HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Rubberneck: tap tempo analogico e pitch folli da DOD
Rubberneck: tap tempo analogico e pitch folli da DOD
di [user #116] - pubblicato il

DOD inaugura il 2017 con un delay tutto analogico basato su ben quattro chip bucket brigade con cui dare vita a ritardi fino a un massimo di 1500ms grazie al tap tempo integrato. Una modulazione inclusa genera escursioni profonde nel tono al comando di due switch multi-funzione.
Il Rubberneck non è l'ennesimo delay analogico. Basato su quattro chip bucket brigade sommati per ottenere un ritardo massimo che supera il secondo, l'ultimo arrivato nella divisione DOD del catalogo DigiTech mette insieme un Tap Tempo, due switch multi-funzione per effetti basati sul pitch e sul feedback, una modulazione regolabile e la possibilità di aggiungere tutti gli effetti che si desidera tra send e return.

Presentato in anteprima durante l'ultimo Namm Show e pronto per arrivare nei negozi a breve, il DOD Rubberneck promette le sonorità classiche delle linee di ritardo analogiche in un contenitore compatto a due pulsanti e mette sul piatto un pieno controllo sulle code e sulla pasta sonora anche in modi inaspettati.

Rubberneck: tap tempo analogico e pitch folli da DOD

L'interfaccia, approfondita ma comunque immediata, parte da quella tradizionale che si può trovare in qualunque delay. La manopola Time gestisce la durata dei ritardi da un minimo di 30ms a un massimo di 1000ms, che possono arrivare fino a 1500ms usando il Tap Tempo in basso a destra. Un piccolo selettore indicato con Tap Ratio consente di scegliere la suddivisione ritmica tra semiminime (1/4), crome (1/8) e crome puntate. Repeats regola la durata delle code e Level ne decide l'equilibrio col segnale pulito.
Un secondo selettore sulla destra permette di lasciare che le code si esauriscano in maniera naturale alla disattivazione dell'effetto, fare in modo che vengano interrotte bruscamente quando questo viene spento o anche che siano le sole a uscire dall'amplificatore, zittendo del tutto il segnale in ingresso quando il delay è acceso.

Al centro siedono due manopole stacked, rispettivamente per Gain e Tone del delay e per Rate e Depth della modulazione con cui arricchire la timbrica per imitare un echo vintage o per risultati più estremi, che raggiungono livelli altissimi quando si agisce sulle due piccole manopole accanto agli switch a pedale che fungono anche da LED di stato multicolore.
Con una combinazione di settaggi più spinti e con le funzioni speciali offerte dai pulsanti per attivare l'effetto e quello per il tap tempo, si può mandare in oscillazione il delay con un semplice tocco e solo per il tempo necessario, o far impazzire il pitch delle note fino a imitare dei dive bomb elettronici in piena regola.

Rubberneck: tap tempo analogico e pitch folli da DOD

Ancora maggior praticità nel controllo può essere raggiunta collegando uno switch esterno DigiTech FS3X a tre pulsanti mediante l'apposito jack sul dorso del pedale, dove trovano posto anche le prese d'ingresso e uscita più il jack singolo per il loop effetti (con un contatto a fare da Send e l'altro a fare da Return) col quale sommare effetti esterni alle code.

In Italia, i pedali DigiTech sono distribuiti da Casale Bauer e, nell'attesa di vedere anche il Rubberneck nelle vetrine italiane, vi consigliamo un giro sul sito ufficiale a questo link per la scheda tecnica completa.
digitech dod effetti e processori rubberneck
Link utili
DOD Rubberneck sul sito DigiTech
Sito del distributore Casale Bauer
Altro da leggere
Pubblicità
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono...
XTOMP diventa Mini: prezzo ridotto e più...
El Capistan: il tape delay definitivo?...
La famiglia BIAS si rimpicciolisce con 2...
Pubblicità
Commenti
di simonec78 [user #13803] - commento del 16/03/2017 ore 20:14:26
E' bellissimo *_*
Chissà se è anche bravo.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Da Epiphone la Les Paul a due pickup meno costosa di sempre
Stratocaster signature da Hendrix ai Radiohead per il 2017
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono trasparente
Tornano i 5-watt ultracompatti Supro
ToneWoodAmp, l’amplificatore senza cono
I più commentati
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
Da Epiphone la Les Paul a due pickup meno costosa di sempre
Un video Wampler sbugiarda il mito del suono trasparente
ToneWoodAmp, l’amplificatore senza cono
McCarty in edizione limitata per l'asse PRS Seymour Duncan
I vostri articoli
Trasformare la chitarra in una lap steel
Suhr Badger 35
di aleZ
Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato
Koch Amps 63'OD Preamp
di elle
Cinque miti sulle Fender vintage sbugiardati
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964