HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Claudio Bruno, un nuovo brillante chitarrista acustico
Claudio Bruno, un nuovo brillante chitarrista acustico
di [user #116] - pubblicato il

“Changes”, è il debutto solista di Claudio Bruno, giovanissimo chitarrista calabrese. Il disco è un EP acustico di cinque brani freschi, intensi e suonati con passione e la giusta irruenza. “Changes”, edito da Massimo Varini che si è anche occupato del mastering del disco, è un lavoro che fotografa il legame profondo e autentico tra Bruno e l'acustica strumento che - a detta dell’autore - ha la capacità di far vibrare le corde dell'anima come pochi altri.
Nonostante la giovane età Claudio Bruno sfoggia un curriculum già importante: ha studiato al Conservatorio di Reggio Calabria e, successivamente, frequentato il Corso di Laurea in Chitarra Pop presso il Saint Louis College of Music. Ha approfondito gli studi con Massimo Varini e frequentato un corso intensivo presso la Tech Music School di Londra.

Claudio Bruno, un nuovo brillante chitarrista acustico

Benchè molto impegnato da una già avviata carriera di session man (tra le varie collaborazioni Fiordaliso e Ivana Spagna…) e dimostratore con Eko Music Group in qualità di tutor scelto da Massimo Varini, Claudio ha deciso di ritagliarsi un’ampio spazio artistico per coltivare anche la sua vena solistica. Una scelta musicale importante e, anche di cambiamento, ben tratteggiata tra le note di questo riuscito lavoro. Un ottimo biglietto da visita, o ingresso in società, che lascia ben sperare sul prosieguo della carriera di questo giovane e brillante chitarrista.

album claudio bruno massimo varini
Link utili
La pagina di Claudio Bruno sul sito della EKO
Il canale youtube di Claudio
Altro da leggere
Pubblicità
L'addio dei Black Sabbath diventa un DVD...
L'ultimo singolo di Dale Crover è anche un...
Shine: nuovo singolo per i Simo...
A&R e case discografiche: il complesso...
Pubblicità
Commenti
di franklinus [user #15063] - commento del 11/04/2017 ore 15:52:05
...meglio ben sperare sul prosieguo che sul proseguo
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 12/04/2017 ore 17:32:58
Beh, ma perlomeno non suonasse una chitarra di Varini, pero, eh?!? La moda attuale indica la direzione verso la Maton del grande Tommy, anche se io, come sempre, amo suonare la Dreadnought, illusoriamente una Martin, ma evidentemente un surrogato Sigma ( XD ) del solo, inimitabile ed unico Tony Rice! Il video non lo vedo-ascolto, perche' onestamente questi chitarristi moderni, possibilmente molto giovani, mi hanno stufato un po'....Auguri, comunque!
Rispondi
di bluesfever [user #461] - commento del 13/04/2017 ore 18:38:31
minchia che spocchia, neanche io arrivo a tanto...
Rispondi
di RedPuma [user #43439] - commento del 14/04/2017 ore 13:25:56
Beh piano coi giudizi dai... se lui si trova bene con una 00/OM (mi pare sia quella) per sue esigenze personali di esaltazione delle frequenze alte (su cui basa la sua musica) secondo me non serve mettere davanti la Dreadnought come modello migliore. Poi il risultato nel suo piccolo non è negativo.
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 17/04/2017 ore 13:40:32
Per la Dread, parlavo di me personalmente e solo per me! Per la OM.,ce ne sono a bizzeffe di migliori, quelle Varinesche le odio. Servono solo a pubblicizzarne l' endorsometro e basta. Inoltre alla lunga cacciano dei difetti non riscontrabili dalla prima ora. Per la spocchia, beh...e' evidente che non si conoscono i mei nick precedenti ed annosi, nick che avevo prima di essere bannato sistematicamente...
Per il ragazzo: nulla contro di lui, per carita', anzi! Solo...come dicevo prima, tutti questi ragazzini malati di moda fingerpicckinghesca, evidente frutto dei frutti, dei sottofrutti di Tommy, beh, alla lunga scocciano. Prima succedeva in ambito chitarra elettrica; ora succede per la chitarra acustica. Tutti uguali.-
Rispondi
di barandrea [user #33283] - commento del 17/04/2017 ore 22:13:57
Be, anche quelli come te hanno stufato non poco, per me naturalmente, solo per me.
Rispondi
di luciomark [user #41297] - commento del 18/04/2017 ore 21:02:36
Beh, te non ti rispondo perche' se no, eheheh, altro che bannarmi! Mi arrestano propto. Fuck! :-)
Rispondi
di Mariano C [user #45976] - commento del 17/04/2017 ore 22:55:49
c'è una fallacia logica piuttosto palese nel giudicare un opera senza averne fruito. come puoi sapere se la musica di questo ragazzo è per te interessante o meno? se non ascolti non sai se fa musica tonale, modale, atonale o altro, se e come usa il fingerstyle, se fa uso di effetti o altro. Di fatto se non la ascolti non puoi sapere nulla sulla sua musica. A me la sua musica suonata indubbiamente con perizia, come quella di Tommy Emmanuel comunica molto poco, ma almeno me la sono ascoltata qualche volta per cercare di capire
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Curiosità
Come il web ha cambiato il volto dei negozi
La folle chitarra a 17 corde di Jared Dines
Come nasce un piatto di batteria: scuole a confronto
Il rimpiazzo della Blackie di Eric Clapton torna in vendita
L'ultimo singolo di Dale Crover è anche un piatto
Dischi e recensioni
L'ultimo singolo di Dale Crover è anche un piatto
Angolo DIY
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Costruire uno stand per chitarra in legno
Potenziometro dei toni più graduale ed efficace
Interviste
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
Giacomo Anselmi: la nuova via è a otto corde
Intervista a Daniele Tedeschi: "Non siamo mica gli americani"
Fago e Migi: da Kiko Loureiro al backstage di Ibanez Rg Tour
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964