saturazione, per poi muoversi negli stessi territori hi-gain della controparte storica senza staccare mai le mani dalla chitarra.

Carvin mette in scatola il preamp della Legacy

All'interno del Legacy Drive ci sono quattro stadi di gain e due tonestack replicati fedelmente, con una dotazione completa di controlli che comprende due equalizzatori a tre bande, due controlli di volume (cioè gain), un master e un presence.
I pulsanti sono tre: uno per l'attivazione, uno per passare dal suono pulito all'overdrive esattamente come accadrebbe in un amplificatore a due canali e uno per aggiungere ulteriore gain con cui uscire negli assolo.

Pensato come un vero strumento da lavoro, nasconde al suo interno la stessa configurazione di valvole 12AX7 della testata e aggiunge alcuni accorgimenti ideali per il palco: le manopole sono posizionate su un pannello rientrante in altezza rispetto agli switch, così da ridurre le possibilità che il chitarrista finisca per spostarne una inavvertitamente col piede, mentre è impegnato a lavorare con i pulsanti.

Gain in abbondanza e compressione da vendere per suoni caldi, cremosi e carichi di sustain, il Legacy Drive sarà prossimamente anche in Italia grazie alla distribuzione di Magic Music. Nel frattempo, potrete conoscere meglio il pedale Carvin leggendone sul sito ufficiale a questo link e gustandovi la breve anteprima preparata dall'azienda californiana a quattro mani con Steve Vai.

carvin effetti e processori legacy drive steve vai
Link utili
Il Legacy Drive presentato sul sito Carvin
30 anni di JEM
Sito del distributore Magic Music
Altro da leggere
Pubblicità
Tender Octaver ora con tre modalità e dry...
Zorglonde tra sinusoidi e onde quadre per un...
Perché il fuzz genera un'ottava superiore?...
Cock Fight Plus: wah e talkbox con fuzz...
Pubblicità
Commenti
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 15/02/2017 ore 15:22:33
Il video nun se pó sentì. Aspetto dei sample seri del pedale per giudicare, ma non mi sembra chissà che.
Rispondi
di panturnio [user #1686] - commento del 15/02/2017 ore 16:59:37
Ho avuto la Legacy 3, presa su internet senza poterla provare, e me ne sono liberato appena ho potuto. Decisamente l'amplificatore peggiore che abbia mai avuto tra le mani, l'unico che abbia trovato totalmente insuonabile (scurissimo) con l'eq in flat e poco gradevole (troppo vetroso) con gli alti a manetta. Amo zio Steve, ma un pedale col suono della Legacy è l'ultima cosa al mondo che acquisterei.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 15/02/2017 ore 18:14:46
alla fine leggendo 4 commenti negativi su 4 arrivo alla conclusione che il mondo sta andando a putt... e con esso anche i gusti si sono inorriditi
Questo pedale da quel poco che ho sentito è l'unico o quasi che mi abbia fatto venire voglia di comprarlo, un suono organico rotondo con quel filino di compressione all'attacco della nota che rende il suono piacevole all'ascolto bello cicciotto, quando fa quello scorcio di ritmica mi piace un casino
Sono stanco di sentire prove di pedalini stitici orridi nel suono e credo che se uno come Steve Vai che ha passato la vita a fare suoni per i dischi e non prove su pedalini abbia ritenuto questo suono il migliore ce datigliersi tanto di cappello ragazzi, alla fine io credo che la moda del poco compresso poche armoniche come al solito sia stata portata all'estremo per una questione di marketing o chissa per quale altro misero motivo, ma noto che c'è la voglia di fare addirittura un lavaggio del cervello sulla percezione di un suono bello al punto di portare le persone a pensare che un suono obiettivamente brutto venga percepito come bello ed uno obiettivamente bello brutto , delirio di onnipotenza? dimentichiamoci una cosa che evidente mente non è da tutti IL BUON GUSTO
Ora che ci penso dovrei avere la simulazione della legacy sull'axe la dovrei provare per vedere se è scura come piace a me
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 15/02/2017 ore 23:30:14
Così a primo pelo a me pare un suono molto fluido, adatto a chi ricerca le sonorità come quelle ascoltate nel video però vorrei proprio provarlo sul clean di ampli stile Fender e stile Marshall e nel mix con una band per capire come si comporta.
Rispondi
di panturnio [user #1686] - commento del 16/02/2017 ore 00:12:58
@Iconoclast chiedo scusa (dico davvero, non è retorica) per non aver parlato del gusto personale, perchè effettivamente è la prima premessa da fare quando si parla di uno strumento musicale. Il rock ci insegna che sono stati prodotte chitarre, ampli, e pedali dalle caratteristiche più diverse, e alla fine hanno contribuito a creare il suono dei più grandi musicisti.
Sta di fatto, però, che io nel mio piccolo ho cambiato davvero tanti strumenti e non mi era mai capitato di collegarmi ad un amplificatore e rimanere così deluso: il suono in flat lo trovavo completamente ingolfato, come se ci fossero stati i toni chiusi sulla chitarra. Era una sensazione non solo mia ma anche dei compagni della mia band, che sino al giorno prima mi avevano sempre sentito suonare con una Mesa Mark IV, e vedevano che da questa non solo non riuscivo a tirarci fuori sonorità simili (questo ci sta, sono ampli molto diversi) ma nemmeno qualcosa che fosse comunque credibile e godibile (certo, sempre per i nostri gusti).
Non ho mai avuto il piacere di provare la Legacy 1 e la 2, dicono che suonino molto meglio della 3, e di fatto Steve Vai lo vediamo ai suoi concerti con una Legacy 2, un Axe fx, e ben due Legacy 3 totalmente inutilizzate, tenute là a fare bella presenza per ragioni di marketing.
Detto questo, per quanto mi riguarda io sono sempre stato un grandissimo fan di Vai e qualsiasi suono usasse me lo farei piacere perchè mi piace come suona lui, ma evidentemente tra le mie dita quel sound proprio non funzionerebbe, preferisco suoni più rotondi.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 16/02/2017 ore 02:39:29
guarda io non ho mai provato la legacy, forse la 3 è riuscita male, ma cmq il fatto dei toni chiusi ci sta, o meglio non tanto toni chiusi perche io l'attacco lo sento nel suono di Vai, ma allo stesso tempo non sento quella timbrica sparata sui medio alti che a me per l'appunto da fastidio, una timbrica come dici tu scura che a me piace molto
Voglio dire se ti piace il suono di vai non capisco come non poss apiacerti una timbrrica scura ma i gusti non si discutono
Io cmq mi son limitato a giudicare il suono che ho sentito in questo video, certo potrai dire ben poca cosa, ma in mancanza di altro che devo fa? quando accenna auna ritmica mi son detto FINALMENTE non ne posso piu di sti suoni sparati sui medioalti finalmente una ritmica come piace a me mi son detto questo e mi son detto che semmai dovessi comprare un pedalino beh questo video mi ha fatto venire voglia di comprare
Ora mi metto a spippolare sull'axe fx, ho avuto cosi tanti problemi che di suonare in questo periodo non se n'è parlato proprio, gia c'era la simulazione della legacy, ma nell'ultimo firmware è uscita la simulazione fatta su un esemplare che possiede vai e con la quale fa i dischi se l'emulazione è fatta bene potro finalmente avere una reale percezione sul suono di Vai che non dimentichiamo usa anche un effetto che a molti non piace perche toglie un po di armoniche e mette meno in risalto il tocco logico che se non ne hai di tocco il chorus lo bandisci XD
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 16/02/2017 ore 02:41:29
bene vedo che 2 dei primi 4 comenti li hanno cancellati tanto per farmi fare la figura del matto, quando un giorno mi diranno cosa hai imparato dagli umani? cosa dovro dire? cazzo duro o vigliaccheria? visto che er aun po che li avevano postati e non si potevano piu cancellare siamo alle solite se un utente favorito dice una cazzata arriva la moderazione imaprziale e lo toglie dalle brutte figure XD se la faccio io una figuraccia magari mettono il link nel prossimo articolo XD
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 16/02/2017 ore 07:55:50
Sai che stavolta hai ragione tu ? Io avevo commentato l'uscita di Quaini (molto simpatica peraltro), e il mio commento è stato tolto insieme al suo . Io non ho cancellato proprio nulla .
Perchè ? Redazione, se ci sei batti un colpo .
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 16/02/2017 ore 09:50:23
"Perchè ? Redazione, se ci sei batti un colpo ."

e già
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 16/02/2017 ore 10:15:27
Perchè purtroppo ci sono due pesi e due misure,il commento di Quaini era tristissimo,e se facessero altrettanto sui suoi video credo si incazzerebbe assai... :-)
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 16/02/2017 ore 12:49:43
Ciao Pietro,
invece non era tristissimo, era un commento (peraltro da me condiviso) e quindi la natura del suo presunto ripensamento sarà un'altra .
Dispiace polemizzare inutilmente con la Redazione, io lo ribadisco ogni volta : per me stare su Accordo è un piacere,quando posso passarci qualche minuto .
Il resto sono chiacchiere, però teniamo tutti i toni più civili,mi riferisco agli utenti nostri compagni di navigazione . Sono sicuro che,con le buone maniere,riusciamo a dialogare più efficacemente tra noi e divertirci di più .
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 16/02/2017 ore 12:57:29
Guarda neppure a me piace quel pedale (almeno da quello che si evince dal video) e sulla seconda parte delle tua risposta sono daccordo.
Rispondi
di screamyoudaddy [user #37308] - commento del 16/02/2017 ore 10:37:51
La Legacy non si addice al suono che prediligo, ovvero un suono molto improntato sulle medio alte e poco compresso, e penso che sia la differenza che contraddistingue gli amanti del rock, come me, da quelli del metal.
In realtà andrebbe fatta una distinzione tra overdrive e distorsore. Un OD tende ad avere molte armoniche, un suono nasale e brillante, appunto molto improntato sulle medio-alte, e poca compressione, per mantenere le dinamiche intatte il più possibile e aumentare la sensibilità al tocco, visto che non deve raggiungere esasperati livelli di saturazione.
Un DS invece raggiunge alti picchi di saturazione e quindi si tende a dotarlo di un taglio delle alte per eliminare appunto frequenze troppo stridenti e fastidiose.
Sempre un DS tende ad avere molta compressione, in modo che il suono resti sotto una certa soglia di clipping anche ai massimi livelli di saturazione, oltre che a permetterne un maggior controllo (se no farebbe feedback ad ogni nota).
Amando il rock vado poche volte in territori metal, ma se mi gira di suonare un pó di Pantera o Slipknot, tanti per fare due nomi che mi piacciono, allora ho bisogno di un DS e quindi di compressione, taglio alte (le medie le lascio sempre da rockettaro convinto xD) e molto Gain, in pratica il canale distorto del mio ampli, un Rivera M100. Se leggiamo il manuale (rimediato anni dopo visto che l'ampli lo presi usato), dà un'esatta descrizione di cosa sia un suono compresso e non, di come la compressione serva nel canale distorto anziché nel pulito, e di tante pure troppe nozioni che ancora oggi fatico a capire. Per l'EQ invece sono meno transigente. Questa deve essere precisa, flat se ho tutto ad ore 12:00, o in alcuni casi 0, ma non mi piace che pur con il controllo a palla non escano certe frequenze.
Sempre il mio M100 ha due push-pull bassi e alti canale ds, ma se lì attivo satura in modo esagerato ma perdo il controllo totale sull'eq, e non mi piace.
Comunque ad ognuno i suoi gusti e le sue opinioni ;)

Rispondi
di alberto [user #3] - commento del 16/02/2017 ore 12:17:43
I complottismi sono **sempre** fuori luogo su ACCORDO, #sapevatelo.

1 - Chiunque può cancellare i propri commenti per un certo lasso di tempo, la redazione non può e non vuole impedire ai lettori di ripensarci.
2 - Quando un utente cancella un commento, la cancellazione porta con sé tutti i commenti "figli" relativi a quel commento.

PS i complottismi manifesti sono anche violazioni del codice che ogni lettore si è impegnato a rispettare iscrivendosi, quindi la società esterna specializzata che segue i thread per monitorare spam e turpiloqui a regola dovrebbe cassarli senza pietà.
E' stata la redazione a istruire la società di andare con i piedi di piombo, proprio per evitare ulteriori accuse complottiste. Ma è una notevole scocciatura, anche perché insudiciare i thread con queste sciocchezze è un vero peccato.
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 16/02/2017 ore 12:45:26
Ciao Alberto,
grazie della precisazione : non conosco l'architettura del sistema informatico della piattaforma di Accordo, perciò non potevo sapere che il mio commento in risposta ad un utente viene cancellato qualora l'autore del commento "padre" ritorna sui suoi passi e decide di eliminarlo . Resta il dubbio sul perchè Quaini abbia cancellato un suo giudizio che poi ha trovato altri Accordiani allineati . A me del gombloddo sinceramente ne cale poco, però come diceva Andreotti pensare male si fa peccato ma ci si azzecca sempre .
Comunque #vivaAccordo sempre e comunque !
Rispondi
di alberto [user #3] - commento del 16/02/2017 ore 13:47:53
Hai ragione, salvo una cosa: per pensare male ci vuole un movente. Se l'azienda fosse nostra inserzionista uno potrebbe ipotizzare che vogliamo compiacere qualcuno (non lo facciamo per principio, ma è legittimo che lo si pensi, visto il mondo markettaro in cui viviamo).
Però, mannaggia, qui c'è un prodotto non ancora disponibile in Italia, distribuito da un'azienda con cui non abbiamo rapporti. Ci vuole molta fantasia per trovare una ragione per pensare male, non credi? :-)
PS #vivaAccordo sempre e comunque
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 16/02/2017 ore 13:02:52
Grazie per la precisazione,io non so di quali "complottismi" si tratta,avevo solo notato che c'erano un sacco di commenti e 5 minuti dopo erano spariti tutto qui,adesso è più chiaro.
Rispondi
di Michele Quaini [user #14336] - commento del 16/02/2017 ore 14:21:43
Ragazzi, ho cancellato il commento perche' forse era un po' indelicato... L avevo scritto con affetto perche' tutti sanno quanto ho amato Steve Vai da ragazzo. Tutto qui... visto l anda dei commenti non desideravo scatenare un'initule zuffa su un pedale non ancora uscito e peraltro suonato anche da un ragazzo un po' indeciso ed inesperto. 😁😁😁 Lode al grande Steve. Sono anni che lo ascolto davvero poco perche' invecchiando son finito altrove, ma ogni volta che riascolto i suoi brani mi ricordo quanto siano tutti dei bambini al suo cospetto.
Rispondi
di tormaks [user #26740] - commento del 17/02/2017 ore 08:44:39
e comunque .....nessuno ci indica se il buon Stefano sta entrando in un altro Legacy o in diretta con simulatore di cabinet o cosa....
Credo che entrare nell'input di un ampli con un fregno del genere vai (.....) già a saturare il tutto (è pure valvolare: pensate quanto "spigne"), al massimo entri nel snd /rtn dello stesso se lo vuoi sentire puro.
Suona male certamente ed il motivo mi sembra di percepirlo esattamente come scrivo sopra.
E come sempre volendo poi riprodurre il suo suono, (come tutti coloro che pretendono il suono di qualcun'altro), manca sempre....er manico!
Non mi pare una cosa da aggiungere alla propria pedaliera, mi pare più oggetto da appoggiare su un ampli in send/return appunto per avere una seconda testata.....da dare al muro perché non si è in grado di suonare come lui avendo pure speso 600 dollars!
Saluti a tutti!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
La Boutique di Osvaldo: una nuova webserie da Accordo
La Duelsonic è un nuovo concetto di chitarra stereo
Suhr stravolge un classico californiano con Andy Wood
Perché il fuzz genera un'ottava superiore?
Zorglonde tra sinusoidi e onde quadre per un vintage versatile
I più commentati
La Boutique di Osvaldo: una nuova webserie da Accordo
La Duelsonic è un nuovo concetto di chitarra stereo
I migliori assolo di Corrado Rustici con Zucchero
Perché il fuzz genera un'ottava superiore?
St. Vincent in edizione speciale per Masseduction
I vostri articoli
Quattro suoni che non possono mancare nella tua pedaliera
di aleZ
Fender Mustang GT 100: prova su strada
Il silenzio in pedaliera
Se tutti suonassero l'ukulele...
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964