HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Cosa si può acquistare in Inghilterra?
di [user #39846] - pubblicato il  

Ho letto qualche post su cosa è possibile acquistare negli USA ma nulla sull'Inghilterra. Non credo ci siano grandi differenze con il nostro mercato, ma se qualcuno ha dei suggerimenti per acquisti si faccia avanti, in questo momento ho una persona di famiglia sull'isola e vorrei utilizzarla.
Dello stesso autore
Tra delay e riverbero ... aiutino...
Quando lo spirito supera lo strumento...
Interessante video sull'influenza del...
Tutorial - Come aggiungere una valvola...
Una valvola ECC82 per potenziare il Tube...
Dumble 124, primo test. Sii Puoo Fare!!!...
Commenti
di Sykk [user #21196] - commento del 12/08/2017 ore 12:54:4
Forse i brand inglesi costano qualcosa in meno, ma non credo più di tanto... e poi mi viene in mente solo Vox.
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646] - commento del 12/08/2017 ore 15:30:41
...e poi la spedizione da UK costa talmente poco che non ha senso sbattersi in altro modo...
Rispondi
di JFP73 [user #29480] - commento del 12/08/2017 ore 18:56:38
Sono tornato da pochi giorni da New York, onestamente il guitar center non mi è sembrato niente di che sia quanto a prezzi che ad assortimento (io sono mancino). Se vado a Bologna da Tomassone sto meglio
Rispondi
di Baden [user #39846] - commento del 12/08/2017 ore 21:16:08
Lo sospettavo, grazie comunque. Ah, la globalizzazione, una volta quando portavi il vinile acquistato a Londra eri il numero uno.
Rispondi
di chikensteven [user #45729] - commento del 13/08/2017 ore 11:01:09
COSA DI SICURO NON SI PUò COMPRARE IN INGHILTERRA? SICURAMENTE CORDE PER CHITARRA ELETTRICA!:)
ottobre 1998, la mia prima volta a Londra. entrai in un negozio di S.m., chiesi al negoziante una marca buona di corde per elettrica made in U.K. (perche volevo provare qualcosa che in Italia non avrei trovato) lui mi disse che le corde migliori che aveva erano tutte made in U.S.A., allora cercai di fargli capire che volevo portarmi in Italia qualcosa di inglese sia da provare sia come ricordo, ma lui insistette a dirmi che le corde migliori venivano dall’america.
rassegnato allora per non uscire a mani vuote gli chiesi quale fossero per lui le migliori, a quel punto tirò fuori le + classicissime corde che potevo trovare ovunque in Italia, poi mi disse: queste per me sono le migliori! erano le solite XL della D’ADDARIO!;)
Rispondi
di Baden [user #39846] - commento del 13/08/2017 ore 15:53:38
Chissà, magari l'aria di Londra crea un'ossidazione particolare alle corde.
Rispondi
di chikensteven [user #45729] - commento del 13/08/2017 ore 17:59:46
sarà... ma secondo me era la testa del tipo ossidata;)
Rispondi
di Pietro utente non più registrato - commento del 14/08/2017 ore 11:46:41
Se sai dove andare,trovi usati pazzeschi.
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive
Ricky Portera e l'assolo de "L'Ultima Luna" di Dalla
Sul palco con Max Rosati
Ralph Salati: pennata alternata medicina per il ritmo
Cort fonde due miti vintage nella Sunset TC
I vostri articoli
Zoom Guitar Lab 3.0: arriva l'editor
Di Pinto Galaxie IV: brillantini, modding e switch sbagliati
Customizzazione di un VHT Special 6 Ultra
Cosa determina davvero il suono di un pickup
Valvole, transitor e modeling: a che punto siamo?
di kfd
I compleanni di oggi
andrea2305
paoloanessi
fedemiglio
teopic
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964