HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Kemper o no?
di [user #47138] - pubblicato il (Modificato) 

Ciao a tutti,
 
Vi seguo da molto tempo ma non mi sono mai iscritto come utente.
 
 Approfitto della mia fresca iscrizione per chiedervi un consiglio sul famigerato Kemper poiché sono in procinto di vendere il mio amato rene sinistro per comperarlo. Premetto che non sono un filosofo della valvola, anzi ho praticamente sempre suonato con rack e processori (da buon rocker degli anni 90…). Tuttavia mi domando se valga la pena spendere tutti quei soldi.
Al momento per questioni di leggerezza e praticità utilizzo una GT-100 (di cui non sono mai stato pienamente soddisfatto) e un THR10C in casa per studiare (perfetto per quel che deve fare).
Ho sentito gente però tirare fuori dalla GT-100 dei suoni strepitosi, che io non sono mai riuscito nemmeno ad imitare, quindi la mia vera domanda è: La qualità del Kemper è tale per cui si riescono a trovare dei buoni suoni subito fuori dalla scatola o richiede come tutte le altre macchine grande impegno e dedizione? La differenza di prezzo garantisce anche facilità d’uso e immediata soddisfazione, o tempo 2 mesi sarò frustrato per aver comprato uno sfizio che non riesco ad utilizzare appieno?
Considerate che il mio orientamento musicale ora si è spostato dall’”hi-gain che non è mai abbastanza” al crunch dell’ampli da Boutique, e dalla “botta” al “tocco”.
 
Vi ringrazio in anticipo per i vostri preziosi consigli.
 
Ciao
 
Gasto
 
Commenti
di coprofilo [user #593] - commento del 11/08/2017 ore 17:27:26
Un amico ha la versione "grossa" del THR, quella a due canali (100w??) e suona bene, mi sembra molto immediata come utilizzo, potresti rimpiazzare il piccolino col fratellone. Tanto le possibilità sono le stesse, è più potente ma essendo a transistor dovrebbe rendere bene anche a bassi volumi. Il kemper suona molto bene ma è meno immediato, ci sono tantissime variabili, il rischio può essere quello di perdere tanto tempo a spippolare e poco a suonare; ci sarà però qualcuno che lo usa abitualmente che ti saprà consigliare meglio del sottoscritto.
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 14/08/2017 ore 10:46:17
Ci avevo pensato ! il mio maestro di chitarra è endorser Yamaha, ed è stato proprio lui a consigliarmi il THR10, mentre quando gli ho parlato del THR100 l'ho visto un po` freddino. Poco dopo aveva il Kemper in studio...
Credo che il kemper dia più flessibilità e avrei anche gli effetti integrati...
Rispondi
di Stewe15 [user #39871] - commento del 11/08/2017 ore 17:35:58
Il Kemper, insieme all'helix, è l'apparecchio che riesce a campionare al meglio i suoni e quindi a farli sembrare più fedeli all'originale. Io non ce l'ho, ma ne ho sentito parlare davvero tanto bene come qualità sonora. Tuttavia se ti aspetti che sia una cosa facile da usare, allora te lo sconsiglio poiché ho sentito che per impararlo ad usare ci si mette almeno 3 mesi. Inoltre non funziona come le simulazioni normali di ampli, pedalini ecc, ma funziona con profilazioni che, se hai la strumentazione adeguata, puoi farle tu, altrimenti bisogna scaricarsi/comprarsi quelle fatte da altre persone.
Se vuoi una cosa più intuitiva prova con l'helix.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 11/08/2017 ore 23:45:31
Prima di scrivere robe così,bisognerebbe fare un esame di coscienza e poi abbozzare ;-)
Rispondi
di Stewe15 [user #39871] - commento del 12/08/2017 ore 11:31:00
Perché? E' così facile da usare il kemper? :)
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 12/08/2017 ore 17:03:5
Il problema è un altro,tu dichiari di non avere ne il Kemper,nè l'Helix,non li hai mai provati,probabilmente,anzi sicuramente non li hai neppure mai visti fisicamente...però "hai sentito dire che...." capisci? Inoltre ti metto al corrente che l'Helix "non campiona assolutamente nulla" non credo serva aggiungere altro :-)
Per la cronaca io li ho provati entrambi,ma una prova di mezz'ora in negozio non mi permette assolutamente di dare consigli o indirizzare qualcuno su scelte da fare, in merito.
Rispondi
di Stewe15 [user #39871] - commento del 12/08/2017 ore 17:51:40
1) Visto che maggior parte dei post hanno pochi commenti, ho deciso di scrivere lo steso. Visto che ne ho sentito parlare molto e conosco a grandi linee il funzionamento, penso di poter rispondere ad alcuni punti del post (es. la facilità d'uso) Proprio perché non ne posseggo nessuno dei due, ho scritto all'inizio che non li possedevo per far capire che il mio commento va preso con le pinze.
2) Quando ho detto: "Il Kemper, insieme all'helix, è l'apparecchio che riesce a campionare al meglio i suoni" intendevo che, come maggior parte dei processori di segnale digitali, non creano dal nulla i suoni in quanto sono simulazioni di effetti/ampli ecc... e in quanto tali vanno campionati. L'unica differenza è che con il kemper li puoi campionare tu, mentre con l'helix li ha già campionati chi ha fatto la pedaliera (poi mi sembra che da pc se ne possono scaricare altri oppure aggiornamenti del software).
3) Io penso che se una persona chiede delle cose in un post, più risposte hai e meglio riesce a prendere una decisione. Se poi ho offeso qualcuno, se ho offeso l'entità del Kemper o chi la venera, chiedo scusa e la prossima volta starò zitto. ;)
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 12/08/2017 ore 18:11:39
Una precisazione,il kemper non campiona ma profila fisicamente l'ampli ed il suo comportamento, anzi non solo l'ampli.
Secondo me è interessante vedere i video di spiegazioni di Varini per capire bene come funziona la cosa, in uno ha detto che per fare 8 suoni ci ha messo 3 giorni!
Questo non per dire che la macchina è complicata, ma solo che il sistema è complesso e per rendere al meglio ha bisogno di essere utilizzato nel modo più completo possibile, per questo per chi cerca qualcosa di plug and play non penso sia la soluzione migliore.
Rispondi
di Stewe15 [user #39871] - commento del 12/08/2017 ore 18:49:24
Grazie per la precisazione, comunque sono d'accordissimo :)
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 12/08/2017 ore 19:20:03
Solo per precisare che il campionamento è una cosa diversa. Quelle di Kemper ed Helix sono profilazioni che riguardano equalizzazione e dinamica. Ti confondi con i sintetizzatori che usano suoni campionati. Ciao
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 13/08/2017 ore 16:27:52
No non hai offeso nessuno,che c'entra? :-) Ho solo detto che per poter dare consigli su macchine tanto complesse,bisogna conoscerle bene,punto.Da quello che scrivi emerge ancora di più che non hai proprio idea di cosa siano e cosa possono o non possono fare,tutto qui.
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 11/08/2017 ore 17:41:03
Chiamalo sfizio ;)
Ho avuto la GT-100 e funzionava a dovere, confesso solo dopo un paio di mesi, ma da quando ho una Zoom GT9.2tt coi suoi tre pedali e le due valvole sento di non aver bisogno più di nulla, pur se antecedente alla GT, l'aggancio dappertutto, poi sicuramente a chissà quanti sarà andata di traverso.
Prevedo da quel che racconti che il Kemper farà la stessa fine, se bastassero migliaia di euri a sopperire a tutte le esigenze allora meglio cambiar passione.
Chi ce l'ha ti dirà che è fantastico, ineguagliabile...niente da eccepire per carità, e ci credo, con quello svenamento!
Non ne sono un detrattore perché poco lo conosco e non parlo così certo per invidia di "chi se lo può permettere" perché preferisco destinare altrove certe risorse, ma penso che le multieffetti hanno bisogno solo di molto tempo per tirarci fuori quel che ti serve, ma non tutto insieme notte e giorno perdendoci la salute, è suonandoci con gli anni che le conosci a fondo, poi casomai passano di moda... ma solo di moda.
In ogni caso buon acquisto ;)
Rispondi
di KJ Midway [user #10754] - commento del 11/08/2017 ore 18:24:40
A mio avviso si sta chiedendo al kemper di fare quello per cui non è stato inventato, il multieffetto/simulatore di ampli.
Capiamoci fa anche questo "accontentandosi" con quello che ha a bordo o con profili gratuiti o a pagamento, riguardo a questi gente che lo usa regolarmente in studio mi dice che di eccellenti ce ne sono ma bisogna cercarli bene.
Detto questo il kemper restituisce un suono, quello profilato e poi rifinito, simulando al meglio il riferimento fisico, il sistema può andare benissimo se uno vuole portarsi dietro i propri suoni tipo Varini, o usarlo in studio, conta che per un utilizzo live c'è da considerare una adeguata cassa attiva e mica tutte vanno bene.
Per come l'ho visto usare io se uno cerca il modo per costruirsi in maniera digitale una catena ampli effetti cassa, forse con altri prodotti ha risultati più immediati, parlo di helix ed axefx.
In ogni caso il kemper è una macchina fichissima e potenzialmente complicata.
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 11/08/2017 ore 23:12:57
Ciao,
lo uso da parecchio, in casa preciso. Qualità senza compromessi, non sono sponsor o endorser di Kemper quindi se lo prendi o no non me ne può interessare di meno. Dico solo questo: ha già precaricati una montagna di profili gratis pazzeschi e più di 10.000 li trovi sempre free sul software di gestione della macchina. Ho letto sopra che ci vogliono mesi per imparare a gestirlo. Ti dico che se cominci la mattina a sera sei già padrone di tutto quello che serve per sfruttare le sue capacità. Di una sola cosa hai bisogno: una o meglio ancora due casse decenti per ascoltarlo. Che siano attive o passive dipende dal tipo di Kemper acquistato. Per il resto attualmente questo prodotto è al vertice della sua categoria, come tutte le cose digitali non è immediato ma sicuramente alla portata di tutti.
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 16/08/2017 ore 08:53:53
Ciao, in casa uerei le KRK RP5 Rockit G3, pensi siano sufficienti, o devo mettere in conto una DXR 10 già da subito? Tu cosa usi in casa? e live?
Rispondi
di alexus77 [user #3871] - commento del 12/08/2017 ore 07:33:35
---Considerate che il mio orientamento musicale ora si è spostato dall’”hi-gain che non è mai abbastanza” al crunch dell’ampli da Boutique, e dalla “botta” al “tocco”.---

La chiusura contraddice tutto quello che hai scritto prima... e infatti fino a quel punto avrei anche detto, allora vai di Kemper... ma se vuoi suoni boutique e tocco, e' la scelta sbagliata. Visto che hai somme da spendere, fatti un buon valvolare, e vai di pedali. Poco ma buono e' il mantra, e per me il risultato sarà migliore.

Sto suonando molto con un Kemper ed un Eleven Rack dell'altro chitarrista della mia band... e niente, alla fine un buon valvolare se li mangia. Il mio consiglio, visto che il budget non sembra mancarti: vai a provare un Friedman, tipo uno Smallbox 50, e poi vedi se ti piace di più rispetto al Kemper.
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 14/08/2017 ore 10:20:36
Sono convinto anch'io che non ci sia nulla di meglio dell'originale, delle valvole e dei pedalini analogici.
Ma ho anche bisogno di flessibilità e di poter suonare in casa. Il Kemper mi pare riesca a simulare molto la dinamica di un valvolare (non parlo del suono a cui anche gli altri si avvicinano molto) ma proprio della risposta dinamica...
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 14/08/2017 ore 22:40:16
Guarda che anche Helix lo fa.
La capacità unica del Kemper è quella di fare una specie di fotografia sonora di un amplificatore +cassa ed è brevettato.
La cosa che non ho ancora capito bene è che essendo una foto servono più foto dello stesso ampli.
Cioè una clean una crunch una lead dello stesso ampli.
Helix e fractal funzionano come ampli veri cioè piazzi il blocco dell' ampli e regolando il volume della chitarra o regolando il gain il suono si pulisce o si distorce come nell' ampli vero e ovviamente anche a seconda della pennata.
Vai dal clean al massimo sempre con lo stesso blocco e la stessa patch.
Vista la differenza notevole di prezzo vale pena provare Helix ma anche eleven e anche bias head che mi dicono sia molto interessante
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 15/08/2017 ore 09:22:41
Credo che Helix Kemper e Axe siano tutte macchine molto valide. l'axe è fuori budget, ma l'Helix se riesco lo provo molto volentieri. Anche i suoni dell'amplifire 12 non mi dispiacciono.
Per quanto riguarda il Kemper, ti confermo che nei profili di un ampli specifico, trovi diverse "fotografie" a diversi valori di gain ad esempio. Il kemper ha una manopola di "gain" che però agisce attraverso un algoritmo che seppure ben fatto puo' non riprodurre al 100% la realtà. Ecco perchè profili professionali sono fatti con diversi livelli di gain, eq, cn differenti posizioni del microfono, etc. Che differenza c'è tra Helix e Helix Lt?
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 15/08/2017 ore 09:59:31
Come cervello niente; sono identici stesse possibilità.
Ci sono diversità hardware, nell'LT non ci sono i display su ogni footswitch (ma c'è una modalità nello schermo principale) non c'è l'ingresso per il microfono e ci sono meno send e return e lo chassis è più leggero non c'è il connettore SPDIF.
Cmq entrambi fanno da scheda audio USB 8 in 8 out e puoi fare reamping.
Ha delle capacità e flessibilità di routing che altri non hanno e sono la sua forza.
Inoltre ha un interfaccia molto intuitivo e puoi fare tutto senza pc ma cmq c'è anche l'editor.
Puoi caricare IRs di casse che puoi trovare sul web con estensione .wav e secondo me suona meglio io lo uso srmpre con le IRs però è un opinione tanti lo usano con le casse standard e si trovano benissimo.
Helix (sia full che lt) può comandare il cambio di canale della testata.
Puoi anche usarlo con il basso (ci sono ampli per basso) e collegare contemporaneamente e suonare chitarra e basso o una tastiera usando i return come ingressi sennò i send e return servono per mettere i tuoi effetti a cui non puoi rinunciare, ecc. ecc. Fa talmente tante cose che dirle tutte è lunga
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 12/08/2017 ore 08:40:46
Il kemper ha solo un difetto è molto costoso.
Come tutte le macchine del genere per poter suonare dal vivo ha bisogno della sua pedaliera e di una cassa.
Quindi credo siamo intorno ai 2.500 o 2.800 euro.
Con Helix che non è la stessa cosa però lo scopo è lo stesso e la qualità sempre elevata spenderesti molto meno nel caso della Helix LT 1.300 1.600 euro per poter suonare dal vivo.
Secondo me è un argomento che merita una riflessione.
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 14/08/2017 ore 10:37:18
Si hai ragione io ho budgettato 1700€ per la versione un-powered 500€ per il remote. Nel 80% dei casi potrei usare le spie sul palco (ma questo lo fai anche con Helix). Valuterò poi se necessaria una DXR10. In casa userei i monitor. Purtroppo l'Helix non l'ho mai provato, il Kemper si e mi è piaciuto molto per il fatto di riuscire a riprodurre il carattere di un valvolare non solo il suono. non so come spiegare questa "sensazione"...
Rispondi
di E! [user #6395] - commento del 12/08/2017 ore 16:27:12
Per un certo periodo meditavo di vendere il mio Fender per prendere il Kemper.
Poi mi sono reso conto che, nei canali youtube in cui erano presenti prove del Kemper, cercavo sempre lo stesso tipo di suono: un Vox sul filo dell'overdrive, da comandare con le dita.

Allora ho deciso di risparmiare e prendere direttamente un Vox, e sono contentissimo della scelta.
Per quanto il Kemper sia ottimo (ed è ottimo) in registrazione e su un palco, a un metro preferisco un valvolare.

Non capisco tutta questa fissa della versatilità; chi, dei grandi musicisti che conosciamo, usa nello stesso concerto 13 amplificatori diversi?
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456] - commento del 13/08/2017 ore 17:31:52
Però potresti avere bisogno di amplificatori diversi in contesti diversi.
Molti chitarristi, anche non grandi (ma capaci) suonano in più di un gruppo.
In tal caso il kemper (o un suo concorrente) potrebbe rivelarsi come soluzione da valutare, rispetto ad uno o più valvolari.

Il mio mentore chitarristico (che non ha il kemper), suona: in un gruppo che fa cover (dai beatles a van halen), in un progetto rock strumentale, in un duo hardcore con un batterista, e con una brava cantante fa anche serate voce + 12 corde. E suona anche il violino in una folk band. Queste le situazioni più o meno stabili.
In casi del genere mi sembra una ottima soluzione: Ma il mio mentore stesso è la prova provata che si può farne a meno.

Torno a me: io suono in camera, con le cuffie. Non avrebbe senso quella spesa per me. Ma mi piacerebbe assai
Rispondi
di marshall87 [user #12850] - commento del 13/08/2017 ore 17:52:26
Se noi chitarristi comprassimo solamente quello che ci serve metà aziende di pedali ampli e chitarre avrebbero già fallito. Per assurdo il Kemper usato in cuffia o in delle casse monitor è dove veramente fa la differenza. Io in live preferisco ancora un bell'ampli vero, a meno di non suonare in palchi grossi dove ti puoi sentire solo da casse spia o da in-ear.
Rispondi
di MojoKingBee [user #39456] - commento del 13/08/2017 ore 18:29:32
e non lo so? non so fare a suonare ma ho 7 chitarre, per non parlare del resto. e suono solo per me :).

e al kemper ci penso, eh!
non mi aizzareh!
Rispondi
di E! [user #6395] - commento del 14/08/2017 ore 18:06:30
Si, è capitato anche a me di avere tante situazioni musicali, anche se erano meno eterogenee rispetto a quelle che citi tu.

Il Kemper ha un'indubbia utilità in una situazione "lavorativa". Io mi riferivo a situazioni che, paradossalmente, stanno "sopra e sotto" alla questione turnismo; il ragazzo che suona in camera o ha un paio di gruppi non necessita di un Kemper, come l'artista che ha un suo sound ben riconoscibile e non deve "spezzettarsi" in diverse situazioni.

E' chiaro che come attrezzo da lavoro è una manna.
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 14/08/2017 ore 10:28:37
Ciao il mio caso è un po' particolare: suono in una jazz big band (prevalentemente) e in un gruppo di cover rock, ogni tanto collaboro con amici che fanno metal e mi piace suonare e studiare blues. Purtroppo non ho un'ìdentità chitarristica ben definita..credo sia colpa del mio segno zodiacale...
Forse fa tutto parte di una maturazione musicale, ma al momento ho bisogno di poter scegliere tra diversi "caratteri"...(mi ripeto: nulla è meglio della valvola originale, ma devo fare un compromesso!)
Rispondi
di Gasto [user #47138] - commento del 14/08/2017 ore 10:12:14
Grazie mille per tutti i preziosi consigli!

Credo che, come si capisce dal post, ho già deciso di tirare il grilletto, da diversi mesi sto vendendo tutta la mia strumentazione per comperarlo. E anche così dovrò aggiungerci qualcosa. Quindi non è proprio uno sfizio…

Certo, la soluzione migliore è sempre la valvola e il suono originale. Per quanto Kemper, Helix o AxeFX possono essere bravi a emulare/simulare/profilare, non sarà mai come suonare l’originale. Mai.

Un ampli valvolare però ha anche dei limiti: il peso, le valvole, e per suonarlo in casa dovrei comperare un Torpedo Cab o simile. E avrei un solo suono/carattere, malissimo per uno che non sa ancora cosa vuole dalla vita!! 

Con un multieffetto come i sopracitati ho la flessibilità e varietà di suoni che mi serve (a scapito del suono perfetto e del calore della valvola, probabilmente).

Il mio maestro di chitarra lo usa e ci tira fuori dei gran suoni, ma questo è proprio il mio cruccio! Lui riesce a tirare fuori suoni strepitosi anche da una scatola di scarpe, io no!

Credo che l’unica soluzione sia sbatterci la faccia, e vedere se si rivelerà una copia più costosa di un GT-100 da cui non riuscirò a tirare fuori quello che voglio….
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 16/08/2017 ore 11:04:14
Ciao, io uso delle Yamaha adesso non ricordo bene il modello penso con un cono da 8 forse ma mi avevano consigliato anche le Krk che hai citato. In genere penso che bisogna ahimè prevedere un 4/500 € di spesa per una coppia di diffusori decenti. Considera che è una cifra quasi da entry level per queste casse. Live niente perché suono solo in casa ! Sai penso che in realtà spendere qualcosa in più per chi si diverte da solo non sia un paradosso se puoi permettertelo ovviamente; è proprio dal vivo che tante sfumature alla fine non si colgono. Chiaro, se sei un professionista hai bisogno di tante situazioni ma pensando per esempio a cover band o a gruppi che vogliono proporre materiale proprio a quel punto sarebbe auspicabile concentrarsi su un suono specifico quindi amplificatore fisico e pedali . Saluti
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





Le vostre esibizioni
Happy 2017!!
Rockabye!!...anche se non molto rock... :)
I'm On Fire
Capriccio n. 20 con GKG R36
Breve impro su "How Insensitive"...
di luvi
I vostri articoli
Fender Mustang GT 100: prova su strada
Il silenzio in pedaliera
Se tutti suonassero l'ukulele...
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Harley Benton TE-70 Rosewood Deluxe: Telecaster a portata di tutti
I compleanni di oggi
SGiorgio
lbaccarini
richie1982
thermochina
ritmoschool
crazydrummer
jonnybegood
Alo_90
teomao
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964