HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
È morto Guido Elmi: aveva lanciato Vasco Rossi
È morto Guido Elmi: aveva lanciato Vasco Rossi
di [user #116] - pubblicato il

In arte Steve Rogers, muore a 68 anni Guido Elmi, storico produttore e arrangiatore di Vasco Rossi. Il Blasco annuncia su Facebook: "era molto stanco".
Il nome di Guido Elmi è un'istituzione nel panorama discografico italiano. Dietro la firma di Steve Rogers, negli anni '80 ha contribuito a generare il fenomeno di Vasco Rossi, per il quale era produttore, arrangiatore e amico.
Guido è morto oggi, 31 luglio 2017, per cause naturali all'età di 68 anni. Lo staff ha poi spiegato: "è stato molto malato un anno fa, ma poi era migliorato, forse si è trattato di una recrudescenza improvvisa della malattia".

Stretto collaboratore fin dagli esordi e legato anche da una forte amicizia, Vasco Rossi gli dà il suo addio su Facebook: "Guido se n'è andato improvvisamente... era molto stanco. Io sono molto triste. Una consolazione è che ha fatto in tempo a partecipare, vivere e vedere la grande festa di Modena Park! Wiva Guido!".

È morto Guido Elmi: aveva lanciato Vasco Rossi
guido elmi vasco rossi
Link utili

Altro da leggere
Pubblicità
Aramini dal palco di Vasco Rossi...
Maurizio Solieri: al grosso pubblico la...
Stef Burns e le chitarre in "Anima Fragile"...
Simone Sello racconta come si lavora con...
Pubblicità
Commenti
di Sykk [user #21196] - commento del 01/08/2017 ore 08:02:32
Un grande, una delle tante persone a cui Vasco deve parte del suo successo, per capire meglio che tipo di persona era consiglio la visione del video linkato qui sotto, in cui era ospite di Red Ronnie per presentare il suo primo disco (meglio tardi che mai) uscito un anno fa.

vai al link
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 01/08/2017 ore 08:27:43
Mi spiace tanto, credo che abbia avuto una parte grandissima nel costruire il successo di Vasco.
Me lo ero incontrato qualche mese fa in giro per Bologna...
Rispondi
di ADayDrive [user #12502] - commento del 01/08/2017 ore 15:12:00
Nonostante non apprezzi più di tanto Vasco, gli Stadio ed in generale la musica di quegli anni mi riconosco nella loro emilianità, in quell'estetica tamarra (il termine filologicamente corretto é "maraglia") di provincia, nella rassegnazione di generazioni che avevano già capito che l'energia positiva del dopoguerra si era esaurita e che più nulla sarebbe migliorato in un paese dove la promozione sociale già era retaggio esclusivo di furfanti e lacchè.
D'altronde, sebbene ferrarese e di una generazione posteriore, anch'io a vent'anni dalle campagne andai a studiare in città...
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Curiosità
Così nascono le chitarre Martin
Ola Englund molla Washburn per un ottimo motivo
Il più grande insegnamento di Rudy Rotta
Beatles: gli insospettabili Stratocaster Hero
Dischi e recensioni
A&R e case discografiche: il complesso lavoro dell'Artist & Repertoire
Angolo DIY
Thinline di recupero homemade al 100%
Trasformare la chitarra in una lap steel
Una Esquire Custom da palude
Interviste
Osvaldo Di Dio: nel blues anche un errore può essere bello
Jeff Loomis: Jason Becker e il suo vibrato
Kenny Wayne Shepherd: "E' il momento del blues. Basta musica usa e getta"
In studio con i Super Sonic Blues Machine
Ibanez RG: diversa da tutte le altre
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964