HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Keeley si colora di germanio d'annata
Keeley si colora di germanio d'annata
di [user #116] - pubblicato il

Un transistor Mullard OC75 d'epoca colora e ammorbidisce il Compressor Pro e il Dark Side ispirato a David Gilmour, ma solo per un'edizione limitata.
Il germanio è un chiodo fisso per molti appassionati di sonorità vintage. I pedali basati su questo tipo di semiconduttori vantano spesso un calore caratteristico, con una punta di saturazione musicale e una risposta morbida che, da sola, fa brillare gli occhi a innumerevoli amanti di fuzz e overdrive. Robert Keeley ha già dimostrato in più occasioni di avere un debole per i transistor al germanio, e solo pochi mesi fa ha messo le mani su uno stock di componenti NOS tramutati in men che non si dica nel Tesla MKIII, fuzz ispirato ai Tone Bender anni '70 presentato di recente in un'esclusiva edizione limitata.
Ora Keeley si è accaparrato una buona selezione di Mullard OC75, e fa il bis con i classici Compressor Pro e Dark Side.

Keeley si colora di germanio d'annata

Il Dark Side è una piattaforma multieffetto dedicata al suono di David Gilmour, che punta a replicare inglobando un fuzz, un delay in stile nastro, un phaser-univibe e un flanger-rotary. Presentato nell'autunno del 2016, lo abbiamo già affrontato in questo articolo.

Il Compressor Pro è invece l'evoluzione del tradizionale compressore Keeley, con controlli dettagliati e qualità da studio per agire nel dettaglio su qualunque aspetto del segnale. Completo di una serie di LED per monitorare l'azione del circuito sul proprio suono, regola la soglia, la Ratio, l'attacco, il tempo di release il guadagno generale. Un selettore consente di impostare anche la rapidità con cui la curva di attack e release ha luogo, e una seconda levetta consente di regolarla in automatico in base al livello del segnale. Anche al Compressor Pro abbiamo dedicato un articolo, quando è stato introdotto nel 2015.

Keeley si colora di germanio d'annata

Per le nuove edizioni limitate, Keeley rispolvera i progetti dei due pedali e aggiunge un transistor al germanio allo stadio d'uscita. Impostato con un guadagno di una volta e mezzo rispetto al segnale impartitogli, il circuito promette di introdurre una leggera saturazione che sporca e arrotonda in particolare gli acuti, ingrossando il suono e donando a entrambi i pedali un'impronta più retrò e organica.

Il Dark Side, visibile sul sito ufficiale a questo link, acquista quindi una saturazione più morbida, meno a fuoco.



Spiegato nel dettaglio sul sito a questo indirizzo, il Compressor Pro invece rinuncia alle armoniche cristalline dovute alla sua originaria progettazione dal taglio profondamente hi-fi.



Disegnati per aggiungere sfumature a due pedali già largamente apprezzati dai fan, il Germanium Dark Side e il Germanium Compressor Pro sono rivolti ai veri geek del suono. Nati da una fortunata serie di transistor d'epoca, sono stati prodotti in una partita iniziale di soli 25 pezzi per modello, già esauriti. Vi consigliamo comunque di tenere d'occhio il sito Keeley Electronics, perché pare non sarà la sola ondata.
compressor pro dark side effetti e processori keeley
Link utili
Keeley Tesla MKIII su Accordo
Keeley Dark Side su Accordo
Keeley Compressor Pro su Accordo
Keeley Germanium Dark Side
Keeley Germanium Compressor Pro
Altro da leggere
Pubblicità
EHX fonde Crayon e Hot Tubes nell'Hot Wax...
MXR festeggia Hendrix con effetti e...
Cocked & Fearless: Daredevil fonde...
Il boost dei Meshuggah cambia anche canale...
Pubblicità
Commenti
di Kibb [user #19804] - commento del 31/07/2017 ore 13:19:44
bello
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Elvis: un grandissimo chitarrista che non sapeva suonare
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Dentro l’OUT Side Studio: pedali e pedaliere
Wheely Guitars: alta liuteria in sedia a rotelle
MXR festeggia Hendrix con effetti e accessori Summer Edition
I più commentati
Elvis: un grandissimo chitarrista che non sapeva suonare
A&R e case discografiche: il complesso lavoro dell'Artist & Repertoire
Fender torna agli anni '50 tra P90 e hardware dorato
Dentro l’OUT Side Studio: pedali e pedaliere
Wheely Guitars: alta liuteria in sedia a rotelle
I vostri articoli
Se tutti suonassero l'ukulele...
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Harley Benton TE-70 Rosewood Deluxe: Telecaster a portata di tutti
La breve storia di Valco: 1942 - 1968
Thinline di recupero homemade al 100%
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964