HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Aramini dal palco di Vasco Rossi
Aramini dal palco di Vasco Rossi
advertorial | di [user #116] - pubblicato il

Il concerto di Vasco Rossi al Modena Park è stato un evento da record, contornato da appuntamenti all'insegna della musica per la durata di tre giorni. Aramini Strumenti Musicali ha alimentato le backline con i suoi marchi, ed ecco cosa avete ascoltato se eravate tra i 220mila fan del Blasco.
L'estate si è aperta con una delle storie musicali più significative degli ultimi anni. Vera e propria festa della musica nonché record per quantità di pubblico radunato a vedere un solo artista, il concerto di Vasco Rossi al Modena Park è un evento destinato a passare alla storia. Con quello le chitarre, le batterie e gli amplificatori che hanno fatto cantare in coro oltre 200mila persone e suonare le più promettenti band emergenti durante il contest Standing Ovation, appuntamento costola del concerto che ha permesso alla band vincitrice di esibirsi in un'area apposita all'interno del parco Ferrari il 1 luglio.

Aramini Strumenti Musicali ha lavorato quaranta giorni per selezionare e allestire la strumentazione e i suoi marchi hanno contribuito alla riuscita di un evento epocale. A Modena erano presenti Remo, Vic Firth, Paiste con Matt Laug, gli amplificatori GR Bass per Claudio Golinelli e Galli Strings, da sempre la scelta di Claudio. Per esigenze di regia, gli amplificatori degli strumenti non erano visibili sul palco di Vasco, ma la presenza di GR Bass dietro le quinte è un indice importante per lo scenario del made in Italy anche sugli stage più impegnativi.

Ben cinque batterie Ludwig hanno inoltre dato voce agli eventi collaterali al concerto, come il contest Standing Ovation, anche grazie alla collaborazione del negozio di strumenti musicali Lenzotti di Modena.

Aramini dal palco di Vasco Rossi

Aramini, sul mercato dal 1980, collabora attivamente con produzioni anche del calibro di Jovanotti, Fedez e J-Ax, Aftehours, Zucchero, Ligabue, Festival di Sanremo, Roxy Bar, Franco Battiato, Fiorella Mannoia, Dolcenera, Elisa e Thegiornalisti. L'impegno nella presenza fitta e costante dei marchi distribuiti sul territorio si riflette anche sul versante della comunicazione. Aramini ha puntato sulla crescita social con una pagina Facebook più curata, su cui pubblica giornalmente retroscena e curiosità riguardo i suoi marchi e gli eventi collegati.
aramini concerti eventi galli strings gr bass paiste palchi e strumentazione remo vasco rossi vic firth
Link utili
Aramini su Facebook
Sito ufficiale Aramini
Altro da leggere
Pubblicità
Kenny Wayne Shepherd torna in Italia...
iLiveMusic: il manager per i tuoi concerti a...
Ibanez RG: diversa da tutte le altre...
Irriverente, estrema, colorata: in scena la...
Pubblicità
Commenti
di sonicnoize [user #36973] - commento del 07/07/2017 ore 08:19:19
....piccolo....spazio....pubblicità......
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 07/07/2017 ore 11:00:56
ahahahahah

Ma soprattutto Thegiornalisti riescono ad inserirsi in un evento di Vasco Rossi, bisognerebbe farsi qualche domanda su come "fenomeni del nulla" di questo genere riescono ad entrare in questi spazi.
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 07/07/2017 ore 12:51:13
Nessuna domanda: hanno inciso l'ultimo album (il quarto, comunque) per la Carosello Records, che è piuttosto attiva in ambienti pop/mainstream (Emis Killa, Levante). Sul fatto che poi siano "fenomeni del nulla" avrei da ridire, nel senso che nonostante non li conosca e non li abbia mai visti/sentiti suonare è già da un po' che li vedo in qualche spot pubblicitario in tv o che li sento nominare per radio.

Pop kills your soul.
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 07/07/2017 ore 13:50:4
Ah beh se sono al quarto album allora...
Lo stupore (a parte il fatto che son tremendi da ascoltare) è vederli in coda a nomi ben più importanti nella citazione di un evento così grande e di rilievo.
Potevano metterci la sagra del cicciolo e mi avrebbe procurato lo stesso stupore.
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 07/07/2017 ore 14:11:04
Credo siano qualcosa tipo "il gruppo del momento" tra i 'gggiovani... Sul tremendo concordo, ma è questione di gusti, e comunque proporre musichetta italiana leggerina e facilina aiuta non poco ad avere visibilità... in Italia.
Rispondi
di Burats [user #16167] - commento del 07/07/2017 ore 17:11:15
infatti trovi il marchio advertorial in alto a sinistra... :-)
Rispondi
di f.n [user #3760] - commento del 07/07/2017 ore 17:54:18
Oh...ma che marca di scarpe indossava vasco? no .... per sapere.... magari le compro....

:)
Rispondi
di simonec78 [user #13803] - commento del 07/07/2017 ore 19:23:47
Non se ne può più con questo concerto di Vasco a Modena.
Rispondi
di Maffedrums [user #17755] - commento del 10/07/2017 ore 16:38:48
Vi prego basta con Vasco...sono di modena e non ne posso più....e cmq visto che si deve far pubblicità il piano suonato da Currei era messo a disposizione dagli amici di Lenzotti !!!!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Curiosità
Ola Englund molla Washburn per un ottimo motivo
Il più grande insegnamento di Rudy Rotta
Beatles: gli insospettabili Stratocaster Hero
Esperimento microtonale: quale accordatura suona meglio?
Roberto Pistolesi: il liutaio non liutaio
Dischi e recensioni
Angolo DIY
Trasformare la chitarra in una lap steel
Una Esquire Custom da palude
Interviste
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
In studio con i Super Sonic Blues Machine
Ibanez RG: diversa da tutte le altre
Le novità Boss 2017 spiegate da Alex Hutchings
Il "Duo del male" in tour con Ibanez
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964