HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
I classici Vox diventano handwired per i 60 anni
I classici Vox diventano handwired per i 60 anni
di [user #116] - pubblicato il

Vox Compie sessant'anni e, per festeggiare l'anniversario, torna a realizzare AC15 e AC30 a mano in UK, esattamente come faceva alla fine degli anni '50. Per l'occasione e solo per un periodo limitato, anche Celestion torna a costruire i mitici coni Alnico Silver.
La firma di Vox Amplification ha conquistato i favori del pubblico internazionale quando lo tsunami britannico ha investito gli USA negli anni '60, ma anche oggi i suoi amplificatori continuano a trovare uno spazio ben preciso nelle produzioni musicali più variegate. L'AC15 e l'AC30 sono due punti fermi nel tono chitarristico, e il 60esimo compleanno della casa non poteva che celebrarli con delle edizioni speciali.

Con i modelli AC15HW60 e AC30HW60, Vox riprende i progetti originali dei suoi due combo più famosi e li adatta agli standard qualitativi moderni. Resta immutato il suono, viene conservata l'anima e sono replicate tutte le fasi costruttive degli originali. Tutto è cablato a mano, ingegnerizzato, saldato e assemblato interamente in Gran Bretagna, e per l'occasione tornano in produzione anche gli altoparlanti Celestion Silver Alnico, con delle repliche fedeli dei coni che hanno contribuito a delineare il suono british.
I due combo handwired saranno delle edizioni limitate, e anche la produzione degli altoparlanti resterà un'esclusiva per il 2017 e solo per gli amplificatori Vox.

I classici Vox diventano handwired per i 60 anni

L'AC15 con valvole EF86 disegnato nel 1957 è stato una pietra miliare per la storia Vox. Riproposto fedelmente oggi con l'AC15HW60, ha segnato tutti gli standard stilistici del marchio, dall'impronta sonora all'estetica, poi riproposta due anni più tardi con l'AC30, controparte potenziata per chi richiedeva maggior volume.
Per il 1964, l'AC30 Top Boost era diventato un oggetto del desiderio per un'intera generazione. La British Invasion aveva conquistato l'America, e in Italia il marchio Vox aveva segnato in maniera indelebile l'epoca beat. È a quell'edizione che si rifà l'AC30HW60.

Entrambi sono racchiusi in mobili di betulla e replicano con esattezza tutte le caratteristiche delle controparti d'epoca, dai comandi alla progettazione e alle fasi costruttive, tutte connotate da una elevata componente manuale, come ormai più di mezzo secolo fa.

I classici Vox diventano handwired per i 60 anni

Inclusi nella confezione, i chitarristi troveranno una cover personalizzata in tessuto e un footswitch, anch'esso una copia esatta del pedale "Egg", bombato e argentato, come usato all'epoca per attivare il canale Tremolo.



I due Vox handwired possono essere visti sul sito ufficiale a questo link, insieme alla piccola AC30 Radio, una chicca per gli appassionati della firma britannica che vogliono portarsi a casa qualcosa di speciale e pratico in ricordo del 60esimo anniversario. Per conoscere prezzi e disponibilità in Italia, consigliamo di contattare il distributore Eko Music Group.
ac15 ac30 amplificatori hw60 vox
Link utili
60esimo anniversario Vox
Sito del distributore Eko Music Group
Altro da leggere
Pubblicità
Grandi novità Masotti-Mezzabarba a SHG...
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale...
Hotone espande la Nano Legacy...
Head Of Doom è l'ampli d'addio di Geezer...
Pubblicità
Commenti
di MM [user #34535] - commento del 13/07/2017 ore 09:29:32
Che dire, un brand inconfondibile, che ha fatto la storia assieme ai pochi altri.
Molto belli.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 13/07/2017 ore 10:23:55
Ho lavorato su un AC30/6 dei primi anni 60. Un amplificatore che aveva una voce divina. Sarebbe interessante sentire questo nuovo AC30/6 per fare il confronto. Da come ne parlano mi aspetterei che fosse estremamente simile.
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 13/07/2017 ore 15:07:58
Li hanno pubblicizzati dicendo che acquistare queste edizioni speciali e' un po' come entrare in un negozio negli anni '60 per acquistare un AC30 o un AC15. Forse sarebbe sperare un po' troppo, ma sicuramente si tratta di due belle repliche. Peccato solo per il costo, per me assolutamente irraggiungibile in questo momento. Ma un pensiero ce l'ho fatto, prima di essere fulminato da uno sguardo di mia moglie.... ;)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 13/07/2017 ore 15:29:13
Ma perchè quanto costano?
Rispondi
di Pippo [user #1206] - commento del 13/07/2017 ore 16:04:21
Sembrerebbe oltre 4000 euro per l'AC30.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali utente non più registrato - commento del 13/07/2017 ore 16:14:29
vai al link
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 13/07/2017 ore 18:16:1
Aggiungo anche che la tiratura e' con il contagocce e non credo se ne vedranno molti nei negozi. Alcuni negozi americani li avevano in pre-ordine da Febbraio addirittura.
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 13/07/2017 ore 15:44:30
La mia esperienza con l'Ac30 Top Boost anni 60 non è stata del tutto felice. Il suono che dire, meraviglioso...ma un volume che dire mostruoso è ancora troppo poco. Un ampli ingestibile, per me.
Ció non toglie che il suono fosse davvero bello e probabilmente queste repliche lo emuleranno. Ma se si cerca flessibilità credo bisogna guardare altrove.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 13/07/2017 ore 17:10:03
tanti passi avanti e ancora di più passi indietro... noi chitarristi elettrici siamo più nostalgici di un suonatore di clavicembalo
Rispondi
di Kibb [user #19804] - commento del 13/07/2017 ore 18:45:2
belli come le riedizioni dei marshall handwired rendono il salotto molto cool.. se li vuoi anche suonare ai volumi che meritano meglio che ti prendi un bunker insonorizzato
Rispondi
di dodomoon [user #2184] - commento del 14/07/2017 ore 10:23:42
ma dai, sono solo 30 watt ;-)
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/07/2017 ore 11:16:43
Con la stessa cifra forse ne trovi uno originale degli anni '60...
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/07/2017 ore 11:18:
rettifico..... anche per molto meno....
Rispondi
di zabu [user #2321] - commento del 14/07/2017 ore 16:32:32
Per trovare si trovano su quelle cifre, pero' in termini di affidabilità un ampli nuovo da altre garanzie rispetto ad uno con 50 anni sulle spalle. Non so ad avere la disponibilità economica quale sceglierei tra le due opzioni, ovvero se prediligerei l'aspetto storico di un ampli originale o l'affidabilità del nuovo.
Rispondi
di Dinamite bla [user #35249] - commento del 14/07/2017 ore 16:36:06
Io ho un bravissimo e onesto tecnico che mi ha sistemato ampli datati permettendomi di usarli senza problemi di affidabilità... quindi per me la risposta è facile.

Ma se non dovessi averlo, certo..capisco il dilemma...!
Rispondi
di SysOper [user #10963] - commento del 14/07/2017 ore 18:20:27
Potrei comprarlo. Il suo profilo per kpa, appena sarà disponibile.
Rispondi
di bettow [user #30179] - commento del 15/07/2017 ore 00:38:34
Condivido, sembra che il mondo della chitarra sia fermo agli anni 50/60; mi vien da sorridere che nelle "nuove" produzioni di chitarre e amplificatori vengano sempre più spesso riproposti modelli "vecchi"..
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Silverstone 30: recensita la prima bi-canale CostaLab
La Tele-style si fa baritona e Dean Zelinsky ne regala una
RV500: testato il super riverbero programmabile Boss
Il gran finale dell'Ibanez RG Tour
Nemphasis: il made in Italy nei negozi con Aramini
I più commentati
Guida all’acquisto: la scheda audio
PRS rinnova le SE per il 2018
Plugin Tutorial - Soundtoys Little Plate
Acoustic Experience: Collings e Lowden da MusicShow Milano a casa tua
Un'esplosione di musica ed eventi sul palco di SHG, Music Show Milano
I vostri articoli
Trasformare una chitarra in un tres cubano
Voglia di Stratocaster
Tre mesi con Helix LT
Avere o non avere il fuzz: la risposta è DOD Carcosa
Marshall 8240 Valvestate: l'amplificatore degli amici
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964