HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
"Un suono nuovo nel 1967".
di [user #22255] - pubblicato il (Modificato) 

"Un suono nuovo nel 1967".
Parlando su facebook con l'amico Federico Chitarrista, il discorso è caduto su un negozio che, da metà anni 60 a salire, vendeva chitarre e amplificatori a rate di entità bassissima, lire 1000 mensili (se non vado errato) e che si trovava a Roma, in Piazza di Spagna, si chiamava "Bagnini". Però la cosa ha destato in me un ricordo ancora più profondo ( e purtroppo amaro), quello di un gruppo musicale che era all'epoca entrato nel discorso pubblicitario della Ariston, la ditta sponsorizzata da Bagnini, cioè "Nico e i Gabbiani", tutti siciliani e di cui il leader e vocalist, Nicola Tirone, ci ha lasciati il 12 luglio del 2012 dopo una lunga malattia a soli 67 anni d'età. Il perchè è stato importante lo spiego subito, dato che cambiò il nostro modo di fare musica, infatti loro utilizzavano nel gruppo un organo della Farfisa, il Compact, mentre all'epoca la formazione tipo era : due chitarre, basso e batteria. Sentimmo il suono di sottofondo di quell'organo usato in un loro brano del 1967, "Parole", uscire dai Juke Boxe e corremmo ad acquistarlo appena riuscimmo a racimolare la cifra necessaria ( un po' più di lire 200mila ), comperandolo con i nostri sudati risparmi ed i primi compensi musicali, più qualche permuta, ma riuscimmo pure ad acquistarne il modello superiore, il Compact DeLuxe, color grigio anzichè rosso, con il reverbero a molle in più. All'inizio il compito di suonarlo fu mio perchè, possedendo già una fisarmonica Paolo Soprani 80 bassi, qualcosa ci tiravo fuori, usando però un solo dito della mano sinistra per i bassi, ma eccovi il brano :

"Un suono nuovo nel 1967".


 
Dello stesso autore
Mio Pedalume di un certo livello!...
Oggi avrebbe compiuto 70 anni, Francesco...
Buddy Holly, il primo ad usare la...
La breve storia di Valco: 1942 - 1968...
La Fender per eccellenza ed i Telemaster!...
"Il ruolo di bassista maledetto"!...
Commenti
di Claes [user #29011] - commento del 18/05/2017 ore 15:11:1
Ariston e Bagnini??? Mai sentito parlare di Bagnini! Della Ariston però sì. Primissime sessions da principiante - e molto dopo, i Matia Bazar su licenza per la Scandinavia.
Tanto che mi ricordo vi racconto la mia prima session Pop e che era per la Ariston. Si suona e poi chiedo "ma per chi è questo pezzo? Chi canta?" Mi si risponde "boh... proveremo diversi cantanti per vedere se va bene per uno in scuderia - altrimenti lo si scarta". La Ariston è poi "andata a remengo" come xe dixe a Venexia...
Farfisa: non erano pure loro a fare il Vox Continental? Quel tuo Farfisa adornato di Echorec è veramente da '67!
Rispondi
di Baden [user #39846] - commento del 19/05/2017 ore 23:27:03
Bello il Binson sopra il Farfisa!!!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Le vostre esibizioni
Happy 2017!!
Rockabye!!...anche se non molto rock... :)
I'm On Fire
Capriccio n. 20 con GKG R36
Breve impro su "How Insensitive"...
di luvi
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
I compleanni di oggi
dantrooper
gabriele bianco
stevierayfra
Giancarlo 78
Dedalo19
citygarbage
samish
chdan
SandroFontana
cozza87
MikeAlexson
Piciaks
RiccardoGazzabin
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964