HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato
Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato
di [user #10728] - pubblicato il

L'usato online può riservare delle vere perle d'artigianato, ma anche il suono perfetto può essere racchiuso in una confezione poco adatta. Ecco come un vecchio valvolare made in Italy prende nuova forma dopo un passaggio in laboratorio.
Sono quasi un feticista dell'amplificazione valvolare nonché chitarrista a tempo perso. Avevo già due amplificatori che mi soddisfacevano pienamente, ma mi mancava un po' il suono Marshall vecchio stile, solo che dei Marshall non mi ha mai convinto il pulito e le vecchie testate che mi piacevano (JTM, Plexi etc) avevano inoltre il problema di essere monocanali mentre io, facendo cover, avevo bisogno di più canali per maggiore versatilità. Avevo provato anche con pedalini ma nessuno mi aveva soddifatto appieno.

Ho iniziato la ricerca su un noto sito di compravendita di strumenti musicali e mi sono imbattuto in un amplificatore artigianale da 18 watt con pulito, distorto e boost incorporato, con anche un bel riverbero a molla a bordo: proprio quello che cercavo. Fatto sta che l'ho provato e, anche se l'estetica non era proprio il massimo (un tolex blu pitonato e manopole di vari colori messe un po' a caso), ho deciso di prenderlo per 400 euro. Suono bellissimo collegato alla mia Greenback 2x12, però il boost alzava il gain mentre il volume restava praticamente uguale a quello del canale distorto a gain alti. E poi l'estetica per me era inguardabile (non me ne voglia il precedente proprietario). Il secondo canale col boost erano stati fatti sopra la testata (dove c'è la maniglia) e non di fronte come il primo canale, e infine il case era troppo grande per un 18 watt. Insomma non ero soddisfatto in pieno.
Ho cercato di contattare l'artigiano che lo aveva prodotto (sulla testata campeggiava una targhetta con scritto Cornelli), ma senza successo: pare che non li produca più.

Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato

Dopo qualche tempo, finalmente trovo un artigiano disposto a mettermelo a posto secondo le mie specifiche, cioè suono identico ma:
- testa e chassis più piccoli
- tre canali veri, con equalizzazione e reverbero separato per  i primi due
- canale boost con volume e gain indipendente, equalizzazione e riverbero in comune col canale distorto
- sistemare il send return, che non funzionava.

Un ampli AS 18 watt artigianale trasformato

Ordino il case e lo chassis online e gli porto il tutto.
Dopo meno di un mese mi ricontatta l'artigiano e mi dice che la testata è pronta, ed è bellissima. La provo subito e me la porto a casa. All'inizio pensavo di mettergli un tolex, ma alla fine mi sembra ancora più bella così. Giusto una mano di trasparente per far risaltare le venature.
 

Il primo canale è un bel pulito che mi ricorda un Vox, mentre sul distorto andiamo in sonorità gain vecchio stile da Marshall non troppo spinte. Premendo il boost, si passa a sonorità con gain più definite per gli assolo e buone anche per fare hard rock anni '70/'80 (non metal).
Alla fine con circa 200 euro per l'artigiano, più il materiale da me acquistato, ho finalmente una testata custom proprio come la volevo io. Vorrei ringraziare veramente Santino (l'Artigiano del Suono) per il lavoro non da poco che è riuscito a fare e con un prezzo più che onesto.
Suono ormai con lei da qualche anno, non mi ha mai abbandonato e quando faccio qualche serata i complimenti per il suono e per l'estetica non si contano.
Tengo a precisare che non c'è nessun rapporto commerciale con l'Artigiano del Suono (anche perché sono un umile musicista della domenica), ma il mio è solo il ringraziamento per la persona e per il lavoro svolto in maniera appassionata e professionale...credo sia giusto e utile far sapere che ci sono tanti artigiani italiani che lavorano con competenza, passione e onestà.
amplificatori gli articoli dei lettori
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Trasformare una chitarra in un tres cubano...
Grandi novità Masotti-Mezzabarba a SHG...
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale...
Voglia di Stratocaster...
Pubblicità
Commenti
di Zoso1974 [user #42646] - commento del 05/07/2017 ore 11:24:04
Ma una foto dell'ampli finito? :o)
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646] - commento del 05/07/2017 ore 11:26:13
...scusa... visto ora su soundcloud! ;)
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/07/2017 ore 11:35:25
Come diceva Pino Daniele "ogni scarrafone è bello a mamma soja..." :-)
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 12:15:19
Ciao, questo è vero...però esteticamente non mi sembra male la nuova versione....sulla vecchia testata sono d'accordo che non era il massimo della bellezza ..poi comunque de gustibus...:)
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 05/07/2017 ore 18:28:3
Rispetto a come era prima è mooolto meglio su questo non ci piove,io da parte mia non avrei speso quei soldi lì in quell'aggeggio ma sarei andato sul nuovo però giustamente è tuo e se ti piace va benissimo così,conta la felicità personale in queste cose ;-)
Auguri e buona musica.
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 05/07/2017 ore 12:19:0
Nulla da ridire sulla passione ed il fatto che sia il "tuo", ma con la stessa cifra (e qualcosa di meno) si compra una testata valvolare intorno ai 20W nuova con due canali e riverbero, potendo scegliere tra diverse sonorità.
Ciao
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 13:08:29
Con circa 800 euro ho un ampli valvolare con tre canali (footswitchabili), riverbero a molla indipendente per pulito e distorto, send return, il tutto in una testata piccola e trasportabile e soprattutto fatta in maniera artigianale, su misura per le mie esigenze e con un suono (per il mio gusto) superiore a molte testate prodotte a livello industriale...francamente a me non sembrano troppe per quello che vedo in commercio.
Ovviamente sarà poco rivendibile, ma a me non interessa perché me la voglio tenere.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646] - commento del 05/07/2017 ore 14:10:51
Però dalla foto non sembra così piccola... con che misure ti è uscita?
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 21:13:44
45x21x22,5...il case preso su noto sito tedesco..
Rispondi
di dodomoon [user #2184] - commento del 05/07/2017 ore 14:17:22
Io per poco più della metà ho preso un Laa Custom Primadonna combo con cono greenback, riverberoa molla, 2 canali più boost... ma sono stato fortunato. L'importante è che il tuo ampli suoni bene e che ti piaccia!
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 14:30:47
Bella anche quella! L'avevo adocchiata..ma volevo il boost con volume regolabile...perché ogni volta che faccio un assolo se non posso regolare il volume mi sembra che non esca dal mix...e che aumenti solo il gain
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 05/07/2017 ore 14:38:21
Non sto criticando il fatto che ti piaccia, anzi non sto criticando per nulla. Mi sono limitato a notare che con meno di 600 euro (avevo capito quella somma dall'articolo) si possono trovare ottime cose sul nuovo. Ad esempio io ho il peavey valveking microhead che ha le specifiche del tuo ed in più l'uscita bilanciata e quella usb. Se poi alzi l'asticella del prezzo ad 800 euro, garantisco che la scelta è amplissima. Il che non vuol dire che il tuo non è un buon ampli, semplicemente è uno strumento come molti ci sono in commercio e che uno si può portare a casa con due anni di garanzia e senza sbattimenti di sorta. Dopodichè, ripeto, nulla da dire sulla passione e sul fatto che sia l'ampli giusto per te.
Ciao
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 21:24:20
Figurati, anche se fosse una critica sarebbe bene accetta...è chiaro che un prodotto industriale ha minori costi, non si può paragonare con uno artigianale, ma bisogna vedere anche la qualità del suono. Io quando l'ho fatta costruire avevo in mente la Diezel Einstein come tipologia di ampli,che costa tra l'altro circa 2.400 euro (!)... l'avevo anche provata in un negozio la Einstein e non mi era manco piaciuta più di tanto..perciò da un certo punto di vista ho risparmiato 1.600 euro :)
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 06/07/2017 ore 10:01:01
Il valveking è una ciofeca, dai!
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/07/2017 ore 14:10:30
Cerco la sintesi perchè siamo off topic: lo hai provato in casa/sala prove/live o lo dici tanto per dire? perchè io lo uso con soddisfazione in tutte e tre le situazioni nonchè per registrare.
Ciao
Rispondi
di kelino [user #5] - commento del 06/07/2017 ore 14:50:48
L'ho provato e usato...ero rivenditore peavey.
Ma probabilmente non faccio testo perché sono viziato da mesa boogie.
(Costruttivamente è fatto al risparmio, però. Mandati diversi in assistenza per saldature malfatte, componenti economici che cedono, coni centrati male..)
Rispondi
di francesco72 [user #31226] - commento del 06/07/2017 ore 16:21:21
Mah, io ce l'ho da due anni e l'ho comprata usata: nessun problema. Comunque io mi riferisco alla testata, tu al combo che, fisiologicamente è soggetto a maggiori rischi. Inoltre io non sono molto amico del suono Mesa, forse questo ci fa avere un'ottica diversa.
Ciao
Rispondi
di pagy [user #11136] - commento del 05/07/2017 ore 14:02:40
L'ho ascoltato.
Bello.

Secondo me con poco ci tiri fuori il brown sound da questo ampli.
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 14:33:23
Grazie! Tieni conto che la prova l'ho fatta con una Strato con dei pick up un po' particolari, i Di Marzio Injector....che sono humbucker sovrapposti, spingono un po' meno di un humbucker ed hanno meno brillantezza sugli acuti.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 05/07/2017 ore 18:43:41
Perfetto per Nirvana. Prenditi una LP Junior con P90 e ne riparliamo. Sorry, scherzo. Credo che hai fatto una ripresa con qualcosa di "honky" nella catena a Soundcloud.
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 21:15:35
Sì, ripresa molto artigianale con un tablet Samsung Galaxy..poi riportato in mp3...scusate ma non avevo niente di meglio :)
Rispondi
di tormaks [user #26740] - commento del 06/07/2017 ore 06:35:48
ook....altrimenti ti stavo criticando il suono, a me da l'impressione manchino un gamma di frequenze medie. ma sarà la registrazione.
bel lavoro.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 05/07/2017 ore 19:09:24
Dalla seconda foto in alto lo chassis (è quello vecchio?) sembrerebbe un Davoli anni 60, anche la disposizione dei componenti e dei connettori, era stato già modizzato che tu sappia?
A suonare suona eh ;)
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 05/07/2017 ore 21:17:46
Si quello in alto è quello vecchio..in originale era monocanale, poi il vecchio proprietario aveva fatto fare il secondo canale sopra da un altro artigiano/ingegnere....insomma una cosa un po' pasticciata...non si poteva vedere :)
Il suono mi piaceva però
Rispondi
di ArtigianoDelSuono [user #47021] - commento del 06/07/2017 ore 15:48:46
Come pickuppato ti ha fatto notare la prima e la terza foto sono di un Davoli Professional che ho resturato. ;-)
Rispondi
di Baden [user #39846] - commento del 06/07/2017 ore 00:06:01
Il suono è molto bello e pertanto in un certo senso impagabile.
Leggendo però anche i commenti precedenti, mi sembra che in generale la cosa da valutare sia il rapporto con il prezzo di queste operazioni (non credo comunque che tu abbia speso molto).
Negli ultimi anni mi sono avventurato sia nel riparare e modificare ampli vecchi come nel tuo caso, e recentemente, anche nella costruzione di un clone un po' riadattato. Ho cercato comunque di stare sempre al disotto di un certo budget perché con certe cifre, almeno nel mio caso, subentra il fascino della marca blasonata.
Rispondi
di ArtigianoDelSuono [user #47021] - commento del 11/07/2017 ore 12:21:3
Se avessi dovuto costruirla dal nulla ci seremmo attestati su una cifra intorno ai 500€. Modificare e riadattare un prodotto senza schema, con svariati interventi e modifiche implica una notevole quantità di tempo. Amo le sfide e, soprattutto, amo mettermi in discussione confrontandomi con realizzazioni altrui. La soddisfazione più grande è subentrata alla consegna dell'amply osservando la gioia espressa dagli occhi di Mauro e, successivamente, da questo splendido articolo.
Rispondi
di ArtigianoDelSuono [user #47021] - commento del 06/07/2017 ore 15:48:12
Ciao Mauro,
grazie per l'articolo.
Sono a disposizione per qualsiasi chiarimento tecnico.
Un saluto a Tutti
Santino
Rispondi
di mehari [user #25169] - commento del 09/07/2017 ore 22:28:14
ciao.. lo chassis del finale sembra uguale a un mio Davoli...
pare una delle unità di potenza che equipaggiavano diversi ampli ai tempi
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 10/07/2017 ore 10:57:5
Si infatti è un Davoli, come specificato sopra dall'Artigiano del Suono! Purtroppo ho caricato le foto sbagliate degli interni dell'ampli, ho già inviato alla redazione le foto corrette..
Rispondi
di voodoochile [user #10728] - commento del 10/07/2017 ore 11:58:39
Grazie alla redazione per la sostituzione delle foto! Dimenticavo inoltre di dire che sul retro l'ampli ha anche un utilissimo riduttore di potenza da 18 a 9 watt..utile non solo in casa (l'ampli comunque anche così ha tanto volume) ma soprattutto per abbassare la soglia del pulito anche dal vivo....l'ampli distorce prima a parità di volume
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale CostaLab
La Tele-style si fa baritona e Dean Zelinsky ne regala una
RV500: testato il super riverbero programmabile Boss
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
Nemphasis: il made in Italy nei negozi con Aramini
I più commentati
Guida all’acquisto: la scheda audio
PRS rinnova le SE per il 2018
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Plugin Tutorial - Soundtoys Little Plate
Un'esplosione di musica ed eventi sul palco di SHG, Music Show Milano
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964