CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Ci fregano i soldi

di [user #34391] - pubblicato il
Mi scuso per lo sfogo ma...
- inizio la ricerca di un fuzz face, vanno dai 100€ in su...qualcuno sostiene che si fa point to point con 30€...ma nessun marchio low cost fa una copia e la vende a meno (e ormai copiano tutto)
- per curiosità cerco un rangemaster (treble booster) usato da Clapton, Hendrix ecc… è ricercatissimo ma anche le copie costano tanto, eppure il circuito dicono sia semplice...i booster low cost in commercio sono diversi da quello originale
- pedale volume (che devo prendere per un amico) e anche lì prezzi elevati, tutti sostengono che il circuito è praticamente solo un potenziometro…mah
- dunlop cry baby, il modello base viene circa 80€ ma per il modello truebypass ne servono quasi il doppio, e ha poche componenti diverse (oltre al nome classic)
Gli esempi potrebbero essere molti, io di schemi non capisco granché, sul fuzz una ricerca mi fa confermare. Capisco le spese per progettare, pagare dipendenti, pubblicità, tasse, distribuzione ecc....ma credo che le aziende lucrino fin troppo su progetti obsoleti, e con pochi componenti...sono stato volutamente polemico, non prendetevela
Dello stesso autore
I segreti degli antichi Maestri Liutai
Alimentazione EHX... Salve a tutti, dopo aver ordi...
Stoner rock:i segreti della strumentazione. Segnal...
Salve accordiani sono in procinto di comprare il p...
Hotone nano legacy, qualcuno lo ha provato?pareri?...
61 volte Angus
valutazione corretta
Power switch marshall 8080
Loggati per commentare

di _marco_ [user #16324]
commento del 17/02/2017 ore 21:10:50
Hai guardato bene tra le "cinesate"?
Ammetto di non conoscere il pedale in questione ma hanno un clone di tutto..
Riguardo alle copie,o presunte tali,made in usa (o europee)non mi esprimo perché vedo delle cifre che non saprei giustificare in alcun modo.
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 17/02/2017 ore 21:16:37
Ho guardato ed esistono pedali fuzz, booster e volume ma soprattutto per i fuzz non si capisce di cosa siano cloni (nel 90% dei casi)
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 17/02/2017 ore 22:00:37
Ci sono in effetti pedali che hanno prezzi inspiegabili, ad esempio capisco il fuzz artigianale tarato al millesimo e con i transistor fatti nel 1960 all'Area 51, ma non un Fuzz Face fatto in serie con quattro componenti comunissimi.
Il pedale volume potrebbe giustificare il prezzo con la meccanica solida, ma di solito è comunque un pressofuso fatto in Cina.
Rispondi
di mi_diverto utente non più registrato
commento del 17/02/2017 ore 22:56:23
i mooer partono da 40/50 euro, non ho mai provato il loro fuzz, ma la qualità del marchio è solitamente buona...
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 09:03:35
Il blue faze al silicio 50€, il triangle buff 60€ e il grey faze 80€...se si rompe lo butti e con 10€ in più prendi Little big muff e fuzz face mini, più rivendibili e aggiustabili
Rispondi
di JFP73 utente non più registrato
commento del 17/02/2017 ore 23:47:50
È cla passione che ci frega, la voglia di "quel" suono lì ... peccato che quel suono sia la combinazione di tante variabili che non sono tutte infilabili in una sola scatoletta
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 08:53:2
Alla fine siamo noi che reggiamo il mercato...se vendono a quei prezzi c'è chi compra
Rispondi
di Capra_Poliuretanica [user #30609]
commento del 18/02/2017 ore 15:34:37
Infatti.
Ho scritto parecchie volte che un produttore vende al massimo prezzo al quale la gente compra il suo prodotto.
Come è realizzato incide solo sul prezzo sotto al quale non può scendere... ma non è il caso dei produttori seriali di cui si sta discutendo.
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 16:06:54
La pensiamo allo stesso modo
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 18/02/2017 ore 07:00:34
GOMBLOTTOOO!!!!!1!!!1!!!!!
Rispondi
di kelino [user #5]
commento del 18/02/2017 ore 07:04:07
Scherzi a parte, con un centinaio di euro puoi comprare una line 6 m5, al cui interno ha una serie di emulazioni si pedalini famosi. Tra cui un bel po' di fuzz, compreso quello che cerchi.
È anche true bypass, se non sbaglio....
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 08:50:28
Grazie per il consiglio ma sono più interessato a pedali singoli...comunque sto diventando complottista tra poco mi appassiono alle scie chimiche ecc. :)
Rispondi
di Oblio [user #43248]
commento del 18/02/2017 ore 08:24:55
Oppure se vuoi fartene uno al tegamino e magari gli cambi l'unico ac 125 con un oc 44( transistor al germanio, se trovi un Mullard sei al top)) ti sei fatto il Dallas rangemaster . Io ce l'ho ,devo fare ancora la sostituzione perche' cosi' mi spacca veramente i bicchieri di casa !! vai al link
Rispondi
di chikensteven utente non più registrato
commento del 18/02/2017 ore 09:05:10
devo dire che questa è una patologia seria... l'INPS dovrebbe riconoscerla come malattia professionale e aggiungerla all'elenco e nominarla come PEDALITE SEVERA ATOPICA con atrofia degenerativa alla pianta del piede!;)
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 09:11:31
Una pensioncina con qualche migliaio di euro la curerebbe bene :)
Rispondi
di Oblio [user #43248]
commento del 18/02/2017 ore 09:26:11
Quantomeno se uno cerca un rangemaster ,solitamente non e' disposto a diventare un tastierista podalico...quindi diciamo che qualche punto d'invalidita' da gas puo 'bastare !:D
Rispondi
di fabrimix1 [user #43172]
commento del 18/02/2017 ore 09:27:53
Spezzo una lancia a favore di chi costruisce:
Proprio in questo periodo con un amico stiamo facendo i primi esperimenti per mettere su una linea di pedali tutta nostra. Noi non facciamo cloni, ma ipotizzando di voler realizzare un clone di un fuzz con 3 controlli, vi faccio un piccolo resoconto dei costi prendendo roba non esattamente di qualità e facendola realizzare a qualcuno che paghi le tasse:
- case: 8-10€
- pots: 3€
- knobs: 3€
- prese jack: 3€
- jack DC: 1€
- materiale PCB: 2€
- componenti elettronici: 2€
- 3pdt: 2€
- serigrafia/stampe/grafica: 5€
(ma può essere molto di più o molto di meno, a seconda del numero di pezzi prodotti)
- tempo di realizzazione del pedale
(a mano): circa 4 ore - 60€ (se calcoliamo le tasse, sono una miseria)
Totale: circa 90€

Ecco perchè un clone costa a volte più dell'originale. Purtroppo non è chi clona che ruba, ma i grandi costruttori! Loro hanno la possibilità di produrre ad un prezzo altamente minore ma non lo fanno per questioni di marketing!
Intendiamoci, con questo non giustifico chi clona: per me è un sistema come un altro per fare i soldi senza avere nessuna idea originale, ma i costi ci sono!
Diverso è però il discorso quando si tratta di realizzare qualcosa di originale: è ovvio che un pedale originale, handmade e magari personalizzato abbia un costo più alto di un comune pedale da produzione in serie! Ma lì entrano in gioco fattori come la progettazione e il tempo (taaanto) per fare test e prototipi su breadboard ecc....e per chi produce, per rimanere su prezzi "umani" c'è da fare i salti mortali! Pagare un handmade 120€ significa pagarlo piuttosto pochino. Poi anche lì c'è chi se ne approfitta e spara 300€...
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 09:50:38
Infatti si parla di grandi produttori che clonano prodotti famosi...un fuzz a 180€ per quanto identico all'originale è caro...sul fatto che piccoli produttori che imitano o realizzano nuovi prodotti debbano chiedere di più lo trovo corretto
Rispondi
di simonec78 [user #13803]
commento del 18/02/2017 ore 10:11:35
Il concetto di point-to-point in un marchio industriale è assurdo. Uno strumento tecnologico funziona in quel modo lì ed ha bisogno di quel determinato schema e di quei determinati contatti. L'artigianalità la possiamo apprezzare nel progetto, nei dettagli, nei materiali, ma non sul fatto che ci si è messi 20 volte più tempo per fare le saldature. Una volta si faceva così perchè non c'erano alternative.
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 10:31:04
Non sono uno che sostiene che Point to Point sia meglio...il mio discorso era più legato ai prezzi :)
Rispondi
di simonec78 [user #13803]
commento del 19/02/2017 ore 02:10:47
Ma infatti. Se a qualcuno piace l'idea che un operaio asiatico sottopagato perda la vista a far saldature buon per lui, ma non pretendano di spacciarcelo come un pedale "migliore" e quindi farselo pagare 5 volte di più. Va detto d'altronde che nessuno è obbligato, con pochi euro chiunque può farsi un parco effetti di marchi di serie B che sono sicuro ingannerebbero molti di noi in un blind-test.
Rispondi
di TV_Eye [user #8844]
commento del 18/02/2017 ore 11:51:01
D'altra parte però di tanto in tanto saltano fuori prodotti ben fatti a prezzi super accessibili...
Tempo fa ho preso, così, a caso, un fuzz marchiato Giannini, provenienza Brasile: un prodotto di qualità più che valida, case in metallo tipo MXR, true bypass (parrebbe), costruzione non smd a 30 euro, mi pare.
(poi mi piace come suona, ma questo può essere anche soggettivo)
Anche Eko aveva lanciato una linea di pedali a prezzi modici ma usabili: ho un distorsore clone rat (EDT3, c'è anche la recensione qui su accordo) che ho scambiato per un DS1 (e, per me, suona tipo 10 volte meglio) e un flanger, molto "educato" ma usabilissimo...
Secondo me meglio approfittare dell'occasione di provare qualcosa anche "alla cieca" quando le finanze lo permettono, si possono trovare prodotti magari poco noti ma con ottimo rapporto q/p
Rispondi
di slash.bonny [user #34391]
commento del 18/02/2017 ore 16:08:01
Ho letto la recensione, non ho mai visto i pedali eko, mi informerò
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 24/02/2017 ore 10:31:21
vai al link
fra l'altro l'articolo e del buon mehari (accordiano e artigiano) potresti chiedere direttamente a lui...
Rispondi
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
L’OCD torna alle origini in serie limitata
Bose al Mi Ami Festival
Boss WL-60: wireless multicanale in formato stompbox
Suonare la chitarra in terrazza
Sezioni intermedie e accordature drop da Ernie Ball
Digitali Boss nel piccolo formato: arriva la serie 200
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 2
Gov't Mule annuciano l'uscita di "Bring On The Music- Live at The Capi...
Torna la rara Supro Tri Tone
Matt Bellamy acquisisce Manson Guitar Works
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 1
WG5: Carvin in versione wireless
Migliora i tuoi accompagnamenti: Rocketman Elton John
Marco Rissa, la sei corde dei Thegiornalisti
Da ESP LTD una sgargiante serie 400 per il 2019

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964