HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
E' arrivata l'Helix LT
di [user #44778] - pubblicato il (Modificato) 

Come da titolo,versione LiTe della sorella maggiore,ma mica tanto!
In pratica stesso motore e compatibilità totale,alcuni I/O in meno,le striscette con testo sotto gli switch non ci sono ma vengono visualizzate nel display etc.. etc.. queste le differenze (sotto),e prezzo 999 € è già disponibile.Il Software Editor funziona con entrambe,così come i presets sono completamente compatibili.

Helix LT is Helix’s very real, more affordable little brother. Helix, Helix Rack/Control, and Helix LT all have the same DSPs (2x 450MHz ADSP-21469 SHARCS), modeling engines, models, A/D/A converters, op amps, and patented Guitar In with 123dB of dynamic range. They are sonically identical.
Compared to Helix, the differences with Helix LT are:
  • No scribble strip LCDs (middle eight footswitch assignments appear on Helix LT’s new colorful Performance view)
  • Fewer Ins and Outs:
    • 2 Sends/Returns as opposed to 4 (can be stereo linked)
    • No mic preamp
    • No Aux In
    • No S/PDIF In/Out
    • Exp 2 In and dual Ext Amp Out share a single jack (function is globally selectable)
    • No Exp 3 jack
    • No CV Out jack
  • Less expensive chassis:
    • Folded steel top chassis as opposed to extruded aluminum
    • Folded steel expression pedal as opposed to cast aluminum
    • Impact-resistant ABS side panels with rubber overmolding (like those on Helix Control) as opposed to cast aluminum side panels
  • No separate Phones knob (headphone volume is controlled by main Volume knob)
  • No 10 Stomp footswitch mode; Stomp mode is limited to 8 switches
  • Pedal Edit select view displays 8 blocks at a time instead of 10
  • Registered Helix LT owners can purchase the Helix Native plug-in for $299 (normally $399; registered Helix and Helix Rack owners get it for $99)
Dello stesso autore
Iniziamo ben la settimana.......
Help ASSOLUTO pedali!!!!!...
New girl in town...
Pellegrinaggio da Tomassone...
RIP John Wetton...
R.I.P. Butch!...
Commenti
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 04:00:01
line 6 si sta ridimensionando
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 09:25:55
Tu ne capisci di mercato eehhh? In quella fascia di prezzo ci sono Atomic Amplifire 12 e arriverà Headrush tra poco,questi in pratica ti offrono un Helix in tutto e per tutto allo stesso prezzo,cioè appena sotto i 1000€...si chiama "coprire tutte le basi".
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 09:53:06
si tra 6 mesi toglieranno le cornici e lo venderanno a 400 euro come un pod normale che a giudicare da cio che sento in giro è quello che è
Prova prima un axe ma non ti fermare ai preset che fanno pietà, provalo per un settimana a farti i suoni come vuoi tu e ti accorgi cosa vuol dire una macchina che risponde bene a qualsiasi tipo di regolazione, l'helix mi sa di macchina che oltre ad offrire 3 parametri messi in croce ti dice "questo è il mio suono o ti piace o te lo fai piacere" quindi un pod
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:04:25
Guarda che non stiamo facendo un test sulla miglior macchina digitale del momento,io l'Axe l'ho provato probabilmente quando tu ancora portavi i calzoni corti,l'Axe costa 2800€,la sua pedaliera (perchè te ne serve una) costa 800€ per un totale di 3600€...qui stiamo parlando di una fascia di mercato entro i 1000€,è aritmetica semplice! Poi visto che ci siamo,dato che hai postato alcune cose fatte con l'AXE ti dico in tutta onestà che per quelle marmellate sonore potevi tranquillamente usare un Harleìy Benton da 100€,se quello è il risultato.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 10:08:53
hahaha tu si che ne capisci, sarai il solito vecchietto tutto vintage e suoni con le artrosi, sveglia il mondo va avanti e morta al generazione di vecchietti che tengono in vita il vintage la chitarra partirà in quarta verso la mia direzione
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:22:47
Te l'ho gia detto una volta,tu hai seri disturbi mentali e traspare ogni volta che scrivi qualcosa,se vuoi ti faccio visitare da uno bravo ;-) Poi già che ci siamo ti volevo chiedere...ma quel post demenziale che hai fatto sul pezzo postato da Pearly Gates,l'hai cancellato da solo o te l'ha cancellato la Redazione? Nel primo caso sarebbero segni di rinsavimento,nel secondo sarebbe segno che almeno qualcuno lassù ha sale in zucca.
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 10:25:34
ti ho dato una possibilità di confrontarti civilmente, sei il solito malavitoso che bazzica qui dentro e che non merita considerazione
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:28:39
Bravo stai alla larga che siamo tutti più contenti ;-)
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 04/04/2017 ore 12:11:01
Ah! Mi era arrivata la segnalazione di un commento suo che poi non ho trovato...
Immagino avrà scritto peste e corna ahahahahah
La differenza è che il mio è il divertimento della domenica, mica penso di fare i dischi.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:15:11
Tranquillo Pearly,se non l'hai letto è meglio credimi,volevo rispondere ma mi sono astenuto,questo qui è da ricovero,punto. ;-)
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 13:19:51
certo che se l'andazzo su accordo è di prendere i diamanti spacciarli per merda secca per poter offrire la loro merda umida e quindi piu gustosa siamo apposto :)
calunnie calunnie, dimenticanze col fine di far credere ecc ecc solo questo sapete fare qui dentro poi non avete manco il coraggio di farvi sentire salvo essere incoscienti

Niente io all'unico tizio che posta sistematicamente qui su accordo ho fatto solo i miei complimenti per la passione e la costanza e poi ho dato solo qualche piccolo consiglio per migliorare payng e qualità audio, niente offese bestemmie e cose orrende come voleva lasciare intendere il nostro amico, poi mi son ricordato che razza di posto è accordo e che quelli che sono qui son tutto fuor che gente normale
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 14:09:08
Ahahahah avevi una carriera splendente come comico...peccato ;-)
Rispondi
di Iconoclast76 [user #43596] - commento del 04/04/2017 ore 10:18:20
poi la fractal fa anche l'ax8 che è una pedaliera che ha al suo interno un axefx al prezzo di una helix pero non ha le lucine colorate
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:23:54
Allora proprio non ce la fai a capire,la AX8 costa 1600 quanto la Helix,qui stiamo parlando della fascia sotto i 1000€...sei de coccio eh?
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 04/04/2017 ore 08:04:36
Interessante. Ha detto lei l'operazione che stava cominciando a prendere piede in altri brand.
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 04/04/2017 ore 11:26:3
*fatto lei, non detto lei. Vabbè
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 08:58:58
"ridimensionando"? Secondo me si sta espandendo: va a coprire praticamente tutti i settori di mercato. Con questa mossa si offre un prodotto di altissima qualità a prezzi più accessibili. Poi, i gusti son gusti, ognuno può apprezzare o meno qualsiasi prodotto.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 09:23:36
E' inutile cercare di spiegare le cose ad uno così,è una causa persa :-) L'unica cosa è che potevano magari stare un centone o due sotto con il prezzo,ne avrebbero venduti a valanghe,
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 04/04/2017 ore 11:29:13
Il primo esemplare sarebbe stato mio.
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501] - commento del 04/04/2017 ore 09:56:2
stanno facendo cose pazzesche, sono la apple della strumentazione musicale, ormai in situazioni live è il top, se non sei un professionista il livello di qualità che raggiungi con questi strumenti è più alto che con un valvolare microfonato
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:05:18
Credo che l'acquisizione di Line 6 da parte della Yamaha abbia i suoi effetti,ed in futuro magari anche di più.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 10:05:25
Io sto valutando l'acquisto in questi giorni. Sinceramente preferisco ancora la versione "full".
Comprerei questa se il prezzo fosse 200/250 euro più basso (diciamo sulle 750/800).
Unica pecca di questo modello, secondo me, è l'assenza dell'aux in. Perfino la mia vecchia Korg ax3000g ce l'ha :D
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:11:36
Come ho detto sopra ad Aquarius,anch'io l'avrei posizionata sugli 800€,c'è da dire però che ha tutte le funzionalità della sorella maggiore e costa 500€ meno,mica spiccioli,l'Aux in a me non serve proprio,ma ognuno ha esigenze diverse.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 10:22:08
Io lo userei, ma non è una caratteristica indispensabile. Una delle cose che a me piace sono i display sui singoli switch, non presenti in questa versione.
Se ho capito bene nella versione LT devi ricordare cosa hai assegnato agli switch oppure attivare la schermata riepilogativa da dover guardare durante l'esibizione.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 10:25:11
Da quello che ho capito il display della LT ha qualche funzione in più rispetto a quello della Helix,proprio per sopperire alla mancanza dei labels sulla pedalboard.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 10:53:28
Ecco non lo sapevo, grazie. Boh a questo punto mi riesce difficile capire cosa sarebbe più giusto acquistare. Nutro dei dubbi anche sulla bontà della scelta commerciale fatta da line6. Se fino a ieri mi sembrava azzeccata per coprire segmenti inferiori di mercato (magari chi possiede pod e firehawk potrebbe fare l'upgrade), oggi mi pare che ci sia il rischio concreto che la LT vada a cannibalizzare il rack e la floor originale. Le cose che ha in meno la LT non mi sembrano indispensabili per il chitarrista/bassista medio. Personalmente avrei messo qualcosa in meno rispetto alle unità più costose e abbassato il prezzo, in questo modo la value proposition sarebbe stata più chiara per tutti i segmenti. Io però non sono un manager line 6 :D
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 11:43:44
Io credo che la ragione siano questo vai al link
e questo che deve uscire a breve vai al link (sono quelli dell' Eleven Rack)
e sono entrambi posizionati nella fascia dei 1000€ (l'Atomic un pò meno)
Firehawk e similari sono ben al di sotto come funzionalità e suoni/prestazioni direi.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 11:57:1
Ma infatti la mia considerazione era intesa in questo senso: possiedo pod o firehawk, mi piace questo tipo di strumentazione ma non posso/voglio permettermi Helix, faccio l'upgrade a Helix LT. Non volevo assolutamente dire che hanno prestazioni comparabili. Probabile che abbiano realizzato questo modello per anticipare/rispondere a quelli che hai segnalato.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:02:44
Esatto,io almeno la vedo così si devono posizionare su tutte le fasce di prezzo, Line 6 ora è Yamaha,quindi non mancano certo le possibilità! E passare da Firehawk o Pod, a Helix LT è un bel salto in avanti direi.
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 11:05:48
Concordo riguardo il posizionamento sugli 800 euro o poco più, sarebbe stato un bel colpaccio! Probabilmente c'è molta richiesta, ormai, verso questa tipologia di prodotti e ne venderanno uno sfracello comunque. Quello che mi preme ricordare a possibili acquirenti: attenzione, prodotti digitali di questa qualità, necessitano di un sistema di diffusione adeguato (PA, cassa FRFR ecc. ecc.). Non partire con l'idea che la Helix, Fractal, Kemper e compagnia bella, siano la panacea di tutti i mali. Come un buon amplificatore tradizionale, necessitano di un sistema di diffusione adeguato. I suoni fatti in cameretta a 0,007 Watt con le casse dei PC , secondo me, non hanno molto valore: a quei volumi suona (e si registra), bene anche un Microcube Roland, per estremizzare. Con volumi adeguati ad un basso ed una batteria, è tutta un'altra cosa ed allora si che si percepiscono i pregi (ed i limiti), di una macchina.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 11:33:00
Si lo so bene,ormai le ho provate quasi tutte queste macchine,sia con cabinets FRFR che con l'Atomic e la Red Sound.
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 10:56:04
Bah, io rimango diffidente ... un paio di settimane fa ho provato da un amico il Kemper ( 2000 e spingi euro santo cielo!) e le delusione è stata davvero davvero grande, figuriamoci l'Helix Lite!
Per carità capisco il fattore versatilità, la comodità e tutto quello che vi pare ma queste macchine se non vengono utilizzate su impianti più che professionali in studi di registrazione seri o su palchi importanti non valgono la pena di essere acquistati secondo me .... opinione strettamente personale eh, non voglio assolutamente criticare chi acquista questi prodotti, sia chiaro ;)
Rispondi
di blues65 [user #25832] - commento del 04/04/2017 ore 11:07:2
Occhio che qui ti stritolano le palle se parli male dei post loro... :)
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 11:28:58
ahahah ma io non ne parlo male, infatti ho astutamente scritto che " ha deluso il sottoscritto", non che fa cacare ;D ...finezze caro mio, finezze hahaha
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 11:38:37
Sr ti riferisci a me,sbagli di grosso dato che io non uso queste robe,ho smesso e mi sono disintossicato :-)
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 11:20:20
Beh, diciamo che non necessitano del set che usa Vasco nei live :)))) però concordo con il tuo punto di vista; tenere presente di aggiungere una cifra vicino ai 1.000 euro per una cassa adeguata secondo me è doveroso, altrimenti la delusione potrebbe essere dietro l'angolo. Sarebbe bello che questo tipo di offerta verso costi più accessibili, non si limitasse solo ai modeller, ma venga estesa anche alle casse FRFR che al momento attuale costicchiano...
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 11:46:06
Va beh magari il set di Vasco no :D ... però hai colto in pieno il discorso quindi la domanda da porsi è: uno che vuole risparmiare con la versione lite di Helix secondo te, spenderà diciamo 900 € di cassa attiva e almeno 1300/1500 di chitarra per un totale di 3.000 e spingi euro?
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 11:57:24
E' una bella domanda... Infatti, penso che la tendenza tra le case produttrici concorrenti sarà quella di offrire prodotti performanti a costi più accessibili. Ciò non sta accadendo sul versante delle casse (FRFR), adatte a questa tipologia di macchine. Sono convinto che sia una questione di tempo, poi fiutato l'affare dato dal crescente mercato del digitale, probabilmente spunteranno produzioni, magari orientali, a prezzi contenuti.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 11:37:44
Carissimo lo sai bene che anch'io la penso "quasi" come te! :-) Ho solo messo a conoscenza del fatto che è uscita perchè ieri la Line6 mi ha mandato la mail con la presentazione dell'oggetto.Ho provato Helix Fractal FXII e AX8,e pure il Kemper,poi ho avuto per due anni un Multiamp quindi direi che mi sono fatto un'idea abbastanza chiara.Se devo essere sincero sia con il Multiamp che con il Kemper ho avuto ottime sensazioni,però odio spippolare nei menus (alla fine passi più tempo lì che a suonare date le inifnite possibilità) e quindi sono tornato ad ampli e (pochi,quelli che servono a me) pedali.
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 11:46:08
Si certo, le mie erano considerazioni a carattere generale; penso che, a grandi linee, chi si avvicina al mondo digitale, tenda a sottovalutare l'aspetto della riproduzione, fondamentale per queste macchine. A tal proposito, quali sono state le tue impressione riguardo il confronto tra Atomic CRL e Red Sound? Mi interessa...
PS. comunque ho "semplificato" anch'io :)))) Metodo quattro cavi, finale della testata e preamp Helix: un routing a me congeniale e flessibile, pressocchè unico e poi uso i vari preamp, od, effetti della Helix. Sono molto soddisfatto :)))
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 11:53:51
Ne abbiamo parlato anche poco tempo fa in un altro post se ti ricordi,a mio avviso ho trovato difficile percepire grosse differenze tra Red Sound e Atomic CLR se proprio vogliamo trovare il pelo nell'uovo direi che la Red Sound "sembra" più un cabinet da chitarra,forse un pelo di colore lo aggiunge ma siamo davvero nelle speculazioni filosofiche.(questo sempre secondo le mie sensazioni ovvio) Però quello che mi ha impressionato favorevolmente è stato l'ascolto del Kemper con le Yamaha DXR10 e le Alto TS210,entrambe coni da 10",ecco quindi che chi vuole spendere meno e si prende l'Helix LT o L'atomic 12 o la Headrush,con altri 400€ o poco più ha un set completo e performante,e molto più low cost.
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 12:00:45
Grazie... :)))
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:05:40
Di niente,però ricordati una cosa molto importante,eravamo in tre quando abbiamo fatto la prova,al piano superiore di uno Shoppone qua vicino,nella sala dove hanno tutti i PA ed i cabinets attivi e passivi,abbiamo portato il Kemper Head non amplificato sopra e alla fine non tutti avevamo le stesse opinioni,come succede sempre :-)
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 12:14:43
D'accordo, questo scambio di informazioni sono sempre a carattere generale. Di fatto, mi confermi che le Red Sound se la giocano alla pari con le CLR, le Yamaha da 10 sono ottime... cioè al di là delle impressioni personali ed il fatto che gli strumenti vanno sempre provati di persona, la tua esperienza sul campo rafforza le mie convinzioni tra l'altro più che diffuse nel web.
Rispondi
di briant [user #9800] - commento del 04/04/2017 ore 17:12:52
Scusate, ma non si può mandare nel mixer direttamente in barba a red sound, atomic, yamaha ecc..?
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 17:17:00
Certo che si può,hai diverse alternative.
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 19:11:33
Certo che è possibile, ma siamo sempre lì... Ci vuole in ogni caso un impianto PA decente, ed un paio di DXR10, ad esempio, costano un migliaio di euro. Anche nel caso di adattarsi al PA del posto dove si suona, devi arrivare con i tuoi suoni pronti e per fare i suoni hai bisogno di una cassa il più lineare possibile, come riferimento, appunto tipo FRFR... Con un'impostazione del genere, il fonico dell'ipotetico service (o voi stessi se avete un PA vostro), correggerà equalizzando i tuoi suoni dal banco mixer come tradizionalmente avviene con una cassa microfonata... Ma se arrivi con i suoni preparati su una cassa di bassa qualità, per niente neutra, che magari va ad enfatizzare determinate frequenze, rischi, (è certo), di arrivare con dei suoni completamente sballati e potrebbe non essere semplice rimediare al volo una situazione del genere. In ogni caso ed in ogni situazione è d'obbligo prevedere un buon sistema di diffusione a seconda delle proprie esigenze. Come suggerito da Pietro le Alto TS210 potrebbero essere un buon compromesso ad un prezzo decisamente abbordabile, ma più sotto non scenderei considerando anche il fatto che più sono ciofeche le casse che usi, più devi smadonn... ehm, smanettare con controlli, tagli eq, IR e cc. ecc. e allora si che diventa una menata...
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 09:07:12
Posso chiederti con che modello di ampli usi il metodo 4 cavi? combo o testata e cassa/cassone?
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 05/04/2017 ore 09:17:44
Uso una testata soldano Decatone ed una cassa Mesa 1x12 con cono Electrovoice Black Shadow.
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 09:24:36
Grazie, ero solo curioso ;)
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 05/04/2017 ore 09:28:46
Prego, è un piacere scambiare informazioni :)))
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 12:13:03
Ma si certo, la mia non era assolutamente una critica a te o al tuo post e ci mancherebbe altro!
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:18:24
Lo so lo so non ti preoccupare,è solo che quando si parla di macchine digitali,arriva subito la tempesat e si scatena l'inferno,anche un post di segnalazione di un prodotto diventa la flame war del secolo :-) Esistono,saranno il futuro e quindi vanno accettate e capite,a mio avviso.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 12:08:06
Concordo sul fatto di dover utilizzare queste macchine su impianti professionali, o quantomeno decenti. Secondo il tuo ragionamento però, non andrebbero acquistati nemmeno pedali costosi o boutique, tanto nei locali hanno un transistor dei primi anni 90 a cui attaccarti che la pedaliera da 2.000 euro te la dai in faccia :D
Io sinceramente non posso portarmi dietro il mio valvolare ogni volta, per ogni esibizione, per una questione di comodità e di trasporto. E soprattutto non mi va giù di doverlo tenere a 0,5 di volume tanto è tutto microfonato. Parimenti non posso usarlo in casa per registrare altrimenti i vicini mi cacciano.
E ti parla uno che non ha nulla di digitale, ma sta solo valutando l'acquisto. :)
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:28:42
Scusa ma mi sono arrivate millemila notifiche e non si capisce bene se hai risposto a me,nel caso chiarisco,io non uso più valvolari da un pezzo,ho un DV Mark Jazz 12"(solid state),peso zero (cono al Neodimio) e piattaforma clean perfetta per pedalame vario ( e ci suona bene anche un modeler credimi!) Riguardo i pedali,come ho scritto in un altro thread ieri l'altro,io preferisco "roba buona" magari spendo di più(o aspetto di avere il cash disponibile),che soluzioni di ripiego.Per quanto riguarda i locali purtroppo per me è finita l'epoca del suonare fuori,però l'altra sera ero a vedere un amico in Trio che fa Etno/Jazz,era una birreria molto molto piccola ,nel senso che fanno proprio la birra loro e nel localetto attiguo hanno la mescita e organizzano eventi musicali a go-go,e avevano un impiantino niente male.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 12:33:53
ahahahaha no non era indirizzata a te la risposta, era per il commento originale di xstrings :)
Figurati non ho nulla contro i transistor, ne esistono di qualità eccelsa, io parlo per esperienza personale (negli ultimi 6 mesi ho suonato una 15ina di volte in giro) e forse in 2/3 occasioni ho trovato qualcosa di decente a cui attaccarmi.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:39:43
ahahah caos totale,arrivano notifiche come confetti :-) Non si capisce più chi a ha scritto a chi...
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 12:31:53
Ma no, in realtà io capisco bene i motivi che spingono ad orientarsi su questi prodotti però la mia impressione e che ci sia ancora troppa confusione sul loro utilizzo più corretto e che comunque siano oggetti sopravvalutati.
Sul discorso dei pedali boutique, ti posso dire che dalle mie parti i locali non ti offrono neanche il transistor anni 90, o ti porti la tua roba o ti attacchi al tram e a quel punto avere un ampli valvolare che ti permetta di switchare il wattaggio può essere una comoda soluzione almeno per la questione suono.
Sul discorso comodità trasporto, home recording ecc ecc sono d'accordissimo con te, nulla è più adeguato del digitale ;)
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 04/04/2017 ore 12:42:38
Paradossalmente i locali che non hanno nulla sono anche meglio, ti "costringono" a portare le tue cose :)
Seriamente, ognuno ha le proprie esigenze, possibilità e idee.
Non concordo con te sul fatto che siano sopravvalutati, semmai sono poco sfruttati per il potenziale che offrono ma non pretendo di aver ragione, è la mia opinione e vale tanto quanto la tua ;)
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 04/04/2017 ore 16:07:53
Il mio "sopravvalutati" nasce da due mie personali esperienze; la prima è stata sentire Luca Colombo suonare live in una piazza dalle mie parti con il Kemper, il suono non era brutto ma si sentiva lontano un chilometro che mancava il calore delle valvole, la seconda è che mi è stata data la possibilità di provare questa strumentazione:

Kemper Head
Finale valvolare
Cassa attiva della FBT con un cono da 10
Schecter Sunset 2 e Les Paul R8.
Patch acquistate dal web.

Il risultato alle mie orecchie è stato un suono che mancava di presenza e dinamica, un po' ovattato; sotto le dita invece mi è sembrato di suonare con le vecchie pedaliere tipo Boss Gt6 e menate del genere.
Io dai sample nel web ho sentito cose molto valide quindi sono francamente un po' confuso sulla cosa, di certo la prova che ho fatto personalmente mi porterebbe a scartare qualunque macchina digitale il mercato mi proponga e la cosa mi dispiace perché piacerebbe anche a me poter usufruire della comodità e versatilità di un Helix ma non voglio scendere a compromessi con il suono, non sono disposto a farlo.

Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 12:43:26
Daccordissimo,molta gente li compra e pensa di essere operativo in 5 minuti e magari non ha idea che vanno "amplificati" in un certo mdo etc..etc...per poterli sfruttare come si deve ed usare al meglio vanno studiati per bene,e ci vuole tempo da dedicargli, e bisogna leggere il manuale!!! :-)
Rispondi
di satch76 [user #19713] - commento del 04/04/2017 ore 11:18:43
Maledetti, vogliono proprio farmi comperare l'Helix!! ^_^

Fractal, prendi esempio: perché non fate l'AX8 Lite? Eh? Eh? Eh?! :-D
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 04/04/2017 ore 16:59:34
L'AX8 è già la versione Lite dell AXE FX2.
Rispondi
di satch76 [user #19713] - commento del 04/04/2017 ore 17:03:24
Lo so, figurati, ma il prezzo rimane comunque non proprio light, li mortacci loro... ^_^'
Rispondi
di briant [user #9800] - commento del 04/04/2017 ore 18:52:28
Ragazzi, ma a che servono centinaia di simulazioni di ampli, effetti, cabinet ecc. Ci sono chitarristi mondiali che hanno fatto la storia ed hanno sempre suonato con un ampli a transistor con cono da 12 e chitarra ...e basta. Un solo suono e poesia musicale da vendere..meditate gente
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 19:35:17
Ma a che serve una biciletta in carbonio,cambio Shimano in Titanio e ottomila rapporti,mozzi in leghe esotiche,selle reggisella e freni a disco da millemila euro quando con una carroccio a rocchetto fisso e freni a bacchetta,magari arrugginito così è già "relic" di suo, puoi sempre e comunque pedalare da A a B? Meditate gente...meditate!
Rispondi
di briant [user #9800] - commento del 04/04/2017 ore 20:03:06
I chitarristi a cui mi riferisco non pedalano, arrivano primi ai "tour ciclistici mondiali" e potrebbero anche comprarsi la " bici al carbonio" ma non gli serve..arrivano primi comunque
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 04/04/2017 ore 21:36:08
L'importante è crederci ;-)
Rispondi
di Aquarius utente non più registrato - commento del 04/04/2017 ore 21:43:5
Dipende dall'approccio che hai... Per me la Helix è un baule pieno di effetti ed una stanza colma di amplificatori. Nel mio piccolo ho avuto realmente diversi ampli ed effetti, direi bella roba, alla fine suonavo sempre il mio set up preferito. Accade lo stesso con il digitale: mi godo il suono che mi sono costruito e mi tengo sempre la possibilità di cambiare, scegliere, assecondare i miei gusti, le mie esigenze e, perchè no, anche il semplice divertimento di variare e provare nuovi suoni.
Rispondi
di briant [user #9800] - commento del 04/04/2017 ore 23:03:27
Questo è una considerazione seria e giusta..nella vita ci vogliono anche gli sfizi
Rispondi
di tres_hombres [user #37968] - commento del 05/04/2017 ore 01:04:52
Ammetto che nell'ultimo periodo sono molto attratto da queste macchine, soprattutto per la grande versatilità che promettono e la comodità di "avere lo stesso suono in qualsiasi contesto" (pensate che sto provando a rispolverare un vecchio multieffetto economico che avrà più di 10 anni, e già questo non suona troppo male in cuffia). Resto comunque titubante: il digitale (nel quale io credo molto anche se non utilizzo) qualitativamente ha raggiunto l'analogico? Se sì, allora cederò alla tentazione e farò un acquisto pazzo, altrimenti nulla. Urge una prova, almeno per curiosità.
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 05/04/2017 ore 07:26:20
No, no.
Ancora non ci siamo.
Intanto adesso con 1000 euro ti prendi l'helix "grosso" usato (già ci sono un sacco di annunci in giro).

Queste sono macchine che per avere un giusto rapporto prezzo/utilità, non dovrebbero costare nuove più di un buon ampli. Sembrate quelli da 250 concerti l'anno. Che non ce la fanno più a fare un viaggio in più dalla macchina, per trasportare 20kg di valvole.

Ripeto: questa cosa delle emulazioni "profescional" (perché modelli fisici ci sono da oltre 15 anni e per diverso tempo ne ho apprezzato l'utilità parallela) mi puzza tanto di sistemi a rack degli anni 80/90.
Per farci il nostro mini frigorifero, abbiamo buttato nel cesso combo o stack valvolari di tutto rispetto, pedalini e compagnia bella.
Dopo un anno stavamo ancora impazzendo col midi e il pre che non cambiava più in contemporanea col fx. E rivolevamo il jcm 900.
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 09:01:06
**Sembrate quelli da 250 concerti l'anno. Che non ce la fanno più a fare un viaggio in più dalla macchina, per trasportare 20kg di valvole.***

.... 92 minuti di applausi ;D
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 10:12:14
Non mi pare,su MM stanno tutti sui 1200€ gli usati (una decina) a quel punto uno lo prende nuovo con 200€ in più o prende questo LT che è praticamente uguale.
Domanda: quanto costa "un buon ampli",da te citato sopra?
Perchè vedrai che anche su questo argomento ci saranno 3000 correnti di pensiero diverse.
(Attenzione io uso solid state (DV Mark) e pedali,per chiarire).Per come lo vedo io questi modeler non hanno nulla a che vedere con i racks anni '80,presupposti proprio diversi,che poi dovrebebro costare meno ci sta e sarebbe cosa buona e giusta,ma anche molti amplificatori di lignaggio dovrebbero e potrebbero costare tranquillamente quasi la metà.
Rispondi
di tres_hombres [user #37968] - commento del 05/04/2017 ore 10:48:10
Tutto vero, ma almeno per quanto riguarda la versatilità credo siano un passo avanti rispetto agli amplificatori tradizionali. Sul prezzo, effettivamente i costi sono alti per queste macchine, però esistono alternative meno costose e che si adattano bene all'uso dell'utente medio (ho sempre l'impressione che alla fine si usi solo una piccola parte del vero "potenziale" di queste macchine). Per esempio, la Firehawk FX credo sia forse uno dei migliori compromessi. Non avrà la stessa qualità della Helix, ma non credo ci sia un abisso tra le due. Poi magari sbaglio, ma non credo che tutto il digitale sia da buttare.
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 05/04/2017 ore 10:49:53
Io dico...comprate se potete, ma non vendete la roba che avete
Rispondi
di tres_hombres [user #37968] - commento del 05/04/2017 ore 11:45:34
Ah su questo siamo d'accordo, non ho intenzione di dar via l'ampli e i pedali per questo, ma mi sembra comunque interessante come possibilità.
Rispondi
di ciofhalen [user #44278] - commento del 05/04/2017 ore 11:29:16
Io non faccio 250 concerti l'anno, in quel caso probabilmente avrei un tecnico del suono e un furgone solo per la mia strumentazione con tanto di autista, a quel punto sì che potrei suonare una jtm45 con 4 4x12 ;) (MAGARI!!!)
Io sono senza macchina, mi muovo in scooter per andare a lavoro e spesso a suonare vado coi mezzi pubblici. Capisci bene che portare 8 kg di testata e 15 di cassa diventa complicato, senza aggiungere la pedaliera.
Al momento una macchina come Helix potrebbe venire incontro alle mie esigenze, quindi, come ho già scritto in un altro commento, ognuno ha le proprie esigenze, possibilità e idee ;)
Viva gli irriducibili delle valvole e viva gli smanettoni del digitale!
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 10:03:34
Toh visto che ormai si è scatenata la guerra,e naturalmente è iniziata la querelle "digitale contro analogico" che non era assolutamente il motivo del thread,guardatevi sto video molto interessante ed in italiano :-) vai al link
P.S.
guardatelo tutto per favore perchè poi mi dovete dire in tutta sincerità,se anche a voi sembra che le 2 volte che usa ampli "veri"con l'Helix solo come effettistica,il tutto suoni meglio,almeno io ho avuto questa impressione e l'ho ascoltato usando i monitor KRK,quindi bene.
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 11:13:01
Ahahah scusami tanto Pietro, è mio il commento che ha scatenato il putiferio ma non era voluto, giuro! ;D
Se qualcuno posterà l'uscita della Headrush di Eleven giuro che mi taccio! hahahahah
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 13:50:0
Ahahah...no tranquillo,sarebbe successo lo stesso comunque l'hai visto il video? Dimmi se anche a te da le stesse sensazioni. :-)
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 15:26:31
Il video di Davide Pieralisi lo conoscevo già, a dirti la verità fra tutti i sample di youtube su Helix questo è uno di quelli che mi ha entusiasmato meno ma probabilmente solo perché le sue scelte sono lontane dalla mia visione di sound ideale tant'è che nella seconda parte dove utilizza la distorsione della M-Zero ha secondo me reso poca giustizia alle reali potenzialità degli ampli Mezzabarba.
Guarda, io da un paio di anni sono tornato ad usare la distorsione naturale dell'ampli quindi ho bisogno dei send/return e collegarci un unità come Helix mi fa paura, temo che mi ammazzi il suono.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 15:34:04
Indipendentemente da quei timbri che non piacciono neppure a me,però quando ha usato i due ampli veri,secondo me suonava "meglio",però dal tubo non si sa mai come fanno i video quindi :-)
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 16:23:23
Può darsi, il video lo avevo visto tempo fa, oggi non ho avuto tempo di riascoltarlo però come dici tu youtube può essere forviante!
Rispondi
di team72filo [user #20000] - commento del 05/04/2017 ore 16:00:31
L'helix utilizzato con il metodo dei 4 cavi è molto,molto trasparente,non "ciuccia" suono per nienta
Rispondi
di xstrings [user #23053] - commento del 05/04/2017 ore 16:34:10
Buono a sapersi!
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 05/04/2017 ore 11:26:46
Io ho da poco assistito a un piccolo seminario di Neil Zaza.
Aveva il Fractal AX8 diretto nell'ottimo impianto.
Lui è molto, molto, bravo. Un tocco, dinamica, epressività, super, sia che viaggi a velocità supersonica, sia che suoni un blues lento.
Come gli si può dare torto a vederlo usare quella strumentazione... comodità assoluta.
Ero a pochi metri con l'impianto sparato in faccia, a volume molto alto.
Il suono, anzi i vari suoni, non erano mica brutti, ma si sentiva (e lo sentivano tutti) che non aveva (ma nemmeno lontanamente) il calore di un ampli a valvole. Sia quando usava dei Lead hi-gain, ma sopratutto quando usava dei suoni appena sporcati.
Credo anch'io che "ancora non ci siamo".
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 13:34:02
Io la vedo cosi.
Primo.
Questi super processori sono molto affascinanti però hanno bisogno di un monitor di quelli buoni per rendere al massimo quindi a questo punto se uno deve portare fuori helix + monitor + chitarra è come portare pedalboard + ampli combo + chitarra, non c'è riduzione ne di ingombro ne di peso ne soprattutto di prezzo.

Secondo.
Se uno pensa di portare solo Helix o pod o roba simile ed attacarlo al solito impianto del solito pub o piccolo club dove il 99% di noi suona ed avere ottimi risultati immediati si sbaglia, sappiamo tutti quale è lo standard degli impianti nei locali.

Ci sarà sicuramente da modificare un sacco di parametri delle simulazioni di ampli e di casse usate tutte le volte a seconda del troiaio di impianto dell'ennesimo pub di periferia o città sulla quale stiamo suonando.

Se uno vuole andare diretto nel mixer secondo me la soluzione più pratica è un bel preamp analogico tipio Tech 21 Character series, Amt ecc.. anche cloni, io con il Joyo clone del Blonde ho avuto risultati per niente male, tutto questo poi collegato alla pedalboard e via.

Macchine come Helix sono bellissime ma bisogna saperle sfruttare per esempio anche per home recording ecc... oppure un professionista che sa che suonerà sempre su impianti buoni.

Io adoro il digitale e suono ampli a Transistor, non sono un talebano delle valvole quindi sono molto aperto ed affascinato da questi oggetti ma non sono per tutti.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 13:52:08
"Se uno vuole andare diretto nel mixer secondo me la soluzione più pratica è un bel preamp analogico tipio Tech 21 Character series"
Quoto!
"
Io adoro il digitale e suono ampli a Transistor"
Siamo in due allora! :-)
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 13:56:31
E allora non c'è gusto dai, cosi non si litiga ahah.
Io ho un Tech 21 trademark 60, la sua uscita xlr mi fa passare qualsiasi voglia di preamp a pedale, nel caso di suonare senza ampli per ultimo in catena ho lo zoom g3, uscita bilanciata sul mixer e via però anche li dipende dall'impianto ovviamente.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 14:03:23
Lo so che hai il Trademark,maledetto! :-) Comunque da quando ho il DV Mark Jazz12" mi sento a posto,è la miglior piattaforma clean per creare il tuo suono,oltre a suonare divinamente di suo digerisce bene tutto,ci ho messo davanti pure un Tech 21 Blonde ed era da sbavo!
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 14:14:41
AhAh, conosco anche il tuo, avevo il little jazz ma 8 pollici sono un pò pochi, con la 335 ed il drive si impastava un pò, il jazz 12 lo avevo fatto comprare ad un mio amico che fa jazz, mi piaceva parecchio, un clean da favola, diverso dal Trademark ma ottimo.
Leggerissimo, un sogno trasportarlo.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 14:30:47
Bravo,hai studiato! la mia 335 sul jazz12" suona come il miele :-)
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 14:34:16
Eh Eh, comunque a volte il mio vecchio Roland Jazz Chorus 77 mi manca, due coni sono molto belli, prima o poi me lo riprendo, anzi forse quello nuovo il Jc 40 che è stereo
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 14:38:17
La settimana scorsa sono andato a vedere un amico Jazzista (di solito usa un AER) che ha messo in piedi anche una band tribute a Pino Daniele,sono tutti quanti napoletani ed il cantante ha una voce uguale uguale,per quel progetto lì infatti usa un JC77 e...mamma mia! :-) Tanta roba,in quel locale era microfonato dato che è abbastanza grande ed hanno un impianto discreto con fonico annesso,ma gran bell'amplificatore indubbiamente.
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 14:43:33
E' si è tanta roba, poi ha un volume bestiale, L' AER da quello che mi ricordo sulle solid body con overdrive non rende bene, lo provai una volta ma non mi convinse, con le semiacustiche e suono clean è ottimo ma non con i drive.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 14:47:02
Lui usa un RAT e trafficando con i suoi filtri,ha un bel distorto anche con l'AER,però come giustamente dici tu,con altri overdrive o dist,ha avuto risultati scdenti.
Rispondi
di coldshot [user #15902] - commento del 05/04/2017 ore 14:49:45
Infatti, comunque lo provai davvero poco e molti anni fa, non ricordo molto, il vecchio rat, intramontabile
Rispondi
di briant [user #9800] - commento del 05/04/2017 ore 18:19:40
Ora hanno fatto il little jazz come testata e dato che ho la 335 vorrei acquistarlo. I 50 watt li vedo un po pochi. Ho dei pedalini vari ..li digerisce bene per ottenere qualche suono crunch o lead?
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 22:47:29
E' perfetto per i pedali e di volume ne ha d'avanzo vai tranquillo.Se poi prendi la testata e la butti in una 2x12" o 4x12" con coni efficienti, non ti servono assolutamente più watts.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 14:30:53
oops doppione...
Rispondi
di aleck [user #22654] - commento del 05/04/2017 ore 20:13:5
Forse 'sta Helix a qualcosa serve, stanno smuovendo le acque più di quanto pensassi... 100 commenti a un diario! Azz! non li vedevo da anni :-D Brava Line6!
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/04/2017 ore 22:49:39
Ahaha...no devi ringraziare me che ho aperto un thread fantastico! :-)
Rispondi
di aleck [user #22654] - commento del 06/04/2017 ore 00:24:37
Tu ti becchi solo gli auguri per la nuova bimba. Ora però pensaci bene prima di tornare in negozio, sennò gli auguri diventano invidia :-D
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 06/04/2017 ore 09:55:04
Eh,hai ragione anche te caro Aleck,starò alla larga per un pezzo! Il fatto è che avevo già iniziato una razionalizzazione delle mie cose vendendo un pò di roba con il concetto "less is better",poca roba ma "buona".
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 06/04/2017 ore 17:15:24
La cosa strana è che in questo post tranne me e team72filo nessuno ha una Helix.
Io mi registro e basta con la Helix quindi non so per esperienza diretta le problematiche Live.
Cmq la tendenza di chi suona live è usare in ear monitor e andare in diretta nell'impianto senza amplificatore.
I vantaggi?
1) attacchi l'alimentazione un cavo o due all'mpianto e uno alla chitarra e sei pronto.
2) Gente come Bonamassa o Eric johnson non cambiano pedale per i clean o il distorto, cambiano amplificatore, Fender per clean, Marshall distorti ora con queste macchine si può fare anche all'nterno dello stesso pezzo all'istante.
3) Si ha un preset per ogni singola canzone, volendo se uno fa una serie di cover dai police agli ac/dc passando da Jimi hendrix e Van Halen, si può avere il suono giusto per ognuno dei pezzi senza compromessi.
Metto qualche di video di uno bravo ma che è a livello umano non un super professionista.

Marco Fanton
vai al link
qui in versione live.
vai al link
vai al link

Io non mi sono pentito di aver speso il soldi e mi diverto.
Non sono d'accordo con la mossa di Line6 perchè LT internamente è uguale a quella che ho io.
Così però vogliono spezzare le gambine a Eleven Headrush.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 06/04/2017 ore 17:25:38
Hai fatto bene a spiegare queste cose,e come ho detto sopra (capisco perfettamente che chi ha comprato l'Helix "full" adesso ha un leggero giramento di palle) questa è una mossa commerciale per contrastare appunto Atomic12 e Headrush in quella fascia di prezzo,la guerra di marketing purtroppo è così,c'è poco da fare.I video di Fanton li conosco bene,prima di provarla me li ero visti quasi tutti i video sull'Helix tanto per capire qualcosa.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Le vostre esibizioni
Happy 2017!!
Rockabye!!...anche se non molto rock... :)
I'm On Fire
Capriccio n. 20 con GKG R36
Breve impro su "How Insensitive"...
di luvi
I vostri articoli
Les Paul sì, ma Ibanez
Una Stratocaster entrata nel mito e il suo inseparabile compagno
Stupende chitarre, meravigliose rovine: l'approccio migliore al restauro
Valeton Dapper Mini: come suonare leggeri
Beatles: gli insospettabili Stratocaster Hero
I compleanni di oggi
team72filo
davide8929
pierblues65
ziopaolo81
Paolo Iori
DelilahSambora
desimone
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964